Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito!
Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 44
  1. #21
    Junior Member L'avatar di Edric
    Data Registrazione
    May 2016
    Messaggi
    406
    Uno dei migliori editoriali che ho letto quest'anno.

    Sarebbe da scolpire nel marmo, specie la parte sulle "bandiere".

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #22
    Junior Member L'avatar di -Lionard-
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    385
    Sono d'accordissimo con Criscitiello ma la macchina del fango non è ancora partita. Questo è solo un gustoso aperitivo. Aspettate di leggere cosa scriveranno durante la sessione di mercato di gennaio. Al primo nome che susciterà dubbi e perplessità tra i tifosi, le vedove del Condor inizieranno a ululare dalla disperazione e battendosi il petto ci ricorderanno che "Quando c'era lui...".

  4. #23
    Member L'avatar di hiei87
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Massa
    Messaggi
    4,840

    Criscitiello si fa perdonare i deliri su galliani dell'ultimo giorno di mercato. Quando vuole, anche lui dice cose oneste e sensate.
    Spero abbia ragione sopratutto su Mirabelli, perchè sinceramente è un nome che, quando è uscito, mi ha lasciato perplesso.

  5. #24
    OLD L'avatar di Coripra
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Località
    Milan
    Messaggi
    1,742
    Citazione Originariamente Scritto da -Lionard- Visualizza Messaggio
    Sono d'accordissimo con Criscitiello ma la macchina del fango non è ancora partita. Questo è solo un gustoso aperitivo. Aspettate di leggere cosa scriveranno durante la sessione di mercato di gennaio. Al primo nome che susciterà dubbi e perplessità tra i tifosi, le vedove del Condor inizieranno a ululare dalla disperazione e battendosi il petto ci ricorderanno che "Quando c'era lui...".
    non solo... se si spenderanno "solo" 50 o meno diranno che non ci sono i soldi promessi (e "magari" invece era che non c'erano i giocatori da comprare), se ne spenderanno 150 diranno che li hanno spesi male...

    ...alla prossima puntata...
    (sequitur)

  6. #25
    Senior Member L'avatar di Aragorn
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    7,504
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Riporto per sommi capi l'editoriale odierno di Criscitiello (si, proprio lui) che su TMW afferma concetti clamorosamente lucidi e condivisibili. Vi invito a leggere e commentare.

    "Innanzitutto la vecchia proprietà spera, com'è logico, che la nuova faccia peggio in modo tale da non offuscarla. D'altronde 30 anni non si cancellano con un colpo di spugna, in tutto questo tempo stringi rapporti con la stampa, banche, uomini del calcio, tifoseria organizzata. Ma Fassone sta facendo un lavoro importante. Quale? Piazza pulita.
    Questo è l'unico modo per fare il bene della società. E infatti, puntualmente, è partita la macchina del fango
    .
    Il Milan in mano agli interisti! Roba che manco all'asilo... i dirigenti, infatti, non hanno colori. Galliani era juventino ed ha fatto la storia del Milan. Se Fassone ha scelto Mirabelli è per un unico motivo: ha avuto le palle di scegliere un vero DS.
    Quelli che invece si erano proposti, o che avevano fatto chiamare da amici politici o imprenditori, ci sono rimasti male.
    Fassone, secondo noi, ha trovato la persona giusta per il mercato del Milan. Sapete perchè? Perché chi lo conosce sa che aveva fatto relazioni positive su Murillo e Brozovic, negativa su Kondogbia, aveva chiuso per Milik un anno fa e prima ancora Aubmeyang. In Brasile addirittura aveva fatto doppietta: Gabriel Jesus-Gabigol.
    Fassone questo non lo ha dimenticato e quando ha dovuto scegliere il DS lo ha fatto basandosi su questo, sulla meritocrazia. Dio esiste. Mirabelli ha fatto la sua gavetta, non ama apparire in pubblico, le foto che circolano in rete sono molto vecchie. Ogni anno va per due mesi in sud america e le partite vuole vederle sui campi, non si fa consigliare da procuratori o da amici. Ausilio sa di aver perso molto, ma per ora si appoggia con Kia.
    Quindi si, possiamo dire che Fassone è Marotta e Mirabelli è Paratici. Manca ancora un presidente come Agnelli e una bandiera alla Nedved. Ma la bandiera serve? Beh, se sono quelle di questi giorni, la risposta è no.
    E parlo di Albertini che posta fotine, e Costacurta e Ambrosini che preferiscono restare a Sky dove guadagnano bene e non hanno responsabilità o pressioni. Rimane Maldini che però sembra aver declinato. Prima il problema era Galliani, adesso invece? Forse manca la voglia di farsi il mazzo
    , se Maldini vuole la tavola è bella apparecchiata, ma forse lui non è la persona giusta. Anche perché un grande giocatore non è mai un grande dirigente. Nedved e Zanetti incidono pochissimo all'Inter e alla Juve.
    Come Del Piero, altra bandiera a chiacchiere che parla del Milan senza conoscerne nulla. La Juve lo ha segato perché per la società è stato soltanto un calciatore che cercava più soldi e quindi lo hanno spedito in Australia.
    Il tifoso deve capire che quasi mai quello che vede è reale. Molti calciatori si nascondono dietro la loro grandezza ma poi usano le società come bancomat."

  7. #26
    Junior Member L'avatar di Theochedeo
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    897
    Per quel che può valere poco fa ho sentito (per caso) lo streaming di un programma di premium sul loro sito sportmediaset. In collegamento c'era anche franco agl'ordini e prima di chiudere il suo collegamento ha VOLUTO FORZARE una battuta sempre riguardo alla questione interisti/fassone/nuova proprietà. UNO SCHIFO TOTALE.

  8. #27
    A me personalmente non frega niente delle bandiere in società. Io voglio che il Milan torni a fare il Milan, dettando legge in campionato e in Europa. C'è molto da ricostruire e, se ami il Milan, accetti anche ruoli di minore importanza e di fare la gavetta nel ruolo di dirigente. Ma queste "bandiere" amano le poltrone comode, la macchina già bella e pronta. Allora meglio ripartire senza bandiere.

  9. #28
    Senior Member L'avatar di MaggieCloun
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    24,575
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Riporto per sommi capi l'editoriale odierno di Criscitiello (si, proprio lui) che su TMW afferma concetti clamorosamente lucidi e condivisibili. Vi invito a leggere e commentare.

    "Innanzitutto la vecchia proprietà spera, com'è logico, che la nuova faccia peggio in modo tale da non offuscarla. D'altronde 30 anni non si cancellano con un colpo di spugna, in tutto questo tempo stringi rapporti con la stampa, banche, uomini del calcio, tifoseria organizzata. Ma Fassone sta facendo un lavoro importante. Quale? Piazza pulita.
    Questo è l'unico modo per fare il bene della società. E infatti, puntualmente, è partita la macchina del fango
    .
    Il Milan in mano agli interisti! Roba che manco all'asilo... i dirigenti, infatti, non hanno colori. Galliani era juventino ed ha fatto la storia del Milan. Se Fassone ha scelto Mirabelli è per un unico motivo: ha avuto le palle di scegliere un vero DS.
    Quelli che invece si erano proposti, o che avevano fatto chiamare da amici politici o imprenditori, ci sono rimasti male.
    Fassone, secondo noi, ha trovato la persona giusta per il mercato del Milan. Sapete perchè? Perché chi lo conosce sa che aveva fatto relazioni positive su Murillo e Brozovic, negativa su Kondogbia, aveva chiuso per Milik un anno fa e prima ancora Aubmeyang. In Brasile addirittura aveva fatto doppietta: Gabriel Jesus-Gabigol.
    Fassone questo non lo ha dimenticato e quando ha dovuto scegliere il DS lo ha fatto basandosi su questo, sulla meritocrazia. Dio esiste. Mirabelli ha fatto la sua gavetta, non ama apparire in pubblico, le foto che circolano in rete sono molto vecchie. Ogni anno va per due mesi in sud america e le partite vuole vederle sui campi, non si fa consigliare da procuratori o da amici. Ausilio sa di aver perso molto, ma per ora si appoggia con Kia.
    Quindi si, possiamo dire che Fassone è Marotta e Mirabelli è Paratici. Manca ancora un presidente come Agnelli e una bandiera alla Nedved. Ma la bandiera serve? Beh, se sono quelle di questi giorni, la risposta è no.
    E parlo di Albertini che posta fotine, e Costacurta e Ambrosini che preferiscono restare a Sky dove guadagnano bene e non hanno responsabilità o pressioni. Rimane Maldini che però sembra aver declinato. Prima il problema era Galliani, adesso invece? Forse manca la voglia di farsi il mazzo
    , se Maldini vuole la tavola è bella apparecchiata, ma forse lui non è la persona giusta. Anche perché un grande giocatore non è mai un grande dirigente. Nedved e Zanetti incidono pochissimo all'Inter e alla Juve.
    Come Del Piero, altra bandiera a chiacchiere che parla del Milan senza conoscerne nulla. La Juve lo ha segato perché per la società è stato soltanto un calciatore che cercava più soldi e quindi lo hanno spedito in Australia.
    Il tifoso deve capire che quasi mai quello che vede è reale. Molti calciatori si nascondono dietro la loro grandezza ma poi usano le società come bancomat."
    Ho sempre criticato CRiscitiello ma a sto giro quot in tutto alla grande, interessante pure il pezzo su Mirabelli io francamente non lo conoscevo ma dopo quello che ho letto soono fiduciosa, bella la stoccata su Del Piero poteva tranquillamente stare zitto, sono d'accordo pure sulla parte di Costacurta e co a parole sono bravi tutti ma poi quando c'è la possibilità di entrare in società scappano tutti perchè non hanno le ....
    Quando finirà tutto questo? cosa abbiamo fatto noi milanisti per meritarci tutto questo?VERGOGNA.

  10. #29
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Riporto per sommi capi l'editoriale odierno di Criscitiello (si, proprio lui) che su TMW afferma concetti clamorosamente lucidi e condivisibili. Vi invito a leggere e commentare.

    "Innanzitutto la vecchia proprietà spera, com'è logico, che la nuova faccia peggio in modo tale da non offuscarla. D'altronde 30 anni non si cancellano con un colpo di spugna, in tutto questo tempo stringi rapporti con la stampa, banche, uomini del calcio, tifoseria organizzata. Ma Fassone sta facendo un lavoro importante. Quale? Piazza pulita.
    Questo è l'unico modo per fare il bene della società. E infatti, puntualmente, è partita la macchina del fango
    .
    Il Milan in mano agli interisti! Roba che manco all'asilo... i dirigenti, infatti, non hanno colori. Galliani era juventino ed ha fatto la storia del Milan. Se Fassone ha scelto Mirabelli è per un unico motivo: ha avuto le palle di scegliere un vero DS.
    Quelli che invece si erano proposti, o che avevano fatto chiamare da amici politici o imprenditori, ci sono rimasti male.
    Fassone, secondo noi, ha trovato la persona giusta per il mercato del Milan. Sapete perchè? Perché chi lo conosce sa che aveva fatto relazioni positive su Murillo e Brozovic, negativa su Kondogbia, aveva chiuso per Milik un anno fa e prima ancora Aubmeyang. In Brasile addirittura aveva fatto doppietta: Gabriel Jesus-Gabigol.
    Fassone questo non lo ha dimenticato e quando ha dovuto scegliere il DS lo ha fatto basandosi su questo, sulla meritocrazia. Dio esiste. Mirabelli ha fatto la sua gavetta, non ama apparire in pubblico, le foto che circolano in rete sono molto vecchie. Ogni anno va per due mesi in sud america e le partite vuole vederle sui campi, non si fa consigliare da procuratori o da amici. Ausilio sa di aver perso molto, ma per ora si appoggia con Kia.
    Quindi si, possiamo dire che Fassone è Marotta e Mirabelli è Paratici. Manca ancora un presidente come Agnelli e una bandiera alla Nedved. Ma la bandiera serve? Beh, se sono quelle di questi giorni, la risposta è no.
    E parlo di Albertini che posta fotine, e Costacurta e Ambrosini che preferiscono restare a Sky dove guadagnano bene e non hanno responsabilità o pressioni. Rimane Maldini che però sembra aver declinato. Prima il problema era Galliani, adesso invece? Forse manca la voglia di farsi il mazzo
    , se Maldini vuole la tavola è bella apparecchiata, ma forse lui non è la persona giusta. Anche perché un grande giocatore non è mai un grande dirigente. Nedved e Zanetti incidono pochissimo all'Inter e alla Juve.
    Come Del Piero, altra bandiera a chiacchiere che parla del Milan senza conoscerne nulla. La Juve lo ha segato perché per la società è stato soltanto un calciatore che cercava più soldi e quindi lo hanno spedito in Australia.
    Il tifoso deve capire che quasi mai quello che vede è reale. Molti calciatori si nascondono dietro la loro grandezza ma poi usano le società come bancomat."
    Criscitiello vuole candidarsi come megafono di un Milan lontano dal duopolio Mediaset-Sky? Chissà, certo questa analisi è di rara acutezza e verosimiglianza. Per noi milanisti è il tempo della verità e dei fatti. Ce lo possiamo permettere, il denaro che ci finanzierà non proviene da alcuna parrocchia politica e finanziaria italiana. Quello che verrà, verrà per nostre capacità e non per grazia ricevuta. Avremo la grande stampa contro? Ci faremo trovare pronti a questo esaltante momento.

  11. #30
    OLD L'avatar di Coripra
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Località
    Milan
    Messaggi
    1,742
    Citazione Originariamente Scritto da beleno Visualizza Messaggio
    Mah, oramai il mondo del web è così. Si sparano iperboli, chi la pensa diversamente è un paria. Non conosco Criscitello. Spero per la sua credibilità che abbia informazione precise sulla mancanza di incisività di Nedved e Zanetti, le cui rispettive società saranno felicissime - immagino - di stipendiarli inutilmente. La parte sottolineata la trovo grottesca, addirittura "un grande giocatore non è mai un grande dirigente".
    A onor del vero, ho letto l'articolo integrale e Criscitiello scrive "Un grande dirigente non è quasi mai una vecchia bandiera. "
    E riguardo a Nedved e Zanetti. "Nedved alla Juve incide molto poco tra due colossi come Marotta e Paratici. Zanetti all'Inter idem."

    Del resto @Il Re dell'Est ha giustamente sintetizzato.

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.