Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 6 di 8 PrimaPrima ... 45678 UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 73

  1. #51
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Fiesso d'Artico (VE)
    Messaggi
    7,133
    Citazione Originariamente Scritto da prebozzio Visualizza Messaggio
    Il bullismo è un problema, esiste eccome.
    Vero.
    E allora?

    Quella che invoco è la coerenza. Il bullismo è un potenziale problema per i figli di coppie omosessuali? Vero. E la soluzione è quindi evitare la situazione?
    Ok. Allora, per coerenza, facciamo in modo di evitare anche le situazioni che oggi stimolano questi bulli.
    I bulli picchiano gli sfigati? Niente più sfigati al mondo, problema risolto.
    I bulli picchiano i disabili? Uccidiamo i disabili o rinchiudiamoli in scuole apposta per loro.
    I disabili picchiano i ciccioni? Diete e palestra, merendine vietate. Merendine fuorilegge.
    I bulli picchiano il figlio di un disoccupato? Diamo un lavoro al padre.
    Oppure, come ogni bambino o adolescente vittime dei bulli, lasciamo che i figli di coppie omosessuali se perseguitati trovino la loro via per superare il problema. Come fanno tutti i giorni i bambini e gli adolescenti.
    Anche perché immagino che la stragrande maggioranza di questi bulli persecutori abbiano genitori di entrambi i sessi, segno che forse le capacità educative di un genitore vanno al di là della capacità di riprodursi con il partner.
    Ok ora il tuo ragionamento é molto più chiaro, il problema è ľignoranza e la discriminazione da parte dei genitori in primis, giudicano tutto e tutti e i figli,specialmente nei primi anni,sono come spugne,assorbono tutto, ti faccio un esempio banale ma pratico, ho un fratello che va alle scuole medie,in classe con lui c'é un ragazzino che in seguito ad un incidente é rimasto un po zoppo, un giorno vado a prendere mio fratello e da un gruppo di mamme si é sentita una frase "ma i suoi genitori non possono portarlo a far sistemare?" E poi giù una serie di commenti sulla famiglia del ragazzo perché non vive nell'oro... fortunatamente il figlio di tale signora é intelligente, e non percorre le stesse filosofie della madre, ma é un caso, finché non cambia questa mentalitá il problema ci sará sempre, e pur non avendone alcuna colpa tutto ciò si ripercuote sempre sui bambini/ragazzi. Alcuni coltivano la rabbia fino.ad esplodere, come accede ogni tanto negli states (esempio estremo per caritá, però reale) ed entrano nelle scuole facendo una strage, mentre chi ha il carattere più debole si convince di non aver alcun valore e finisce in depressione o peggio, purtroppo anche questi casi non sono più così rari... poi chiaramente ognuno da una propria idea in base alle proprie esperienze, io sono figlio di separati, e so quanto ho sofferto, sopratutto a scuola, questa situazione, ora sono diventato un uomo abbastanza sicuro di sé, ma nel mio percorso ho incontrato persone che mi hanno aiutato a diventarlo, ma se capita a un carattere più fragile quali possono essere le conseguenze? Chiusa la parentesi personale concludo sulla questione, temo che sarebbe troppo dura x il figlio
    "Quello che è successo quella sera a Barcellona è indescrivibile....immagina ottantamila persone che girano in tondo attorno al Camp Nou...brividi
    E' stata un'avventura pazzesca...il viaggio in pulman...il Camp Nou tutto rossonero...i Catalani che ci incitavano quando ci vedevano passare...la partita perfetta...Capitan Baresi che alza la coppa...
    E' stata un'avventura irripetibile..."
    Old.Memories.73

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #52
    Moderatore L'avatar di mefisto94
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    23,305
    Citazione Originariamente Scritto da Marilson Visualizza Messaggio
    purtroppo la psicologia e' una scienza, segue il metodo scientifico e fa abbondante uso della statistica, che a sua volta e' una branca della matematica.
    Ok (e non sapevo usasse la statistica), però le scienze umane non sono come le scienze naturali, rimangono comunque soft science.

  4. #53
    La psicologia è pressochè inutile, anzi dannosa, dato che l'uomo ha sempre capito lo spirito e lo stato d'animo delle persone senza questa pseudoscienza. E tutt'ora si vive benissimo senza "psicologia", per esempio non conoscono la psicologia i buddisti, ma nemmeno quelle comunità primitive forse matriarcali cui piace tanto vagheggiare ai tipi a la Rousseau. Si capisce quando puoi ferire una persona o farle del bene spiritualm,ente senza che te lo debba dire uno "studio scientifico", a cui solo babbei senza capacità di giudizio abboccano, come se attendessero la scienza per saper bere un bicchier d'acqua.

  5. #54
    Citazione Originariamente Scritto da Louis Gara Visualizza Messaggio
    Le coppie sterili allora cosa sono? Una famiglia fake? O non sono una famiglia? O lo sono perché potenzialmente potrebbero avere figli?
    Non sono nemmeno una famiglia, ma chi vi ha messo in testa sta roba? Le unioni civili non intendono certificare uno status famigliare ma di coppia. E il matrimonio non costituisce la famiglia, ovvero la costituisce solo in quanto preludio alla formazione della famiglia, ovvero generando la vita, senza affittare uteri in giro da donne che muoiono di fame.

    Ma quando andate in un hotel per famiglie trovate attrezzature per bambini o sexy shops con falli finti e latex in offerta? Pensa te, dovremmo abolire le aree per famiglie-con-bambini per non offendere le pseudo-famiglie-sterili/omosessuali?

  6. #55
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    le leggi servono essenzialmente per modificare i comportamenti naturali, permettendoci così di convivere.
    E' il contrario, sono i comportamenti naturali che vengono codificati in leggi, ovvero le leggi per essere funzionali e giuste devono essere l'espressione della natura umana e non qualcosa di artificioso.
    Gli istinti, come la vendetta, vengono frenati e combattuti sia dal singolo stesso che da una comunità di esseri primitivi, senza il bisogno di invenzioni legislatorie che possono solo essere devianti.

    Tu descrivi una società composta da esseri che non hanno freni morali, che sono asociali e meschini, e più un popolo è immorale e più avrà bisogno di leggi e leggine, per qualsiasi cosa. Come scimmie da ammaestrare; è un'idea propria dei comunisti che con la legge, con la cultura, si possa cambiare la natura umana. Ribaltando la verità, che la legge e la cultura sono espressione della natura umana, o del divino.

  7. #56
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    Citazione Originariamente Scritto da FiglioDelDioOdino Visualizza Messaggio
    E' il contrario, sono i comportamenti naturali che vengono codificati in leggi, ovvero le leggi per essere funzionali e giuste devono essere l'espressione della natura umana e non qualcosa di artificioso.
    Gli istinti, come la vendetta, vengono frenati e combattuti sia dal singolo stesso che da una comunità di esseri primitivi, senza il bisogno di invenzioni legislatorie che possono solo essere devianti.

    Tu descrivi una società composta da esseri che non hanno freni morali, che sono asociali e meschini, e più un popolo è immorale e più avrà bisogno di leggi e leggine, per qualsiasi cosa. Come scimmie da ammaestrare; è un'idea propria dei comunisti che con la legge, con la cultura, si possa cambiare la natura umana. Ribaltando la verità, che la legge e la cultura sono espressione della natura umana, o del divino.
    Rispetto il tuo pensiero, ma penso esattamente l'opposto, la cronaca e la storia del mondo parlano chiaro,
    tutti gli istinti egoistici o violenti sono naturali e le leggi nascono proprio per permettere la coesistenza sociale, tenendo appunto sotto controllo la nostra indole bestiale, pertanto naturale, e permettendoci di ergerci sopra di essa.
    Un uomo "civile" non è un uomo naturale, nei paesi più civilizzati diminuisce la naturale violenza, per la specie "Homo Sapiens" quelle che contano sono le leggi dell'uomo e non quelle della natura.

    Tra l'altro non ti rendi conto di una cosa fondamentale, è chiaro che dal tuo nome utente e dai pensieri che esprimi hai un ideologia di estrema destra, ma le posizioni politiche non sono sono una retta con ai due estremi i comunisti e i fascisti, bensì un cerchio chiuso, pertanto le idee comuniste che tanto disprezzi sono strette parenti delle tue.
    Tant'è che ambedue le ideologie interpongono l'interesse nazionale alle libertà d'espressione dei singoli cittadini e ambedue si sono macchiate dei medesimi crimini contro l'umanità.

    Siete le due facce della stessa medaglia, quella del pensiero culturalmente più arretrato dell'umanità,
    per giunta essendo la vostra essenzialmente una fede commettete lo stesso errore che commettono per esempio i fondamentalisti Cattolici e quelli Mussulmani, cioè pensare che la guerra sia tra di voi disprezzandovi a vicenda,
    in realtà da sempre la guerra è tra i vari fondamentalismi e il pensiero liberale e democratico.

  8. #57
    Efferosso
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    Mi sento di darti ragione, persino @FiglioDelDioOdino dal mio punto di vista ha detto una cosa giusta, anche per me una famiglia veramente completa è composta da coniugi e prole, può tranquillamente mancare un coniuge ma non i figli, credo che sia anche il presupposto del perchè i gay si battano per adozioni et similia. Conosco molte persone sposate senza figli (a cui voglio molto bene) e innegabilmente sono sempre rimasti solo una coppia, con vantaggi e svantaggi annessi, ma è sempre come se non avessero salito l'ultimo gradino nel loro rapporto.

    Però credo che scrivi una contraddizione, parli di famiglie "sociali", ed è proprio su questo che lo stato deve legiferare, lo stato è un unione sociale di cittadini, a cui occorre dare le sue libertà purchè non vadano a ledere le libertà d'altri, il matrimonio gay rientra pienamente in questa categoria, così come la stepchil adotion, solo sulle adozioni si può discutere, o per lo meno io non ho ancora un opinione definitiva.

    Ma una cosa essenziale è stabilire che lo stato serve proprio a impedire comportamenti "naturali" ma che non possono esistere all'interno di una società, il diritto alla vendetta, il diritto della forza e mille altri, pertanto parlare di famiglia naturale all'interno di una legislazione non ha nessun senso, le leggi servono essenzialmente per modificare i comportamenti naturali, permettendoci così di convivere.

    Non mi è chiara la contraddizione.

  9. #58
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    Rispetto il tuo pensiero, ma penso esattamente l'opposto, la cronaca e la storia del mondo parlano chiaro,
    tutti gli istinti egoistici o violenti sono naturali e le leggi nascono proprio per permettere la coesistenza sociale, tenendo appunto sotto controllo la nostra indole bestiale, pertanto naturale, e permettendoci di ergerci sopra di essa.
    Un uomo "civile" non è un uomo naturale, nei paesi più civilizzati diminuisce la naturale violenza, per la specie "Homo Sapiens" quelle che contano sono le leggi dell'uomo e non quelle della natura.
    E' il contrario. Le persone buone, oneste e sagge sono essenzialmente naturali, non lo sono grazie alle leggi. Tu stesso sei una persona "giusta" grazie alla legge?
    Sono anzi queste persone che concepivano le leggi - in passato erano i saggi (per definizione non malvagi) a dare le linee guida alla società, cosa che si è persa nella dittatura socialista e nell'odierna democrazia - sono quelle leggi antiche dettate dai saggi ad essere la nostra tradizione fondamentale, a caratterizzare la cultura occidentale.
    E' piuttosto il criminale che può avere una natura deviata, come disagi psichici, morbosità, vizi capitali. E, come assurdamente riconosce anche il legislatore, origini sociali che costituiscono un'attenuante in sede processuale. La criminalità è un' eccezione e una devianza dalla norma, per fortuna non è la norma dell'essere umano, o almeno dei popoli europei.
    Progressisti, liberali, comunisti, sono tutti d'accordo nel corrompere la nostra moralità, è lo stesso minestrone, stesso mostro transforme; tanto che, seppure in democrazia, la maggioranza non ha diritto ad autoregolarsi ma deve subire leggi imposte dispoticamente da persone tutt'altro che sagge, farsicamente elette, persone malvage che spesso non sono nemmeno appartenenti al popolo stesso ma ad etnie e culture ad esso ostili.

  10. #59
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Qui
    Messaggi
    9,029
    Citazione Originariamente Scritto da FiglioDelDioOdino Visualizza Messaggio
    E' il contrario. Le persone buone, oneste e sagge sono essenzialmente naturali, non lo sono grazie alle leggi. Tu stesso sei una persona "giusta" grazie alla legge?
    Sono anzi queste persone che concepivano le leggi - in passato erano i saggi (per definizione non malvagi) a dare le linee guida alla società, cosa che si è persa nella dittatura socialista e nell'odierna democrazia - sono quelle leggi antiche dettate dai saggi ad essere la nostra tradizione fondamentale, a caratterizzare la cultura occidentale.
    E' piuttosto il criminale che può avere una natura deviata, come disagi psichici, morbosità, vizi capitali. E, come assurdamente riconosce anche il legislatore, origini sociali che costituiscono un'attenuante in sede processuale. La criminalità è un' eccezione e una devianza dalla norma, per fortuna non è la norma dell'essere umano, o almeno dei popoli europei.
    Progressisti, liberali, comunisti, sono tutti d'accordo nel corrompere la nostra moralità, è lo stesso minestrone, stesso mostro transforme; tanto che, seppure in democrazia, la maggioranza non ha diritto ad autoregolarsi ma deve subire leggi imposte dispoticamente da persone tutt'altro che sagge, farsicamente elette, persone malvage che spesso non sono nemmeno appartenenti al popolo stesso ma ad etnie e culture ad esso ostili.
    1-L'uomo per natura senza leggi è istinto come qualsiasi animale...ne buono ne cattivo.
    2-Ci saranno state persone sagge in passato ma la società in antichità era un inferno per l'uomo comune.
    Non capisco questo rimpianto per il passato.

  11. #60
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    Citazione Originariamente Scritto da FiglioDelDioOdino Visualizza Messaggio
    E' il contrario. Le persone buone, oneste e sagge sono essenzialmente naturali, non lo sono grazie alle leggi. Tu stesso sei una persona "giusta" grazie alla legge?
    L'uomo come hà risposto Doctore è essenzialmente neutro, o meglio nascono persone con indole più pacifica e persone più aggressive, come capita in natura con tutti gli animali,

    ma và considerato un fatto essenziale, l'uomo psicologicamente non si è evoluto per vivere in una società moderna, ma per vivere in gruppi ristretti, come hanno fatto per decine di millenni i nostri antenati preistorici.
    Per questo ciascuno di noi cerca sempre di identificarsi nei vari sottogruppi all'interno della società, siano etici, sportivi, religiosi, di ceto e così via.
    Ancor oggi nei paesi meno civilizzati contano molto di più i consigli delle tribù che lo stato, che è obbligato a negoziare con loro.
    Se vogliamo in alcune regioni del meridione la mafia è una sorta di "tribu".
    Le leggi statali servono proprio a permettere questa convivenza "innaturale" allargata a milioni di persone, ma che pochi anche inconsapevolmente accettano, ecco così spiegato l'odio verso i comunisti, fascisti, milanisti, juventini terroni, gay e così via, sentiamo la necessità d'appartenere a una tribù e per alimentare la nostra appartenenza dobbiamo crearci delle tribù "rivali" più o meno immaginarie, come, permettimi di dirlo, nel tuo caso i "comunisti".

    In sunto resto della mia opinione, se l'uomo avesse seguito le leggi della natura non si sarebbe mai evoluto come lo conosciamo oggi,
    e in un tale contesto diviene logico che nascano anche famiglie che non rispecchino il concetto di "famiglia biologica" è implicito nella natura dell'uomo modificare le leggi che regolano la natura.
    E siamo solo all'inizio, nulla esclude che in un futuro si possa vivere su altri pianeti, si possa essere immortali o dei Cyborg, riprodursi solo tramite clonazione.
    Sono tutte cose a cui inevitabilmente arriveremo, sempre che la nostra tecnologia ce lo permetta, nulla può fermare l'evoluzione, e quella dell'uomo sarà sempre più lontana dalle leggi "biologiche", pertanto anche la nostra etica sara costretta ad evolversi, speriamo in maniera positiva.

Pagina 6 di 8 PrimaPrima ... 45678 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.