Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 54

  1. #1
    Renegade
    Ospite

    Moratti-Berlusconi, un confronto ambiguo.

    Mentre l'uno sembra essere ormai al tramonto, l'altro sembra voler rientrare dalla finestra. Le voci su di loro hanno portato la mia mente a costruire un confronto da cui ho tratto una personale opinione: Moratti è stato un grande presidente e sono convinto che non avrebbe mai ridotto l'Inter in questo modo, né tantomeno fatto teatri come sta accadendo al Milan da anni.

    Ovviamente c'è di sicuro chi dirà ''Sì, ma avere Moratti sarebbe significato spendere sempre e comunque e anche grosse cifre, per non vincere nulla''. Io non ne sarei così sicuro. Nel calcio, specialmente sul mercato e sull'area tecnica, è anche questione delle persone da cui sei circondato. Berlusconi ha avuto Sacchi, Capello ed il miglior Galliani con sé. Moratti è stato circondato da gente neanche lontanamente paragonabile ai citati.

    Comunque il succo è che per quanto si possa criticare e buttare giù la sua figura per la vicenda Calciopoli, provo invidia verso l'Inter per aver avuto un presidente del genere, che ha sempre messo mano al portafoglio e che non ha mai preso in giro nessuno, né paventato progetti giovani, né tantomeno costruito teatrini, né si è finto povero. E' stato un presidente sempre presente, interessato e innamorato della propria squadra. Cosa che non posso riscontrare nel suo rivale ad oggi. Ha sempre avuto dignità e con dignità ha capito cos'era meglio per l'Inter. E probabilmente lo sta valutando anche adesso, visto che non è soddisfatto di dove Thohir sta conducendo i nerazzurri, venendo meno alle promesse.

    Dunque, venendo alla conclusione della mia semplice riflessione...Sono convinto che Moratti al Milan avrebbe speso eccome dal 2007 ad oggi. E arrivato al punto da non poterlo più fare avrebbe ceduto e avrebbe parlato chiaramente, evitando pagliacciate.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
     

  3. #2

    Moratti-Berlusconi, un confronto ambiguo.

    Berlusconi è stato un presidente più grande di Moratti. Lo dimostrano i fatti.
    Berlusconi ha avuto Sacchi e Capello perchè sono state sue scelte: non li ha mandati la Befana.
    Galliani si è invischiato nella vicenda Calciopoli.
    Moratti, per quello che ha speso, ha buttato i soldi nel cesso. Quando non ha più avuto soldi da spendere, ha venduto al primo pirla che è passato e che, a mio parere, passerà la mano quanto prima.
    Anche se Berlusconi si è spuzzonato a vario titolo, non rimpiango certo una figura ridicola come quella di Moratti. A maggior ragione se venderà il Milan a una cordata degna del Milan.
    Resta sempre da dimostrare se Moratti avrebbe speso qualcosa senza avere più quattrini da spendere...

  4. #3
    Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    2,596
    Citazione Originariamente Scritto da osvaldobusatti Visualizza Messaggio
    Berlusconi è stato un presidente più grande di Moratti. Lo dimostrano i fatti.
    Berlusconi ha avuto Sacchi e Capello perchè sono state sue scelte: non li ha mandati la Befana.
    Galliani si è invischiato nella vicenda Calciopoli.
    Moratti, per quello che ha speso, ha buttato i soldi nel cesso. Quando non ha più avuto soldi da spendere, ha venduto al primo pirla che è passato e che, a mio parere, passerà la mano quanto prima.
    Anche se Berlusconi si è spuzzonato a vario titolo, non rimpiango certo una figura ridicola come quella di Moratti. A maggior ragione se venderà il Milan a una cordata degna del Milan.
    Resta sempre da dimostrare se Moratti avrebbe speso qualcosa senza avere più quattrini da spendere...
    Quotone.

  5. #4
    Member
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    2,922
    Moratti ha speso più di Berlusconi ed è riuscito a vincere in modo perlomeno ridicolo, solo dopo calciopoli.

    Per quanto Berlusconi sia oramai alla frutta (ora che ha 80 anni), nei primi anni 90 Berlusconi ha reso il Milan un marchio fortissimo che va aldilà delle vittorie. (il triplete se lo ricordano solo gli interisti), il Milan di Sacchi, Capello ed Ancelotti sono un'altra cosa.

    Invidiare Moratti è quasi ridicolo, cioè l'inter è stata un barzelletta per tutta la gestione Moratti a parte i 4-5 anni post-calciopoli.

    Noi solo per 4-5 o 6-7 anni dopo aver dominato per 20.

    L'inter attualmente è messa più o meno come noi.

  6. #5
    Junior Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    925
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Mentre l'uno sembra essere ormai al tramonto, l'altro sembra voler rientrare dalla finestra. Le voci su di loro hanno portato la mia mente a costruire un confronto da cui ho tratto una personale opinione: Moratti è stato un grande presidente e sono convinto che non avrebbe mai ridotto l'Inter in questo modo, né tantomeno fatto teatri come sta accadendo al Milan da anni.

    Ovviamente c'è di sicuro chi dirà ''Sì, ma avere Moratti sarebbe significato spendere sempre e comunque e anche grosse cifre, per non vincere nulla''. Io non ne sarei così sicuro. Nel calcio, specialmente sul mercato e sull'area tecnica, è anche questione delle persone da cui sei circondato. Berlusconi ha avuto Sacchi, Capello ed il miglior Galliani con sé. Moratti è stato circondato da gente neanche lontanamente paragonabile ai citati.

    Comunque il succo è che per quanto si possa criticare e buttare giù la sua figura per la vicenda Calciopoli, provo invidia verso l'Inter per aver avuto un presidente del genere, che ha sempre messo mano al portafoglio e che non ha mai preso in giro nessuno, né paventato progetti giovani, né tantomeno costruito teatrini, né si è finto povero. E' stato un presidente sempre presente, interessato e innamorato della propria squadra. Cosa che non posso riscontrare nel suo rivale ad oggi. Ha sempre avuto dignità e con dignità ha capito cos'era meglio per l'Inter. E probabilmente lo sta valutando anche adesso, visto che non è soddisfatto di dove Thohir sta conducendo i nerazzurri, venendo meno alle promesse.

    Dunque, venendo alla conclusione della mia semplice riflessione...Sono convinto che Moratti al Milan avrebbe speso eccome dal 2007 ad oggi. E arrivato al punto da non poterlo più fare avrebbe ceduto e avrebbe parlato chiaramente, evitando pagliacciate.
    paragonare moratti a berlusconi e dire che magari avessimo avuto quest'ultimo come presidente e come dire peccato non aver avuto darko pancev in squadra invece di van basten

  7. #6
    Senior Member L'avatar di Albijol
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    7,097
    Citazione Originariamente Scritto da osvaldobusatti Visualizza Messaggio
    A maggior ragione se venderà il Milan a una cordata degna del Milan.
    Il giudizio finale su Berlusconi presidente verrà pesantemente influenzato dalla validità del nuovo padrone. Per conto mio, dovesse Silvio vendere a un quaquaraquà, io lo odierò per sempre.
    Riccardo Montolivo :facepalm:

  8. #7
    Junior Member L'avatar di -Lionard-
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    460
    Nel calcio, come nella vita del resto, non contano solo le vittorie. Un presidente non va giudicato esclusivamente da quante coppe ha alzato al cielo. Credo che Renegade volesse fare un discorso diverso, più incentrato sulla passione e sull'amore per i colori della squadra che sulle abilità imprenditoriali o manageriali. In quest'ottica Moratti è un proprietario che merita stima. Ha speso oltre mille miliardi di tasca propria per puro amore dei nerazzurri ed alla fine ha venduto la squadra senza ricavarci un solo euro nella speranza che "il filippino" potesse rilanciarla a grandi livelli. Su Berlusconi (cuore nerazzurro) ci sarebbe molto da dire, a partire dalle modalità poco limpide e chiare con cui ha comprato il Milan. Vi consiglio caldamente di fare qualche ricerca a riguardo. e di leggere le interviste a Farina e Rivera sulla trattativa. Le troverete "illuminanti".

    Il Milan a Berlusconi è servito come straordinario volano di popolarità e consenso, senza il quale avrebbe avuto molte più difficoltà a conquistare la fiducia e l'amore degli italiani (Pasolini diceva che il calcio è l'unica cosa veramente sacra rimasta in Italia). Quando poi non gli è più servito a scopi propagandistici, abbiamo visto come lo ha trattato.

    In sintesi la differenza è che per Moratti l'Inter è sempre stata un fine, per Berlusconi il Milan è sempre stato un mezzo.

  9. #8
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,698
    La differenza tra i due è talmente colossale che appare difficile fare un paragone..
    Berlusconi quando voleva vincere ha vinto in modo devastante, ha rivoluzionato il calcio e ha creato probabilmente la squadra di club più bella di sempre..
    Moratti per vincere ha dovuto far sparire dalla scena tutti i concorrenti in modo subdolo e a seguito della prima e unica vera vittoria importante dopo 20 anni di gestione (la Champions 2010) ha smesso di investire e lasciato la squadra in balia degli eventi fino a venderla al primo che passava con due lire in tasca..
    Personalmente sono certo che Moratti sia molto più interista di quanto Berlusconi sia milanista (in realtà Silvio è solo "berlusconiano") ma il punto è che uno si è stancato del giocattolo dopo aver vinto più di chiunque altro il secondo invece (figlio di papà) dopo aver ottenuto finalmente una vittoria degna di nota, da ricco snob nato con la puzza sotto al naso quale è, si è annoiato e ha smesso di giocare..
    Non capisco perché se entrambi hanno chiuso i rubinetti il nano sarebbe più colpevole..oltretutto moratti manco ha cercato un compratore degno ma ha venduto a un poveraccio..

  10. #9
    Member L'avatar di AndrasWave
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    prov. di Cuneo
    Messaggi
    1,056
    Non capisco in base a quale legge universale uno debba stimare le persone a seconda di quanto aprono il portafoglio.
    Berlusconi agli albori non era solo un uomo che riversava soldi sul Milan, ma ne era il primo curatore, controllandone ogni suo aspetto. E lo faceva maledettamente bene. Gli uomini a cui affidarsi gli ha scelti lui. E gli ha scelti bene.
    Se l'Inter si è circondata di incompetenti è grazie a Moratti e in piccola parte alla sfortuna.

    Ora, che il nano sia completamente fuori di testa, afflitto da demenza senile e pagliaccio è sotto gli occhi di tutti. Ma la valutazione finale del suo "operato" andrebbe fatta soltanto a cessione definitiva. Perché se finiamo in mani solide sarà, anche questo, in parte merito suo.
    Moratti ha (S)venduto il suo giocattolino preferito praticamente al primo che passava relegandoli ad una mediocrità assicurata semplicemente perché arrivato con l'acqua alla gola. Se adesso si accorge di aver fatto una cavolata non fa altro che dimostrare la sua incapacità.

    In conclusione Moratti e Berlusconi è davvero un confronto ambiguo, proprio perché non c'è confronto. Lo dice la storia, il palmares e potrebbe dirlo (spero) anche il nostro futuro prossimo.

  11. #10
    Iblahimovic
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Mentre l'uno sembra essere ormai al tramonto, l'altro sembra voler rientrare dalla finestra. Le voci su di loro hanno portato la mia mente a costruire un confronto da cui ho tratto una personale opinione: Moratti è stato un grande presidente e sono convinto che non avrebbe mai ridotto l'Inter in questo modo, né tantomeno fatto teatri come sta accadendo al Milan da anni.

    Ovviamente c'è di sicuro chi dirà ''Sì, ma avere Moratti sarebbe significato spendere sempre e comunque e anche grosse cifre, per non vincere nulla''. Io non ne sarei così sicuro. Nel calcio, specialmente sul mercato e sull'area tecnica, è anche questione delle persone da cui sei circondato. Berlusconi ha avuto Sacchi, Capello ed il miglior Galliani con sé. Moratti è stato circondato da gente neanche lontanamente paragonabile ai citati.

    Comunque il succo è che per quanto si possa criticare e buttare giù la sua figura per la vicenda Calciopoli, provo invidia verso l'Inter per aver avuto un presidente del genere, che ha sempre messo mano al portafoglio e che non ha mai preso in giro nessuno, né paventato progetti giovani, né tantomeno costruito teatrini, né si è finto povero. E' stato un presidente sempre presente, interessato e innamorato della propria squadra. Cosa che non posso riscontrare nel suo rivale ad oggi. Ha sempre avuto dignità e con dignità ha capito cos'era meglio per l'Inter. E probabilmente lo sta valutando anche adesso, visto che non è soddisfatto di dove Thohir sta conducendo i nerazzurri, venendo meno alle promesse.

    Dunque, venendo alla conclusione della mia semplice riflessione...Sono convinto che Moratti al Milan avrebbe speso eccome dal 2007 ad oggi. E arrivato al punto da non poterlo più fare avrebbe ceduto e avrebbe parlato chiaramente, evitando pagliacciate.
    Sono d'accordo su tutto.

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.



P. Iva 03003620600