Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 2 di 6 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 54

  1. #11
    Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    2,596
    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    Non capisco in base a quale legge universale uno debba stimare le persone a seconda di quanto aprono il portafoglio.
    Berlusconi agli albori non era solo un uomo che riversava soldi sul Milan, ma ne era il primo curatore, controllandone ogni suo aspetto. E lo faceva maledettamente bene. Gli uomini a cui affidarsi gli ha scelti lui. E gli ha scelti bene.
    Se l'Inter si è circondata di incompetenti è grazie a Moratti e in piccola parte alla sfortuna.

    Ora, che il nano sia completamente fuori di testa, afflitto da demenza senile e pagliaccio è sotto gli occhi di tutti. Ma la valutazione finale del suo "operato" andrebbe fatta soltanto a cessione definitiva. Perché se finiamo in mani solide sarà, anche questo, in parte merito suo.
    Moratti ha (S)venduto il suo giocattolino preferito praticamente al primo che passava relegandoli ad una mediocrità assicurata semplicemente perché arrivato con l'acqua alla gola. Se adesso si accorge di aver fatto una cavolata non fa altro che dimostrare la sua incapacità.

    In conclusione Moratti e Berlusconi è davvero un confronto ambiguo, proprio perché non c'è confronto. Lo dice la storia, il palmares e potrebbe dirlo (spero) anche il nostro futuro prossimo.
    Concordo.essere delusi per il Milan degli ultimi anni é legittimo ma non possiamo non essere riconoscenti a Berlusconi per quello che ha fatto per il Milan.non importa se per lui poi c è stato un tornaconto a livello politico,quello che ci ha fatto diventare,e cioè parte della storia del calcio ai massimi livelli,è qualcosa di incredibilmente grande...e sarà proprio questo a fare la differenza in futuro.la valutazione per la vendita del Milan oggi é infatti tutt altra rispetto a quella stimata per l Inter nell anno della sua cessione.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #12
    Citazione Originariamente Scritto da -Lionard- Visualizza Messaggio
    ........... Su Berlusconi (cuore nerazzurro) ci sarebbe molto da dire, a partire dalle modalità poco limpide e chiare con cui ha comprato il Milan. Vi consiglio caldamente di fare qualche ricerca a riguardo. e di leggere le interviste a Farina e Rivera sulla trattativa. Le troverete "illuminanti".
    ..............
    Sui due argomenti che citi (cuore nerazzurro e modalità di acquisto) posso contaddirti tranquillamente e a ragion veduta.
    Al di là delle dicerie più o meno interessate, per motivi di lavoro conosco tutti i retroscena.
    Berlusconi voleva comperare l'Inter, è vero, ma la sua richiesta è stata respinta perchè era milanista.
    Questo detto da persona che era dentro la trattativa, interista fino al midollo, facente parte del CdA dell'Inter.
    Quanto all'acquisto dal famigerato Farina, che aveva condotto il Milan sull'orlo del fallimento, posso dirti che la trattativa è stata dura, come era logico che fosse: nessuno regala niente. L'unica persona pulita fu Gianni Nardi, che cedette le sue quote non per denaro, ma in cambio di un pari importo in pubblicità sulle reti TV, ma pretese di rimanere Vice Presidente a vita. Impegno peraltro rispettato.
    Gianni Rivera fu estromesso perchè si era messo di traverso. E fu un bene, perchè era l'ultimo ostacolo a che Berlusconi acquistasse il Milan.
    Che poi ciò gli sia servito per motivi suoi non lo escludo, ma a me non interessa: ha regalato ai tifosi 20 anni di successi.
    E nel calcio contano solo le vittorie, non ci sono Santi (in tutti i sensi).
    Ora il ciclo sta per finire o è già finito. Ringrazio Berlusconi, ma è ora che si tiri da parte: i presidenti passano, ma il Milan rimane.
    Ma non inventiamo balle per denigrarlo anche sul calcio. Ce n'è abbastanza per farlo in altri campi.

  4. #13
    Moderatore L'avatar di mefisto94
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    23,266
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Mentre l'uno sembra essere ormai al tramonto, l'altro sembra voler rientrare dalla finestra. Le voci su di loro hanno portato la mia mente a costruire un confronto da cui ho tratto una personale opinione: Moratti è stato un grande presidente e sono convinto che non avrebbe mai ridotto l'Inter in questo modo, né tantomeno fatto teatri come sta accadendo al Milan da anni.

    Ovviamente c'è di sicuro chi dirà ''Sì, ma avere Moratti sarebbe significato spendere sempre e comunque e anche grosse cifre, per non vincere nulla''. Io non ne sarei così sicuro. Nel calcio, specialmente sul mercato e sull'area tecnica, è anche questione delle persone da cui sei circondato. Berlusconi ha avuto Sacchi, Capello ed il miglior Galliani con sé. Moratti è stato circondato da gente neanche lontanamente paragonabile ai citati.

    Comunque il succo è che per quanto si possa criticare e buttare giù la sua figura per la vicenda Calciopoli, provo invidia verso l'Inter per aver avuto un presidente del genere, che ha sempre messo mano al portafoglio e che non ha mai preso in giro nessuno, né paventato progetti giovani, né tantomeno costruito teatrini, né si è finto povero. E' stato un presidente sempre presente, interessato e innamorato della propria squadra. Cosa che non posso riscontrare nel suo rivale ad oggi. Ha sempre avuto dignità e con dignità ha capito cos'era meglio per l'Inter. E probabilmente lo sta valutando anche adesso, visto che non è soddisfatto di dove Thohir sta conducendo i nerazzurri, venendo meno alle promesse.

    Dunque, venendo alla conclusione della mia semplice riflessione...Sono convinto che Moratti al Milan avrebbe speso eccome dal 2007 ad oggi. E arrivato al punto da non poterlo più fare avrebbe ceduto e avrebbe parlato chiaramente, evitando pagliacciate.
    Cicrcondarsi di persone capaci è una questione di acume e non di fortuna.

    Anche io nutro rispetto per Moratti ma rispetto a Berlusconi è tipo 34289748396 gradini sotto. E parlano i trofei.

    Sì, ci avrebbe ceduto prima sicuramente, però se Berlusconi ci lascia in buone mani questa differenza di tempo sarebbe stata gradita.

  5. #14
    Junior Member L'avatar di -Lionard-
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    451
    Citazione Originariamente Scritto da osvaldobusatti Visualizza Messaggio
    Sui due argomenti che citi (cuore nerazzurro e modalità di acquisto) posso contaddirti tranquillamente e a ragion veduta.
    Al di là delle dicerie più o meno interessate, per motivi di lavoro conosco tutti i retroscena.
    Berlusconi voleva comperare l'Inter, è vero, ma la sua richiesta è stata respinta perchè era milanista.
    Questo detto da persona che era dentro la trattativa, interista fino al midollo, facente parte del CdA dell'Inter.
    Quanto all'acquisto dal famigerato Farina, che aveva condotto il Milan sull'orlo del fallimento, posso dirti che la trattativa è stata dura, come era logico che fosse: nessuno regala niente. L'unica persona pulita fu Gianni Nardi, che cedette le sue quote non per denaro, ma in cambio di un pari importo in pubblicità sulle reti TV, ma pretese di rimanere Vice Presidente a vita. Impegno peraltro rispettato.
    Gianni Rivera fu estromesso perchè si era messo di traverso. E fu un bene, perchè era l'ultimo ostacolo a che Berlusconi acquistasse il Milan.
    Che poi ciò gli sia servito per motivi suoi non lo escludo, ma a me non interessa: ha regalato ai tifosi 20 anni di successi.
    E nel calcio contano solo le vittorie, non ci sono Santi (in tutti i sensi).
    Ora il ciclo sta per finire o è già finito. Ringrazio Berlusconi, ma è ora che si tiri da parte: i presidenti passano, ma il Milan rimane.
    Ma non inventiamo balle per denigrarlo anche sul calcio. Ce n'è abbastanza per farlo in altri campi.
    Qui nessuno racconta balle. Berlusconi tentò di comprare l'Inter ai tempi del Mundialito per club che trasmetteva con le sue reti. Lo ha raccontato in più di un'occasione un galantuomo come Sandro Mazzola che ha specificato che Fraizzoli non gli diede la società solo perchè in quell momento non voleva vendere. Così come è documentato che Berlusconi riprovò qualche anno più tardi a comprare l'Inter anche da Pellegrini. Berlusconi ha sempre stravolto questa realtà raccontando che fu lui a rifiutare i nerazzurri a causa della sua fede rossonera ma diversi testimoni dell'epoca lo hanno smentito. Oh poi magari erano scelte del business e lui era davvero milanista ma allora perchè non tentare prima di acquisire un Milan che all'inizio degli anni 80 era in B e più facilmente avvicinabile dell'Inter?

    Sulla questione relativa alla cessione del Milan da parte di Farina da come hai risposto deduco che non hai colto cosa intendessi dire. Ti invito a documentarti bene su quella vicenda e ad approfondire vari aspetti della questione (acquirenti che si ritirano all'ultimo, pressioni politiche esterne...). Mi limito a dire che Berlusconi nulla fece per impedire che la società arrivasse prossima al fallimento e che l'acquisì ad un prezzo pesantemente inferiore alla sua reale valutazione (15 miliardi), considerando che solo un anno prima Farina aveva detto no alla stessa cifra per non cedere Baresi alla Juve e che quella rosa aveva molti giocatori di qualità (Maldini, Galli, Tassotti, Virdis...).

    Quindi le tue contraddizioni temo non siano arrivate e men che meno a ragion veduta. Poi se vogliamo dire che Berlusconi ha comprato il Milan per amore allora va bene. Alzo le mani e mi arrendo.

  6. #15
    Il fatto che volesse comprare l'Inter non significa che fosse interista (cuore nerazzurro cit.).
    Non sappiamo se avesse tentato anche di comprare il Milan, a me risulta che se lo fece soffiare da Farina.
    Sull'acquisto del Milan, è vero che tirò in lungo per spuntare un prezzo migliore, ma questo fa parte della trattativa che io ho definito dura, ma all'epoca sapevo perfettamente che alla fine l'avrebbe spuntata, anche perchè Nardi era d'accordo.
    Le notizie le sapevo di prima mano: non dovevo leggere i giornali o le interviste.
    Ti dirò solo che Nardi si prese 15 Miliardi in spot pubblicitari. Lo so perchè all'epoca mi era stati richiesto di cercare i compratori.
    Quindi i 15 Mld sono stati pagati.
    "Che poi ciò gli sia servito per motivi suoi non lo escludo, ma a me non interessa: ha regalato ai tifosi 20 anni di successi."
    Questo lo ribadisco. Ma tu non ne hai tenuto conto
    Per amore del Milan? Non l'ho mai pensato: all'epoca Berlusconi acquistava aziende da rilanciare. Per lui era un affare come gli altri, ma ha visto giusto.
    Il resto è fuffa...

  7. #16
    Member L'avatar di AndrasWave
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    prov. di Cuneo
    Messaggi
    1,053
    Ma poi cosa credete? Che i prossimi proprietari del Milan lo comprino per amore della maglia? Suvvia.
    Anche loro avranno i loro tornaconto. Che poi non ci rientri anche l'aspetto politico questo è del tutto irrilevante.

  8. #17
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Fiesso d'Artico (VE)
    Messaggi
    7,068
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Mentre l'uno sembra essere ormai al tramonto, l'altro sembra voler rientrare dalla finestra. Le voci su di loro hanno portato la mia mente a costruire un confronto da cui ho tratto una personale opinione: Moratti è stato un grande presidente e sono convinto che non avrebbe mai ridotto l'Inter in questo modo, né tantomeno fatto teatri come sta accadendo al Milan da anni.

    Ovviamente c'è di sicuro chi dirà ''Sì, ma avere Moratti sarebbe significato spendere sempre e comunque e anche grosse cifre, per non vincere nulla''. Io non ne sarei così sicuro. Nel calcio, specialmente sul mercato e sull'area tecnica, è anche questione delle persone da cui sei circondato. Berlusconi ha avuto Sacchi, Capello ed il miglior Galliani con sé. Moratti è stato circondato da gente neanche lontanamente paragonabile ai citati.

    Comunque il succo è che per quanto si possa criticare e buttare giù la sua figura per la vicenda Calciopoli, provo invidia verso l'Inter per aver avuto un presidente del genere, che ha sempre messo mano al portafoglio e che non ha mai preso in giro nessuno, né paventato progetti giovani, né tantomeno costruito teatrini, né si è finto povero. E' stato un presidente sempre presente, interessato e innamorato della propria squadra. Cosa che non posso riscontrare nel suo rivale ad oggi. Ha sempre avuto dignità e con dignità ha capito cos'era meglio per l'Inter. E probabilmente lo sta valutando anche adesso, visto che non è soddisfatto di dove Thohir sta conducendo i nerazzurri, venendo meno alle promesse.

    Dunque, venendo alla conclusione della mia semplice riflessione...Sono convinto che Moratti al Milan avrebbe speso eccome dal 2007 ad oggi. E arrivato al punto da non poterlo più fare avrebbe ceduto e avrebbe parlato chiaramente, evitando pagliacciate.
    senza offesa eh, ma fatti vedere da qualcuno bravo

  9. #18
    Senior Member L'avatar di Splendidi Incisivi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    30,741
    Sui risultati sportivi non c'è paragone ma non c'è paragone tra Berlusconi e nessun altro presidente della storia del calcio.
    Dal punto di vista umano concordo, anche io avrei voluto avere un presidente innamorato come Moratti ma anche come la famiglia Agnelli, perché è innegabile che il Milan sia stato uno strumento per Berlusconi, uno strumento politico che quando ha smesso di funzionare è stato abbandonato, senza nemmeno lasciargli la dignità di una volta ma insudiciandolo con teatrini e buffonate varie.

  10. #19
    Member
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    2,917
    Ma voi pensate che gli agnelli amano la Juve ecc ecc nessuno paga milioni x 'amore' x una squadra di calcio!!

  11. #20
    Citazione Originariamente Scritto da osvaldobusatti Visualizza Messaggio
    Sui due argomenti che citi (cuore nerazzurro e modalità di acquisto) posso contaddirti tranquillamente e a ragion veduta.
    Al di là delle dicerie più o meno interessate, per motivi di lavoro conosco tutti i retroscena.
    Berlusconi voleva comperare l'Inter, è vero, ma la sua richiesta è stata respinta perchè era milanista.
    Questo detto da persona che era dentro la trattativa, interista fino al midollo, facente parte del CdA dell'Inter.
    Quanto all'acquisto dal famigerato Farina, che aveva condotto il Milan sull'orlo del fallimento, posso dirti che la trattativa è stata dura, come era logico che fosse: nessuno regala niente. L'unica persona pulita fu Gianni Nardi, che cedette le sue quote non per denaro, ma in cambio di un pari importo in pubblicità sulle reti TV, ma pretese di rimanere Vice Presidente a vita. Impegno peraltro rispettato.
    Gianni Rivera fu estromesso perchè si era messo di traverso. E fu un bene, perchè era l'ultimo ostacolo a che Berlusconi acquistasse il Milan.
    Che poi ciò gli sia servito per motivi suoi non lo escludo, ma a me non interessa: ha regalato ai tifosi 20 anni di successi.
    E nel calcio contano solo le vittorie, non ci sono Santi (in tutti i sensi).
    Ora il ciclo sta per finire o è già finito. Ringrazio Berlusconi, ma è ora che si tiri da parte: i presidenti passano, ma il Milan rimane.
    Ma non inventiamo balle per denigrarlo anche sul calcio. Ce n'è abbastanza per farlo in altri campi.
    Al netto dei dettagli sull'acquisto del Milan, è esattamente il post che avrei scritto.
    Si puo' capire l'odio politico ed anche quello umano per quest'uomo, ma la riconoscenza è doverosa. Da tifosi non ci si puo' solo prendere le gioie, il prestigio e la bacheca ricca di trofei che hanno reso il Milan quello che oggi rappresenta nella storia del calcio, senza ricordare chi ne è stato l'artefice. Troppo comodo.
    Mai dimenticarsi che prima dell'arrivo di Berlusconi eravamo da quasi due decenni una squadretta italiana di seconda fascia. E se oggi qualcuno potrebbe arrivare a pagare 1 miliardo di euro per comprare il Milan, è solo grazie a quello che siamo diventati sotto la sua presidenza.
    E' ora che venda senza dubbio, ma se ci lascia in buone mani da parte mia avrà solo ringraziamenti.

    PS: Ma poi ancora con sta cosa di Berlusconi interista...cioè malafede assoluta.

Pagina 2 di 6 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.