Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345
Risultati da 41 a 43 di 43

  1. #41
    Member L'avatar di TheZio
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    Udine
    Messaggi
    1,739
    Citazione Originariamente Scritto da Splendidi Incisivi Visualizza Messaggio
    1)Alcuni si avvicinano al fine carriera ma non per questo puoi considerarli giocatori del "prima". A questo punto stabiliamo bene i limiti cronologici, perché, come ho detto sopra, non è giusto che io debba prendere giocatori di appena un lustro e tu gente che va dai 10 ai 15 anni. Un esempio sono Villa, Drogba, Rooney ed Eto'o, tutta gente che si è affermata più o meno a partire dal 2004 e quindi ha vissuto una grande carriera fino al 2010 circa; Shevchenko, Morientes, Van Nistelrooy, Trezeguet, Inzaghi, Bergkamp, invece, hanno chiuso proprio quando gli altri sono sbocciati. Quindi tu non puoi prendere un periodo di quindici anni che va dalla metà dei '90 e arriva praticamente al 2010, mentre io posso prendere soltanto attaccanti dal 2010 in poi.
    Il discorso avrebbe senso se tu mi portassi un tot numero di grandi giocatori per i '90, un tot numero di grandi giocatori per il duemila e io un tot numero di giocatori per gli anni '10.
    Allora avrebbe senso e sarebbe comunque difficile perché certi giocatori si accavallano tra decenni; volendo, gli stessi Ronaldo, Messi e Ibrahimovic sbocciano quasi dieci anni fa.
    2) Quando ti ho fatto i nomi di Parejo e Nasri pensavo a Ljungberg e Pires. Parliamoci chiaro: lo svedese e il francese sono stati giocatori di grande qualità ma incostanti all'inverosimile, tanto da sgonfiarsi completamente dopo gli anni d'oro all'Arsenal. Pires qualcosina ha ancora fatto, mentre Ljungberg è scomparso ad un certo punto. Parejo è un giocatore di qualità da un po' di anni e Nasri, proprio come Pires, è stato un potenziale fenomeno, salvo poi perdersi.
    3) Opinioni: per te Benzema non è superiore a Morientes e Van Nistelrooy, per me il decimo marcatore di sempre della storia del Real non solo è superiore a loro ma credo non sia inferiore nemmeno al nostro Shevchenko. Se Aguero ha alti e bassi, Morientes cosa ha avuto?
    4) Un banalissimo Jordi Alba, che non è il top tra i laterali sinistri di oggi, non è sicuramente, ma sicuramente, inferiore a Serginho.
    5) Per Carlos c'è Marcelo, per Zidane c'è Iniesta, per Del Piero non c'è nessuno ma per un oggettivo appiattimento del calcio italiano, Zanetti vale ciò che ho detto su Maldini. Lampard e Gerrard pure non fanno testo, perché per paragonarli a qualcuno mi servirebbe gente con una carriera ad altissimi livelli ultra decennale e considerato che si sono ritirati pochi anni fa non posso mai portarti un esempio; dobbiamo aspettare, dobbiamo aspettare le nuove leve del calcio inglese come Barkley, Henderson, Alli, Dier... chissà che loro non possano diventare i nuovi Lampard e Gerrard(tra l'altro proprio in Alli ci vedo tantissimo Gerrard).
    6) Proprio le rose nazionali ti smentiscono: l'Italia non è certamente a livello di prima, idem il Brasile ma in compenso la Spagna e la Germania vivono un epopea che non si vedeva da anni.
    Per la Francia bisogna aspettare perché c'è una fioritura di talenti non indifferente e la Francia non è che si è appiattita "oggi" perché il calcio è melma, la Francia si è appiattita già da dieci anni buoni, dal 2006, un po' come noi alla fine.
    L'Olanda non si è nemmeno qualificata agli ultimi europei, vero, però negli ultimi due mondiali(2010 e 2014, non quando il calcio era bello) è arrivata seconda e terza, quando l'ultimo podio risaliva all'epoca di Cruijff.
    Inghilterra e Argentina viaggiano sempre sugli stessi livelli: l'Inghilterra con qualche talento in meno, l'Argentina con qualche talento in più.
    Intanto ti faccio i complimenti, pur avendo idee diverse, ti vedo molto preparato in materia e alcune volte mi metti in difficoltà

    1) Non voglio considerarli del prima o dopo dico solo che l'Iniesta attuale (giusto per fare un esempio) non è paragonabile a quello del top carriera (anni 2008-2012) inizia un pò la fase calante.
    2) Sicuro ma Ljungberg e Pires hanno portato l'Aresnal in finale di CL, Nasri non mi sembra ci sia riuscito ancora con il City..
    3) Ovvio, opinioni e ti dico di più: a me Benzema non piace proprio, quindi oggettivamente magari parlo io per parte presa! Ma lo vedo solo come un buon attaccante nulla di più, e con la Francia non mi sembra faccia sfracelli..
    4) No mi dispiace ma per me Alba non si avvicina minimamente a Sergio, come incisività nelle partite. Forse somiglia più a Cafu.
    5) Carlos - Marcelo no ti prego: Marcelo grandissimo giocatore per carità ma R. Carlos era di un altro pianeta.
    Per le nuove leve come dici tu devono esplodere, all'epoca i vari Gerrard e Lampard erano già campioni. Magari tra due-tre anni avremo grandi giocatori per ora solo grandi prospetti: e sta qua la mia differente veduta dalla tua, ad oggi il livello è più basso ma, d'accordo con te, potenzialmente può tornare ad alzarsi!
    6) Occhio che la Spagna è a fine ciclo! Ciò non vuol dire che è scarsa ma non è quella del quadriennio "incredibile" 2008-2012
    La Francia la lego al discorso di prima: grandi potenzialità, ma a fine ciclo nel 2006 contava su Zidane, Henry, Ribery, Vieira..
    L'Olanda sta chiudendo essa stessa un ciclo con i vari VanPersie, Sneijder, Robben..

    Poi ti faccio notare un'altra cosa: i gruppi!
    Più che squadre che gruppi di giocatori c'erano allora: lo United aveva un fior fior di gruppo, l'Arsenal stesso grandi uomini, noi avevamo personaggi uniti e straordinari, il Barca di Ronaldinho Eto'o e Puyol.
    Adesso vedo solo accozzaglie di giocatori strapagati. Tranne il Barca e il Bayern, che creano giocatori dal vivaio e con lo spirito del club e l'onore della maglia, le altre comprano, accastano e non creano quei fantastici gruppi che compivano grandi imprese.. Adesso si va solo di big money e Raiola vari..
    Una volta c'erano le bandiere e forse solo per quello era più bello e, si, più forte il calcio. Perchè trovavi gente che sputava sangue per i tifosi.. non gente che pensa solo ad attici e twitter...

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #42
    Senior Member L'avatar di Splendidi Incisivi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    30,767
    Citazione Originariamente Scritto da TheZio Visualizza Messaggio
    Intanto ti faccio i complimenti, pur avendo idee diverse, ti vedo molto preparato in materia e alcune volte mi metti in difficoltà

    1) Non voglio considerarli del prima o dopo dico solo che l'Iniesta attuale (giusto per fare un esempio) non è paragonabile a quello del top carriera (anni 2008-2012) inizia un pò la fase calante.
    2) Sicuro ma Ljungberg e Pires hanno portato l'Aresnal in finale di CL, Nasri non mi sembra ci sia riuscito ancora con il City..
    3) Ovvio, opinioni e ti dico di più: a me Benzema non piace proprio, quindi oggettivamente magari parlo io per parte presa! Ma lo vedo solo come un buon attaccante nulla di più, e con la Francia non mi sembra faccia sfracelli..
    4) No mi dispiace ma per me Alba non si avvicina minimamente a Sergio, come incisività nelle partite. Forse somiglia più a Cafu.
    5) Carlos - Marcelo no ti prego: Marcelo grandissimo giocatore per carità ma R. Carlos era di un altro pianeta.
    Per le nuove leve come dici tu devono esplodere, all'epoca i vari Gerrard e Lampard erano già campioni. Magari tra due-tre anni avremo grandi giocatori per ora solo grandi prospetti: e sta qua la mia differente veduta dalla tua, ad oggi il livello è più basso ma, d'accordo con te, potenzialmente può tornare ad alzarsi!
    6) Occhio che la Spagna è a fine ciclo! Ciò non vuol dire che è scarsa ma non è quella del quadriennio "incredibile" 2008-2012
    La Francia la lego al discorso di prima: grandi potenzialità, ma a fine ciclo nel 2006 contava su Zidane, Henry, Ribery, Vieira..
    L'Olanda sta chiudendo essa stessa un ciclo con i vari VanPersie, Sneijder, Robben..

    Poi ti faccio notare un'altra cosa: i gruppi!
    Più che squadre che gruppi di giocatori c'erano allora: lo United aveva un fior fior di gruppo, l'Arsenal stesso grandi uomini, noi avevamo personaggi uniti e straordinari, il Barca di Ronaldinho Eto'o e Puyol.
    Adesso vedo solo accozzaglie di giocatori strapagati. Tranne il Barca e il Bayern, che creano giocatori dal vivaio e con lo spirito del club e l'onore della maglia, le altre comprano, accastano e non creano quei fantastici gruppi che compivano grandi imprese.. Adesso si va solo di big money e Raiola vari..
    Una volta c'erano le bandiere e forse solo per quello era più bello e, si, più forte il calcio. Perchè trovavi gente che sputava sangue per i tifosi.. non gente che pensa solo ad attici e twitter...
    1)Iniesta però come lo vogliamo considerare? Io direi un giocatore dell'oggi, non di ieri, nonostante il suo apice sia passato da un po'.
    2)Le finali perse non sono trofei però, è quello che ripeto sempre anche agli juventini e in più direi che l'ago della bilancia di quell'Arsenal fu sopratutto Henry.
    3)-4) Opinioni
    5)Quello che intendo dirti è che per trovare giocatori come Zanetti, Lampard e Gerrard, che si sono ritirati rispettivamente nel 2014 i primi due e nel 2015 il secondo, bisognerà aspettare, probabilmente, il 2024 e il 2025, per verificare se grandi giocatori, che siano sbocciati per lo meno agli inizi degli anni '10, avranno dimostrato una longevità pari a quella dei succitati. Perciò questi monumenti del calcio con carriere ventennali non fanno testo, come ti ho detto sopra sono pagine di storia atemporali.
    6)Idem come per Iniesta: il ciclo spagnolo lo consideriamo di ieri o dell'oggi? Secondo me dell'oggi, dato che hanno praticamente rivoluzionato il calcio esattamente dopo il nostro ciclo.

    Per quanto riguarda i gruppi è indubbia la metamorfosi che ha subito il calcio europeo.
    Prima trovavi campioni un po' ovunque e di conseguenza, di anno in anno, variavano le squadre della fase finale. Adesso i grandi calciatori sono tutti condensati in poche squadre; infatti abbiamo un'élite formata da Bayern Monaco, Barcellona e Real Madrid con tante squadre "accessorie" di alto livello come PSG, Borussia Dortmund, Atletico Madrid o Juventus.
    Questo è successo per il boom economico del calcio spagnolo, del quale hanno beneficiato Real e Barça, e del calcio tedesco, del quale ha beneficiato il Bayern. Il problema, però, per me resta "economico", per l'appunto, e non qualitativo perché vedo tantissimi grandi giocatori e tantissimi potenziali fenomeni ancora oggi.

    Per il resto ti ringrazio per i complimenti e ricambio, non penso di averti letto tantissimo in passato però da quello che vedo sei bravo, argomenti degnamente la tua opinione e senza spocchia

  4. #43
    Member L'avatar di Snake
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    4,978
    L'Arsenal in finale più che altro ce l'ha portato Henry, giocatore più forte al mondo all'epoca insieme al dentone (in quella specifica stagione anche meglio per me). Il City uno come Henry non ce l'ha ora e non ce l'ha mai avuto in tutta la sua storia probabilmente.

Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.