Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 31

  1. #21
    @Aron
    consideriamo soprattutto che, in senso assoluto, non varrà come CR7 ma rappresenta un pò il nostro top player..
    è l'unico o comunque uno dei pochi di spessore internazionale nella nostra rosa, se vogliamo non dico tornar grandi (non succederà) ma quantomeno continuare così, sperando in futuro di crescere ancora e di creare un buon progetto, Nigel deve rimanere, perchè perderemmo un giocatore sicuramente importante..
    oltetutto, come hanno scritto altri prima di me, lui può tranquillamente andar via, chi glielo fa fare di restare in questa squadra disastrata? è logico puntare al lato economico, dato che appeal e progetti non ne abbiamo, e dover cercare di invogliarlo da quel punto di vista lì, se veramente vogliamo trattenerlo, stiamo parlando di uno che si guarda intorno e vede Mexes prendere 4 mln, nel migliore dei casi può dire "li voglio anch'io" e nel peggiore "allora io ne voglio (giustamente) 8".

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #22
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,303
    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    Ma anche no.
    De Jong fa sentire il suo peso in campo, ma non si è mai dimostrato determinante.
    Nel 2012-13 la squadra ha iniziato a giocare bene quando si è infortunato e Montolivo è stato spostato al centro (con questo non voglio dire implicamente che sia stata colpa di De Jong se la squadra all'inizio andava male, perchè sarebbe assurdo crederlo).
    L'anno scorso è stato a disposizione per tutto l'anno ma non è stato determinante nel dare un grosso contributo alla squadra.
    Quest'anno è ancora un titolare indiscusso in mezzo al campo ma il rendimento del Milan è incostante.

    Non è insomma un giocatore che cambia il volto di una squadra. Vale quanto il "più" nei voti a scuola. Se la rosa attuale senza De Jong è da 6, con De Jong passa a un 6+.
    Se avessimo invece Callejon, il voto della rosa passerebbe a un 7.



    Vanno strapagati i giocatori determinanti, a prescindere dal loro ruolo.
    De Jong nel Milan attuale non è determinante e gioca pure in una posizione estranea alle sue caratteristiche.
    La tipologia di giocatore alla De Jong deve fare il centrale in un centrocampo a quattro o a due (quindi in un 4-4-2 o in un 4-2-3-1), affiancato da un regista.
    Schierandolo in mezzo a un centrocampo a tre, non solo vengono sprecati i suoi punti di forza, ma si rinuncia a impostare il gioco dal centro con un regista vero.
    Rinunciando al regista centrale, l'unico modo per sopperire a una tale carenza (e comunque rinunciando alla costruzione del gioco) è quello di schierare due mezz'ali vere (non adattate alla Bonaventura), forti e affermate (Van Ginkel ha le qualità ma non si può dire che sia affermato), oppure di avere uno/due fenomeni in attacco che fanno gioco da soli, tipo Ibra e Cavani.

    Ho comunque molti dubbi che in Premier (o in Spagna o in Germania) gli possano riconoscere 3 milioni all'anno, e non solo per l'età.
    Il calcio moderno applicato dalle big d'Europa richiede che quantità e qualità vadano di pari passo, con giocatori in grado di fare la doppia fase. De Jong non corrisponde a questo profilo.
    Allo United, al Chelsea, al City e all'Arsenal farebbe panchina. Van Gaal se lo potrebbe portare con sè, ma 3 milioni a una riserva di 30 anni non li dà.
    Senza andare lontani, De Jong sarebbe fuori posto perfino nella Juve e nella Roma.

    Qui si muovono critiche su critiche a Inzaghi anche su cose in cui non c'entra nulla, ma per come la vedo io, tra gli errori che Inzaghi sta facendo c'è proprio quello di insistere su De Jong centrale nel 4-3-3.
    Naturalmente questo Milan non si può permettere di tenere fuori un giocatore così utile, ma va utilizzato in modo appropriato.
    Quando si parla di Nigel a volte penso di guardare partite diverse, dalle tue in questo caso. In quella posizione lo scorso anno è cresciuto in maniera esponenziale, tatticamente è un maestro, raramente fuori posizione. Poi dire che tecnicamente sia scadente è un altro mito, secondo me è bravo pure li e si vede che arriva dalla scuola olandese. Che poi non sia Andrea Pirlo lo capiamo tutti, ma adesso non è che tutte le squadre giochino con un regista davanti la difesa, Carlo Ancelotti ha sdoganato un decennio fa questa moda, ma non è per forza un obbligo, il giocatore cosidetto dai piedi buoni può benissimo giocare decentrato o addirittura 15 metri più avanti la mediana.

    Ma poi, l'errore di Inzaghi, ma chi dovrebbe mettere li davanti alla difesa? Poli, Essien e Muntari sono le alternative, inorridisco.

    De Jong ha 30 anni, è nel pieno della maturità calcistica sia da un punto di vista fisico che mentale, mi pare evidente. Non ha 35 anni, ne ha 30, un professionista integro come lui tre anni alla grande te li fa ancora senza problemi, se ha le motivazioni per farlo. Una volta appurato ciò a mio avviso lo accontento, triennale alle stesse cifre percepite ora, sicuro di non sbagliarmi. Cederlo significherebbe privarsi di uno dei pochi giocatori internazionali rimasti.

    Ps. Al Manchester City ancora lo rimpiangono

  4. #23
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,083
    Citazione Originariamente Scritto da Penny.wise Visualizza Messaggio
    @Aron
    consideriamo soprattutto che, in senso assoluto, non varrà come CR7 ma rappresenta un pò il nostro top player..
    è l'unico o comunque uno dei pochi di spessore internazionale nella nostra rosa, se vogliamo non dico tornar grandi (non succederà) ma quantomeno continuare così, sperando in futuro di crescere ancora e di creare un buon progetto, Nigel deve rimanere, perchè perderemmo un giocatore sicuramente importante..
    oltetutto, come hanno scritto altri prima di me, lui può tranquillamente andar via, chi glielo fa fare di restare in questa squadra disastrata? è logico puntare al lato economico, dato che appeal e progetti non ne abbiamo, e dover cercare di invogliarlo da quel punto di vista lì, se veramente vogliamo trattenerlo, stiamo parlando di uno che si guarda intorno e vede Mexes prendere 4 mln, nel migliore dei casi può dire "li voglio anch'io" e nel peggiore "allora io ne voglio (giustamente) 8".

    Per come la vedo io, un top player è un giocatore che fa veramente la differenza, garantendo inoltre una certa continuità di prestazioni.
    E mi duole dirlo, ma non ne abbiamo nessuno. Nemmeno Diego Lopez, a dispetto dell'esaltazione di Galliani.
    Abbiamo dei potenziali top player (Bonaventura su tutti e subito dopo El Shaarawy, De Sciglio e Menez), ma sono giocatori che, in questo momento, se li sposti in un'altra squadra non faranno fare un salto di qualità a tale squadra.
    L'Inter fa un salto di qualità se a gennaio prende Menez e De Sciglio? No. Si rafforza, questo sì, ma tra rafforzarsi e fare un salto di qualità c'è una netta differenza.
    De Jong all'Inter sarebbe un upgrade enorme rispetto a Medel, ma non risolverebbero nulla senza migliorare i punti cardine di una squadra che vuol lottare per lo scudetto, quella che nel gergo calcistico è chiamata la spina dorsale di una formazione, che sono rappresentati da:

    -portiere-
    -coppia dei centrali di difesa-
    -regista di centrocampo-
    -centravanti-

    O in alternativa, un centrocampista e un attaccante che non agiscono centralmente ma che siano comunque tecnicamente molto forti.
    Ripeto, io de Jong lo voglio tenere, ma senza affidargli la cabina di regia e senza dargli uno stipendio che per me è giusto dare solo a quei giocatori che fanno fare un salto di qualità.

  5. #24
    Senior Member L'avatar di Serginho
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    West Sussex
    Messaggi
    5,993
    Citazione Originariamente Scritto da prebozzio Visualizza Messaggio
    Il tuo punto di vista è giusto
    Non a caso, si tratta di scelte difficili: da una parte c'è il valore oggettivo del calciatore (su cui mi focalizzo io), dall'altra quello soggettivo che ha per noi (su cui ti focalizzi tu). E la situazione societaria non lascia sperare in qualcosa di meglio.

    L'unica riflessione che faccio è questa: se VERAMENTE si volesse puntare su un giovane (tipo Baselli o Tachtsidis) o un emergente (tipo Allan), il contratto biennale a De Jong da 4 milioni annui basterebbe per coprirne ingaggio e cartellino.

    A me De Jong piace, piace molto... però ci fosse Magnanelli al suo posto cambierebbe pochissimo.
    Ma infatti io non volevo criticare il tuo post, però volevo porre l'accento sul fatto che forse non è così scontata la scelta tra il tenere e il non tenere De Jong. Secondo me è meglio rinnovare

  6. #25
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,083
    Citazione Originariamente Scritto da Jino Visualizza Messaggio
    Quando si parla di Nigel a volte penso di guardare partite diverse, dalle tue in questo caso. In quella posizione lo scorso anno è cresciuto in maniera esponenziale, tatticamente è un maestro, raramente fuori posizione. Poi dire che tecnicamente sia scadente è un altro mito, secondo me è bravo pure li e si vede che arriva dalla scuola olandese.
    Tecnicamente non è scadente, ma non gli puoi affidare il ruolo di regista.
    A Milan-Barcellona dell'anno scorso era capitato un esempio lampante: il Milan aveva una ghiottisima occasione di ripartire in contropiede. Palla a De Jong al centro, il quale fa un passaggio lungo a un giocatore liberissimo sulla fascia (non ricordo chi era) ma il lancio è calibrato malissimo e il pallone va fuori in rimessa laterale. Contropiede clamoroso vanificato perchè Allegri aveva messo Montolivo mezz'ala destra, che un lancio del genere non l'avrebbe sbagliato.

    Che poi non sia Andrea Pirlo lo capiamo tutti, ma adesso non è che tutte le squadre giochino con un regista davanti la difesa, Carlo Ancelotti ha sdoganato un decennio fa questa moda, ma non è per forza un obbligo, il giocatore cosidetto dai piedi buoni può benissimo giocare decentrato o addirittura 15 metri più avanti la mediana.
    Ancelotti giocava con Pirlo e all'occorrenza metteva Ambrosini, ma solo in situazioni di emergenza con Pirlo infortunato oppure quando nel secondo tempo voleva fare più filtro a centrocampo.
    In un 4-3-3 o 4-3-1-2, giocando con un giocatore dai piedi buoni decentrato, cambi completamente il modo di giocare. Decidi di rinunciare alla costruzione del gioco, non si può fare altrimenti. In questo caso, il gioco lo fanno gli attaccanti, che devono stare bassi e ricevere palla il più presto possibile dai difensori (per appoggiare l'azione, come faceva Ibra, o per innescarla, vedi il lancio di Bonera per El Shaarawy contro la Lazio), oppure stare/buttarsi in avanti per ricevere un passaggio in profondità da una mezz'ala dai piedi buoni (un esempio chiaro è il passaggio di Montolivo a Balotelli da cui scaturisce il secondo goal contro la Germania agli Europei di due anni fa).
    Il punto fondamentale di tutto questo è che per sopperire all'assenza di un regista centrale a cui affidare il gioco, devi necessariamente avere degli attaccanti con due palle così. Abbiamo degli attaccanti del genere?
    Tutto questo lo si può parzialmente o completamente risolvere evitando di schierare un centrocampista di contenimento in posizione centrale.
    Visto che sarebbe assurdo rinunciare a De Jong, l'unica possibilità è giocare col 4-2-3-1 o il 4-4-2 o il 4-2-4.


    Ma poi, l'errore di Inzaghi, ma chi dovrebbe mettere li davanti alla difesa? Poli, Essien e Muntari sono le alternative, inorridisco.
    Dovrebbe mettere Van Ginkel, ma in un 4-4-2/4-2-4/4-2-3-1 si può rinunciare al regista per puntare unicamente al gioco sulle fasce.

    De Jong ha 30 anni, è nel pieno della maturità calcistica sia da un punto di vista fisico che mentale, mi pare evidente. Non ha 35 anni, ne ha 30, un professionista integro come lui tre anni alla grande te li fa ancora senza problemi, se ha le motivazioni per farlo. Una volta appurato ciò a mio avviso lo accontento, triennale alle stesse cifre percepite ora, sicuro di non sbagliarmi. Cederlo significherebbe privarsi di uno dei pochi giocatori internazionali rimasti.

    Ps. Al Manchester City ancora lo rimpiangono
    3 milioni li considero tanti per un giocatore che l'anno prossimo avrà 31 anni e che comunque per quanto bravo nelle sue caratteristiche, non si può dire che cambi il volto della squadra.
    De Jong prende più di Willian al Chelsea, che è un campione vero, o senza andare lontani, più di Callejon e Strootman.

    Al City oggi dove lo metti? Farebbe panchina. Sarebbe una riserva di lusso, ma pur sempre una riserva.

  7. #26
    Senior Member L'avatar di runner
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    7,206
    io non gli offrirei niente e lo lascerei andare....

    tanto il centrocampo va rifatto!!

  8. #27
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,303
    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    Tecnicamente non è scadente, ma non gli puoi affidare il ruolo di regista.
    A Milan-Barcellona dell'anno scorso era capitato un esempio lampante: il Milan aveva una ghiottisima occasione di ripartire in contropiede. Palla a De Jong al centro, il quale fa un passaggio lungo a un giocatore liberissimo sulla fascia (non ricordo chi era) ma il lancio è calibrato malissimo e il pallone va fuori in rimessa laterale. Contropiede clamoroso vanificato perchè Allegri aveva messo Montolivo mezz'ala destra, che un lancio del genere non l'avrebbe sbagliato.



    Ancelotti giocava con Pirlo e all'occorrenza metteva Ambrosini, ma solo in situazioni di emergenza con Pirlo infortunato oppure quando nel secondo tempo voleva fare più filtro a centrocampo.
    In un 4-3-3 o 4-3-1-2, giocando con un giocatore dai piedi buoni decentrato, cambi completamente il modo di giocare. Decidi di rinunciare alla costruzione del gioco, non si può fare altrimenti. In questo caso, il gioco lo fanno gli attaccanti, che devono stare bassi e ricevere palla il più presto possibile dai difensori (per appoggiare l'azione, come faceva Ibra, o per innescarla, vedi il lancio di Bonera per El Shaarawy contro la Lazio), oppure stare/buttarsi in avanti per ricevere un passaggio in profondità da una mezz'ala dai piedi buoni (un esempio chiaro è il passaggio di Montolivo a Balotelli da cui scaturisce il secondo goal contro la Germania agli Europei di due anni fa).
    Il punto fondamentale di tutto questo è che per sopperire all'assenza di un regista centrale a cui affidare il gioco, devi necessariamente avere degli attaccanti con due palle così. Abbiamo degli attaccanti del genere?
    Tutto questo lo si può parzialmente o completamente risolvere evitando di schierare un centrocampista di contenimento in posizione centrale.
    Visto che sarebbe assurdo rinunciare a De Jong, l'unica possibilità è giocare col 4-2-3-1 o il 4-4-2 o il 4-2-4.




    Dovrebbe mettere Van Ginkel, ma in un 4-4-2/4-2-4/4-2-3-1 si può rinunciare al regista per puntare unicamente al gioco sulle fasce.



    3 milioni li considero tanti per un giocatore che l'anno prossimo avrà 31 anni e che comunque per quanto bravo nelle sue caratteristiche, non si può dire che cambi il volto della squadra.
    De Jong prende più di Willian al Chelsea, che è un campione vero, o senza andare lontani, più di Callejon e Strootman.

    Al City oggi dove lo metti? Farebbe panchina. Sarebbe una riserva di lusso, ma pur sempre una riserva.
    Dai oggettivamente guarda gli ingaggi di premier league, prende cifre altissime gente normalissima, figuriamoci se uno come De Jong un top nel suo ruolo non può chiedere 3 mln, siamo realisti. Dai, in Italia Callejon prenderà 2, in UK Nasri ne prende 9. Alla luce di questo delittuoso darne 3 a Nigel? Eddai.

    Io qui lo dico, credo tutti accetterebbero un addio dell'olandese se fossimo sicuri arrivasse più di qualcuno di forte, ma tanto lo sappiamo non sarà cosi, fuori un giocatore internazionale e dentro uno scarto del campionato italico.

  9. #28
    Senior Member L'avatar di 666psycho
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    10,500
    a me De Jong piace, ma rinnovare oltre ai 3 milioni non esiste.. dovevamo venderlo quest estate.. adesso va a finir che lo perdiamo a zero..
    #GallianiVia #MAIUNAGIOIA!
    Inutile discutere con gli ignoranti, meglio ignorarli...

  10. #29
    Moderatore L'avatar di mefisto94
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    23,266
    Citazione Originariamente Scritto da 666psycho Visualizza Messaggio
    a me De Jong piace, ma rinnovare oltre ai 3 milioni non esiste.. dovevamo venderlo quest estate.. adesso va a finir che lo perdiamo a zero..
    Per me è l'unico che si merita certe cifre. Con i 6 mln che ci faresti di meglio ?

  11. #30
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Come riportano Calciomercato.com ed altri siti calcistici, il Milan continua a trattare il rinnovo di contratto di Nigel De Jong. All'olandese è stato offerto un biennale da tre milioni netti. Ma l'olandese declina, continuando a richiedere un quadriennale da 4-3,5 milioni netti all'anno. Il Milan vorrebbe trattenerlo poiché lo considera uno delle colonne del Milan attuale, ma il calciatore dovrà abbassare le pretese.
    Cifre che non possiamo permetterci. I 3M netti x 2 anni è un giusto contratto (per noi), se non vuole rimanere non è una tragedia. Compenseremo con maggior entusiasmo.
    « Quando i gabbiani seguono il peschereccio è perché pensano che verranno gettate in mare delle sardine. »

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.