Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 56

  1. #31
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,048
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Perché qualcuno gli rifiutò di dare l'ok per pagare le commissioni a Raiola su Pogba.
    Raiola era di fatto a libro paga da noi..non c'ha portato Pogba perché il raviolo è tante cose ma non stupido e aveva capito che Pogba alla Juve sarebbe esploso rivelando il suo potenziale mentre da noi avrebbe fatto una via di mezzo tra panca e apparizioni spot..
    Tra la'ltro non credo che la commissione di raiola per un 19enne a parametro zero fosse più alta dei 3-4 milioni sprecati per niang..

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #32
    Member L'avatar di AcetoBalsamico
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Lovere
    Messaggi
    2,685
    Parole sante, peccato che Berlusconi sia di coccio..

  4. #33
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,303
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Lungo sfogo di Xavier Jacobelli, noto giornalista italiano di Calciomercato.com, a riguardo del Milan. Probabilmente uno dei pochi che sta cominciando a far sentire la sua voce controvento, rappresentando il pensiero di molti tifosi. Queste le sue parole, rivolte soprattutto al presidente Silvio Berlusconi: ''Caro Presidente Berlusconi, tra poco festeggerà il suo 29esimo anno come proprietario del Milan, un Milan che con lei è riuscito a dominare il mondo e a vincere tutto. Ma è dall'estate del 2012 che versa in pessimo stato. Sì, quando fu smantellata un'intera squadra vincente che fece conquistare lo Scudetto ad Allegri. Il declino assoluto, prima fuori dall'Europa e, oggi, l'ennesima sconfitta contro l'Atalanta, ormai di sconfitte non se ne contano più quest'anno, a maggior ragione in casa e non si riesce più a vincere. Ormai si è arrivati al limite. Per cui decida cosa fare. O si fa un mercato degno del Milan, che milioni di tifosi aspettano, tornando ad essere quel che si era una volta, o allora si venda. BASTA con questo STRAZIO. La storia del Milan IMPONE di fermare questo scempio. Uno scempio fatto di scelte sbagliate in ogni campo.
    1) Dal 2013 c'è una società completamente spaccata in due. C'è anarchia e non si capisce più chi comandi. Ci sono le fazioni di Barbara Berlusconi e Adriano Galliani, che al di là delle apparenze è un dualismo assolutamente deleterio che sta sgretolando il Milan nella loro battaglia. Ormai si è agli antipodi.
    2) In un anno il Milan ha cambiato tre allenatori. Si fanno paragoni con Allegri per dire che Inzaghi ha 4 punti in più del tecnico livornese, ma di Seedorf vogliamo parlarne? Ha fatto ben 35 punti (meglio di lui solo Conte e Garcia), Inzaghi riuscirà a farli nel girone di ritorno? Oltretutto non sono mai stati comunicati UFFICIALMENTE i motivi dell'esonero dell'olandese, che ad oggi costa 206.000 euro al mese per le casse del Milan.
    3) Scelta sciaguratissima di scaricare Andrea Pirlo a zero. Senza di lui il Milan non ha più avuto gioco ed ogni tentativo di sostituirlo si è rivelato goffo e fallimentare, con calciatori che nulla hanno a che vedere con l'impostazione. La Juventus ha costruito il suo ciclo vincente intorno al Bresciano.
    4) Nel 2012 Berlusconi annunciò che il Milan sarebbe tornato all'apice in 3 anni e che si sarebbe puntato tutto sui giovani. Ciò non si è rivelato affatto vero. Il Milan è in una situazione peggiore e l'unico giovane titolare del vivaio è Mattia De Sciglio, l'unico dopo Albertini. Cristante è stato venduto al Benfica senza pensarci su e Van Ginkel è stato subito panchinato. Non c'è aria di progetto.
    5) La politica sui parametri zero con ingaggi spropositati non ha portato a niente, se non a fallimenti. I soli Cerci e Suso non servono a nulla se si vuole risalire la china.
    6) Operazione Torres incredibilmente fallimentare. Per darlo all'Atletico, dove chissà perché è rinato, il Milan ha dovuto acquistarlo dal Chelsea a titolo definitivo. Ma non sono state rese note ufficialmente le cifre di questo passaggio definitivo. E' stata un'operazione costosissima e fallimentare quanto sul campo.
    7) Il ritorno di Sacchi non farebbe altro che aumentare la confusione oltre ogni limite. Tant'è che Inzaghi si è sentito di precisare che deciderà con la sua testa. Molti dicono si occuperà dei giovani ma si sa che è una figura molto ingombrante.

    Alla luce dell'ennesima sconfitta con l'Atalanta, quello che dovrebbe essere in discussione per davvero è il tecnico della prima squadra. E' tutto.''
    Tutte cose vere, siamo alla frutta e la cosa assurda è che per tutti in società e proprietà va tutto bene. Situazione tragicomica.

  5. #34
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Perché qualcuno gli rifiutò di dare l'ok per pagare le commissioni a Raiola su Pogba.
    Invece le commissioni a Raiola per il rinnovo di Abate gliele danno, eh?

  6. #35
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Lungo sfogo di Xavier Jacobelli, noto giornalista italiano di Calciomercato.com, a riguardo del Milan. Probabilmente uno dei pochi che sta cominciando a far sentire la sua voce controvento, rappresentando il pensiero di molti tifosi. Queste le sue parole, rivolte soprattutto al presidente Silvio Berlusconi: ''Caro Presidente Berlusconi, tra poco festeggerà il suo 29esimo anno come proprietario del Milan, un Milan che con lei è riuscito a dominare il mondo e a vincere tutto. Ma è dall'estate del 2012 che versa in pessimo stato. Sì, quando fu smantellata un'intera squadra vincente che fece conquistare lo Scudetto ad Allegri. Il declino assoluto, prima fuori dall'Europa e, oggi, l'ennesima sconfitta contro l'Atalanta, ormai di sconfitte non se ne contano più quest'anno, a maggior ragione in casa e non si riesce più a vincere. Ormai si è arrivati al limite. Per cui decida cosa fare. O si fa un mercato degno del Milan, che milioni di tifosi aspettano, tornando ad essere quel che si era una volta, o allora si venda. BASTA con questo STRAZIO. La storia del Milan IMPONE di fermare questo scempio. Uno scempio fatto di scelte sbagliate in ogni campo.
    1) Dal 2013 c'è una società completamente spaccata in due. C'è anarchia e non si capisce più chi comandi. Ci sono le fazioni di Barbara Berlusconi e Adriano Galliani, che al di là delle apparenze è un dualismo assolutamente deleterio che sta sgretolando il Milan nella loro battaglia. Ormai si è agli antipodi.
    2) In un anno il Milan ha cambiato tre allenatori. Si fanno paragoni con Allegri per dire che Inzaghi ha 4 punti in più del tecnico livornese, ma di Seedorf vogliamo parlarne? Ha fatto ben 35 punti (meglio di lui solo Conte e Garcia), Inzaghi riuscirà a farli nel girone di ritorno? Oltretutto non sono mai stati comunicati UFFICIALMENTE i motivi dell'esonero dell'olandese, che ad oggi costa 206.000 euro al mese per le casse del Milan.
    3) Scelta sciaguratissima di scaricare Andrea Pirlo a zero. Senza di lui il Milan non ha più avuto gioco ed ogni tentativo di sostituirlo si è rivelato goffo e fallimentare, con calciatori che nulla hanno a che vedere con l'impostazione. La Juventus ha costruito il suo ciclo vincente intorno al Bresciano.
    4) Nel 2012 Berlusconi annunciò che il Milan sarebbe tornato all'apice in 3 anni e che si sarebbe puntato tutto sui giovani. Ciò non si è rivelato affatto vero. Il Milan è in una situazione peggiore e l'unico giovane titolare del vivaio è Mattia De Sciglio, l'unico dopo Albertini. Cristante è stato venduto al Benfica senza pensarci su e Van Ginkel è stato subito panchinato. Non c'è aria di progetto.
    5) La politica sui parametri zero con ingaggi spropositati non ha portato a niente, se non a fallimenti. I soli Cerci e Suso non servono a nulla se si vuole risalire la china.
    6) Operazione Torres incredibilmente fallimentare. Per darlo all'Atletico, dove chissà perché è rinato, il Milan ha dovuto acquistarlo dal Chelsea a titolo definitivo. Ma non sono state rese note ufficialmente le cifre di questo passaggio definitivo. E' stata un'operazione costosissima e fallimentare quanto sul campo.
    7) Il ritorno di Sacchi non farebbe altro che aumentare la confusione oltre ogni limite. Tant'è che Inzaghi si è sentito di precisare che deciderà con la sua testa. Molti dicono si occuperà dei giovani ma si sa che è una figura molto ingombrante.

    Alla luce dell'ennesima sconfitta con l'Atalanta, quello che dovrebbe essere in discussione per davvero è il tecnico della prima squadra. E' tutto.''
    Parole sacrosante.Ma uno non basta,queste cose dovrebbero essere spiattellate in faccia alla dirigenza da tutte le penne autorevoli della stampa sportiva.Ma non succederà.
    Il rosso e il nero,due colori comuni,una passione unica!
    #WeAreACMilan

    "Ricordiamoglielo al mondo chi eravamo e che potremmo ritornare!" (Tiziano Ferro ai milanisti)

    #Lanuovaeraèqui #Vivalesocietànormali

    "Digo lo que pienso,tómame como soy. No intentes amarrarme, ni dominarme, yo soy quien elige como equivocarme."
    (Shakira)

  7. #36
    Member L'avatar di AndrasWave
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    prov. di Cuneo
    Messaggi
    1,053
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Mai come quest'anno Galliani ha compiuto dei capolavori.

    Casomai è il fallimento di Barbara Berlusconi, visto che in questa stagione sarebbe dovuta partire l'Era del suo nuovo Milan, con tutti volti nuovi, cambi di politica, Maldini in società, ex-rossoneri in panchina, no parametri zero ecc. Tutte chiacchiere.
    Sinceramente sono allibito. Senza offesa, ma i tuoi giudizi non sono per niente equilibrati. Te la vai a prendere con una persona che sarà si o no 4 anni che opera nel Milan quando sono quasi dieci anni che questa società è allo sfascio.
    Pretendi che l'ultima arrivata rivoluzioni tutto e poi non prendi coscienza che l'unico motivo per cui non è riuscita nel suo intento è proprio perché c'è un signore, che guarda caso si chiama Adriano Galliani, che è la causa principale della mancata rivoluzione di questa società.
    Definisci tutte chiacchere un cambio di sede, la stipulazione di contratti milionari con sponsor e un progetto SERIO per uno stadio.

    Cioè, stai santificando Galliani per questa ultima ridicola finestra di mercato? (nel quale solo Bonaventura, preso a caso, e Lopez, svenduto dal proprio club, non stanno fallendo). Per te anni di immobilismo, falsi proclami, teatrini, vigliaccherie davanti ai microfoni, di non autocritica, incompetenza nel gestire denaro (ingaggi spropositati, giocatori persi a parametro zero), distruzione del settore giovanile non significano nulla? Ha letteralmente mandato allo sfacelo due uomini che avrebbero dato tantissimo a questa società, Leonardo e Seedorf. Si è sempre guardato bene a tener lontano una persona scomoda come Maldini. LUI, ed è da anni che lo fa!

    E mi vieni a dire che Barbara è solo chiacchere. Cioè veramente, sono allibito.

    Dei 7 punti citati da Jacobelli, in quasi tutti c'è la mano del pelato. Perché a parte gli ultimi due anni, è stato lui a gestire il Milan. In tutti i suoi aspetti. E guardate a che punto siamo.

  8. #37
    Member L'avatar di folletto
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Terni
    Messaggi
    4,757
    Beh, mi conforta un minimo il fatto che alcuni giornalisti di rilievo inizino a dire ciò che pensano su questa deprimente situazione. Speriamo che gli "attacchi mediatici" contro questa non-società siano sempre di più

  9. #38
    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    Sinceramente sono allibito. Senza offesa, ma i tuoi giudizi non sono per niente equilibrati. Te la vai a prendere con una persona che sarà si o no 4 anni che opera nel Milan quando sono quasi dieci anni che questa società è allo sfascio.
    Pretendi che l'ultima arrivata rivoluzioni tutto e poi non prendi coscienza che l'unico motivo per cui non è riuscita nel suo intento è proprio perché c'è un signore, che guarda caso si chiama Adriano Galliani, che è la causa principale della mancata rivoluzione di questa società.
    Definisci tutte chiacchere un cambio di sede, la stipulazione di contratti milionari con sponsor e un progetto SERIO per uno stadio.

    Cioè, stai santificando Galliani per questa ultima ridicola finestra di mercato? (nel quale solo Bonaventura, preso a caso, e Lopez, svenduto dal proprio club, non stanno fallendo). Per te anni di immobilismo, falsi proclami, teatrini, vigliaccherie davanti ai microfoni, di non autocritica, incompetenza nel gestire denaro (ingaggi spropositati, giocatori persi a parametro zero), distruzione del settore giovanile non significano nulla? Ha letteralmente mandato allo sfacelo due uomini che avrebbero dato tantissimo a questa società, Leonardo e Seedorf. Si è sempre guardato bene a tener lontano una persona scomoda come Maldini. LUI, ed è da anni che lo fa!

    E mi vieni a dire che Barbara è solo chiacchere. Cioè veramente, sono allibito.

    Dei 7 punti citati da Jacobelli, in quasi tutti c'è la mano del pelato. Perché a parte gli ultimi due anni, è stato lui a gestire il Milan. In tutti i suoi aspetti. E guardate a che punto siamo.
    Sono d'accordo.Su Barbara non mi sono ancora fatta un'idea molto precisa perchè non ha fatto molto,ma forse le è stato davvero impedito.Ma proprio perchè probabilmente non ha molta voce in capitolo dire che tra lei e Galliani quest'ultimo è il male minore o che il fallimento sia della prima e non del secondo per me è senza senso.Non bisogna guardare solo all'ultimo anno,ma a tutti quelli da cui navighiamo in questo schifo,e Barbara allora forse neanche sapeva che cosa fosse il Milan.Il male maggiore è in primis il presidente,poi Galliani,e dopo Barbara.Dovrebbero andare via tutti,ma se devo scegliere chi buttare dalla torre tra i due AD non è certo Barbara.Con questo non la voglio affatto difendere,anche perchè le valutazioni sul suo effettivo operato le farò più in là,ma il mio è un semplice ragionamento logico.
    Il rosso e il nero,due colori comuni,una passione unica!
    #WeAreACMilan

    "Ricordiamoglielo al mondo chi eravamo e che potremmo ritornare!" (Tiziano Ferro ai milanisti)

    #Lanuovaeraèqui #Vivalesocietànormali

    "Digo lo que pienso,tómame como soy. No intentes amarrarme, ni dominarme, yo soy quien elige como equivocarme."
    (Shakira)

  10. #39
    Member L'avatar di malos
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    2,904
    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    Sinceramente sono allibito. Senza offesa, ma i tuoi giudizi non sono per niente equilibrati. Te la vai a prendere con una persona che sarà si o no 4 anni che opera nel Milan quando sono quasi dieci anni che questa società è allo sfascio.
    Pretendi che l'ultima arrivata rivoluzioni tutto e poi non prendi coscienza che l'unico motivo per cui non è riuscita nel suo intento è proprio perché c'è un signore, che guarda caso si chiama Adriano Galliani, che è la causa principale della mancata rivoluzione di questa società.
    Definisci tutte chiacchere un cambio di sede, la stipulazione di contratti milionari con sponsor e un progetto SERIO per uno stadio.

    Cioè, stai santificando Galliani per questa ultima ridicola finestra di mercato? (nel quale solo Bonaventura, preso a caso, e Lopez, svenduto dal proprio club, non stanno fallendo). Per te anni di immobilismo, falsi proclami, teatrini, vigliaccherie davanti ai microfoni, di non autocritica, incompetenza nel gestire denaro (ingaggi spropositati, giocatori persi a parametro zero), distruzione del settore giovanile non significano nulla? Ha letteralmente mandato allo sfacelo due uomini che avrebbero dato tantissimo a questa società, Leonardo e Seedorf. Si è sempre guardato bene a tener lontano una persona scomoda come Maldini. LUI, ed è da anni che lo fa!

    E mi vieni a dire che Barbara è solo chiacchere. Cioè veramente, sono allibito.

    Dei 7 punti citati da Jacobelli, in quasi tutti c'è la mano del pelato. Perché a parte gli ultimi due anni, è stato lui a gestire il Milan. In tutti i suoi aspetti. E guardate a che punto siamo.
    Concordo, nulla da aggiungere.

  11. #40
    Bannato
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    2,759
    In pochi se lo ricordano,ma il declino del Milan è iniziato con la cessione di Sheva.
    Ricordo benissimo che lo vendemmo ad una cifra altissima tipo 59mln di euro se non sbaglio e ne furono investiti solamente 20 per quel cesso di Olivera.Fu proprio da quella cessione che il Milan andò in caduta libera.Già da quel momento il Silvio non aveva più voglia di cacciare il grano e se ne fregava del Milan.Vincemmo la Champions del 2007 solo grazie a Kakà che fecè un'annata pazzesca.Tanto pazzesca che persino Maldini dichiarò che quell'anno non eravamo affatto la squadra più forte,ma che Kakà ci portò alla vittoria.

    Berlusconi ha tenuto il Milan sempre e solo per i suoi scopi politici,questa è una cosa che penso da sempre.Se gli interessasse veramente qualcosa del Milan lo venderebbe senza batter colpo.
    Galliani purtroppo è il cancro di questa società.

    Ha fatto un bel mercato è vero,ma un mercato decente su 5 orripilanti.
    Non dimentichiamoci anche che stava prendendo Biabiany e non Bonaventura.L'arrivo di Jack lo dobbiamo solo a Zaccardo,non di certo ad Adriano.Barbara per me ha buone idee,ma pur essendo la figlia del Presidente,Galliani ha comunque più voce rispetto a lei.
    Non è un caso che Barbara ha avuto voce in capitolo solo sull'esonero di Allegri..E' facile e spiegato il motivo.Allegri non stava simpatico a Silvio ed è stato facile appoggiare l'idea dell'esonero.Ma su un'idea che parte da zero,avrà sempre più voce in capitolo Galliani,rispetto a Barbara...Quindi lei ha un po' le mani legate..

Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.