Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 37

  1. #11
    Senior Member L'avatar di Frikez
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    11,649
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio

    La cordata dei cinesi (Mr Lee) che invece evita di parlare, e che fa fede all'invito di Marina Berlusconi, si comporta all'opposto. Hanno in tasca un progetto ambizioso che prevede un ruolo di grande prestigio per Silvio Berlusconi e per i suoi collaboratori attuali, la figlia Barbara e Adriano Galliani. Si interessano di più allo sviluppo commerciale del brand che al calciomercato. Da domani si comincia a discutere.
    Che Dio ce ne scampi.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #12
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Secondo Ordine, che scrive dalle pagine del Giornale, la drammatica situazione attuale conferma che l'esigenza primaria è quella di procedere ad una intelligente rivoluzione da affidare a chi conosce bene l'attuale Milan, oltre che il calcio italiano. Senza altri salti nel buio (es. Cannavaro, Gattuso) che invece vengono paventati dai puntuali sponsor di Bee, il broker che arriverà oggi per trattare con Berlusconi. Anzi, sono proprio questi i punti deboli della proposta del thailandese che ha in cordata imprenditori cinesi (tanti o pochi li conteremo). Senza puntare alla maggioranza immediata, mandare in giro pittoreschi elenchi di management, la cui decisione spetterà a Berlusconi che, in tal caso, rimarrebbe in maggioranza, è una dimostrazione di dilettantismo allo stato puro. Ma si sa, questo è anche il giochino dei media che si divertono a congedare tecnici e staff come se niente fosse.
    La cordata dei cinesi (Mr Lee) che invece evita di parlare, e che fa fede all'invito di Marina Berlusconi, si comporta all'opposto. Hanno in tasca un progetto ambizioso che prevede un ruolo di grande prestigio per Silvio Berlusconi e per i suoi collaboratori attuali, la figlia Barbara e Adriano Galliani. Si interessano di più allo sviluppo commerciale del brand che al calciomercato. Da domani si comincia a discutere. E nessuno pensi che si risolverà tutto in pochi giorni.
    Ragazzi io comincio a temere che questi maledetti stiano cercando un acquirente che li lasci tutti al loro posto. Sarebbe una tragedia greca.

  4. #13
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    62,442
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Secondo Ordine, che scrive dalle pagine del Giornale, la drammatica situazione attuale conferma che l'esigenza primaria è quella di procedere ad una intelligente rivoluzione da affidare a chi conosce bene l'attuale Milan, oltre che il calcio italiano. Senza altri salti nel buio (es. Cannavaro, Gattuso) che invece vengono paventati dai puntuali sponsor di Bee, il broker che arriverà oggi per trattare con Berlusconi. Anzi, sono proprio questi i punti deboli della proposta del thailandese che ha in cordata imprenditori cinesi (tanti o pochi li conteremo). Senza puntare alla maggioranza immediata, mandare in giro pittoreschi elenchi di management, la cui decisione spetterà a Berlusconi che, in tal caso, rimarrebbe in maggioranza, è una dimostrazione di dilettantismo allo stato puro. Ma si sa, questo è anche il giochino dei media che si divertono a congedare tecnici e staff come se niente fosse.
    La cordata dei cinesi (Mr Lee) che invece evita di parlare, e che fa fede all'invito di Marina Berlusconi, si comporta all'opposto. Hanno in tasca un progetto ambizioso che prevede un ruolo di grande prestigio per Silvio Berlusconi e per i suoi collaboratori attuali, la figlia Barbara e Adriano Galliani. Si interessano di più allo sviluppo commerciale del brand che al calciomercato. Da domani si comincia a discutere. E nessuno pensi che si risolverà tutto in pochi giorni.

    Quindi, in pratica, come caschiamo caschiamo male. Che pena ragazzi.

    Però mi chiedo: i cinesi spendono un sacco di soldi per comprare il Milan per poi lasciare il tutto nelle mani luride di Berlusconi e dell'antennista? Mah...
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  5. #14
    Senior Member L'avatar di BossKilla7
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    6,259
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Secondo Ordine, che scrive dalle pagine del Giornale, la drammatica situazione attuale conferma che l'esigenza primaria è quella di procedere ad una intelligente rivoluzione da affidare a chi conosce bene l'attuale Milan, oltre che il calcio italiano. Senza altri salti nel buio (es. Cannavaro, Gattuso) che invece vengono paventati dai puntuali sponsor di Bee, il broker che arriverà oggi per trattare con Berlusconi. Anzi, sono proprio questi i punti deboli della proposta del thailandese che ha in cordata imprenditori cinesi (tanti o pochi li conteremo). Senza puntare alla maggioranza immediata, mandare in giro pittoreschi elenchi di management, la cui decisione spetterà a Berlusconi che, in tal caso, rimarrebbe in maggioranza, è una dimostrazione di dilettantismo allo stato puro. Ma si sa, questo è anche il giochino dei media che si divertono a congedare tecnici e staff come se niente fosse.
    La cordata dei cinesi (Mr Lee) che invece evita di parlare, e che fa fede all'invito di Marina Berlusconi, si comporta all'opposto. Hanno in tasca un progetto ambizioso che prevede un ruolo di grande prestigio per Silvio Berlusconi e per i suoi collaboratori attuali, la figlia Barbara e Adriano Galliani. Si interessano di più allo sviluppo commerciale del brand che al calciomercato. Da domani si comincia a discutere. E nessuno pensi che si risolverà tutto in pochi giorni.
    Ordine dice di non fidarsi dei media che paventano nomi alla Cannavaro, Gattuso e poi dice che Lee si occupa più del brand che del calciomercato che è la stessa sparata ad minkiam che ha detto Sky. Ma come puoi pensare di sviluppare un brand di una squadra che tiene in rosa dei cessi immondi... d'altronde se questi hanno in mente progetti come l'appoggio del governo cinese e l'azionariato popolare, non credo che spendano 1 miliardo per il "brand". Siamo una squadra di calcio, non un'azienda che ha bisogno di pubblicità.

  6. #15
    Senior Member L'avatar di Underhill84
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Livorno
    Messaggi
    8,441
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Secondo Ordine, che scrive dalle pagine del Giornale, la drammatica situazione attuale conferma che l'esigenza primaria è quella di procedere ad una intelligente rivoluzione da affidare a chi conosce bene l'attuale Milan, oltre che il calcio italiano. Senza altri salti nel buio (es. Cannavaro, Gattuso) che invece vengono paventati dai puntuali sponsor di Bee, il broker che arriverà oggi per trattare con Berlusconi. Anzi, sono proprio questi i punti deboli della proposta del thailandese che ha in cordata imprenditori cinesi (tanti o pochi li conteremo). Senza puntare alla maggioranza immediata, mandare in giro pittoreschi elenchi di management, la cui decisione spetterà a Berlusconi che, in tal caso, rimarrebbe in maggioranza, è una dimostrazione di dilettantismo allo stato puro. Ma si sa, questo è anche il giochino dei media che si divertono a congedare tecnici e staff come se niente fosse.
    La cordata dei cinesi (Mr Lee) che invece evita di parlare, e che fa fede all'invito di Marina Berlusconi, si comporta all'opposto. Hanno in tasca un progetto ambizioso che prevede un ruolo di grande prestigio per Silvio Berlusconi e per i suoi collaboratori attuali, la figlia Barbara e Adriano Galliani. Si interessano di più allo sviluppo commerciale del brand che al calciomercato. Da domani si comincia a discutere. E nessuno pensi che si risolverà tutto in pochi giorni.
    Sono esausto.. ogni giorno ne dicono una diversa... Ma non era Bee quello che voleva puntare tutto sul marketing???

    Più che va avanti questo teatrino, più ho il terrore che sarà l'ennesima clamorosa fregatura per noi tifosi.
    "Più che una società sembrate una telenovela, in pochi mesi state offuscando i successi di un'era".

    Il Milan è morto - Galliani è il suo cancro

  7. #16
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Secondo Ordine, che scrive dalle pagine del Giornale, la drammatica situazione attuale conferma che l'esigenza primaria è quella di procedere ad una intelligente rivoluzione da affidare a chi conosce bene l'attuale Milan, oltre che il calcio italiano. Senza altri salti nel buio (es. Cannavaro, Gattuso) che invece vengono paventati dai puntuali sponsor di Bee, il broker che arriverà oggi per trattare con Berlusconi. Anzi, sono proprio questi i punti deboli della proposta del thailandese che ha in cordata imprenditori cinesi (tanti o pochi li conteremo). Senza puntare alla maggioranza immediata, mandare in giro pittoreschi elenchi di management, la cui decisione spetterà a Berlusconi che, in tal caso, rimarrebbe in maggioranza, è una dimostrazione di dilettantismo allo stato puro. Ma si sa, questo è anche il giochino dei media che si divertono a congedare tecnici e staff come se niente fosse.
    La cordata dei cinesi (Mr Lee) che invece evita di parlare, e che fa fede all'invito di Marina Berlusconi, si comporta all'opposto. Hanno in tasca un progetto ambizioso che prevede un ruolo di grande prestigio per Silvio Berlusconi e per i suoi collaboratori attuali, la figlia Barbara e Adriano Galliani. Si interessano di più allo sviluppo commerciale del brand che al calciomercato. Da domani si comincia a discutere. E nessuno pensi che si risolverà tutto in pochi giorni.
    E' ora di finirla con le crociate contro Galliani e Barbara Berlusconi, che sono solo problemi collaterali.
    Il cancro principale del Milan si chiama Silvio Berlusconi, una volta che venderà la maggioranza quel problema verrà estirpato. A quel punto, se come pare verremo venduti alla cordata di Lee, avremo molti più soldi da spendere per cui i problemi collaterali come Galliani vengono ridimensionati dato che a quel punto non sarà più costretto ad andare ad elemosinare Valdifiori o Kucka per rinforzare il centrocampo.
    Se poi butta soldi per i campioni sbagliati, pensate che i cinesi si facciano problemi ad accompagnarlo alla porta? Galliani per un certo periodo sarà, inevitabilmente, il filo conduttore tra i vecchi e i nuovi proprietari (se, ripeto, verremo venduti alla cordata di Lee).
    Ma la situazione in cui lavorerà sarà completamente diversa rispetto alla precedente e la cosa importante è quella.

    Ordine ha ragione: il Milan al momento non ha bisogno di una rivoluzione alla Bee ma di una ristrutturazione che parta dai capitali e arrivi pian piano anche agli uomini chiave.
    Ultima modifica di Il Re dell'Est; 26-04-2015 alle 15:04
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  8. #17
    Member L'avatar di Fedeshi
    Data Registrazione
    May 2014
    Località
    Sicilia
    Messaggi
    1,459
    Citazione Originariamente Scritto da Frikez Visualizza Messaggio
    Che Dio ce ne scampi.
    Guarda che se dietro Bee c'è la Doyen caschiamo pure peggio.

    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    E' ora di finirla con le crociate contro Galliani e Barbara Berlusconi, che sono solo problemi collaterali.
    Il cancro principale del Milan si chiama Silvio Berlusconi, una volta che venderà la maggioranza quel problema verrà estirpato. A quel punto, se come pare verremo venduti alla cordata di Lee, avremo molti più soldi da spendere per cui i problemi collaterali come Galliani vengono ridimensionati dato che a quel punto non sarà più costretto ad andare ad elemosinare Valdifiori o Kucka per rinforzare il centrocampo.
    Se poi butta soldi per i campioni sbagliati, pensate che i cinesi si facciano problemi ad accompagnarlo alla porta? Galliani per un certo periodo sarà, inevitabilmente, il filo conduttore tra i vecchi e i nuovi proprietari (se, ripeto, verremo venduti alla cordata di Lee).
    Ma la situazione in cui lavorerà sarà completamente diversa rispetto alla precedente e la cosa importante è quella.

    Ordine ha ragione: il Milan al momento non ha bisogno di una rivoluzione alla Bee ma di una ristrutturazione che parta dai capitali e arrivi pian piano anche agli uomini chiave.
    Che poi si parla di rafforzare il brand attraverso il calciomercato,di che ci lamentiamo?
    #comprateilmilan

    la squadra della città è come l'amore della mamma.. non l'hai scelta.. è sempre stata lì! La squadra del cuore invece è la donna della tua vita!

    MilanMeaLvx

  9. #18
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    E' ora di finirla con le crociate contro Galliani e Barbara Berlusconi, che sono solo problemi collaterali.
    Il cancro principale del Milan si chiama Silvio Berlusconi, una volta che venderà la maggioranza quel problema verrà estirpato. A quel punto, se come pare verremo venduti alla cordata di Lee, avremo molti più soldi da spendere per cui i problemi collaterali come Galliani vengono ridimensionati dato che a quel punto non sarà più costretto ad andare ad elemosinare Valdifiori o Kucka per rinforzare il centrocampo.
    Se poi butta soldi per i campioni sbagliati, pensate che i cinesi si facciano problemi ad accompagnarlo alla porta? Galliani per un certo periodo sarà, inevitabilmente, il filo conduttore tra i vecchi e i nuovi proprietari (se, ripeto, verremo venduti alla cordata di Lee).
    Ma la situazione in cui lavorerà sarà completamente diversa rispetto alla precedente e la cosa importante è quella.

    Ordine ha ragione: il Milan al momento non ha bisogno di una rivoluzione alla Bee ma di una ristrutturazione che parta dai capitali e arrivi pian piano anche agli uomini chiave.
    Galliani non sarebbe il problema ? Ancora con questa invenzione Che Galliani con i soldi sarebbe un buon dirigente ? Galliani è il male di questa società prima e molto di più di Berlusconi . Poi come fai a citare Barbara con Galliani ? Fosse stato per lei il pelato non sarebbe neanche più al Milan .

  10. #19
    Senior Member L'avatar di Frikez
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    11,649
    Citazione Originariamente Scritto da Fedeshi Visualizza Messaggio
    Guarda che se dietro Bee c'è la Doyen caschiamo pure peggio.
    Ma non penso proprio, la Doyen è un fondo di investimento che comunque entrerebbe con una piccola percentuale.

  11. #20
    Senior Member L'avatar di Dumbaghi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    20,676
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Secondo Ordine, che scrive dalle pagine del Giornale, la drammatica situazione attuale conferma che l'esigenza primaria è quella di procedere ad una intelligente rivoluzione da affidare a chi conosce bene l'attuale Milan, oltre che il calcio italiano. Senza altri salti nel buio (es. Cannavaro, Gattuso) che invece vengono paventati dai puntuali sponsor di Bee, il broker che arriverà oggi per trattare con Berlusconi. Anzi, sono proprio questi i punti deboli della proposta del thailandese che ha in cordata imprenditori cinesi (tanti o pochi li conteremo). Senza puntare alla maggioranza immediata, mandare in giro pittoreschi elenchi di management, la cui decisione spetterà a Berlusconi che, in tal caso, rimarrebbe in maggioranza, è una dimostrazione di dilettantismo allo stato puro. Ma si sa, questo è anche il giochino dei media che si divertono a congedare tecnici e staff come se niente fosse.
    La cordata dei cinesi (Mr Lee) che invece evita di parlare, e che fa fede all'invito di Marina Berlusconi, si comporta all'opposto. Hanno in tasca un progetto ambizioso che prevede un ruolo di grande prestigio per Silvio Berlusconi e per i suoi collaboratori attuali, la figlia Barbara e Adriano Galliani. Si interessano di più allo sviluppo commerciale del brand che al calciomercato. Da domani si comincia a discutere. E nessuno pensi che si risolverà tutto in pochi giorni.
    Intanto sono le 16:15 e non si è ancora visto nessuno....

    Più che Mister Bee mi pare Mister Shadow

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.