Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

  1. #1

    Milan-Inter: ecco il modello a cui si ispirerà il nuovo San Siro.

    Come riporta Il Giornale, Berlusconi e Thohir hanno individuato il modello gestionale a cui San Siro dovrà ispirarsi: è lo Staples Center di Los Angeles, il tempio del basket americano dove giocano sia i Lakers che i Clippers.

    Dunque San Siro si avvia verso un coabitazione rinnovata e, si spera, più redditizia da parte di entrambi i club.

    A tal proposito, C&F ha analizzato i ricavi dello Staples Center per valutare la fattibilità del "modello".
    Il palazzetto di Los Angeles non si trova propriamente in centro, anzi è situato nella down town. Lo Staples vive principalmente di eventi (musica e sport) e su questo basa il suo business.
    I ricavi nel 2014 sono stati mastodontici e ammontano a 315M di euro.

    La biglietteria rappresenta la fetta più consistente con 281,6M di dollari che vanno dritti nelle casse dei club: 78,9M ai Lakers (2^ biglietteria più ricca dell’NBA dopo i New York Knicks), 60,4M ai Clippers e 2,8M per le Los Angeles Sparks, la squadra femminile di basket che gioca nella NBA femminile (ecco una prima idea per Milan e Inter: promuovere una società milanese di calcio femminile).

    Altri 80,4M di ricavi arrivano invece dai concerti. Dei 63 eventi del 2013 ben 53 riguardavano la musica e di questi 48 fecero il tutto esaurito (soltanto per il concerto dei Rolling Stones c'è stato un incasso di 9,9M di dollari, per 2 concerti arrivati fino a 600 dollari a biglietto).

    Ai 281,6M della biglietteria vanno poi aggiunti poi i 18,4M dei parcheggi.

    Per quanto riguarda poi il naming rights, vi è il contratto con Staples (una catena di negozi presenti anche in Italia con il marchio Mondoffice) stipulato nel 1999 per 20 anni al valore di 116M di dollari e rivisto al rialzo per 7,4M di dollari l’anno nel 2009.

    24,1M di dollari vengono incassati dai prodotti vari venduti ai tifosi, tra questi in particolare 16M di dollari di magliette. La ristorazione infine frutta ulteriori 14,3M di dollari tra cui spiccano 10,6M in birre, 1,3 milioni in hot dog, 2,3 in soft drinks.

    Ma il vero dilemma è questo: saranno capaci Milan e Inter di sfruttare San Siro in questo modo? Per farlo dovranno senza dubbio darsi una struttura adeguata.
    Tornando allo Staples, quest'ultimo è in mano a AEG, Anschutz Entertainment Group, di fatto il più grande gruppo al mondo di gestione di eventi sportivi.
    Ultima modifica di Il Re dell'Est; 04-11-2015 alle 13:18
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Assurdo che immaginino un futuro in cui ci dividiamo ancora lo stadio, per quanto possa essere bello San Siro

  4. #3
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Come riporta Il Giornale, Berlusconi e Thohir hanno individuato il modello gestionale a cui San Siro dovrà ispirarsi: è lo Staples Center di Los Angeles, il tempio del basket americano dove giocano sia i Lakers che i Clippers.

    Dunque San Siro si avvia verso un coabitazione rinnovata e, si spera, più redditizia da parte di entrambi i club.

    A tal proposito, C&F ha analizzato i ricavi dello Staples Center per valutare la fattibilità del "modello".
    Il palazzetto di Los Angeles non si trova propriamente in centro, anzi è situato nella down town. Lo Staples vive principalmente di eventi (musica e sport) e su questo basa il suo business. I ricavi nel 2014 sono mastodontici e ammontano a 315M di euro.

    La biglietteria rappresenta la fetta più consistente con 281,6M di dollari che vanno dritti nelle casse dei club: 78,9M ai Lakers (2^ biglietteria più ricca dell’NBA dopo i New York Knicks), 60,4M ai Clippers e 2,8M per le Los Angeles Sparks, la squadra femminile di basket che gioca nella NBA femminile (ecco una prima idea per Milan e Inter: promuovere una società milanese di calcio femminile).

    Altri 80,4M di ricavi arrivano invece dai concerti. Dei 63 eventi del 2013 ben 53 riguardavano la musica e di questi 48 fecero il tutto esaurito (soltanto per il concerto dei Rolling Stones c'è stato un incasso di 9,9M di dollari, per 2 concerti arrivati fino a 600 dollari a biglietto).

    Ai 281,6M della biglietteria vanno poi aggiunti poi i 18,4M dei parcheggi.

    Per quanto riguarda poi il naming rights, vi è il contratto con Staples (una catena di negozi presenti anche in Italia con il marchio Mondoffice) stipulato nel 1999 per 20 anni al valore di 116M di dollari e rivisto al rialzo per 7,4M di dollari l’anno nel 2009.

    24,1M di dollari vengono incassati dai prodotti vari venduti ai tifosi, tra questi in particolare 16M di dollari di magliette. La ristorazione infine frutta ulteriori 14,3M di dollari tra cui spiccano 10,6M in birre, 1,3 milioni in hot dog, 2,3 in soft drinks.

    Ma il vero dilemma è questo: saranno capaci Milan e Inter di sfruttare San Siro in questo modo? Per farlo dovranno senza dubbio darsi una struttura adeguata.
    Tornando allo Staples, quest'ultimo è in mano a AEG, Anschutz Entertainment Group, di fatto il più grande gruppo al mondo di gestione di eventi sportivi.
    Aggiornato
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  5. #4
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,313
    San Siro per crescere ha bisogno di una netta ristrutturazione, sopratutto tutt'intorno dove va ingrandito e sopratutto implementato da aree commerciali.

  6. #5
    Citazione Originariamente Scritto da Jino Visualizza Messaggio
    San Siro per crescere ha bisogno di una netta ristrutturazione, sopratutto tutt'intorno dove va ingrandito e sopratutto implementato da aree commerciali.
    Concordo, bisogna sganciare diversi sghei e prima di tutto acquistare il trotto dalla Snai. Pare vogliano 70M.
    Poi va acquistato lo stadio dal Comune, quindi altri 100M.
    Va ristrutturato e ripensato al suo interno, eliminando eventualmente il terzo anello.
    Infine bisogna cercare di realizzare servizi ed eventi extra sportivi di livello, ed in questo senso Milano è una città che si presta benissimo visto che è la capitale della mondanità.

    Per me l'obiettivo non è irrealizzabile ma Milan e Inter devono mettersi in testa di spendere sui 100-150M a testa.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  7. #6
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    Qualcosa mi dice che in una città come Milano la gestione congiunta sarebbe la più vincente,
    quello che mi lascia un pò perplesso è questo ispirarsi a modelli anglosassoni che per la nostra cultura non credo siano altrettanto funzionanti

  8. #7
    Ormai le ristrutturazioni costano più del nuovo, peraltro non si ha mai chiaro quanto si spenderà perché di fronte a problemi sconosciuti si attuano decisioni spesso molto costose. Non mi convince molto questa cosa, non mi convince soprattutto dividere una cosa delicata come un prato, e non capisco nemmeno come si può pensare di suddividere un fondo delicato come quello di una squadra di calcio con un'altra squadra femminile e con concerti a gogo. Forse che si sono dimenticati che il campo di calcio è erboso?

  9. #8
    Member
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    milano
    Messaggi
    1,338
    Citazione Originariamente Scritto da Pivellino Visualizza Messaggio
    Ormai le ristrutturazioni costano più del nuovo, peraltro non si ha mai chiaro quanto si spenderà perché di fronte a problemi sconosciuti si attuano decisioni spesso molto costose. Non mi convince molto questa cosa, non mi convince soprattutto dividere una cosa delicata come un prato, e non capisco nemmeno come si può pensare di suddividere un fondo delicato come quello di una squadra di calcio con un'altra squadra femminile e con concerti a gogo. Forse che si sono dimenticati che il campo di calcio è erboso?
    bhe i concerti già li fanno in abbondanza tra giugno e luglio...

  10. #9
    Mah...
    Facciano un pò come gli pare.
    'sta storia mi ha già rotto...

  11. #10
    Member L'avatar di mistergao
    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    Rho
    Messaggi
    1,323
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Come riporta Il Giornale, Berlusconi e Thohir hanno individuato il modello gestionale a cui San Siro dovrà ispirarsi: è lo Staples Center di Los Angeles, il tempio del basket americano dove giocano sia i Lakers che i Clippers.

    Dunque San Siro si avvia verso un coabitazione rinnovata e, si spera, più redditizia da parte di entrambi i club.

    A tal proposito, C&F ha analizzato i ricavi dello Staples Center per valutare la fattibilità del "modello".
    Il palazzetto di Los Angeles non si trova propriamente in centro, anzi è situato nella down town. Lo Staples vive principalmente di eventi (musica e sport) e su questo basa il suo business.
    I ricavi nel 2014 sono stati mastodontici e ammontano a 315M di euro.

    La biglietteria rappresenta la fetta più consistente con 281,6M di dollari che vanno dritti nelle casse dei club: 78,9M ai Lakers (2^ biglietteria più ricca dell’NBA dopo i New York Knicks), 60,4M ai Clippers e 2,8M per le Los Angeles Sparks, la squadra femminile di basket che gioca nella NBA femminile (ecco una prima idea per Milan e Inter: promuovere una società milanese di calcio femminile).

    Altri 80,4M di ricavi arrivano invece dai concerti. Dei 63 eventi del 2013 ben 53 riguardavano la musica e di questi 48 fecero il tutto esaurito (soltanto per il concerto dei Rolling Stones c'è stato un incasso di 9,9M di dollari, per 2 concerti arrivati fino a 600 dollari a biglietto).

    Ai 281,6M della biglietteria vanno poi aggiunti poi i 18,4M dei parcheggi.

    Per quanto riguarda poi il naming rights, vi è il contratto con Staples (una catena di negozi presenti anche in Italia con il marchio Mondoffice) stipulato nel 1999 per 20 anni al valore di 116M di dollari e rivisto al rialzo per 7,4M di dollari l’anno nel 2009.

    24,1M di dollari vengono incassati dai prodotti vari venduti ai tifosi, tra questi in particolare 16M di dollari di magliette. La ristorazione infine frutta ulteriori 14,3M di dollari tra cui spiccano 10,6M in birre, 1,3 milioni in hot dog, 2,3 in soft drinks.

    Ma il vero dilemma è questo: saranno capaci Milan e Inter di sfruttare San Siro in questo modo? Per farlo dovranno senza dubbio darsi una struttura adeguata.
    Tornando allo Staples, quest'ultimo è in mano a AEG, Anschutz Entertainment Group, di fatto il più grande gruppo al mondo di gestione di eventi sportivi.
    Io lo Staples Center l'ho visto, ci sono stato in viaggio di nozze e posso dirvi che è un altro pianeta, qualcosa che in Italia (o forse addirittura in Europa) è improponibile.

    Allo Staples Center, tanto per dirne una, ci gioca anche una squadra di hockey su ghiaccio: se oggi giocano loro e dopodomani i Lakers, viene prima steso uno strato ghiaccio per l'hockey poi, a volte durante la notte, viene pulito tutto e ci giocano a basket, sembra incredibile ma è così.
    E' una struttura avvenieristica all'interno di un'area avvenieristica, fatta di negozi, ristoranti, banche, centri commerciali, ecc...

    Si può gestire San Siro e migliorarlo (magari proprio insieme all'Inter), ma da lì ad arrivare allo Staples Center ce ne passa.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.