Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 25 di 25

  1. #21
    Member L'avatar di AndrasWave
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    prov. di Cuneo
    Messaggi
    1,053
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    In questo caso è chiaro come tu sia accecato dall'odio verso il personaggio che Galliani rappresenta e che quindi ti fuorvia facendoti tralasciare molte cose. Mi continui a parlare di introiti, gettandoti via a grandi falcate da un passaggio chiave, senza del quale l'assioma che proponi non può sussistere. I Berlusconi non permettono di investire soldi in cartellini, pensando erroneamente di risparmiare. Allo stesso modo i soldi delle cessioni vengono congelati dalla famiglia B. e non è permesso reinvestirli.
    No guarda che per quanto possa disprezzare Galliani non sono accecato dall'odio verso di lui. Non ha ucciso la mia fidanzata, avvelenato il mio cane o rubato la macchina. Semplicemente lo trovo un incompetente, completamente inadatto a gestire una società a 360 gradi come lui ha sempre avuto l'arroganza di fare. E le prove a sostegno di questo sono ben verificabili, prove empiriche, fatti provati. Non supposizioni dovute alla mia antipatia verso il personaggio, per quanto non perda occasione di ribadirla. E sono in buona compagnia. Siamo tutti ottusi e limitati?

    Tu continui a dire che "I Berlusconi non permettono di investire soldi in cartellini". Mi porti le prove concrete di ciò che dici? Chi ha mai detto una cosa del genere? Che prove hai per sostenere che esistono ordini dall'alto per non investire sui cartellini?

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #22
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,015
    Quando Fester ha preso tutto in mano ha iniziato ad intrallazzare con i procuratori rubando alle spalle del Milan..alla fine il suo istinto juventino è emerso..

  4. #23
    Renegade
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    No guarda che per quanto possa disprezzare Galliani non sono accecato dall'odio verso di lui. Non ha ucciso la mia fidanzata, avvelenato il mio cane o rubato la macchina. Semplicemente lo trovo un incompetente, completamente inadatto a gestire una società a 360 gradi come lui ha sempre avuto l'arroganza di fare. E le prove a sostegno di questo sono ben verificabili, prove empiriche, fatti provati. Non supposizioni dovute alla mia antipatia verso il personaggio, per quanto non perda occasione di ribadirla. E sono in buona compagnia. Siamo tutti ottusi e limitati?

    Tu continui a dire che "I Berlusconi non permettono di investire soldi in cartellini". Mi porti le prove concrete di ciò che dici? Chi ha mai detto una cosa del genere? Che prove hai per sostenere che esistono ordini dall'alto per non investire sui cartellini?
    Dici di non odiarlo, di non essere accecato dai rancori, ma più e più volte lo hai criticato anche su ciò che non riguarda il calcio. Poco fa gli hai dato del codardo e hai detto che vorresti evitare di parlare del suo aspetto umano, perché avresti tanto da ridire. Se questo non è odio... Io su Barbara non mi sono mai espresso in questi termini. E' questa la differenza tra essere fuorviati dai sentimenti e dall'antipatia e il commentare il lavoro che svolge una persona. Perché alla fine tu Galliani non lo conosci. Tu conosci il personaggio e dovresti fermarti a quello. Tra l'altro chiamare incompetente una persona che ha gestito una società come il Milan per ben 30 anni, mostrandosi quasi sempre all'altezza del compito e diventando un vero e proprio pilastro del calcio internazionale, stimato da tutte le società e i presidenti d'Europa, mi pare decisamente esagerato. E inoltre le prove di cui parli possono fermarsi esclusivamente ai rinnovi esagerati e agli ingaggi, dove, per l'appunto, non mi pare d'aver contestato la tua opinione ma anzi, di averla avallata. Ma anche ciò che dico è ben sostenuto da dati effettivi, non a caso ti ho citato i dati de @Il Re dell'Est, che fortunatamente abbiamo in questo forum. Mi sembra poi altrettanto sbagliato ed elementare porre il numero di pareri positivi o contrari a cospetto di una tesi.

    Tra l'altro la domanda che mi poni cade da sé. Galliani, potendo investire con disponibilità economiche e preferendo invece prendere bidoni a zero euro, fallire sportivamente e cadere sempre più in basso come società, sarebbe un masochista ed un folle. E la cosa mi sembra davvero ridicola. Se potesse spendere partendo da un budget, in cartellini, così come se potesse vendere per comprare, lo farebbe. Ma la chiusura dei rubinetti dall'alto, più i vari ripianamenti annuali di Fininvest, le richieste dei figli di Silvio di lasciar perdere la nave che cola a picco chiamata Milan, e l'assurda politica messa in piedi non permette tale meccanismo. Ti stai basando esclusivamente con delle congetture che vedrebbero Galliani come vittima di dabbenaggine, follia e masochismo. Mi sembra un algoritmo estremo e discutibile, personalmente.

    Io sono convinto che qualunque dirigente sportivo non arriverebbe mai a questo punto e cercherebbe di fare il possibile per la squadra in cui si trova. E Galliani, più volte, ha dimostrato che a dispetto di ciò che si dice sulla sua dubbia fedeltà ai colori rossoneri, è un tifoso del Milan molto legato. Probabilmente molto più dei Berlusconi. E sono convinto che è il primo a soffrire per questa situazione lì in mezzo (e non sono il solo a dirlo, se vogliamo basarci su ''numeri'', visto che in molti dissero lo stesso qui, in Bar Milan). Per cui è chiaro che qualora avesse un budget, lo userebbe in maniera appropriata. Vedi i colpi Ibrahimovic, Robinho, Balotelli.

  5. #24
    Member L'avatar di AndrasWave
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    prov. di Cuneo
    Messaggi
    1,053
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Dici di non odiarlo, di non essere accecato dai rancori, ma più e più volte lo hai criticato anche su ciò che non riguarda il calcio. Poco fa gli hai dato del codardo e hai detto che vorresti evitare di parlare del suo aspetto umano, perché avresti tanto da ridire. Se questo non è odio... Io su Barbara non mi sono mai espresso in questi termini. E' questa la differenza tra essere fuorviati dai sentimenti e dall'antipatia e il commentare il lavoro che svolge una persona. Perché alla fine tu Galliani non lo conosci. Tu conosci il personaggio e dovresti fermarti a quello. Tra l'altro chiamare incompetente una persona che ha gestito una società come il Milan per ben 30 anni, mostrandosi quasi sempre all'altezza del compito e diventando un vero e proprio pilastro del calcio internazionale, stimato da tutte le società e i presidenti d'Europa, mi pare decisamente esagerato. E inoltre le prove di cui parli possono fermarsi esclusivamente ai rinnovi esagerati e agli ingaggi, dove, per l'appunto, non mi pare d'aver contestato la tua opinione ma anzi, di averla avallata. Ma anche ciò che dico è ben sostenuto da dati effettivi, non a caso ti ho citato i dati de @Il Re dell'Est, che fortunatamente abbiamo in questo forum. Mi sembra poi altrettanto sbagliato ed elementare porre il numero di pareri positivi o contrari a cospetto di una tesi.

    Tra l'altro la domanda che mi poni cade da sé. Galliani, potendo investire con disponibilità economiche e preferendo invece prendere bidoni a zero euro, fallire sportivamente e cadere sempre più in basso come società, sarebbe un masochista ed un folle. E la cosa mi sembra davvero ridicola. Se potesse spendere partendo da un budget, in cartellini, così come se potesse vendere per comprare, lo farebbe. Ma la chiusura dei rubinetti dall'alto, più i vari ripianamenti annuali di Fininvest, le richieste dei figli di Silvio di lasciar perdere la nave che cola a picco chiamata Milan, e l'assurda politica messa in piedi non permette tale meccanismo. Ti stai basando esclusivamente con delle congetture che vedrebbero Galliani come vittima di dabbenaggine, follia e masochismo. Mi sembra un algoritmo estremo e discutibile, personalmente.

    Io sono convinto che qualunque dirigente sportivo non arriverebbe mai a questo punto e cercherebbe di fare il possibile per la squadra in cui si trova. E Galliani, più volte, ha dimostrato che a dispetto di ciò che si dice sulla sua dubbia fedeltà ai colori rossoneri, è un tifoso del Milan molto legato. Probabilmente molto più dei Berlusconi. E sono convinto che è il primo a soffrire per questa situazione lì in mezzo (e non sono il solo a dirlo, se vogliamo basarci su ''numeri'', visto che in molti dissero lo stesso qui, in Bar Milan). Per cui è chiaro che qualora avesse un budget, lo userebbe in maniera appropriata. Vedi i colpi Ibrahimovic, Robinho, Balotelli.
    Ma quindi secondo il tuo ragionamento se uno non apprezza i comportamenti di una persona è prevenuto a prescindere? Cioè io che non nascondo il fatto che Galliani mi fa schifo come persona devo essere per forza prevenuto? Allora tu che polemizzi su Barbara su ciò che ha fatto o non ha fatto, dicendo che prima influenza le decisioni, poi che non conta nulla, che quello che fa e dice sono solo aria fritta non sei prevenuto? Prevenuto verso una persona che non ha avuto ancora il tempo umanamente possibile per mettere su un progetto e che in più deve convivere con un padre con demenza senile e un accentratore di potere come Galliani? Ne te e ne io possiamo sapere a quale dinamiche vai incontro a lavorare in un ambiente simile. Mah si, tabula rasa. Fa tutto schifo quindi mandiamo al macero anche chi, anche se con poco, cerca di dimostrare che ha entusiasmo di lavorare in modo SERIO.

    Conte non mi piace come persona, Mourinho non mi piace come persona, ma non ho nessun problema a dire che hanno dei grandi meriti. Galliani non mi piace come persona e in più non ritengo il suo modo di lavorare coerente e competente per l'attuale situazione. Eh no questo non si può dire, altrimenti uno è prevenuto. I razzisti sono prevenuti, io semplicemente mi baso sui fatti non su una sensazione "a pelle".

    Per quanto riguarda la questione cartellini/ingaggi vedo che come me e come tanti altri ragioni in base a SUPPOSIZIONI. Quindi come già pensavo non puoi avere la certezza che questa politica derivi da Berlusconi. Non hai le prove, non hai l'evidenza.

    Spiegami allora che interesse può avere Berlusconi nell'avere una rosa piena di giocatori strapagati che rendono meno che quelli dell'Empoli. Soldi che per anni ha messo anche lui per ripianare i bilanci visto che il Milan non riusciva a sostenersi economicamente da solo. Spiegami perché avrebbe avallato stipendi come quello di Emerson, Mexes o Flamini o rinnovi completamente ingiustificati a cifre folli come sono stati quelli di Muntari a Dida. Spiegami perché non avrebbe accettato l'opportunità di acquistare giovani promettenti per poi rivenderli (nel peggiore dei casi) alla stessa cifra senza sobbarcarsi ingaggi astronomici. Questo potrebbe benissimo essere un altro comportamento folle e masochista. Fare di tutto per svalutare la propria azienda. Senza un perché, senza una motivazione o un tornaconto.

    Tornaconto che invece Galliani potrebbe benissimo avere. Visto che è noto che se fai mercato con i procuratori le cifre che girano possono essere molto più camuffate (in nero), che possono crearsi un giro di interessi esclusivamente personali. Altrimenti spiegami perché Galliani fa affari sempre con gli stessi personaggi e procuratori. Anche questo un ordine di Berlusconi? E per quali motivi?
    La mia idea che procuratori e dirigenti si gonfino i portafogli con le varie commissioni ma soprattutto con le percentuali degli introiti del giocatore. Più lo stipendio è alto e più il procuratore ne ricava. Questo è un fatto. Quindi mi chiedo chi, tra Berlusconi e Galliani potrebbe giovare di più a sposare la politica degli ingaggi "gonfiati".
    Congetture come sono le tue. Ma che non mi appaiono così illogiche.

    (Guarda caso l'agente di Matri è lo stesso di Pazzini e quello di MUNTARI è lo stesso di ESSIEN).

    Per me Galliani è tutt'altro che un pollo. Ripeto, come persona mi disturba ma ammetto che ha una dote molto acuta, la furbizia.
    Quindi ribadisco che per me non è ne folle ne masochista. Ma un opportunista, un incompetente, in distorsore della realtà non che un codardo. Tutte cose che non provo per sentito dire, ma che vedo e osservo ogni giorno che mi occupo del Milan.

    Alcuni dicono che si faranno grosse risate nel vedere il Milan nella stessa melma senza Galliani. Io invece ritengo che il Milan senza di lui potrebbe almeno recuperare qualcosa in DIGNITA', sia davanti ai microfoni che nel modo di gestire le problematiche di questo club.
    Che si torni a spendere o no per questo club sarà un problema della nuova dirigenza che arriverà. Ma l'orgoglio di tifare Milan quello voglio che torni. E' questo non si compra con i soldi.

  6. #25
    Renegade
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    Ma quindi secondo il tuo ragionamento se uno non apprezza i comportamenti di una persona è prevenuto a prescindere? Cioè io che non nascondo il fatto che Galliani mi fa schifo come persona devo essere per forza prevenuto? Allora tu che polemizzi su Barbara su ciò che ha fatto o non ha fatto, dicendo che prima influenza le decisioni, poi che non conta nulla, che quello che fa e dice sono solo aria fritta non sei prevenuto?
    Tu hai detto che Galliani ti fa schifo, quindi ti contraddici dicendo che non lo odi. Tra l'altro hai parlato di lui definendolo persona codarda, viscida, abbietta. E hai detto che avresti tanto da dire sul suo lato umano. Ma alla fine tu di Galliani conosci il personaggio, non la vita di tutti i giorni. Credo il tuo sia un giudizio esagerato e inqualificabile, se non controllato dall'astio. E' inutile che mi citi Barbara Berlusconi, di cui ho ampiamente contestato non i fatti, ma i mancati fatti da lei compiuti. Su di lei come persona non mi sono MAI espresso. Cosa che invece fai tu con Galliani. E' la differenza tra essere obiettivo e tra farsi guidare dall'odio.

    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    Prevenuto verso una persona che non ha avuto ancora il tempo umanamente possibile per mettere su un progetto e che in più deve convivere con un padre con demenza senile e un accentratore di potere come Galliani? Ne te e ne io possiamo sapere a quale dinamiche vai incontro a lavorare in un ambiente simile. Mah si, tabula rasa. Fa tutto schifo quindi mandiamo al macero anche chi, anche se con poco, cerca di dimostrare che ha entusiasmo di lavorare in modo SERIO.
    I fatti dicono che Galliani ha lavorato 30 anni al Milan diventando il dirigente più vincente della storia e portandolo ai vertici del calcio internazionale. Barbara Berlusconi, a confronto, non ha fatto nulla. Di lei ricordo solo una relazione con un suo dipendente, una sede i cui ricavi vengono spesi nell'affitto della stessa, dichiarazioni sui vari modelli da seguire basandosi sulla moda del momento, (Arsenal-Borussia-Atletico-Germania, ne abbiamo postato pure le interviste), telefonate a Maldini lasciate poi in sospeso e un progetto stadio ad oggi fantasma. Questi sono i fatti.

    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    Conte non mi piace come persona, Mourinho non mi piace come persona, ma non ho nessun problema a dire che hanno dei grandi meriti. Galliani non mi piace come persona e in più non ritengo il suo modo di lavorare coerente e competente per l'attuale situazione. Eh no questo non si può dire, altrimenti uno è prevenuto. I razzisti sono prevenuti, io semplicemente mi baso sui fatti non su una sensazione "a pelle".
    Ti ripeto, tu sei andato oltre contestandone la persona e il lato umano. Non ti sei fermato alle sue competenze e all'ambito lavorativo. Questo ha provato quanto il personaggio, come per tua stessa ammissione, ti faccia schifo. E lo schifo è mosso, appunto, dall'odio. Sei tu stesso che ti mostri prevenuto. Inoltre basandoci sui fatti, ti ripeto, in 30 anni Galliani ha portato il Milan all'apice internazionale, lavorando ottimamente. Gli ultimi cinque sono quello che sono, ma tant'è. Non credo che i vari Florentino Perez e tanti altri al mondo che hanno stima di lui siano tutti dei rincitrulliti che non sappiano valutare l'operato delle persone.

    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    er quanto riguarda la questione cartellini/ingaggi vedo che come me e come tanti altri ragioni in base a SUPPOSIZIONI. Quindi come già pensavo non puoi avere la certezza che questa politica derivi da Berlusconi. Non hai le prove, non hai l'evidenza.
    Ma guarda, lo stesso Serafini ti fa notare come Berlusconi sia ricchissimo e come, se volesse, potrebbe fare acquisti in stile Ibrahimovic del 2010. Manca la volontà. E' qui che ruota ogni cosa.

    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    Spiegami allora che interesse può avere Berlusconi nell'avere una rosa piena di giocatori strapagati che rendono meno che quelli dell'Empoli. Soldi che per anni ha messo anche lui per ripianare i bilanci visto che il Milan non riusciva a sostenersi economicamente da solo. Spiegami perché avrebbe avallato stipendi come quello di Emerson, Mexes o Flamini o rinnovi completamente ingiustificati a cifre folli come sono stati quelli di Muntari a Dida. Spiegami perché non avrebbe accettato l'opportunità di acquistare giovani promettenti per poi rivenderli (nel peggiore dei casi) alla stessa cifra senza sobbarcarsi ingaggi astronomici. Questo potrebbe benissimo essere un altro comportamento folle e masochista. Fare di tutto per svalutare la propria azienda. Senza un perché, senza una motivazione o un tornaconto.
    E' semplice. Lui è ancora ricchissimo ma ha smesso di voler seguire il Milan, probabilmente spinto anche dai figli maggiori, che gli ricordano come nel calcio non si guadagni mai. Berlusconi, erroneamente, ha pensato che evitando di spendere in cartellini si risparmiasse. Un errore mosso proprio dal suo totale disinteresse. Non a caso, infatti, gli unici momenti in cui ha investito in tempo di vacche magre sono stati periodi di vitale importanza per le sue campagne politiche, vedi Ronaldinho, Ibrahimovic, Balotelli. Lui stesso non vedeva l'ora di mandar via tutti i campioni rimasti, si lamentò anche dell'ingaggio di Pirlo. E tra l'altro è stato il primo a paventare di seguire più di 250 giovani in Europa, PERSONALMENTE, c'è l'intervista qui sul forum. Dunque se è così, se lui stesso è dentro questo progetto, non è strano che non ne sia arrivato neanche uno? La verità è che non vuole spendere più un euro, a maggior ragione in cartellini. E Galliani viene giustamente usato come parafulmine. Sabatini o Pradé non cambia nulla.

    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    Tornaconto che invece Galliani potrebbe benissimo avere. Visto che è noto che se fai mercato con i procuratori le cifre che girano possono essere molto più camuffate (in nero), che possono crearsi un giro di interessi esclusivamente personali. Altrimenti spiegami perché Galliani fa affari sempre con gli stessi personaggi e procuratori. Anche questo un ordine di Berlusconi? E per quali motivi?
    La mia idea che procuratori e dirigenti si gonfino i portafogli con le varie commissioni ma soprattutto con le percentuali degli introiti del giocatore. Più lo stipendio è alto e più il procuratore ne ricava. Questo è un fatto. Quindi mi chiedo chi, tra Berlusconi e Galliani potrebbe giovare di più a sposare la politica degli ingaggi "gonfiati".
    Congetture come sono le tue. Ma che non mi appaiono così illogiche.
    Hai ragione a definirle delle mere congetture. Peccato tu non ne veda l'illogicità. Fai passare Galliani come un ladruncolo di quartiere che ha bisogno di vivere d'espedienti. Come se fosse interessato al guadagno sulle commissioni. Dopo 30 anni di ricchezze accumulate. Potrebbe non lavorare più al Milan e viversi la vita meglio di Berlusconi se volesse. I soldi non sono un suo problema, dunque figuriamoci se ha bisogno di ricorrere a tali mezzucci per arricchirsi con piccole migliaia di euro a confronto di tutto ciò che ha incassato sino ad oggi.

    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    (Guarda caso l'agente di Matri è lo stesso di Pazzini e quello di MUNTARI è lo stesso di ESSIEN).
    Anche nel Milan Ancelottiano molti, come Inzaghi e Pirlo, condividevano l'agente. E allora?

    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    Per me Galliani è tutt'altro che un pollo. Ripeto, come persona mi disturba ma ammetto che ha una dote molto acuta, la furbizia.
    Quindi ribadisco che per me non è ne folle ne masochista. Ma un opportunista, un incompetente, in distorsore della realtà non che un codardo. Tutte cose che non provo per sentito dire, ma che vedo e osservo ogni giorno che mi occupo del Milan.
    Ti ripeto che tu vedi il personaggio di Galliani, non la persona. La tua facilità di giudizio sul lato umano di qualcuno mi lascia esterrefatto. Né io né tu andiamo a pranzo con Galliani o con Barbara Berlusconi. Dunque possiamo giudicarne solo l'aspetto lavorativo, riservandoci dal giudicarne un lato umano di cui non possiamo avere tangibilità o certezza. Cosa che io faccio, mentre tu, accecato dall'odio, vai oltre e continui a definire Galliani un codardo. Un codardo che poi, ironicamente, ci ha messo molto più la faccia di quanto Berlusconi e famiglia abbiano mai fatto nel Milan.


    Citazione Originariamente Scritto da AndrasWave Visualizza Messaggio
    Alcuni dicono che si faranno grosse risate nel vedere il Milan nella stessa melma senza Galliani. Io invece ritengo che il Milan senza di lui potrebbe almeno recuperare qualcosa in DIGNITA', sia davanti ai microfoni che nel modo di gestire le problematiche di questo club.
    Che si torni a spendere o no per questo club sarà un problema della nuova dirigenza che arriverà. Ma l'orgoglio di tifare Milan quello voglio che torni. E' questo non si compra con i soldi.
    Come no, senza Galliani vedrai che esplosioni di dignità con Berlusconi che parla di calcio champagne, si diletta negli hip hip hurrà, parla di italianizzazione e con Barbara che parla di vari modelli. Vedrai che il prossimo sarà della squadra che vincerà la Champions League di quest'anno. Ma l'importante è che non ci sia Galliani. La dignità si riacquisterà solo quando tutta questa proprietà con i relativi dipendenti sarà fuori dal Milan. Ma, non c'è da stupirsi che l'odio per l'AD ti corrompa sino a non vedere la realtà.

    Dunque tutto ciò fa capire come con osservatori o senza, con una rete di osservatori decenti o meno, con Berlusconi in sella non cambia nulla.

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.