Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 11 di 14 PrimaPrima ... 910111213 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 133

  1. #101
    Senior Member L'avatar di Dumbaghi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    20,615
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Intervista integrale ( @Admin )



    Signor Fu, come mai la Cina ha scelto proprio il Milan?

    "Perché è un grande club. C'è stata una grande riforma delle scuole calcio da parte del governo: c'è la volontà di portare il nostro movimento al livello più alto possibile in breve tempo".

    Fa impressione che quattro dei più grandi imprenditori del Paese si vogliano impegnare nell' acquisto della società. Che cosa c' è dietro?

    "Sono tutti collegati al mondo del calcio: il gruppo Wanda ha comprato Infront; Jack Ma di Alibaba ha il 50% del Guangzhou, la squadra di Marcello Lippi prima e Fabio Cannavaro poi; il gruppo Huawei è un brand molto attivo nelle sponsorizzazioni ed è già partner del Milan... Tutti avrebbero la possibilità direttamente di acquistare il club, ma non hanno la determinazione a condurre l' operazione da soli".

    E poi c’è il signor Zong che sembra il capofila...

    "Si tratta del re della bevande in Cina, per quattro anni è stato l’uomo più ricco del Paese vendendo solo acqua in bottiglia. Avrebbe le disponibilità economica per fare tutto da solo, ma è un uomo che si è sudato la sua fortuna accumulando un centesimo alla volta. Potrà fare molto per il suo popolo ma non gli si può chiedere un simile sacrificio".

    Ma quindi si tratta di un’operazione patriottica?

    "Definirla così è esagerato. I cinesi vogliono acquisire il know-how per avvicinare al più presto il livello dilettantistico del loro calcio a quello professionistico di un grande club come il Milan".

    Nessuno però è pronto a investire direttamente un miliardo di euro...

    "Questa cifra si può spendere solo con la formula dell’azionariato popolare, che è quello che farà la differenza. Un Milan “popolare” in Italia non si potrà mai fare, non ci sarebbero tifosi a sufficienza disposti a pagare. Ma un Milan popolare in Cina è possibile. Sui numeri nel nostro Paese si vince sempre:non sarebbe difficile trovare 500 mila tifosi disponibili a investire".

    Un thailandese, Erick Thohir, possiede l’Inter e non sta avendo molta fortuna. È una situazione che spaventa?

    "Dico sempre che una grande squadra deve essere sostenuta da tutti, un singolo imprenditore non può farcela da solo. Ecco perché il Milan costruito dal popolo cinese può diventare stella intramontabile"

    Quello rossonero è il club più amato nel vostro Paese?

    "È sicuramente quello più conosciuto. Gli ultimi dati del club dicono che sarebbero quattro milioni i tifosi del Diavolo, ma non so se tutti sarebbero disponibili anche a fare da soci (ride,ndr)".

    C’entra anche Expo in questo interesse?

    "La promozione dell’evento è partita in ritardo, forse un’agenzia di viaggi su dieci ha dei pacchetti dedicati. Però la nostra compagnia di bandiera porta già in Europa 8 milioni di turisti all’anno: non sarà difficile raggiungere la quota stimata di un milione di visitatori cinesi a Expo"

    Torniamo al calcio. Qual è il milanista più conosciuto?

    "L’ultima apparizione della squadra a Pechino è stata per il derby milanese di Supercoppa (2-1 peri rossoneri nel 2011,ndr). E tutti ricordano il gol di Ibrahimovic...".

    In quanti anni il Milan cinese potrebbe tornare grande?

    "Il Diavolo è una vecchia gloria che ha bisogno di grandi giocatori, ma anche di un’azione di marketing basata sulla sua storia per rinascere. Il club rossonero potrebbe portare l’Italia in giro per il mondo con un po’ di soldi veri spesi bene. Per tornare competitivi serve continuità negli uomini simbolo e l’inserimento di pochi giocatori, ma di alto livello, ogni anno".

    È ancora forte il fascino tricolore sui suoi connazionali?

    "L’Italia è il Paese europeo che più assomiglia al nostro: abbiamo lo stesso senso della famiglia, siamo entrambi molto affezionati alle nostre origini. E poi è identica la struttura della società,molto legata alle relazioni, alle conoscenze. Funziona così da voi e da noi"

    Test pallonaro finale per capire se ci si può fidare dei cinesi. La Serie A per voi ha il volto di...?

    "Roberto Baggio, un simbolo intramontabile,è amatissimo. È sempre stato un grande giocatore, ma i cinesi lo ricordano soprattutto per il lato umano che mostrò quando sbagliò il rigore decisivo ai Mondiali di Usa ’94"
    .

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #102
    Senior Member L'avatar di Black
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    5,097
    ok, a leggere quest'intervista, possiamo dare la cosa fatta al 99,9%. L'unica cosa che non mi torna sono le cifre.... 1 miliardo e oltre? bo?
    A leggere le dichiarazioni le prospettive sembrano ottime, specie se paragonate all'andamento degli ultimi anni. Torneremo finalmente una big?
    a questo punto sono curioso di vedere se quest'estate si muoverà finalmente qualcosa da dare finalmente un senso alle partite del Milan la prossima stagione. Di questa agonia proprio non se ne può più

  4. #103
    Senior Member L'avatar di Serginho
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    West Sussex
    Messaggi
    6,005
    Citazione Originariamente Scritto da -Lionard- Visualizza Messaggio
    Marketing è ciò che non è stato fatto al Milan negli ultimi 15 anni. La regina del mercato dei prossimi anni sarà il Manchester United e lo ha già dimostrato la scorsa estate. Ha cambiato proprietà? No, ha ottenuto una sponsorizzazione da 600 milioni di euro in 6 anni da Chevrolet ed un'altra da quasi un miliardo di euro in dieci anni da Adidas per strappare i Red Devils alla storica concorrente (Nike). Perché questi brand hanno investito così tanto nello United? Perché è considerata da molte fonti la squadra con più tifosi al mondo e la sua popolarità, soprattutto sui social, sta crescendo molto in Asia e nei mercati emergenti dove la Premier era arrivata per prima vent'anni fa. La stessa strategia ha permesso a Laporta di quadriplicare il fatturato del Barcellona che nel momento della sua elezione nel 2003 era di poco superiore a quello della Roma ed al Bayern di diventare una potenza mondiale,.

    Fu Yixiang vuole dire questo. Se il Milan diventa una macchina da soldi in Cina, venderà molto più merchandisng, attirerà sponsorizzazioni importanti e così facendo farà crescere il fatturato e questo porterà grandi giocatori. Sarebbe bello se arrivasse uno sceicco e comprasse CR7 e Messi in una sola sessione ma la verità è che il calcio italiano attuale fa schifo e non attira nessuno. Possiamo odiare Berlusconi quanto vogliamo ma dubito fortemente che se Al Maktoum volesse comprare il Milan gli direbbe ora di no. Se non ci sono ricchi magnati interessati al Milan è perché evidentemente nessuno di questi lo ritiene un investimento attraente ed aspettare due-tre anni non migliorerà la situazione,anzi... Inoltre mi limito a ricordare che se, come nel caso del PSG, acquisti un club a 50 milioni di euro è molto più facile poi avere risorse per il mercato. Se spendi un miliardo e non hai neanche lo stadio privato è tutta un'altra storia.
    Questa e' la verita' e sinceramente e' la miglior cosa da fare oggigiorno con una squadra di calcio. Preferisco la costruzione di un progetto che ti tiene ad alti livelli per anni, piuttosto che un magnate che butta soldi a caso finche' non si scoccia. Il modello da seguire lo dico sempre, per me e' il Bayern o anche lo United

  5. #104
    Senior Member L'avatar di DMZtheRockBear
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Molfetta
    Messaggi
    5,380
    Citazione Originariamente Scritto da MrPeppez Visualizza Messaggio
    Azionariato popolare però non mi sembra molto sicuro
    stai scherzando spero? Ti dico 3 società che hanno un azionariato popolare...3 a caso proprio. Real,Barça e Bayern.

  6. #105
    Certo che il Milan cinese... vero che i tempi cambiano. Me l'avessero detto 20 anni fa.
    Presto i campionati nazionali saranno anacronistici, esisterà solo una superlega, tiferemo per qualcosa o qualcuno lontano km, le gare si svolgeranno su qualche altro pianeta.
    Diretta sull'Iwatch.

  7. #106
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,052
    Per chi dubita dell'azionariato popolare..avete presente cosa sono 500mila investitori seri?..no dico..pensate solo a gente disposta a mettere 1000 euro sul Milan..sono 500milioni come ridere...pensate se questi ne mettessero 5 o 10 mila...

    Questa soluzione può sembrare strana visto che sono coinvolte aziende che potrebbero da sole fare tutto l'investimento ma così invece si crea una struttura più solida e duratura..senza rischio di scossoni se un socio vuole uscire..

    Inizio davvero a sperare di rivedere in 2-3 anni un grandissimo Milan, se alla fine andasse tutto in vacca e a settembre fossimo ancora con il nano e fester mi verrebbe da piangere..

  8. #107
    Senior Member L'avatar di MrPeppez
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Soverato
    Messaggi
    7,085
    Citazione Originariamente Scritto da DMZtheRockBear Visualizza Messaggio
    stai scherzando spero? Ti dico 3 società che hanno un azionariato popolare...3 a caso proprio. Real,Barça e Bayern.
    Mah, speriamo....
    13/04/2017

    #viamontelladalmilan

  9. #108
    Senior Member L'avatar di DMZtheRockBear
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Molfetta
    Messaggi
    5,380
    Ragazzi nessuno investe miliardi in una società di calcio senza un progetto serio a livello societario TOTALE,tranne gli arabi. I mecenat non esistono più a nessuno piace buttar soldi neanche ai più ricchi del pianeta. Questo progetto è non serio,di più! Perchè anche quando i nuovi investitori si saranno "stufati" di mettere soldi(cosa che inevitabilmente succederà nel primo quinquennio se non di più) ci sarà una base non solida ma di più,ovvero l'azionariato popolare! Dove pensate che il Barça,il Real e il Bayern prendano i loro soldi? Hanno presidenti ricchissimi come PSG,City e Chelsea? Ve lo dico io,no!

    Un'azione di marketing che espanderà il brand del Milan in Cina e in tutto il mondo(cosa che deve andare di pari passo ai risultati sportivi per forza di cose,perchè una squadra viene tifata/ammirata solo se vince) più un azionariato popolare ci porteranno nell'elitè del calcio insieme agli attuali 3 mostri sacri Barça,Real e Bayern(più lo United che si sta aggiungendo alle 4).

    Roba che tra 10 anni(ma per come sono i cinesi ne basterebbero pure la metà) diventeremmo come le già 3 citate superpotenze,che ogni anno,per forza di cose partono favorite per la Champions. Roba che neanche con Berlusconi dei tempi d'oro accadeva costantemente.

  10. #109
    Senior Member L'avatar di 666psycho
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    10,500
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Intervista integrale ( @Admin )



    Signor Fu, come mai la Cina ha scelto proprio il Milan?

    "Perché è un grande club. C'è stata una grande riforma delle scuole calcio da parte del governo: c'è la volontà di portare il nostro movimento al livello più alto possibile in breve tempo".

    Fa impressione che quattro dei più grandi imprenditori del Paese si vogliano impegnare nell' acquisto della società. Che cosa c' è dietro?

    "Sono tutti collegati al mondo del calcio: il gruppo Wanda ha comprato Infront; Jack Ma di Alibaba ha il 50% del Guangzhou, la squadra di Marcello Lippi prima e Fabio Cannavaro poi; il gruppo Huawei è un brand molto attivo nelle sponsorizzazioni ed è già partner del Milan... Tutti avrebbero la possibilità direttamente di acquistare il club, ma non hanno la determinazione a condurre l' operazione da soli".

    E poi c’è il signor Zong che sembra il capofila...

    "Si tratta del re della bevande in Cina, per quattro anni è stato l’uomo più ricco del Paese vendendo solo acqua in bottiglia. Avrebbe le disponibilità economica per fare tutto da solo, ma è un uomo che si è sudato la sua fortuna accumulando un centesimo alla volta. Potrà fare molto per il suo popolo ma non gli si può chiedere un simile sacrificio".

    Ma quindi si tratta di un’operazione patriottica?

    "Definirla così è esagerato. I cinesi vogliono acquisire il know-how per avvicinare al più presto il livello dilettantistico del loro calcio a quello professionistico di un grande club come il Milan".

    Nessuno però è pronto a investire direttamente un miliardo di euro...

    "Questa cifra si può spendere solo con la formula dell’azionariato popolare, che è quello che farà la differenza. Un Milan “popolare” in Italia non si potrà mai fare, non ci sarebbero tifosi a sufficienza disposti a pagare. Ma un Milan popolare in Cina è possibile. Sui numeri nel nostro Paese si vince sempre:non sarebbe difficile trovare 500 mila tifosi disponibili a investire".

    Un thailandese, Erick Thohir, possiede l’Inter e non sta avendo molta fortuna. È una situazione che spaventa?

    "Dico sempre che una grande squadra deve essere sostenuta da tutti, un singolo imprenditore non può farcela da solo. Ecco perché il Milan costruito dal popolo cinese può diventare stella intramontabile"

    Quello rossonero è il club più amato nel vostro Paese?

    "È sicuramente quello più conosciuto. Gli ultimi dati del club dicono che sarebbero quattro milioni i tifosi del Diavolo, ma non so se tutti sarebbero disponibili anche a fare da soci (ride,ndr)".

    C’entra anche Expo in questo interesse?

    "La promozione dell’evento è partita in ritardo, forse un’agenzia di viaggi su dieci ha dei pacchetti dedicati. Però la nostra compagnia di bandiera porta già in Europa 8 milioni di turisti all’anno: non sarà difficile raggiungere la quota stimata di un milione di visitatori cinesi a Expo"

    Torniamo al calcio. Qual è il milanista più conosciuto?

    "L’ultima apparizione della squadra a Pechino è stata per il derby milanese di Supercoppa (2-1 peri rossoneri nel 2011,ndr). E tutti ricordano il gol di Ibrahimovic...".

    In quanti anni il Milan cinese potrebbe tornare grande?

    "Il Diavolo è una vecchia gloria che ha bisogno di grandi giocatori, ma anche di un’azione di marketing basata sulla sua storia per rinascere. Il club rossonero potrebbe portare l’Italia in giro per il mondo con un po’ di soldi veri spesi bene. Per tornare competitivi serve continuità negli uomini simbolo e l’inserimento di pochi giocatori, ma di alto livello, ogni anno".

    È ancora forte il fascino tricolore sui suoi connazionali?

    "L’Italia è il Paese europeo che più assomiglia al nostro: abbiamo lo stesso senso della famiglia, siamo entrambi molto affezionati alle nostre origini. E poi è identica la struttura della società,molto legata alle relazioni, alle conoscenze. Funziona così da voi e da noi"

    Test pallonaro finale per capire se ci si può fidare dei cinesi. La Serie A per voi ha il volto di...?

    "Roberto Baggio, un simbolo intramontabile,è amatissimo. È sempre stato un grande giocatore, ma i cinesi lo ricordano soprattutto per il lato umano che mostrò quando sbagliò il rigore decisivo ai Mondiali di Usa ’94"
    sarebbe meraviglioso! un sogno! ma ho il presentimento che tutto andrà a finire come al solito... nada... con galliani sempre in mezzo alle scatole e il suo discepolo a fare finta di allenare..
    #GallianiVia #MAIUNAGIOIA!
    Inutile discutere con gli ignoranti, meglio ignorarli...

  11. #110
    Member L'avatar di ralf
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,937
    Ragazzi su TL hanno detto che tra poco interverrà in trasmissione Fu Yixiang

Pagina 11 di 14 PrimaPrima ... 910111213 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.