Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 20 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 196

  1. #1

    Milan-Cina: Berlusconi vuole conoscere i cinesi o salta tutto.

    Campopiano: trattativa a un bivio. Berlusconi vuole i nomi, Galatioto vuole la fiducia. O si trova un accordo o salta tutto. Lunedì poi martedì e infine giovedì. Ma la firma dell'esclusiva tra la conglomerata cinese e Fininvest non è ancora arrivata. Sono stati dei giorni pazzeschi, Berlusconi è davvero combattuto e vuole vederci chiaro. Nonostante, infatti, la holding di famiglia abbia le carte per andare a firmare l'esclusiva con i cinesi. Sono stati giorni cruciali, nei quali Galatioto ha comunicato a Fininvest che non aspetterà ancora per molto. A quanto risulta al giornalista, le parti erano d'accordo su tutto e lo era anche il cavaliere. Per questo motivo era previsto per lunedì scorso il CDA straordinario Fininvest per arrivare al fatidico SI. Ma poi qualcosa è andato storto. Nel senso che la volontà di Berlusconi è mutata ed ha prevalso su tutto, nonostante le pressioni interne (figli) ed esterne (tifosi).
    Non è un problema di garanzie bancarie, quelle ci sono tutte, e manco di intoppi burocratici. E' soltanto un problema di CONOSCENZA.
    In parole povere, per concedere l'esclusiva Silvio vuole stanare i cinesi e conoscere tutti i loro volti. Il nome di Evergrande non basta.
    Il Cavaliere vuole conoscerli tutti, dal primo all'ultimo. E poi potrà concedere l'esclusiva che conterrà anche delle penali in caso di inadempimento.

    Tutto questo è accaduto tra lunedì e martedì, quando tutto sembrava fatto e nulla si è concluso. Nel frattempo Galatioto ha chiesto fiducia, anche in virtù del suo lavoro pluriennale in questo settore, fiducia in cambio di 730M per l'acquisto del Milan. Fino a ieri si è sfiorata la rottura definitiva di una trattativa che ormai va avanti da molto tempo, molto più di quanto possiate pensare.
    Ad oggi Berlusconi è rimasto sulle sue posizione, Galatioto pure, e la sensazione è stata quella di una trattativa impossibile.
    Il nodo è la parola esclusiva. Perché Silvio a questo punto ha detto: "ok allora posso anche trattare a volto coperto, ma senza esclusiva".
    Ma considerato che stiamo parlando del Milan e vista l'umoralità dei soggetti coinvolti, tutto è cambiato nuovamente. Infatti nessuna delle due parti vuole rinunciare a una operazione così importante. Ecco perché oggi potrebbe essere una giornata decisiva.
    Le parti stanno cercando di arrivare ad un compromesso. O si trova un accordo o salta tutto.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Member L'avatar di Fedeshi
    Data Registrazione
    May 2014
    Località
    Sicilia
    Messaggi
    1,459
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Campopiano: trattativa a un bivio. Berlusconi vuole i nomi, Galatioto vuole la fiducia. O si trova un accordo o salta tutto. Lunedì poi martedì e infine giovedì. Ma la firma dell'esclusiva tra la conglomerata cinese e Fininvest non è ancora arrivata. Sono stati dei giorni pazzeschi, Berlusconi è davvero combattuto e vuole vederci chiaro. Nonostante, infatti, la holding di famiglia abbia le carte per andare a firmare l'esclusiva con i cinesi. Sono stati giorni cruciali, nei quali Galatioto ha comunicato a Fininvest che non aspetterà ancora per molto. A quanto risulta al giornalista, le parti erano d'accordo su tutto e lo era anche il cavaliere. Per questo motivo era previsto per lunedì scorso il CDA straordinario Fininvest per arrivare al fatidico SI. Ma poi qualcosa è andato storto. Nel senso che la volontà di Berlusconi è mutata ed ha prevalso su tutto, nonostante le pressioni interne (figli) ed esterne (tifosi).
    Non è un problema di garanzie bancarie, quelle ci sono tutte, e manco di intoppi burocratici. E' soltanto un problema di CONOSCENZA.
    In parole povere, per concedere l'esclusiva Silvio vuole stanare i cinesi e conoscere tutti i loro volti. Il nome di Evergrande non basta.
    Il Cavaliere vuole conoscerli tutti, dal primo all'ultimo. E poi potrà concedere l'esclusiva che conterrà anche delle penali in caso di inadempimento.

    Tutto questo è accaduto tra lunedì e martedì, quando tutto sembrava fatto e nulla si è concluso. Nel frattempo Galatioto ha chiesto fiducia, anche in virtù del suo lavoro pluriennale in questo settore, fiducia in cambio di 730M per l'acquisto del Milan. Fino a ieri si è sfiorata la rottura definitiva di una trattativa che ormai va avanti da molto tempo, molto più di quanto possiate pensare.
    Ad oggi Berlusconi è rimasto sulle sue posizione, Galatioto pure, e la sensazione è stata quella di una trattativa impossibile.
    Il nodo è la parola esclusiva. Perché Silvio a questo punto ha detto: "ok allora posso anche trattare a volto coperto, ma senza esclusiva".
    Ma considerato che stiamo parlando del Milan e vista l'umoralità dei soggetti coinvolti, tutto è cambiato nuovamente. Infatti nessuna delle due parti vuole rinunciare a una operazione così importante. Ecco perché oggi potrebbe essere una giornata decisiva.
    Le parti stanno cercando di arrivare ad un compromesso. O si trova un accordo o salta tutto.
    Prenditi sti 730 mln e vattene.

  4. #3
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Campopiano: trattativa a un bivio. Berlusconi vuole i nomi, Galatioto vuole la fiducia. O si trova un accordo o salta tutto. Lunedì poi martedì e infine giovedì. Ma la firma dell'esclusiva tra la conglomerata cinese e Fininvest non è ancora arrivata. Sono stati dei giorni pazzeschi, Berlusconi è davvero combattuto e vuole vederci chiaro. Nonostante, infatti, la holding di famiglia abbia le carte per andare a firmare l'esclusiva con i cinesi. Sono stati giorni cruciali, nei quali Galatioto ha comunicato a Fininvest che non aspetterà ancora per molto. A quanto risulta al giornalista, le parti erano d'accordo su tutto e lo era anche il cavaliere. Per questo motivo era previsto per lunedì scorso il CDA straordinario Fininvest per arrivare al fatidico SI. Ma poi qualcosa è andato storto. Nel senso che la volontà di Berlusconi è mutata ed ha prevalso su tutto, nonostante le pressioni interne (figli) ed esterne (tifosi).
    Non è un problema di garanzie bancarie, quelle ci sono tutte, e manco di intoppi burocratici. E' soltanto un problema di CONOSCENZA.
    In parole povere, per concedere l'esclusiva Silvio vuole stanare i cinesi e conoscere tutti i loro volti. Il nome di Evergrande non basta.
    Il Cavaliere vuole conoscerli tutti, dal primo all'ultimo. E poi potrà concedere l'esclusiva che conterrà anche delle penali in caso di inadempimento.

    Tutto questo è accaduto tra lunedì e martedì, quando tutto sembrava fatto e nulla si è concluso. Nel frattempo Galatioto ha chiesto fiducia, anche in virtù del suo lavoro pluriennale in questo settore, fiducia in cambio di 730M per l'acquisto del Milan. Fino a ieri si è sfiorata la rottura definitiva di una trattativa che ormai va avanti da molto tempo, molto più di quanto possiate pensare.
    Ad oggi Berlusconi è rimasto sulle sue posizione, Galatioto pure, e la sensazione è stata quella di una trattativa impossibile.
    Il nodo è la parola esclusiva. Perché Silvio a questo punto ha detto: "ok allora posso anche trattare a volto coperto, ma senza esclusiva".
    Ma considerato che stiamo parlando del Milan e vista l'umoralità dei soggetti coinvolti, tutto è cambiato nuovamente. Infatti nessuna delle due parti vuole rinunciare a una operazione così importante. Ecco perché oggi potrebbe essere una giornata decisiva.
    Le parti stanno cercando di arrivare ad un compromesso. O si trova un accordo o salta tutto.
    Ed io dovrei credere che uno dopo settimane, non uno o due giorni ma settimane di trattative, non sa chi sono i compratori?? Aahahahhahahahahahaahahah
    "La Forza è con me e io sono con la Forza. E nulla io temo poiché tutto è come la Forza vuole."

    "Nothing burns like the cold. But only for a while. Than it gets inside you and starts to fill you up, and after a while you don't have the strenght to fight it." G.R.R. Martin, A Game of Thrones

  5. #4
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Campopiano: trattativa a un bivio. Berlusconi vuole i nomi, Galatioto vuole la fiducia. O si trova un accordo o salta tutto. Lunedì poi martedì e infine giovedì. Ma la firma dell'esclusiva tra la conglomerata cinese e Fininvest non è ancora arrivata. Sono stati dei giorni pazzeschi, Berlusconi è davvero combattuto e vuole vederci chiaro. Nonostante, infatti, la holding di famiglia abbia le carte per andare a firmare l'esclusiva con i cinesi. Sono stati giorni cruciali, nei quali Galatioto ha comunicato a Fininvest che non aspetterà ancora per molto. A quanto risulta al giornalista, le parti erano d'accordo su tutto e lo era anche il cavaliere. Per questo motivo era previsto per lunedì scorso il CDA straordinario Fininvest per arrivare al fatidico SI. Ma poi qualcosa è andato storto. Nel senso che la volontà di Berlusconi è mutata ed ha prevalso su tutto, nonostante le pressioni interne (figli) ed esterne (tifosi).
    Non è un problema di garanzie bancarie, quelle ci sono tutte, e manco di intoppi burocratici. E' soltanto un problema di CONOSCENZA.
    In parole povere, per concedere l'esclusiva Silvio vuole stanare i cinesi e conoscere tutti i loro volti. Il nome di Evergrande non basta.
    Il Cavaliere vuole conoscerli tutti, dal primo all'ultimo. E poi potrà concedere l'esclusiva che conterrà anche delle penali in caso di inadempimento.

    Tutto questo è accaduto tra lunedì e martedì, quando tutto sembrava fatto e nulla si è concluso. Nel frattempo Galatioto ha chiesto fiducia, anche in virtù del suo lavoro pluriennale in questo settore, fiducia in cambio di 730M per l'acquisto del Milan. Fino a ieri si è sfiorata la rottura definitiva di una trattativa che ormai va avanti da molto tempo, molto più di quanto possiate pensare.
    Ad oggi Berlusconi è rimasto sulle sue posizione, Galatioto pure, e la sensazione è stata quella di una trattativa impossibile.
    Il nodo è la parola esclusiva. Perché Silvio a questo punto ha detto: "ok allora posso anche trattare a volto coperto, ma senza esclusiva".
    Ma considerato che stiamo parlando del Milan e vista l'umoralità dei soggetti coinvolti, tutto è cambiato nuovamente. Infatti nessuna delle due parti vuole rinunciare a una operazione così importante. Ecco perché oggi potrebbe essere una giornata decisiva.
    Le parti stanno cercando di arrivare ad un compromesso. O si trova un accordo o salta tutto.
    E per grazia divina, qualcuno potrebbe spiegarmi perchè diavolo sarebbe cosi complicato fare i nomi della cordata??

    Ogni notizia e ogni aspetto di questa trattativa mi fa impazzire. Ci sono degli intoppi SENZA SENSO

  6. #5
    Junior Member L'avatar di mrsmit
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    871
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Campopiano: trattativa a un bivio. Berlusconi vuole i nomi, Galatioto vuole la fiducia. O si trova un accordo o salta tutto. Lunedì poi martedì e infine giovedì. Ma la firma dell'esclusiva tra la conglomerata cinese e Fininvest non è ancora arrivata. Sono stati dei giorni pazzeschi, Berlusconi è davvero combattuto e vuole vederci chiaro. Nonostante, infatti, la holding di famiglia abbia le carte per andare a firmare l'esclusiva con i cinesi. Sono stati giorni cruciali, nei quali Galatioto ha comunicato a Fininvest che non aspetterà ancora per molto. A quanto risulta al giornalista, le parti erano d'accordo su tutto e lo era anche il cavaliere. Per questo motivo era previsto per lunedì scorso il CDA straordinario Fininvest per arrivare al fatidico SI. Ma poi qualcosa è andato storto. Nel senso che la volontà di Berlusconi è mutata ed ha prevalso su tutto, nonostante le pressioni interne (figli) ed esterne (tifosi).
    Non è un problema di garanzie bancarie, quelle ci sono tutte, e manco di intoppi burocratici. E' soltanto un problema di CONOSCENZA.
    In parole povere, per concedere l'esclusiva Silvio vuole stanare i cinesi e conoscere tutti i loro volti. Il nome di Evergrande non basta.
    Il Cavaliere vuole conoscerli tutti, dal primo all'ultimo. E poi potrà concedere l'esclusiva che conterrà anche delle penali in caso di inadempimento.

    Tutto questo è accaduto tra lunedì e martedì, quando tutto sembrava fatto e nulla si è concluso. Nel frattempo Galatioto ha chiesto fiducia, anche in virtù del suo lavoro pluriennale in questo settore, fiducia in cambio di 730M per l'acquisto del Milan. Fino a ieri si è sfiorata la rottura definitiva di una trattativa che ormai va avanti da molto tempo, molto più di quanto possiate pensare.
    Ad oggi Berlusconi è rimasto sulle sue posizione, Galatioto pure, e la sensazione è stata quella di una trattativa impossibile.
    Il nodo è la parola esclusiva. Perché Silvio a questo punto ha detto: "ok allora posso anche trattare a volto coperto, ma senza esclusiva".
    Ma considerato che stiamo parlando del Milan e vista l'umoralità dei soggetti coinvolti, tutto è cambiato nuovamente. Infatti nessuna delle due parti vuole rinunciare a una operazione così importante. Ecco perché oggi potrebbe essere una giornata decisiva.
    Le parti stanno cercando di arrivare ad un compromesso. O si trova un accordo o salta tutto.
    Non ci credo nemmeno un pò sul fatto che Fininvest e Berlusconi non sappiano chi fa parte della cordata, è assurda una cosa del genere.

  7. #6
    Senior Member L'avatar di Aragorn
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    8,409
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Campopiano: trattativa a un bivio. Berlusconi vuole i nomi, Galatioto vuole la fiducia. O si trova un accordo o salta tutto. Lunedì poi martedì e infine giovedì. Ma la firma dell'esclusiva tra la conglomerata cinese e Fininvest non è ancora arrivata. Sono stati dei giorni pazzeschi, Berlusconi è davvero combattuto e vuole vederci chiaro. Nonostante, infatti, la holding di famiglia abbia le carte per andare a firmare l'esclusiva con i cinesi. Sono stati giorni cruciali, nei quali Galatioto ha comunicato a Fininvest che non aspetterà ancora per molto. A quanto risulta al giornalista, le parti erano d'accordo su tutto e lo era anche il cavaliere. Per questo motivo era previsto per lunedì scorso il CDA straordinario Fininvest per arrivare al fatidico SI. Ma poi qualcosa è andato storto. Nel senso che la volontà di Berlusconi è mutata ed ha prevalso su tutto, nonostante le pressioni interne (figli) ed esterne (tifosi).
    Non è un problema di garanzie bancarie, quelle ci sono tutte, e manco di intoppi burocratici. E' soltanto un problema di CONOSCENZA.
    In parole povere, per concedere l'esclusiva Silvio vuole stanare i cinesi e conoscere tutti i loro volti. Il nome di Evergrande non basta.
    Il Cavaliere vuole conoscerli tutti, dal primo all'ultimo. E poi potrà concedere l'esclusiva che conterrà anche delle penali in caso di inadempimento.

    Tutto questo è accaduto tra lunedì e martedì, quando tutto sembrava fatto e nulla si è concluso. Nel frattempo Galatioto ha chiesto fiducia, anche in virtù del suo lavoro pluriennale in questo settore, fiducia in cambio di 730M per l'acquisto del Milan. Fino a ieri si è sfiorata la rottura definitiva di una trattativa che ormai va avanti da molto tempo, molto più di quanto possiate pensare.
    Ad oggi Berlusconi è rimasto sulle sue posizione, Galatioto pure, e la sensazione è stata quella di una trattativa impossibile.
    Il nodo è la parola esclusiva. Perché Silvio a questo punto ha detto: "ok allora posso anche trattare a volto coperto, ma senza esclusiva".
    Ma considerato che stiamo parlando del Milan e vista l'umoralità dei soggetti coinvolti, tutto è cambiato nuovamente. Infatti nessuna delle due parti vuole rinunciare a una operazione così importante. Ecco perché oggi potrebbe essere una giornata decisiva.
    Le parti stanno cercando di arrivare ad un compromesso. O si trova un accordo o salta tutto.
    Tutto ciò rasenta la follia, più o meno come il 99% delle vicende che riguardano Berlusconi e il Milan.

  8. #7
    Senior Member L'avatar di Dumbaghi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    20,636
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Campopiano: trattativa a un bivio. Berlusconi vuole i nomi, Galatioto vuole la fiducia. O si trova un accordo o salta tutto. Lunedì poi martedì e infine giovedì. Ma la firma dell'esclusiva tra la conglomerata cinese e Fininvest non è ancora arrivata. Sono stati dei giorni pazzeschi, Berlusconi è davvero combattuto e vuole vederci chiaro. Nonostante, infatti, la holding di famiglia abbia le carte per andare a firmare l'esclusiva con i cinesi. Sono stati giorni cruciali, nei quali Galatioto ha comunicato a Fininvest che non aspetterà ancora per molto. A quanto risulta al giornalista, le parti erano d'accordo su tutto e lo era anche il cavaliere. Per questo motivo era previsto per lunedì scorso il CDA straordinario Fininvest per arrivare al fatidico SI. Ma poi qualcosa è andato storto. Nel senso che la volontà di Berlusconi è mutata ed ha prevalso su tutto, nonostante le pressioni interne (figli) ed esterne (tifosi).
    Non è un problema di garanzie bancarie, quelle ci sono tutte, e manco di intoppi burocratici. E' soltanto un problema di CONOSCENZA.
    In parole povere, per concedere l'esclusiva Silvio vuole stanare i cinesi e conoscere tutti i loro volti. Il nome di Evergrande non basta.
    Il Cavaliere vuole conoscerli tutti, dal primo all'ultimo. E poi potrà concedere l'esclusiva che conterrà anche delle penali in caso di inadempimento.

    Tutto questo è accaduto tra lunedì e martedì, quando tutto sembrava fatto e nulla si è concluso. Nel frattempo Galatioto ha chiesto fiducia, anche in virtù del suo lavoro pluriennale in questo settore, fiducia in cambio di 730M per l'acquisto del Milan. Fino a ieri si è sfiorata la rottura definitiva di una trattativa che ormai va avanti da molto tempo, molto più di quanto possiate pensare.
    Ad oggi Berlusconi è rimasto sulle sue posizione, Galatioto pure, e la sensazione è stata quella di una trattativa impossibile.
    Il nodo è la parola esclusiva. Perché Silvio a questo punto ha detto: "ok allora posso anche trattare a volto coperto, ma senza esclusiva".
    Ma considerato che stiamo parlando del Milan e vista l'umoralità dei soggetti coinvolti, tutto è cambiato nuovamente. Infatti nessuna delle due parti vuole rinunciare a una operazione così importante. Ecco perché oggi potrebbe essere una giornata decisiva.
    Le parti stanno cercando di arrivare ad un compromesso. O si trova un accordo o salta tutto.
    La fonte di Campopiano ha chiuso i rubinetti, sta romanzando

  9. #8
    martinmilan
    Ospite
    Tutte sciocchezze...figurati se il venditore non sa a chi vende...viene solo da ridere a pensarlo.
    Ho l'impressione sempre più palese che Campopiano stia cercando scappatoie illogiche.

  10. #9
    martinmilan
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da mrsmit Visualizza Messaggio
    Non ci credo nemmeno un pò sul fatto che Fininvest e Berlusconi non sappiano chi fa parte della cordata, è assurda una cosa del genere.
    Non è assurda,è impossibile!

  11. #10
    Bannato
    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    1,170
    Seeee vabé, fate prima a dire che non esiste nessuna cordata. Un affare da 730 milioni e non sai con chi stai trattando? seriamente???

Pagina 1 di 20 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.