Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 40 di 41 PrimaPrima ... 3038394041 UltimaUltima
Risultati da 391 a 400 di 408

  1. #391
    Member
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    milano
    Messaggi
    1,338
    Citazione Originariamente Scritto da Super_Lollo Visualizza Messaggio
    Io non capisco chi insulta Campopiano alla fine lui riporta la trattativa ma poi se il nano va via di testa che colpa ne può avere lui ??

    Comunque mi sembra onesto nel leggerlo in questi giorni , non pare finga .
    Bravissimo. Lui è stato molto bravo a riportare per primo la notizia,ma non la fa lui. Se uno critilica campopiano è perché pensa che la trattativa non esista, quand è invece palese che la trattativa c'è ed è reale

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #392
    Citazione Originariamente Scritto da ps18ps Visualizza Messaggio
    Bravissimo. Lui è stato molto bravo a riportare per primo la notizia,ma non la fa lui. Se uno critilica campopiano è perché pensa che la trattativa non esista, quand è invece palese che la trattativa c'è ed è reale
    Ah si? E le prove quali sono, le notizie di camposano riprese dagli altri giornali? oppure le non smentite di fininvest?
    Ma sveglia!

    Se arrivasse qualcuno con 1 mld di euro per il nano il Milan sarebbe già suo, altro che aspettare un mese per l'esclusiva.

  4. #393
    Member
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    milano
    Messaggi
    1,338
    Citazione Originariamente Scritto da BlackAngelBlackAngel Visualizza Messaggio
    Ah si? E le prove quali sono, le notizie di camposano riprese dagli altri giornali? oppure le non smentite di fininvest?
    Ma sveglia!

    Se arrivasse qualcuno con 1 mld di euro per il nano il Milan sarebbe già suo, altro che aspettare un mese per l'esclusiva.
    Convinto tu

  5. #394
    kolao95
    Ospite
    Boh, a me pare palese che stiano trattando o altro. Cioé i cinesi arrivano in Italia, restano per diversi giorni qui e intanto Berlusconi deve ancora decidere per il sì o per il no? Non ci credo proprio.
    Qui due sono le ipotesi: o stanno limando gli ultimi dettagli, ma daranno l'annuncio quando farà comodo a Berlusconi o purtroppo è tutta una farsa. Propendo per la prima, comunque, anche perché dei vari rinnovi non se ne parla da un po'.

  6. #395
    Citazione Originariamente Scritto da ps18ps Visualizza Messaggio
    Convinto tu
    Giudico solo quello che leggo.
    Se la presenza di una trattativa di questa portata devo evincerla da certe notizie, da certe "fonti"... beh...campa cavallo!!
    Soprattutto se poi ci sono di mezzo personaggi che ben conosciamo e sappiamo di cosa siano capaci.
    Fosse la prima volta poi...

  7. #396
    Senior Member L'avatar di Toby rosso nero
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    11,732
    Ma non era mercoledì il giorno clou? Come confermavano anche altri fonti.
    Balotelli sulla luna -> Fatto
    Brocchi sulla luna -> Fatto
    Galliani su Marte -> FATTO!!! ADDIO PER SEMPRE.
    De Sciglio sulla luna -> Fatto
    Bacca sulla luna -> Parzialmente fatto

    Montella sulla luna -> FATTO!!!!

    Montolivo sulla luna -> In corso...

  8. #397
    Moderatore L'avatar di Tifo'o
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    20,486
    Citazione Originariamente Scritto da Superdinho80 Visualizza Messaggio
    Campopiano su twitter: "Eccoci, è stata una giornata molto intensa, tutto rinviato a domani. Quando dovrebbe tenersi il cda straordinario di Fininvest. #Milan"
    Domani non succederà nulla ragazzi. Per me non c'è assolutamente nulla. Non tanto perche Berlusconi ed elezioni, come ho detto non vedo vantaggi politici con questo circo. Anzi si sta solo danneggiando. Queste notizie servono solo per calmare i tifosi e basta.

    Inutile prendersela con Campopiano. Avevamo detto all'inizio di stare attenti e non farvi false speranze. Campopiano è soltanto una vittima del circo purtroppo. Lui ci è cascato, come ci è cascato lo scorso anno Alciato. L'anno prossimo ci cascherà un altro giornalista.
    "Abbiamo la coppia di giovani punte più giovane del mondo"
    "Non arriva nessuno se non parte nessuno"
    "Siamo la squadra che nel 2013 ha fatto più punti di tutti"
    "Negli ultimi 5 anni siamo sempre saliti sul podio"

  9. #398
    Member L'avatar di koti
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    3,976
    Citazione Originariamente Scritto da Toby rosso nero Visualizza Messaggio
    Ma non era mercoledì il giorno clou? Come confermavano anche altri fonti.
    Non lo sa nessuno, alcuni giornali addirittura parlano di "entro sabato".

  10. #399
    Senior Member L'avatar di Casnop
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    6,742
    Ormai tutte le fonti giornalistiche sembra che convergano sul fatto che a breve verrà convocato un Consiglio di Amministrazione straordinario di Fininvest, su richiesta del suo partecipante assoluto, Berlusconi Silvio, con all'ordine del giorno la richiesta di approvazione del progetto di accordo con un consorzio cinese per la cessione in suo favore di una quota di maggioranza, sembra il 70%, della quota di capitale sociale del Milan detenuta dalla holding di Via Paleocapa. A seguito della ratifica del progetto di accordo, atto negozialmente non vincolante ai fini contrattuali ma impegnativo sulle successive, anch'esse concordate, fasi della negoziazione verso la chiusura finale, si aprirà una fase di verifica con la diligenza dovuta di aspetti del progetto di accordo relativi a profili contrattuali e societari della società target, ovvero analisi e controllo di tutti i contratti verso fornitori, partners commerciali, con dipendenti, contratti relativi a diritti immobiliari, già in essere nel Milan e che verranno rilevati dai nuovi proprietari, verifica importante in una fattispecie, come questa, di passaggio del controllo e dunque della gestione ordinaria del club. Si tratta di aspetti non fondamentali per la formazione del consenso sul nucleo essenziale del contratto (oggetto, prezzo, termini e modalità del pagamento), per la quale si è già svolta la verifica sui documenti contabili del club, e pertanto posposti alla fase di ratifica dell'accordo quadro. Ciò che potrebbe modificare il consenso delle parti sugli aspetti essenziali del costruendo contratto sarebbe, in tale fase interlocutoria, la eventuale notifica al promittente alienante di una proposta di un terzo di acquisto di quote a condizioni di prezzo ritenute migliori di quelle offerte dal promissario acquirente, circostanza che potrebbe ovviamente indurre l'alienante a recedere dalle intese già intervenute. Ad evitare ciò (ed innescare uno spiacevole effetto asta che vanificherebbe definitivamente il dialogo negoziale), le parti, da quanto si legge, starebbero convenendo un patto di esclusiva sul prosieguo della negoziazione, in virtù del quale Fininvest si impegnerebbe a non trattare con terzi sul medesimo oggetto, ed a non ricevere offerte su di esso, ovvero, ove eventualmente ricevute, a rifiutare semplicemente le stesse onde evitare di incorrere in una eccezione di risoluzione espressa dalle intese intervenute. Si tratta di un accordo di esclusiva a tempo che, da quanto si apprende, non sarebbe protetto da penali per inadempimento (che, in ogni caso, sarebbero limitate al mero accollo delle competenze per le attività professionali già intervenute e sostenute, in concreto alcuni milioni di euro), circostanza che, lungi dall'essere interpretata come segno di scarsa serietà di intenzioni di una Fininvest che desidererebbe essere in tal modo "disimpegnata" (ma si tratterebbe allora di capire perché la controparte voglia avallare sue condotte ipoteticamente poco serie ed impegnative), rappresenterebbe piuttosto un indice di reciproca fiducia e rispetto delle parti sulla propria volontà di condividere fino in fondo il percorso negoziale intrapreso. Queste trattative si stanno svolgendo secondo prassi standard riconosciute dal diritto internazionale dei contratti in materia di M&A, da contraenti (non conosciamo direttamente la parte cinese, ma conosciamo Fininvest) universalmente noti per l'alto livello professionale che li ha contraddistinti in analoghe vicende. Nulla impedisce, ad essere cavillosi, che nella più irrazionale follia ed in violazione di regole recepite e di fondamentali obblighi di correttezza e di buon costume contrattuale, una delle parti si ritiri dalle trattative, ma si tratta di eventi assolutamente improbabili una volta che le parti abbiano ratificato la base di accordo sulla compravendita delle quote. La fase che si sta aprendo, piuttosto, come ha scritto oggi Laudisa, è interessante per un altro aspetto: nel documento di intenti che si sta andando a sottoscrivere, le parti si impegnano a convenire politiche di governance nelle delicate fasi di passaggio della proprietà del club. Aspetto cruciale in un contesto temporale come quello di queste settimane, con il varo della programmazione sportiva relativa alla nuova stagione: i tempi sono stringenti, ed è ben possibile che le parti si rappresentino, e portino a soluzione, il problema del compimento di fondamentali scelte sul nuovo allenatore e sul parco giocatori della prossima stagione. E’ possibile che Silvio, nell’ottica di individuazione delle nuove cariche societarie, voglia negoziare una propria posizione di influenza in tali scelte, ovvero condividere le scelte che dovranno essere compiute dalle nuove funzioni, eventualmente anche su mandato temporaneo della vecchia dirigenza. Ciò sarebbe auspicabile, nell’ottica di consentire ai proprietari designati di progettare il nuovo Milan senza attendere i necessari tempi tecnici per la stipulazione del contratto definitivo e la costituzione delle nuove posizioni sociali, ciò senza considerare che in ogni caso già la sottoscrizione del contratto preliminare scandirà da subito i tempi di costruzione del nuovo Milan. Quindi, attenzione e fiducia per quanto potrebbe accadere già nelle prossime ore, soprattutto considerando che al ponte di comando c’è uno dei massimi esperti mondiali di M&A in materia di club sportivi, Salvatore Galatioto, di fiducia di entrambe le parti, e che non sono visibili segnali di dissenso tra di esse su un percorso negoziale evidentemente condiviso. Nella speranza che, a breve, un comunicato stampa, magari congiunto, ci ragguagli ufficialmente sullo stato delle cose.

  11. #400
    Citazione Originariamente Scritto da Casnop Visualizza Messaggio
    Ormai tutte le fonti giornalistiche sembra che convergano sul fatto che a breve verrà convocato un Consiglio di Amministrazione straordinario di Fininvest, su richiesta del suo partecipante assoluto, Berlusconi Silvio, con all'ordine del giorno la richiesta di approvazione del progetto di accordo con un consorzio cinese per la cessione in suo favore di una quota di maggioranza, sembra il 70%, della quota di capitale sociale del Milan detenuta dalla holding di Via Paleocapa. A seguito della ratifica del progetto di accordo, atto negozialmente non vincolante ai fini contrattuali ma impegnativo sulle successive, anch'esse concordate, fasi della negoziazione verso la chiusura finale, si aprirà una fase di verifica con la diligenza dovuta di aspetti del progetto di accordo relativi a profili contrattuali e societari della società target, ovvero analisi e controllo di tutti i contratti verso fornitori, partners commerciali, con dipendenti, contratti relativi a diritti immobiliari, già in essere nel Milan e che verranno rilevati dai nuovi proprietari, verifica importante in una fattispecie, come questa, di passaggio del controllo e dunque della gestione ordinaria del club. Si tratta di aspetti non fondamentali per la formazione del consenso sul nucleo essenziale del contratto (oggetto, prezzo, termini e modalità del pagamento), per la quale si è già svolta la verifica sui documenti contabili del club, e pertanto posposti alla fase di ratifica dell'accordo quadro. Ciò che potrebbe modificare il consenso delle parti sugli aspetti essenziali del costruendo contratto sarebbe, in tale fase interlocutoria, la eventuale notifica al promittente alienante di una proposta di un terzo di acquisto di quote a condizioni di prezzo ritenute migliori di quelle offerte dal promissario acquirente, circostanza che potrebbe ovviamente indurre l'alienante a recedere dalle intese già intervenute. Ad evitare ciò (ed innescare uno spiacevole effetto asta che vanificherebbe definitivamente il dialogo negoziale), le parti, da quanto si legge, starebbero convenendo un patto di esclusiva sul prosieguo della negoziazione, in virtù del quale Fininvest si impegnerebbe a non trattare con terzi sul medesimo oggetto, ed a non ricevere offerte su di esso, ovvero, ove eventualmente ricevute, a rifiutare semplicemente le stesse onde evitare di incorrere in una eccezione di risoluzione espressa dalle intese intervenute. Si tratta di un accordo di esclusiva a tempo che, da quanto si apprende, non sarebbe protetto da penali per inadempimento (che, in ogni caso, sarebbero limitate al mero accollo delle competenze per le attività professionali già intervenute e sostenute, in concreto alcuni milioni di euro), circostanza che, lungi dall'essere interpretata come segno di scarsa serietà di intenzioni di una Fininvest che desidererebbe essere in tal modo "disimpegnata" (ma si tratterebbe allora di capire perché la controparte voglia avallare sue condotte ipoteticamente poco serie ed impegnative), rappresenterebbe piuttosto un indice di reciproca fiducia e rispetto delle parti sulla propria volontà di condividere fino in fondo il percorso negoziale intrapreso. Queste trattative si stanno svolgendo secondo prassi standard riconosciute dal diritto internazionale dei contratti in materia di M&A, da contraenti (non conosciamo direttamente la parte cinese, ma conosciamo Fininvest) universalmente noti per l'alto livello professionale che li ha contraddistinti in analoghe vicende. Nulla impedisce, ad essere cavillosi, che nella più irrazionale follia ed in violazione di regole recepite e di fondamentali obblighi di correttezza e di buon costume contrattuale, una delle parti si ritiri dalle trattative, ma si tratta di eventi assolutamente improbabili una volta che le parti abbiano ratificato la base di accordo sulla compravendita delle quote. La fase che si sta aprendo, piuttosto, come ha scritto oggi Laudisa, è interessante per un altro aspetto: nel documento di intenti che si sta andando a sottoscrivere, le parti si impegnano a convenire politiche di governance nelle delicate fasi di passaggio della proprietà del club. Aspetto cruciale in un contesto temporale come quello di queste settimane, con il varo della programmazione sportiva relativa alla nuova stagione: i tempi sono stringenti, ed è ben possibile che le parti si rappresentino, e portino a soluzione, il problema del compimento di fondamentali scelte sul nuovo allenatore e sul parco giocatori della prossima stagione. E’ possibile che Silvio, nell’ottica di individuazione delle nuove cariche societarie, voglia negoziare una propria posizione di influenza in tali scelte, ovvero condividere le scelte che dovranno essere compiute dalle nuove funzioni, eventualmente anche su mandato temporaneo della vecchia dirigenza. Ciò sarebbe auspicabile, nell’ottica di consentire ai proprietari designati di progettare il nuovo Milan senza attendere i necessari tempi tecnici per la stipulazione del contratto definitivo e la costituzione delle nuove posizioni sociali, ciò senza considerare che in ogni caso già la sottoscrizione del contratto preliminare scandirà da subito i tempi di costruzione del nuovo Milan. Quindi, attenzione e fiducia per quanto potrebbe accadere già nelle prossime ore, soprattutto considerando che al ponte di comando c’è uno dei massimi esperti mondiali di M&A in materia di club sportivi, Salvatore Galatioto, di fiducia di entrambe le parti, e che non sono visibili segnali di dissenso tra di esse su un percorso negoziale evidentemente condiviso. Nella speranza che, a breve, un comunicato stampa, magari congiunto, ci ragguagli ufficialmente sullo stato delle cose.
    Perfetto e chiaro come il sole

    Tuttavia non concordo con la tua prospettiva finale: secondo me chi mette 700M non si farà prendere dalla "fretta" e quindi non concorderà con la vecchia proprietà le nuove nomine dirigenziali o addirittura le nuove scelte tecniche tra campo e panchina.
    Secondo me tutto questo, più che semplificare, complicherebbe soltanto le cose. Già è dura convincere Berlusconi a mollare l'osso, se poi ci mettiamo pure le scelte tecniche condivise stiamo freschi...
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

Pagina 40 di 41 PrimaPrima ... 3038394041 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.