Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 20 di 20

  1. #11
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    8,927
    Come può lavorare con noi questo qui? Dice troppe verità.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #12
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,008
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Paolo Maldini, intervistato in esclusiva dalla Gazzetta dello Sport oggi in edicola, parla degli obiettivi del Milan, di Inzaghi, di Balotelli e del suo futuro. Ecco, di seguito, le parole dell'ex Capitano rossonero:

    "Il Milan è un gruppo nuovo con un allenatore altrettanto nuovo. Non sanno ancora qual è il loro vero obiettivo. Sicuramente non il campionato. Ma credo che la squadra possa lottare per la Champions. E' difficile costruire qualcosa senza soldi, ma la campagna acquisti dice che il club ha programmato poco. Bisogna mettere a fuoco gli obiettivi. Se è la vittoria, allora non è stato fatto abbastanza. Questo Milan non è costruito per vincere. Per quanto mi riguarda, ci sono stati contatti ma poi non ho più sentito nessuno. Se mi chiamassero, ne parlerei volentieri. Ma non sarò io a cercare loro. E non è scritto da nessuna parte che io debba lavorare al Milan. Se capiterà, bene. Altrimenti, andrà bene ugualmente. Inzaghi? La gavetta non è indispensabile. Se è arrivato lì significa che è bravo. Ho avuto diversi compagni potenziali allenatori. Ero sicuro che lui ce l'avrebbe fatta. Io in panchina? No, la cosa non mi intriga. Balotelli? La sua vita è nelle sue mani. Ma non è detto che il percorso di crescita si completi".


    Pensare che fuori dalla sede del Milan dovrebbe esserci una statua in onore a quest'uomo..e invece Fester appoggiato da una parte di curva che merita solo offese ci priva della nostra bandiera..e berlusca che non dice nulla..che caduta di stile..

  4. #13
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Paolo Maldini, intervistato in esclusiva dalla Gazzetta dello Sport oggi in edicola, parla degli obiettivi del Milan, di Inzaghi, di Balotelli e del suo futuro. Ecco, di seguito, le parole dell'ex Capitano rossonero:

    "Il Milan è un gruppo nuovo con un allenatore altrettanto nuovo. Non sanno ancora qual è il loro vero obiettivo. Sicuramente non il campionato. Ma credo che la squadra possa lottare per la Champions. E' difficile costruire qualcosa senza soldi, ma la campagna acquisti dice che il club ha programmato poco. Bisogna mettere a fuoco gli obiettivi. Se è la vittoria, allora non è stato fatto abbastanza. Questo Milan non è costruito per vincere. Per quanto mi riguarda, ci sono stati contatti ma poi non ho più sentito nessuno. Se mi chiamassero, ne parlerei volentieri. Ma non sarò io a cercare loro. E non è scritto da nessuna parte che io debba lavorare al Milan. Se capiterà, bene. Altrimenti, andrà bene ugualmente. Inzaghi? La gavetta non è indispensabile. Se è arrivato lì significa che è bravo. Ho avuto diversi compagni potenziali allenatori. Ero sicuro che lui ce l'avrebbe fatta. Io in panchina? No, la cosa non mi intriga. Balotelli? La sua vita è nelle sue mani. Ma non è detto che il percorso di crescita si completi".
    Maldini ha avuto problemi con galliani, un pezzo di curva e plausibilmente pure con i berlusconi.
    Non entro nel merito della questione ma non capisco i motivi per i quali dovrebbero affidargli un incarico. Perché se fosse solo per meriti sportivi ora dovremmo avere baresi, van basten, gullit, shevchenko in ogni ruolo dirigenziale.
    Al milan manca il maldini calciatore ma non certo il pseudo-dirigente.
    « Quando i gabbiani seguono il peschereccio è perché pensano che verranno gettate in mare delle sardine. »

  5. #14
    Citazione Originariamente Scritto da dottor Totem Visualizza Messaggio
    Maldini ha avuto problemi con galliani, un pezzo di curva e plausibilmente pure con i berlusconi.
    Non entro nel merito della questione ma non capisco i motivi per i quali dovrebbero affidargli un incarico. Perché se fosse solo per meriti sportivi ora dovremmo avere baresi, van basten, gullit, shevchenko in ogni ruolo dirigenziale.
    Al milan manca il maldini calciatore ma non certo il pseudo-dirigente.
    perdonami, ma se non ci affidiamo a gente così, che ha fatto la nostra storia, allora stiamo freschi..
    ovviamente non è che per meriti sportivi debba avere il posto assicurato, nè è detto che sarebbe un grande dirigente, ma un minimo di riconoscenza gli è DOVUTA..in società stanno tanto a riempirsi la bocca con lo stile Milan, a decantare i successi passati e a parlare di marchio, ma quelli che hanno portato il Milan sul tetto del mondo, che l'hanno resa una squadra top, dove stanno?
    avere uno con l'esperienza e il carisma di Maldini, dentro la società e gli spogliatoi, per me è addirittura quasi fondamentale, sia dal punto di vista tecnico che umano

  6. #15
    Member
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    2,917
    Citazione Originariamente Scritto da dottor Totem Visualizza Messaggio
    Maldini ha avuto problemi con galliani, un pezzo di curva e plausibilmente pure con i berlusconi.
    Non entro nel merito della questione ma non capisco i motivi per i quali dovrebbero affidargli un incarico. Perché se fosse solo per meriti sportivi ora dovremmo avere baresi, van basten, gullit, shevchenko in ogni ruolo dirigenziale.
    Al milan manca il maldini calciatore ma non certo il pseudo-dirigente.
    diciamo che maldini per il milan rappresenta di più di sheva, gullit etc. alla fine è stato al milan da quando aveva 10 anni fino a 40.

    poi come profilo a rigor di logica sembra essere quello giusto: un professionista italiano di bella presenza stimato nel mondo del calcio e con una delle carriere più vincenti della storia del calcio e dalle varie interviste sembra una persona corretta ed intelligente. (poi ovviamente non conoscendolo di persona non si sa).

    non per riconoscenza in quanto lui ha dato tanto al milan ma anche il milan ha dato tanto a lui ma per opportunità per me è un asset (come persona) che può aiutare il milan e che si è dimostrato disponibile.

    per questo la 'società' ha il dovere di spiegarci il suo allontanamento.

  7. #16
    Member L'avatar di Brain84
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Venezia
    Messaggi
    3,233
    Quando verrà al Milan, vorrà dire che Galliani avrà smesso di lavorare
    www.uaitstudio.it

  8. #17
    Junior Member L'avatar di madeinitaly
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    144
    C'è solo un capitano.
    Non c'è sconfitta nel cuore di chi lotta.

  9. #18
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,008
    Citazione Originariamente Scritto da dottor Totem Visualizza Messaggio
    Maldini ha avuto problemi con galliani, un pezzo di curva e plausibilmente pure con i berlusconi.
    Non entro nel merito della questione ma non capisco i motivi per i quali dovrebbero affidargli un incarico. Perché se fosse solo per meriti sportivi ora dovremmo avere baresi, van basten, gullit, shevchenko in ogni ruolo dirigenziale.
    Al milan manca il maldini calciatore ma non certo il pseudo-dirigente.
    Passi per Baresi, che comunque ha lavorato in società (forse lo fa ancora) in un ruolo che probabilmente gli va bene, ma gli altri che hai elencato non sono nemmeno paragonabili a Maldini come storia rossonera..ragazzi dai su questo ha ogni record di longevità e vittorie con la nostra maglia, è un monumento sportivo che nel calcio non ha eguali nel mondo..ma di cosa parliamo?..di Fester che non vuole un rivale interno?..di una parte di curva da ricovero?..del presidente che cambia idea ogni 6 secondi?..sarebbe questa la gente con cui rilanciare il Milan?..ma per favore..un qualunque nuovo presidente farebbe ponti d'oro a Paolo per averlo in società..noi lo trattiamo come un elemento scomodo..come siamo ridotti...e poi pretendiamo lo stile milan, lo stile Milan oggi è Fester e le sue storielle e il suo ego da mega dirigente galattico (sempre pronto a incensare il presidente però..)..

  10. #19
    Citazione Originariamente Scritto da Brain84 Visualizza Messaggio
    Quando verrà al Milan, vorrà dire che Galliani avrà smesso di lavorare
    Esatto.Che dire,speriamo quel giorno arrivi al piu' presto possibile

  11. #20
    Senior Member L'avatar di runner
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    7,206
    che spettacolo quando a San Siro cantavo tutta la partita con la sua Maglia!!

    onore al Capitano!!

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.