Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 8 di 10 PrimaPrima ... 678910 UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 93

  1. #71
    kolao95
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Gas Visualizza Messaggio
    Quindi secondo te Maldini mente nel dire che non ha ancora chiari i suoi compiti ?
    Io invece non ne sarei sorpreso, ho ricevuto offerte di lavoro per posizioni molto alte all'interno di multinazionali e, credimi, non erano capaci di dirmi cosa dovevo fare esattamente.
    Non è che mente, semplicemente tra le righe chiede di più.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
     

  3. #72
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    6,687
    Citazione Originariamente Scritto da Schism75 Visualizza Messaggio
    Posizione sacrosanta e rispettosa della nostra seria e mostra la volontà che serve per avere un progetto di successo: Un piano chiaro con ruoli ben definiti.

    Spero che tutto si risolva per il meglio. Perchè con lui a bordo certe schifezze non le vedremo più.
    Io onestamenta non riesco a capire i tifosi che criticano Paolo, credono ingenuamente che per un atto d' amore deve accettare a prescindire.

  4. #73
    Senior Member L'avatar di Dumbaghi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    20,613
    In queste situazioni il Milan del passato recente finiva sempre per far sfumare tutto, vediamo se le cose stanno davvero cambiando


    Accontentiamo Paolo.

  5. #74
    Lo ha detto chiaramente:nel ruolo che gli è stato offerto vuole piena autonomia.Evidentemente per Fassone non deve essere così è da qui nascono le divergenze.

  6. #75
    Senior Member L'avatar di Aragorn
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    8,409
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Ecco l'intervista esclusiva a Paolo Maldini pubblicata dalla Gazzetta dello Sport in edicola oggi, 5 ottobre 2016.

    "Scelgo la Gazzetta per fare chiarezza. Perché di questo si tratta: non è un messaggio di rabbia o di rancore, ma di chiarezza. Innanzitutto sottolineo che rispetto molto Fassone, che ha un compito delicato. Ci siamo visti quattro volte in un mese, mi ha detto che sono la prima e unica scelta e mi ha spiegato perché: la mia vita e la mia storia sono alla base della loro decisione. Tutto quello che ho fatto per il Milan ha un peso importante. Però, proprio per rispetto della mia storia, se io accetto di entrare nel Milan lo faccio solo seguendo i miei ideali. Amo profondamente questo club e posso aiutarlo solo ascoltando il mio cuore e la mia testa. Per il bene del Milan devo restare me stesso. I problemi emersi? Io non posso assumermi certe responsabilità e metterci la faccia senza identificarmi nella proprietà. Vorrei conoscere i nuovi proprietari, condividere il progetto, parlare di strategie, ascoltare i loro obiettivi e le linee guida. Mi sembra il minimo. Chi altro ho incontrato, oltre a Fassone? David (Han Li, ndr), il vicepresidente del fondo, l’unico che parla inglese. Ma è stata una chiacchierata di dieci minuti. Mi ha detto che mi vuole fortemente al Milan, non siamo andati oltre. Se ho messo delle condizioni? Non so se chiamarle condizioni, ma sono stati loro a cercare me e allora è giusto che io abbia chiesto delle cose. Ci sono due ostacoli evidenti: la mancanza di una responsabilità diretta nell’area tecnica e la scarsa chiarezza sul ruolo. Io direttore tecnico? Sì, ma cosa vuol dire? Mi hanno prospettato una struttura con Fassone a.d., io direttore tecnico e Mirabelli direttore sportivo. Ma il punto è: cosa farò? Io e Mirabelli dovremmo gestire la parte sportiva, ma se c’è una differenza di vedute chi decide? Non posso avere un ruolo a metà con un’altra persona. Mi sembra inevitabile affrontare subito il problema. Non voglio giudicare chi non conosco, ma pretendo una condivisione del progetto sportivo che a oggi non c’è. Quindi ho chiesto di conoscere la proprietà, di sentirmi dire direttamente da loro cosa si aspettano da me, di vedere che condividono con me il loro progetto. Se abbiamo approfondito la questione? So solo che con me ci sarebbero Fassone e Mirabelli. Ma allo stato attuale i ruoli rischiano di sovrapporsi su tante cose. Troppe. A me è stato detto che l’obiettivo è riportare il Milan tra le prime cinque squadre del mondo. Ma questo significa lavorare 24 ore al giorno per tanto tempo. Io sono disposto a farlo, ma devo sapere bene come stanno le cose. Se c'è una dead line per la risposta? No, ma nei prossimi giorni si definirà tutto in un senso o nell’altro. Io non ho fretta e sinceramente non mi sembra nemmeno il caso di averne vista la vastità del progetto. Vorrei solo sapere da loro cosa intendono fare per il bene del Milan. Poi io ci metterei la faccia, la credibilità, l’attaccamento ai colori, il tempo, la condivisione di un progetto, il lavoro. Si dice che io voglia scavalcare Fassone? Non è vero. Fassone è assolutamente credibile, capisco che abbia carta bianca. Con me è stato molto gentile, mi ha detto cose davvero belle. Ma è normale che io voglia confrontarmi con la nuova società: sentire se la proprietà si identifica con i colori rossoneri e con me è fondamentale. Divergenze economiche? Falso. Non abbiamo mai parlato di soldi. Come faccio a quantificare se non mi dicono prima quale sarà il mio ruolo effettivo? Nei quattro incontri non abbiamo mai superato il primo scoglio. Se non hanno ancora recepito la mia richiesta? Sembra strano, ma è così. Ripeto: ho bisogno di condividere il progetto e di sentirmi dire da loro cosa vogliono da me. Il lavoro sarebbe complicato ma affascinante: lascerei la vita tranquilla di questi anni per rimettermi in gioco, quindi devo sapere tutto. Dalla proprietà. Se alla fine tornerò? Deve chiederlo a loro. Finora ci sono state tante voci e poca chiarezza. Non è detto che si faccia, ma è possibile. Però solo con ruoli definiti e con la condivisione del progetto. Come accadeva nel grande Milan di Berlusconi. Non sono io a dover dare una risposta a loro, ma loro a me. Mi rendo conto che posso sembrare un uomo complicato, ma questo carattere e il mio approccio allo sport e alla vita mi hanno portato a essere ciò che sono e che sono stato in campo. E poi sono obbligato a essere così: questo è il Milan. Non si scherza".
    Intervista un po' ambigua, non si capisce bene se si tratta di ostacoli insormontabili o meno. Lui dice di no, ma le sue parole in generale mi fanno pensare il contrario.

  7. #76
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,120
    L'aspetto più importante è che si sono incontrati quattro volte, e che si preannunciano altri incontri.
    Segno che c'è la volontà da entrambe le parti di arrivare a un accordo, anche se la trattativa è complicata.

  8. #77
    Senior Member L'avatar di Toby rosso nero
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    11,708
    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    L'aspetto più importante è che si sono incontrati quattro volte, e che si preannunciano altri incontri.
    Segno che c'è la volontà da entrambe le parti di arrivare a un accordo, anche se la trattativa è complicata.
    Giustissimo.
    Il fatto che sono confermati altri incontri dai diretti interessati significa che c'è la volontà di discutere e risolvere i problemi.
    Altrimenti si sarebbero già allegramente mandati a quel paese.
    Balotelli sulla luna -> Fatto
    Brocchi sulla luna -> Fatto
    Galliani su Marte -> FATTO!!! ADDIO PER SEMPRE.
    De Sciglio sulla luna -> Fatto
    Bacca sulla luna -> Parzialmente fatto

    Montella sulla luna -> FATTO!!!!

    Montolivo sulla luna -> In corso...

  9. #78
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    516
    Citazione Originariamente Scritto da kolao95 Visualizza Messaggio
    Non è che mente, semplicemente tra le righe chiede di più.
    Bingo.
    Secondo me con la "scusa" della chiarezza a mezzo stampa sta semplicemente forzando la mano per farli uscire allo scoperto: vuole un ruolo completamente autonomo e rispondere solo ai proprietari. (e secondo me non ha tutta questa voglia di rimettersi in gioco non solo al Milan ma nella realtà italiana)
    Sono sue legittime richieste e posizioni ma francamente mi sembrerebbero eccessive, è giusto che in ogni campo si cresca gradualmente non è che Nedved (giusto per fare un esempio eh, non sto paragonando lo spessore di Nedved con quello di Maldini) è andato a pretendere di dirigere l'area tecnica scavalcando Paratici e Marotta.

    Sta quindi facendo un po' il suo gioco e ha deciso di portare la partita a mezzo stampa ben sapendo che è facile parteggiare per lui essendo un personaggio della nostra storia e assolutamente credibile. Palla ai cinesi.

  10. #79
    Member L'avatar di Gekyn
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Ventimiglia (IM)
    Messaggi
    2,859
    Io credo che Maldini abbia tutte le ragioni del mondo, come le può avere Fassone & C., ahimè questo matrimonio non sà da fare.

  11. #80
    Citazione Originariamente Scritto da Chrissonero Visualizza Messaggio
    Io onestamenta non riesco a capire i tifosi che criticano Paolo, credono ingenuamente che per un atto d' amore deve accettare a prescindire.
    Per me le parole finali della sua intervista devono essere marchiate a fuoco ovunque.

Pagina 8 di 10 PrimaPrima ... 678910 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.