Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22

  1. #1
    Renegade
    Ospite

    Maldini: ''Ero un capitano rispettato. Mettevo in riga tutti.''

    Torna a parlare Paolo Maldini. L'ex-Capitano rossonero è intervenuto ad un evento Fondazione Milan in collaborazione con Braun. Ecco le sue parole: ''All'inizio ero Juventino. Ma giocando nel Milan il mio amore è mutato, grazie a mio padre. Dagli anni 50 ad oggi c'è sempre stato un Maldini nel Milan. E' stato un onore essere capitano dopo mio padre. Credo che De Sciglio possa essere il mio erede. Può fare una carriera come la mia. Da giovane ho provato a diventare un leader prendendo esempio da molte persone. Tra di loro c'è sicuramente Baresi. Ho un carattere diverso da Franco ma è stato un esempio. Non sono stato un capitano dalle tante parole, ma un capitano rispettato. Puoi anche bastonare i compagni nello spogliatoio e metterli in riga come facevo io, ma il rispetto ti viene dato prima o poi. Ho cercato sempre di non dividere il calciatore dall'uomo. Si è uguali sia in campo che fuori. L'uomo deve essere uguale in entrambe le situazioni. Voi mi avete visto giocare, io sono così. I giovani? Anche io ero problematico, attratto da cose negative, ma mi sono fermato al punto giusto. I giovani devono credere in qualcosa, non basta avere talento, le difficoltà ci sono per tutti. Quello che non facevo da giovane era parlare, lo chiedo ai miei figli ora, è fondamentale la comunicazione. I problemi con la Curva Sud? Non è stato un bel momento ed era anche inaspettato. C'erano tantissimi spettatori ma si ricorda solo quel piccolo gruppetto. Sono una persona riflessiva, ho detto le cose come stavano e quello che è successo mi ha allontanato ancor di più da quel tipo di calcio. Non penso che quello possa rappresentare il futuro di questo Sport.''

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
     

  3. #2
    Paolo, ogni volta che parli sei come Gesù Cristo, puro Vangelo
    quanto ci manca un uomo, oltre che un fenomeno, come te...

    ps: però basta co sto De Sciglio, non bestemmiare Paolo, o ti tocca farti causa da solo per lesa maestà

  4. #3
    Ale
    Ospite
    uguale uguale a Montolivo..

  5. #4
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    Anche Montolivo è un capitano rispettato. A casa sua decide lui a che ora si cena.

  6. #5
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,115
    Vabbé dai ma qui siamo proprio su un altro pianeta..cioé Maldini appartiene ai giganti dello sport, è uno che ha ammirato una intera generazione di difensori..Non arrivo neanche a sognare che oggi possiamo avere un'altro capitano così..però tra lui e mosciolivo ci passa l'oceano pacifico..

  7. #6
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Torna a parlare Paolo Maldini. L'ex-Capitano rossonero è intervenuto ad un evento Fondazione Milan in collaborazione con Braun. Ecco le sue parole: ''All'inizio ero Juventino. Ma giocando nel Milan il mio amore è mutato, grazie a mio padre. Dagli anni 50 ad oggi c'è sempre stato un Maldini nel Milan. E' stato un onore essere capitano dopo mio padre. Credo che De Sciglio possa essere il mio erede. Può fare una carriera come la mia. Da giovane ho provato a diventare un leader prendendo esempio da molte persone. Tra di loro c'è sicuramente Baresi. Ho un carattere diverso da Franco ma è stato un esempio. Non sono stato un capitano dalle tante parole, ma un capitano rispettato. Puoi anche bastonare i compagni nello spogliatoio e metterli in riga come facevo io, ma il rispetto ti viene dato prima o poi. Ho cercato sempre di non dividere il calciatore dall'uomo. Si è uguali sia in campo che fuori. L'uomo deve essere uguale in entrambe le situazioni. Voi mi avete visto giocare, io sono così. I giovani? Anche io ero problematico, attratto da cose negative, ma mi sono fermato al punto giusto. I giovani devono credere in qualcosa, non basta avere talento, le difficoltà ci sono per tutti. Quello che non facevo da giovane era parlare, lo chiedo ai miei figli ora, è fondamentale la comunicazione. I problemi con la Curva Sud? Non è stato un bel momento ed era anche inaspettato. C'erano tantissimi spettatori ma si ricorda solo quel piccolo gruppetto. Sono una persona riflessiva, ho detto le cose come stavano e quello che è successo mi ha allontanato ancor di più da quel tipo di calcio. Non penso che quello possa rappresentare il futuro di questo Sport.''
    Come sempre non riesco a trovargli un difetto o una parola fuori posto.Avrò sempre e solo infinita stima e affetto per questo immenso uomo.
    Il rosso e il nero,due colori comuni,una passione unica!
    #WeAreACMilan

    "Ricordiamoglielo al mondo chi eravamo e che potremmo ritornare!" (Tiziano Ferro ai milanisti)

    #Lanuovaeraèqui #Vivalesocietànormali

    "Digo lo que pienso,tómame como soy. No intentes amarrarme, ni dominarme, yo soy quien elige como equivocarme."
    (Shakira)

  8. #7
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    8,927
    Un grande!!! E un bel chissenefrega della curva sud, che sà alzare la voce solo quando si tratta di fischiare i campioni, come Maldini.

  9. #8
    Senior Member L'avatar di Fabry_cekko
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    21,791
    Paolo è un uomo, al Milan ce ne sono pochissimi.

  10. #9
    Member L'avatar di tifosa asRoma
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,147
    persona e giocatore straordinario,l'unica cosa ma come è possibile che con un padre che giocava nel milan lui fosse juventino,questa cosa è incredibile temo avesse ragione l'avv.Agnelli quando diceva che nasciamo tutti juventini e poi purtroppo(per lui) qualcuno si perde per strada.

  11. #10
    Senior Member L'avatar di Z A Z A'
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    13,657
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Torna a parlare Paolo Maldini. L'ex-Capitano rossonero è intervenuto ad un evento Fondazione Milan in collaborazione con Braun. Ecco le sue parole: ''All'inizio ero Juventino. Ma giocando nel Milan il mio amore è mutato, grazie a mio padre. Dagli anni 50 ad oggi c'è sempre stato un Maldini nel Milan. E' stato un onore essere capitano dopo mio padre. Credo che De Sciglio possa essere il mio erede. Può fare una carriera come la mia. Da giovane ho provato a diventare un leader prendendo esempio da molte persone. Tra di loro c'è sicuramente Baresi. Ho un carattere diverso da Franco ma è stato un esempio. Non sono stato un capitano dalle tante parole, ma un capitano rispettato. Puoi anche bastonare i compagni nello spogliatoio e metterli in riga come facevo io, ma il rispetto ti viene dato prima o poi. Ho cercato sempre di non dividere il calciatore dall'uomo. Si è uguali sia in campo che fuori. L'uomo deve essere uguale in entrambe le situazioni. Voi mi avete visto giocare, io sono così. I giovani? Anche io ero problematico, attratto da cose negative, ma mi sono fermato al punto giusto. I giovani devono credere in qualcosa, non basta avere talento, le difficoltà ci sono per tutti. Quello che non facevo da giovane era parlare, lo chiedo ai miei figli ora, è fondamentale la comunicazione. I problemi con la Curva Sud? Non è stato un bel momento ed era anche inaspettato. C'erano tantissimi spettatori ma si ricorda solo quel piccolo gruppetto. Sono una persona riflessiva, ho detto le cose come stavano e quello che è successo mi ha allontanato ancor di più da quel tipo di calcio. Non penso che quello possa rappresentare il futuro di questo Sport.''
    Il Capitano

    Citazione Originariamente Scritto da tifosa asRoma Visualizza Messaggio
    persona e giocatore straordinario,l'unica cosa ma come è possibile che con un padre che giocava nel milan lui fosse juventino,questa cosa è incredibile temo avesse ragione l'avv.Agnelli quando diceva che nasciamo tutti juventini e poi purtroppo(per lui) qualcuno si perde per strada.
    Il figlio di Costacurta è interista
    I am the one who KNOCKS!

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.