Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16

  1. #1
    Senior Member L'avatar di Fabry_cekko
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    21,791

    Luttwak "Renzi non deve seguire il piano USA"

    L'economista Edward Luttwak ha parlato di Renzi e dell'Italia "L'Italia è in una situazione differente rispetto agli Stati Uniti, l'economia USA cresce del 3% mentre quella Italiana cresce dello 0,5%, quando per evitare un ulteriore aumento della disoccupazione dovrebbe essere del 1,8%. Allora se Renzi vuole imitare il piano di Obama sarà la fine per l'Italia.
    Le vostre priorità sono tagliare la spesa pubblica e abbassare le tasse, devono essere licenziati almeno 500.000 dipendenti pubblici e amministratori. L'inghilterra l'ha fatto grazie a Cameron e ora cresce. Questo è quello che deve fare Renzi, oppure fallirà e alle prossime elezioni vincerà il centro-destra. Renzi deve capire che non può far crescere l'Italia facendo piccoli aggiustamenti, bisogna intervenire decisi sulla spesa pubblica e nei confronti delle pubbliche amministrazioni (che fregano soldi) per rilanciare il mercato del lavoro e tagliare le tasse.
    Vorrei aggiungere un ultima cosa, chi pensa che Renzi l'hanno voluto gli Americani si sbaglia di grosso e ragiona come gli Arabi che spiegano tutto con le scongiure politiche. Non lo conosce nessuno a Renzi in America e anche se il governo Americano si fosse innamorato di Renzi non vi sarebbero stati i strumenti per appoggiarlo, ed il fatto che è diventato Presidente senza fare le elezioni non è piaciuto molto in America, ma se riuscirà a fare le cose che deve fare avrà tutta l'approvazione".
    https://mmacornerblog.wordpress.com

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Le vostre priorità sono tagliare la spesa pubblica e abbassare le tasse, devono essere licenziati almeno 500.000 dipendenti pubblici e amministratori.
    Finalmente qualcuno che dice cosa si dovrebbe davvero fare.

  4. #3
    O Animal L'avatar di O Animal
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    5,169
    Citazione Originariamente Scritto da raducioiu Visualizza Messaggio
    Finalmente qualcuno che dice cosa si dovrebbe davvero fare.
    Peccato che in Italia se lo facesse il segretario del PD finirebbe linciato e bruciato in piazza dalla Camusso e amici...

  5. #4
    Luttwak non ha nessuna considerazione nel mondo accademico, definirlo economista è un eresia, si sa da chi è stipendiato e non capisco perchè lo fanno ancora parlare in televisione, se licenzi mezzo milione di persone come dice lui possiamo chiudere baracca e burattini e diventare colonia di qualche stato estero, probabilmente proprio gli USA

  6. #5
    Una roba praticamente impossibile

  7. #6
    Senior Member L'avatar di Fabry_cekko
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    21,791
    Citazione Originariamente Scritto da raducioiu Visualizza Messaggio
    Finalmente qualcuno che dice cosa si dovrebbe davvero fare.
    quella è la cosa più difficile purtroppo...scioperi e caxxi vari a destra e sinistra
    https://mmacornerblog.wordpress.com

  8. #7
    Letta così sembra che l'Inghilterra abbia licenziato 500.000 persone ed abbia miracolosamente ripreso a crescere. In realtà Cameron ha varato una manovra da quasi 100 miliardi di euro per sistemare i conti pubblici, ridurre il deficit ed avere una maggiore crescita nel futuro e nella quale è normale che rientri anche la perdita di posti di lavoro.

    L'Inghilterra ha tagliato quasi tutti i ministeri tranne scuola, sanità e pochi altri (solo da noi si taglia prima scuola e sanità), ha aumentato la pressione fiscale (tranne per le imprese), ha anticipato l'allungamento dell'età pensionabile, aumentato l'iva, riformato il welfare, ecc, non è che ha licenziato 500.000 persone a caso per crescere. E tra l'altro sono tutti provvedimenti che entrano in vigore negli anni, non di colpo, ed un conto è farlo in un'economia che cresce all'1%, un conto è farlo in un'economia che viene da 4-5 anni di recessione (fermo restando che a noi sistemare una volta per tutte la spesa pubblica nel lungo periodo farebbe soltanto un gran bene).

    Non c'è nessuna relazione tra licenziare persone e far ripartire la crescita (che vuol dire far ripartire i consumi)

  9. #8
    Senior Member L'avatar di Splendidi Incisivi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    30,781
    Citazione Originariamente Scritto da #Dodo90# Visualizza Messaggio
    Letta così sembra che l'Inghilterra abbia licenziato 500.000 persone ed abbia miracolosamente ripreso a crescere. In realtà Cameron ha varato una manovra da quasi 100 miliardi di euro per sistemare i conti pubblici, ridurre il deficit ed avere una maggiore crescita nel futuro e nella quale è normale che rientri anche la perdita di posti di lavoro.

    L'Inghilterra ha tagliato quasi tutti i ministeri tranne scuola, sanità e pochi altri (solo da noi si taglia prima scuola e sanità), ha aumentato la pressione fiscale (tranne per le imprese), ha anticipato l'allungamento dell'età pensionabile, aumentato l'iva, riformato il welfare, ecc, non è che ha licenziato 500.000 persone a caso per crescere. E tra l'altro sono tutti provvedimenti che entrano in vigore negli anni, non di colpo, ed un conto è farlo in un'economia che cresce all'1%, un conto è farlo in un'economia che viene da 4-5 anni di recessione (fermo restando che a noi sistemare una volta per tutte la spesa pubblica nel lungo periodo farebbe soltanto un gran bene).

    Non c'è nessuna relazione tra licenziare persone e far ripartire la crescita (che vuol dire far ripartire i consumi)
    Tutte cose logiche ma che vengono stranamente ignorate nel nostro paese.

  10. #9
    Senior Member L'avatar di Albijol
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    7,005
    Citazione Originariamente Scritto da #Dodo90# Visualizza Messaggio
    L'Inghilterra ha tagliato quasi tutti i ministeri tranne scuola, sanità e pochi altri (solo da noi si taglia prima scuola e sanità), ha aumentato la pressione fiscale (tranne per le imprese), ha anticipato l'allungamento dell'età pensionabile, aumentato l'iva, ri
    Non so la situazione in UK ma guarda che TUTTE queste cose che hai scritto sono state fatte in Italia, anzi è proprio per questo che siamo nella melma fino al collo.
    Riccardo Montolivo :facepalm:

  11. #10
    Citazione Originariamente Scritto da Albijol Visualizza Messaggio
    Non so la situazione in UK ma guarda che TUTTE queste cose che hai scritto sono state fatte in Italia, anzi è proprio per questo che siamo nella melma fino al collo.
    Lo so benissimo, infatti ho precisato che è una manovra per mettere in ordine i conti così come abbiamo fatto noi, anzì sicuramente più drastica ed incisiva della nostra. La differenza è che l'Inghilterra probabilmente l'ha fatto a tempo debito (infatti per quest'anno si prevede una crescita del +3.4%!), mentre noi quando eravamo ormai con l'acqua alla gola. Probabilmente noi l'abbiamo fatto con almeno 10 anni di tirardo

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.