Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Senior Member L'avatar di fabri47
    Data Registrazione
    Dec 2016
    Messaggi
    5,279

    Luttazzi non tornerà in Rai e tuona contro Freccero

    Sembrava (quasi) fatta per il ritorno di Daniele Luttazzi in Rai, su Rai 2, come voleva inizialmente il direttore di rete Carlo Freccero.

    Purtroppo, però, il comico che venne epurato dalla tv pubblica, nei primi anni 2000, dall'allora premier Silvio Berlusconi (il famoso "Editto Bulgaro" che coinvolse anche Santoro e Biagi), non tornerà a "casa". Notizia confermata dallo stesso Freccero, durante la presentazione dei palinsesti Rai, e ciò, come da lui dichiarato, sarebbe avvenuto per questioni tempistiche, economiche e per alcune tematiche difficili da affrontare come la religione.

    Luttazzi, invece, ha dato la sua personale versione dei fatti. Sul suo blog ha affermato di aver incontrato i dirigenti Rai nei mesi scorsi ed ha smentito il fatto che l'accordo non ci sia stato a causa di motivi economici (Luttazzi ha chiesto 100.000 euro a puntata), ma perchè tra gli argomenti su cui avrebbe fatto satira, ci sarebbe stata la religione, un tema che avrebbe infastidito Freccero, il quale ha dichiarato che "In epoca pre-moderna è un tema troppo difficile da affrontare". Lo showman ha anche detto di aver accettato delle eventuali censure da parte della Rai, che si sarebbero manifestate tramite dei "neri".

    Infine, l'ex conduttore di Satyricon ha lanciato dure accuse verso il direttore di Rai 2: "Prima si fanno belli per mesi annunciando il rientro del pupo, poi quando quest'ultimo mostrerà ogni censura, lo abortiscono il pupo cercando di dargli la colpa...Si professa addirittura sovranista (riferito a Freccero n.d.r.), cioè fascista 2.0, come la Le Pen, quella che va a braccetto con Salvini".

    Non è tardata ad arrivare la risposta di Carlo Freccero, il quale ha parlato di "cattiveria" da parte di Luttazzi ed ha detto che spiegherà i rapporti con lui nel suo prossimo libro.

  2. #2
    Senior Member L'avatar di fabri47
    Data Registrazione
    Dec 2016
    Messaggi
    5,279
    up

  3. #3
    Citazione Originariamente Scritto da fabri47 Visualizza Messaggio
    Sembrava (quasi) fatta per il ritorno di Daniele Luttazzi in Rai, su Rai 2, come voleva inizialmente il direttore di rete Carlo Freccero.

    Purtroppo, però, il comico che venne epurato dalla tv pubblica, nei primi anni 2000, dall'allora premier Silvio Berlusconi (il famoso "Editto Bulgaro" che coinvolse anche Santoro e Biagi), non tornerà a "casa". Notizia confermata dallo stesso Freccero, durante la presentazione dei palinsesti Rai, e ciò, come da lui dichiarato, sarebbe avvenuto per questioni tempistiche, economiche e per alcune tematiche difficili da affrontare come la religione.

    Luttazzi, invece, ha dato la sua personale versione dei fatti. Sul suo blog ha affermato di aver incontrato i dirigenti Rai nei mesi scorsi ed ha smentito il fatto che l'accordo non ci sia stato a causa di motivi economici (Luttazzi ha chiesto 100.000 euro a puntata), ma perchè tra gli argomenti su cui avrebbe fatto satira, ci sarebbe stata la religione, un tema che avrebbe infastidito Freccero, il quale ha dichiarato che "In epoca pre-moderna è un tema troppo difficile da affrontare". Lo showman ha anche detto di aver accettato delle eventuali censure da parte della Rai, che si sarebbero manifestate tramite dei "neri".

    Infine, l'ex conduttore di Satyricon ha lanciato dure accuse verso il direttore di Rai 2: "Prima si fanno belli per mesi annunciando il rientro del pupo, poi quando quest'ultimo mostrerà ogni censura, lo abortiscono il pupo cercando di dargli la colpa...Si professa addirittura sovranista (riferito a Freccero n.d.r.), cioè fascista 2.0, come la Le Pen, quella che va a braccetto con Salvini".

    Non è tardata ad arrivare la risposta di Carlo Freccero, il quale ha parlato di "cattiveria" da parte di Luttazzi ed ha detto che spiegherà i rapporti con lui nel suo prossimo libro.
    Io sinceramente di personaggi o programmi pseudo-comico-religioso-social-moral-politici ne ho abbastanza.

    Forse un giorno capiremo che sono programmi costruiti apposta per sfogare le nostre repressioni, esattamente come il calcio e altre attività.

    I simil-comici che prendono in giro la politica poi non li sopporto. Quando vediamo la politica messa alla berlina, ci sentiamo, diciamo così, soddisfatti, credendoci superiori e orgogliosi di aver deriso coloro i quali ci stanno abbindolando da una vita.

    Per la serie, "ne ho buscate, ma gliene ho dette tante" ...

    Ma sono loro che ridono, a crepapelle, non noi.
    "Tutto quello che si muove sull'erba, colpiscilo. Se è la palla, pazienza." -- Nereo Rocco ai suoi difensori

    "Il centrocampo. Il centrocampo. Il centrocampo. Il centrocampo. Il centrocampo." -- gabri65 al forum di MILAN WORLD

  4. #4
    Member L'avatar di David Gilmour
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    2,602
    Phashistiiii!!!

  5. #5
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    25,715
    Citazione Originariamente Scritto da fabri47 Visualizza Messaggio
    Sembrava (quasi) fatta per il ritorno di Daniele Luttazzi in Rai, su Rai 2, come voleva inizialmente il direttore di rete Carlo Freccero.

    Purtroppo, però, il comico che venne epurato dalla tv pubblica, nei primi anni 2000, dall'allora premier Silvio Berlusconi (il famoso "Editto Bulgaro" che coinvolse anche Santoro e Biagi), non tornerà a "casa". Notizia confermata dallo stesso Freccero, durante la presentazione dei palinsesti Rai, e ciò, come da lui dichiarato, sarebbe avvenuto per questioni tempistiche, economiche e per alcune tematiche difficili da affrontare come la religione.

    Luttazzi, invece, ha dato la sua personale versione dei fatti. Sul suo blog ha affermato di aver incontrato i dirigenti Rai nei mesi scorsi ed ha smentito il fatto che l'accordo non ci sia stato a causa di motivi economici (Luttazzi ha chiesto 100.000 euro a puntata), ma perchè tra gli argomenti su cui avrebbe fatto satira, ci sarebbe stata la religione, un tema che avrebbe infastidito Freccero, il quale ha dichiarato che "In epoca pre-moderna è un tema troppo difficile da affrontare". Lo showman ha anche detto di aver accettato delle eventuali censure da parte della Rai, che si sarebbero manifestate tramite dei "neri".

    Infine, l'ex conduttore di Satyricon ha lanciato dure accuse verso il direttore di Rai 2: "Prima si fanno belli per mesi annunciando il rientro del pupo, poi quando quest'ultimo mostrerà ogni censura, lo abortiscono il pupo cercando di dargli la colpa...Si professa addirittura sovranista (riferito a Freccero n.d.r.), cioè fascista 2.0, come la Le Pen, quella che va a braccetto con Salvini".

    Non è tardata ad arrivare la risposta di Carlo Freccero, il quale ha parlato di "cattiveria" da parte di Luttazzi ed ha detto che spiegherà i rapporti con lui nel suo prossimo libro.
    100.000 € a puntata a sto coj0ne??? Solito comunista col rolex..

    Ma poi uno mi deve spiegare come fa a ridere con luttazzi...deve essere una di quelle cose per sentirsi intelligenti..cioé, lui parla facendo battute telefonate che potrebbe prevedere perfino un malato di Alzheimer, ma tu ridi perché così sembri intelligente...

    è un po' come uno che legge un libro di saviano..un'agonia ma alla fine puoi vantarti con gli altri "si ho letto la paranza dei bambini, capolavorohh!"
    Welcome back LEG3ND!

  6. #6
    Senior Member L'avatar di fabri47
    Data Registrazione
    Dec 2016
    Messaggi
    5,279
    Ma secondo voi Luttazzi, in questo periodo storico politico, avrebbe ancora qualcosa da dire? Mah...

    Certo era pungente assai all'epoca, molto più di Crozza ed, anzi, sono del parere che se Luttazzi non fosse mai stato fatto fuori dalla tv che conta, il primo non sarebbe mai diventato noto come lo è ora.

  7. #7
    Senior Member L'avatar di DMZtheRockBear
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Molfetta
    Messaggi
    7,482
    Citazione Originariamente Scritto da gabri65 Visualizza Messaggio
    Io sinceramente di personaggi o programmi pseudo-comico-religioso-social-moral-politici ne ho abbastanza.

    Forse un giorno capiremo che sono programmi costruiti apposta per sfogare le nostre repressioni, esattamente come il calcio e altre attività.

    I simil-comici che prendono in giro la politica poi non li sopporto. Quando vediamo la politica messa alla berlina, ci sentiamo, diciamo così, soddisfatti, credendoci superiori e orgogliosi di aver deriso coloro i quali ci stanno abbindolando da una vita.

    Per la serie, "ne ho buscate, ma gliene ho dette tante" ...

    Ma sono loro che ridono, a crepapelle, non noi.
    Tuttl giusto.

  8. #8
    Citazione Originariamente Scritto da gabri65 Visualizza Messaggio
    Io sinceramente di personaggi o programmi pseudo-comico-religioso-social-moral-politici ne ho abbastanza.
    Ma sì, i programmi politici in generale (satirici o no) hanno decisamente rotto le palle. Sulla fascistissima RAI ci sono già Fazio, Lerner e la Berlinguer. Roba da far tremare i polsi.
    Ma anche chi vuole un'informazione opposta può sempre andare su Rete 4 e guardare Porro, Del Debbio e l'altro con la vocina stridula.

    Più gnocca in TV, quella sì che rallegra.

  9. #9
    Senior Member L'avatar di fabri47
    Data Registrazione
    Dec 2016
    Messaggi
    5,279
    Citazione Originariamente Scritto da Toby rosso nero Visualizza Messaggio
    Ma sì, i programmi politici in generale (satirici o no) hanno decisamente rotto le palle. Sulla fascistissima RAI ci sono già Fazio, Lerner e la Berlinguer. Roba da far tremare i polsi.
    Ma anche chi vuole un'informazione opposta può sempre andare su Rete 4 e guardare Porro, Del Debbio e l'altro con la vocina stridula.

    Più gnocca in TV, quella sì che rallegra.
    Che poi i talk politici sono tutte brutte copie dei programmi di Santoro dei tempi d'oro e dell'Arena di Giletti (l'unico che seguo volentieri, specie quando parla di sex toys, servizi che ovviamente indignano i moralisti che seguono Fazio e simili ). E la gente se li guarda pure.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.



P. Iva 03003620600