Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 3 di 8 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 74

  1. #21
    Citazione Originariamente Scritto da Splendidi Incisivi Visualizza Messaggio
    Galliani venderebbe anche la madre.
    mi sono immaginato la scena, a contrattare come un marocchino sul prezzo

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #22
    Renegade
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Splendidi Incisivi Visualizza Messaggio
    Andare in giro con la maglietta a strisce è un'iniziativa veramente ridicolo, poi oh, son loro che sanno come si fa marketing, di certo non io. A proposito dei nostri vertici farei piazza pulita: lei, il padre e Galliani, preferirei non vedere più nessuno.
    Infatti mi stupì non poco. Non è prettamente qualcosa che il vecchio Milan avrebbe fatto. Comunque sì, andrebbe fatta piazza pulita, ma il problema è anche chi viene dopo. Per come siamo ridotti servirebbe solo uno Sceicco, diciamo la verità. Che senso avrebbe finire nelle mani di imprenditori come Thoir o Pallotta? Il primo è incompetente, non ha la minima conoscenza calcistica e pensa solo al marketing, come Barbara, non investe, non fa nulla. Il secondo è un finto investitore perché in realtà è un Pozzo all'americana, guadagna con le plusvalenze ed usa i soldi delle cessioni, ma smantella la squadra ogni anno ed il processo di realizzazione è lentissimo. A noi serve qualcuno che ci risollevi subito, perché abbiamo perso troppo tempo e ne perderemo troppo. E' accaduto qualcosa di assurdo, rendiamocene conto. Noi eravamo una Big, forse la numero 2 al mondo, dopo il Real Madrid. E' come se una tra Real, Barca, Manchester, Bayern crollasse da un momento all'altro e non si facesse nulla. Sono cose che non potrebbero mai accadere, sarebbe vergognoso per una società. E qui è accaduto. Bisogna smetterla di pensare ad agguantare terzi posti, qualificazioni, eccetera. Siamo il Milan ecchediamine.

  4. #23
    Senior Member L'avatar di Splendidi Incisivi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    30,767
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Infatti mi stupì non poco. Non è prettamente qualcosa che il vecchio Milan avrebbe fatto. Comunque sì, andrebbe fatta piazza pulita, ma il problema è anche chi viene dopo. Per come siamo ridotti servirebbe solo uno Sceicco, diciamo la verità. Che senso avrebbe finire nelle mani di imprenditori come Thoir o Pallotta? Il primo è incompetente, non ha la minima conoscenza calcistica e pensa solo al marketing, come Barbara, non investe, non fa nulla. Il secondo è un finto investitore perché in realtà è un Pozzo all'americana, guadagna con le plusvalenze ed usa i soldi delle cessioni, ma smantella la squadra ogni anno ed il processo di realizzazione è lentissimo. A noi serve qualcuno che ci risollevi subito, perché abbiamo perso troppo tempo e ne perderemo troppo. E' accaduto qualcosa di assurdo, rendiamocene conto. Noi eravamo una Big, forse la numero 2 al mondo, dopo il Real Madrid. E' come se una tra Real, Barca, Manchester, Bayern crollasse da un momento all'altro e non si facesse nulla. Sono cose che non potrebbero mai accadere, sarebbe vergognoso per una società. E qui è accaduto. Bisogna smetterla di pensare ad agguantare terzi posti, qualificazioni, eccetera. Siamo il Milan ecchediamine.
    Guarda, Thohir e Pallotta non li guardo tanto negativamente. Passi Thohir che deve ancora dimostrare molto ma Pallotta mi sta favorevolmente colpendo, dal suo arrivo ha fatto veramente tanto, è stato concreto a differenza di qualcun altro e nel giro di un anno la Roma si è ritrovata ad essere la seconda potenza del campionato da mediocre squadretta di metà classifica qual era. Dunque sì, ben venga un Pallotta, in generale per l'interesse, poi è ovvio che lasciare Berlusconi dopo quasi trent'anni sarebbe un salto nel buio e dovremmo sperare nell'arrivo di una buona proprietà ma è un salto che va fatto perché ormai il ciclo Berlusconi è finito e non c'è veramente alcuna prospettiva futura.

  5. #24
    Renegade
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Splendidi Incisivi Visualizza Messaggio
    Guarda, Thohir e Pallotta non li guardo tanto negativamente. Passi Thohir che deve ancora dimostrare molto ma Pallotta mi sta favorevolmente colpendo, dal suo arrivo ha fatto veramente tanto, è stato concreto a differenza di qualcun altro e nel giro di un anno la Roma si è ritrovata ad essere la seconda potenza del campionato da mediocre squadretta di metà classifica qual era. Dunque sì, ben venga un Pallotta, in generale per l'interesse, poi è ovvio che lasciare Berlusconi dopo quasi trent'anni sarebbe un salto nel buio e dovremmo sperare nell'arrivo di una buona proprietà ma è un salto che va fatto perché ormai il ciclo Berlusconi è finito e non c'è veramente alcuna prospettiva futura.
    Sì anche a me ha stupito ma non tanto lui, piuttosto l'organizzazione e la programmazione che hanno, cosa che non abbiamo noi. Hanno un allenatore ottimo, un DS competente, un presidente presente, una squadra all'altezza. Insomma, lì è tutto funzionante, non solo il presidente. Ma ripeto, quanto ci farebbe comodo perdere i nostri giocatori ogni anno? Perché io credo loro siano solo una fiammella effimera destinata a spegnersi. E' vero che i giocatori si sostituiscono, ma come si fanno a costruire cicli e progetti se ogni anno ti smontano la squadra? Sarebbe il colpo definitivo per noi, la dichiarazione che non siamo più una big. Si è parlato di Lim, di Squinzi, ma sono persone che non investirebbero comunque. Per il Milan serve una cordata disposta ad INVESTIRE e tanto specialmente sul lato tecnico, inutile parlare di marketing. Non possiamo sentire ennesimi discorsi di ''In tre anni torneremo in Champions, aumenteremo i ricavi, non ci sono fondi ma bisogna spendere bene con gli osservatori, puntiamo sui giovani'' e cose così. Bisogna andare a giocarsi le finali di CL. So che è utopia, ma non si può accettare di uscire dall'elite. Se il cambio di proprietà ci dev'essere, ci devono essere persone all'altezza. Anche se credo che il crollo tecnico del Milan è dovuto anche alla mancanza di talenti italiani che potevano sostituire i nostri a fine ciclo, come Nesta, Gattuso, Pirlo, Ambrosini, Inzaghi, Zambrotta e così via. Ricordiamoci che il Milan è sempre stata una delle poche squadre con un blocco italiano decisivo e non indifferente.

  6. #25
    Senior Member L'avatar di Splendidi Incisivi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    30,767
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Sì anche a me ha stupito ma non tanto lui, piuttosto l'organizzazione e la programmazione che hanno, cosa che non abbiamo noi. Hanno un allenatore ottimo, un DS competente, un presidente presente, una squadra all'altezza. Insomma, lì è tutto funzionante, non solo il presidente. Ma ripeto, quanto ci farebbe comodo perdere i nostri giocatori ogni anno? Perché io credo loro siano solo una fiammella effimera destinata a spegnersi. E' vero che i giocatori si sostituiscono, ma come si fanno a costruire cicli e progetti se ogni anno ti smontano la squadra? Sarebbe il colpo definitivo per noi, la dichiarazione che non siamo più una big. Si è parlato di Lim, di Squinzi, ma sono persone che non investirebbero comunque. Per il Milan serve una cordata disposta ad INVESTIRE e tanto specialmente sul lato tecnico, inutile parlare di marketing. Non possiamo sentire ennesimi discorsi di ''In tre anni torneremo in Champions, aumenteremo i ricavi, non ci sono fondi ma bisogna spendere bene con gli osservatori, puntiamo sui giovani'' e cose così. Bisogna andare a giocarsi le finali di CL. So che è utopia, ma non si può accettare di uscire dall'elite. Se il cambio di proprietà ci dev'essere, ci devono essere persone all'altezza. Anche se credo che il crollo tecnico del Milan è dovuto anche alla mancanza di talenti italiani che potevano sostituire i nostri a fine ciclo, come Nesta, Gattuso, Pirlo, Ambrosini, Inzaghi, Zambrotta e così via. Ricordiamoci che il Milan è sempre stata una delle poche squadre con un blocco italiano decisivo e non indifferente.
    Ma non credo sia una fiammella la Roma, c'è da vedere se continuerà a smontare, non è ancora la norma per me, anche perché alla fine è partito soltanto Benatia nell'ultima sessione, gli altri son rimasti. Sul fatto che non siamo più una big, non c'è bisogno di dichiarazioni, siamo ufficialmente decaduti, il cambio di proprietà ti ho detto, è un rischio ma va fatto perché ormai siamo al chiacchiericcio con questa società.

  7. #26
    Member
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    2,920
    La Roma fino ad adesso non ha ancora fatto nulla: due settimi posti ed un secondo posto. Se vuole vincere qualcosa deve smettere di vendere i BIG perché cosi facendo non vinci e se va tutto bene (cosa che non può succedere tutti gli anni) fai ottimi piazzamenti.

    L'inter di tohir per ora fa ridere, l'anno scorso sono quasi riusciti a fare peggio di noi e non giocavano neanche le coppe, in più hanno un bilancio catastrofico.

    Io penso che l'unica soluzione per il Milan per tornare veramente ad alti livelli è che la crisi economica si allenti e Berlusconi torni a fare grossi investimenti.

  8. #27
    Member L'avatar di Tifoso Di Tastiera
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Germania
    Messaggi
    4,644
    Un piccolo pensiero mio:

    Barbara Berlusconi si e laureata in philosofia. Se ora e in posizioni importanti in aziende e solo grazie a suo padre(poiche sapendo di questo doveva proprio studiare philosofia?)
    James Pallotta ha fatto il master in Business Administration e ha iniziato una carriera nel settore investment.

    Adesso secondo voi, chi e piu capace a dirigere una squadra che vuole crescere finanzialmente su un mercato globale?
    Non c'e confronto.
    Ser Gregor. Dunsen. Raff the Sweetling. Ser Ilyn. Ser Meryn. Queen Cersei. Adriano Galliani. Filippo Inzaghi. Valar Morghulis.

  9. #28
    Ale
    Ospite
    tanta buona volonta nel provare a cacciare galliani, l'unico suo merito, ma poi ha perso e conta solo il risultato.

  10. #29
    Senior Member L'avatar di Albijol
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    7,000
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    - Ha affermato che il Milan avrebbe cambiato tendenza sul mercato, criticando i giri di procuratori di Galliani, eppure abbiamo virato ancora una volta sui parametri 0
    - Ha criticato più e più volte Galliani per i soldi spesi male, dimenticando di essere stata la principale causa di un deficit tecnico-economico del Milan, quando il tanto criticato Galliani aveva ceduto il suo fidanzato al PSG per 35 mln, acquistando Tevez, giocatore decisivissimo ai tempi attuali.
    - Non ha mai avuto coerenza nelle dichiarazioni, facendo quasi demagogia. E' passata dall'emulare il modello Borussia, al modello Arsenal, finendo col modello Atletico ed infine con il modello Germania.
    1) Barbara non si occupa di calciomercato, qui comanda Galliani...se Galliani vuole continuare con questa politica di parametri zero dallo stipendio oneroso che colpe ne ha Barbara?
    2) Ancora con questa storia: non ci sono prove che Barbara avrebbe bloccato l'affare Pato-Tevez, NON CI SONO PROVE
    Riccardo Montolivo :facepalm:

  11. #30
    Bannato
    Data Registrazione
    Sep 2014
    Messaggi
    103
    Citazione Originariamente Scritto da Albijol Visualizza Messaggio
    1) Barbara non si occupa di calciomercato, qui comanda Galliani...se Galliani vuole continuare con questa politica di parametri zero dallo stipendio oneroso che colpe ne ha Barbara?
    2) Ancora con questa storia: non ci sono prove che Barbara avrebbe bloccato l'affare Pato-Tevez, NON CI SONO PROVE
    Beh se non è stata lei a bloccare l affare è stato sicuramente suo padre(che oggi tra l altro alla gazzetta conferma di non essere pentito di non aver preso Tevez).
    E suo padre tutto ciò per chi lo avrebbe fatto?
    Che relazione sentimentale aveva in quel periodo BB?
    Che sia stata lei o suo padre a far saltare tutto poco importa: è colpa sua in entrambe le ipotesi.

Pagina 3 di 8 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.