Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 22

  1. #11
    Bannato
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    1,875
    Citazione Originariamente Scritto da The Ripper Visualizza Messaggio
    Credo che il problema non sia stato afferrato.
    Il Milan, e Berlusconi, guardano agli italiani (e al campionato italiano) perché e solo perché il Milan ha un minimo di credibilità solo in Italia.
    Vi invito a guardare quanti giocatori dal mercato provengono dal campionato italiano e quanti da quelli stranieri.

    All'estero noi riusciamo a comprare SOLO ED ESCLUSIVAMENTE giocatori in rotta con le proprie società. Bacca è l'unica eccezione.
    Ma Luiz Adriano. Balotelli, Zapata, De Jong, Menez...non erano in rotta con le società/in scadenza/a parametro 0?

    Poi...l'ItalMilan non è stato creato. Bertolacci e Balotelli sono frutto di mafia gallianesca unita ad incompetenza ed un briciolo di follia. Romagnoli è ok. A memoria, altri italiani non sono arrivati. Abbiamo ceduto El Sha, Matri, Zac, Bonera, e nemmeno uno straniero mi sembra.
    Quelli che ci ritroviamo in rosa sono frutto di mercati precedenti.
    Abate, Montolivo, Bonaventura, De Sciglio, Antonelli, Poli, Nocerino.
    L'unico buono è Jack e in parte Antonelli.

    Per me vi siete fissati. Non esiste nessun ItalMilan.
    Assolutamente d'accordo.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #12
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    Citazione Originariamente Scritto da The Ripper Visualizza Messaggio
    Credo che il problema non sia stato afferrato.
    Il Milan, e Berlusconi, guardano agli italiani (e al campionato italiano) perché e solo perché il Milan ha un minimo di credibilità solo in Italia.
    Vi invito a guardare quanti giocatori dal mercato provengono dal campionato italiano e quanti da quelli stranieri.

    All'estero noi riusciamo a comprare SOLO ED ESCLUSIVAMENTE giocatori in rotta con le proprie società. Bacca è l'unica eccezione.
    Ma Luiz Adriano. Balotelli, Zapata, De Jong, Menez...non erano in rotta con le società/in scadenza/a parametro 0?

    Poi...l'ItalMilan non è stato creato. Bertolacci e Balotelli sono frutto di mafia gallianesca unita ad incompetenza ed un briciolo di follia. Romagnoli è ok. A memoria, altri italiani non sono arrivati. Abbiamo ceduto El Sha, Matri, Zac, Bonera, e nemmeno uno straniero mi sembra.
    Quelli che ci ritroviamo in rosa sono frutto di mercati precedenti.
    Abate, Montolivo, Bonaventura, De Sciglio, Antonelli, Poli, Nocerino.
    L'unico buono è Jack e in parte Antonelli.

    Per me vi siete fissati. Non esiste nessun ItalMilan.
    Eh non esiste, poi vedi le formazioni e hai 7/11 di italiani (scarsi).
    Il Bayern, che seguendo la nostra logica dovrebbe avere i tedeschi in campo, nel momento di maggior splendore del suo calcio nazionale, scende in campo con TRE tedeschi.
    Il Barcellona in finale di CL si presenta con 4 spagnoli.

    E di queste squadre parliamo comunque di giocatori TOP.
    E' innegabile che negli ultimi anni si è andati in un'unica direzione: comprare giocatori italiani, scarsi, e comprarli solo perchè italiani.

    A nessuno nel mondo frega di avere i giocatori della propria nazionale in campo.
    Filippo Inzaghi (proveniente da 5 partite, di cui 4 perse e 1 vinta): "Ho rivisto lo spirito giusto: una l'abbiamo vinta, le altre... le abbiamo giocate bene."

  4. #13
    Junior Member L'avatar di Davidinho22
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    918
    gli unici che prenderei della nazionale italiano sono verratti, marchisio, candreva e gabbiadini. il resto è da ItalMilan

  5. #14
    Member L'avatar di bmb
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    3,128
    Di una nazionale che gioca con Pelle, Pasqual, Parolo, Soriano ed Eder me ne sbatto. E' inquietante che non ci sia Bonaventura.

  6. #15
    martinmilan
    Ospite
    ma è solo una stranissima coincidenza che lo slogan italmilan vada di pari passo con la situazione di emergenza profughi e astio verso gli extracomunitari...è solo una coincidenza..

    d'altronde calcio e politica sono 2 cose diverse...

  7. #16
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,031
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Di una cosa, in particolare, non riesco ancora a capacitarmi: la nazionale italiana del 2015, probabilmente, è l'Italia più scarsa della storia del calcio. Una roba davvero imbarazzante.

    Nonostante ciò, il pensiero di Berlusconi va sempre all'ItalMilan. La cosa tragica è che, alla fine, hanno costruito (non del tutto, per fortuna) un ItalMilan composto da riserve e da giocatori che non vengono nemmeno convocati da Conte! Della serie, già sono scarsi i titolari, figuriamoci quelli che non vengono nemmeno convocati o quelli che si accomodano in panchina.

    Mi chiedo: ma questi le guardano le partite? Conoscono il calcio, le squadre di club e le nazionali? Oppure vanno avanti a slogan e motti?
    Come tutti i vecchi (ma anche alcuni trentenni come il sottoscritto) Berlusconi soffre di quel senso di vivere nostalgico che lo porta ad innamorarsi di cose ormai superate..nella sua testa ci sarà chiaro il ricordo di quello zoccolo di italiani favolosi che c'erano quando prese in mano il Milan e vorrebbe forse ricreare quel gruppo ma non si rende conto che quei giocatori erano campioni e uomini mentre questi che ci sono ora sono bidoni e mezze calzette..senza contare l'immaturità cronica che ormai affligge in generale il mondo..una volta a 23 anni eri adulto e vaccinato oggi a 33 sei ancora un bambinone...

  8. #17
    Senior Member L'avatar di hiei87
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Massa
    Messaggi
    5,472
    I motivi della nascita di questo Ital-Milan, a mio avviso, sono sostanzialmente 2: propaganda berlusconiana e modus operandi gallianesco.
    Il primo però penso sia più una conseguenza del tutto.
    Il secondo deriva dal fatto che galliani tratti sempre coi soliti procuratori e conosca i soliti 4 giocatori che giocano o hanno giocato in Italia e che costano pure poco. Gli stessi procuratori e ds poi conoscono il pollo e sanno che possono rifilare a lui giocatori altrimenti difficilmente vendibili a certe cifre.
    Ora, vorrei proseguire un ragionamento nato nel topic su Bertolacci. Negli ultimi anni in Italia sembrano venir fuori giocatori tutti uguali. Tutti con le stesse caratteristiche (difensori che impostano, ma non sanno tenere l'uomo, centrocampisti che sanno far tutto i niente, n° 10 che rincorrono gli avversari più che fare l'ultimo passaggio, punte che sanno fare solo le sponde). Penso che questo derivi dal fatto di aver voluto seguire certe tendenze globali del calcio moderno, e di averlo fatto male. Ricordiamoci poi che il calcio italiano è sempre stato piuttosto chiuso e tradizionalista.
    In Europa i portieri giocano sempre più coi piedi, in Italia pare si allenino più a giocare con i piedi che a parare.
    Le grandi squadre straniere cercano sempre più difensori bravi ad impostare, a costo di schierare dei centrocampisti in quel ruolo, in Italia pare si insegni ai centrali solo quello, quando un tempo avevamo i migliori marcatori a livello mondiale.
    Nel calcio moderno i centrocampisti devono saper fare tutto e correre a ritmi indiavolati per 90°, in Italia i centrocampisti fanno tutto, ma non eccellono in niente. Corrono soltanto, spesso a vuoto.
    I n° 10 praticamente non esistono più. Sono stati rimpiazzati da degli esterni d'attacco (El Sharaawi, Insigne, prossimamente Berardi?), rapidi, ma non certo imprendibili, dotati di una buona tecnica, ma privi del genio e dell'imprevedibilità dei veri campioni. Senza scomodare i mostri sacri, i 10 delle piccole di 15 anni fa (Cozza, Zauli, Stroppa, Morfeo, ecc...) a livello di tecnica pura e fantasia gli erano avanti. Anche questi seguono lo standard europeo, e corrono avanti indietro. Giocano tutti nella fascia opposta al loro piede naturale, e sostanzialmente fanno sempre le stesse cose.
    Sulle punte c'è poco da dire. Al Milan li abbiamo avuti quasi tutti: Matri, Gilardino, Borriello, Pazzini. Anche qui, se la prima punta moderna, oltre a stare in area, deve far movimento e giocare di sponda per l'inserimento dei centrocampisti, loro fanno in pratica soltanto quello.

  9. #18
    Senior Member L'avatar di Super_Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    23,085
    Se , RitardMilan
    Gattuso : " il giorno che arrivò Kaka a Milanello ci guardammo tutti in faccia chiedendoci chi fosse quello sfigato con gli occhialini ,due ore dopo iniziammo la partitella. Primo pallone toccato da Kaka mi salta come nulla fosse arriva davanti a Nesta si sposta la palla e spara un missile all incrocio dei pali. Che ci crediate o meno in quel momento capii che avremmo rivinto la Champions guidati da quello sfigato con gli occhialini "

  10. #19
    L'ItalMilan è un'escamotage per prendere bidoni a basso costo (si fa per dire...)
    Lo sanno tutti che la Nazionale italiana è la peggiore degli ultimi 50 anni (credo), ma ci si attacca a quella nell'illusione di risvegliare un minimo di interesse nazionale intorno a una squadra che ha perso ogni appeal.
    Come se i tifosi fossero tutti dei deficienti e non capissero l'antifona.
    Pur di perseguire l'inutile scopo si acquistano beccamorti a prezzi da sballo, strapagandoli come se fossero gioielli.
    Potrei capire l'acquisto dei migliori italiani in circolazione, ma ci vogliono i soldi che nessuno vuol mettere dentro.
    E anche in questo caso puoi contornarli di tutti gli italiani che vuoi, ma sarebbe sempre una squadra che non regge il confronto con tedeschi spagnoli e inglesi.

  11. #20
    martinmilan
    Ospite
    la tattica ha ammazzato il calcio italiano...viviamo ancora con basi degli anni 60 quando il calcio si è evoluto...

    in italia è stato abolito l'1 contro 1,è stato abolito il dribbling...
    se lo provi e lo sbagli poi ti trovi come capro espiatorio su tutte le emittenti.Non puoi provarlo.Bisogna solo difendere e far girare la palla noiosamente per minuti interminabili.La giocata è vietata...lo spettacolo pure.

    poi guardi una partita di championship o liga adelante qualsiasi e ti ricordi cos è il vero calcio...ti diverti..

    da noi i bertolacci soriano de rossi ecc sono forti e stimati perchè randellano,gli attaccanti perchè si sacrificano..
    quante volte senti il telecronista dire''grande partita di el sharaawy(esempio) che si è sacrificato moltissimo'' quando in realtà ha fatto kacare in fase offensiva...

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.