I colossi del settore porno americano, tutti attivi nella San Fernando Valley californiana, Vivid Entertainment, Califa Productions e alcuni attori, hanno fatto ricorso davanti ad una corte federale contro la contea di Los Angeles contro l'obbligo di girare film porno indossando i preservativi. Questo perché ritengono la norma, votata lo scorso novembre, anticostituzionale e contraria alla libertà di espressione del I emendamento. I colossi del porno americano sostengono che bastano le regole che il settore si è auto imposto per proteggere gli attori contro l'Aids e le altre malattie veneree. In realtà lo scorso agosto una decina di casi di sifilide bloccò il settore per settimane.