Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 7 di 9 PrimaPrima ... 56789 UltimaUltima
Risultati da 61 a 70 di 83

  1. #61
    Citazione Originariamente Scritto da mandraghe Visualizza Messaggio
    Posto che il contenuto sia vero, io in campo tra Seedorf e Tassotti non ho visto astio ma collaborazione...
    Inoltre la macchina del fango, messa in moto da Galliani, vuol fare apparire Seedorf come un inetto borioso, quando i risultati hanno mostrato il contrario, poi se prendi un allenatore alla prima esperienza il minimo che puoi fare e proteggerlo e non attaccarlo tutti i giorni sui giornali...
    Infine Seedorf si è dimostrato un signore perché non ha mai detto nulla contro la società e Galliani, quando era palese che il nostro AD faceva di tutto per screditarlo di fronte ai tifosi.

    Le vere "colpe" di Seedorf sono state due:

    1) Voler cambiare le cose per ritornare ad essere ciò che eravamo e ciò che lui conosceva: cioè una squadra vincente

    2) Non essere stato scelto da Galliani, colpa evidentemente gravissima.

    Poi possiamo discutere all'infinito sugli errori di Seedorf, ma di certo gli errori gravi non li ha fatti lui, ma Galliani, che si è comportato in modo scorrettissimo: verso Seedorf, verso il Milan e verso i tifosi e soltanto per questioni personali e di potere, non certo per il bene del Milan, ciò che invece voleva Seedorf.
    Non mi pare che la Gazzetta sia un giornale "gestito" da Galliani e men che mai "Repubblica", in generale tutta la stampa Italiana è una macchina del fango ad orologeria.
    Un dipendente/dirigente, ed un allenatore lo è, non può pubblicamente parlare male del proprio presidente ed AD altrimenti si configura non solo la giusta causa ma pure il risarcimento danni. Vedi bene che Seedorf per me resta o' pagliaccio panchinato® ma di sicuro non è uno stupido e sa bene come gira il business.
    Al punto uno ti rispondo che è evidente che Seedorf si è auto-attribuito un potere che non aveva perché se vieni assunto firmi un contratto in cui c'è scritto che puoi fare e di cosa sei responsabile poi non puoi interferire oltre ciò che ti compete senza andare in collisione di funzioni e di potere. E' stato preso per allenare? Ok, è un incapace palese. Era stato preso per fare il manager all'inglese? No, anche lui ha detto che non è così. Vai dalla curva a dire che 3/4 della squadra sono spazzatura? Vero, ma sei prima di tutto un dipendente e non vai a farti bello con i tifosi stipendiato dalla società. Quella è una cosa che non si deve dire fuori, la si analizza e la si cambia dall'interno, se uno è capace e può farlo. Tanto più che stai dicendo a terzi che tutta la gestione sportiva/Galliani e soci sono degli emeriti incompetenti. Anche questo è vero ma non si può agire distruttivamente così.
    Continui facendoti nemica mezza squadra e poi fai le riunioni per fare gruppo, perché essere un gruppo è fondamentale mi dici (intendo Seedorf ovviamente). Ma evidentemente tu non ne sei capace caro, dunque oltre all'aspetto tattico da rivedere ci sono anche le capacità relazionali e gestionali di un gruppo. Una robetta per una squadra insomma.
    Dimenticavo, il primo suo intervento sul mercato è stato premere per Essien. Ah ah ah.

    Sul punto dello scelto da Galliani forse è vero, la guerra sembra in atto. Ma credimi il buon pagliaccio ci ha messo tutto del suo.
    Tutto sommato Seedorf è l'allenatore che questa società si merita.

    Sono i tifosi a meritare altro, questo stuolo di gente che soffre.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #62
    Senior Member L'avatar di Roten1896
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Brisbane
    Messaggi
    18,271
    Citazione Originariamente Scritto da Pivellino Visualizza Messaggio
    Non mi pare che la Gazzetta sia un giornale "gestito" da Galliani e men che mai "Repubblica", in generale tutta la stampa Italiana è una macchina del fango ad orologeria.
    Un dipendente/dirigente, ed un allenatore lo è, non può pubblicamente parlare male del proprio presidente ed AD altrimenti si configura non solo la giusta causa ma pure il risarcimento danni. Vedi bene che Seedorf per me resta o' pagliaccio panchinato® ma di sicuro non è uno stupido e sa bene come gira il business.
    Al punto uno ti rispondo che è evidente che Seedorf si è auto-attribuito un potere che non aveva perché se vieni assunto firmi un contratto in cui c'è scritto che puoi fare e di cosa sei responsabile poi non puoi interferire oltre ciò che ti compete senza andare in collisione di funzioni e di potere. E' stato preso per allenare? Ok, è un incapace palese. Era stato preso per fare il manager all'inglese? No, anche lui ha detto che non è così. Vai dalla curva a dire che 3/4 della squadra sono spazzatura? Vero, ma sei prima di tutto un dipendente e non vai a farti bello con i tifosi stipendiato dalla società. Quella è una cosa che non si deve dire fuori, la si analizza e la si cambia dall'interno, se uno è capace e può farlo. Tanto più che stai dicendo a terzi che tutta la gestione sportiva/Galliani e soci sono degli emeriti incompetenti. Anche questo è vero ma non si può agire distruttivamente così.
    Continui facendoti nemica mezza squadra e poi fai le riunioni per fare gruppo, perché essere un gruppo è fondamentale mi dici (intendo Seedorf ovviamente). Ma evidentemente tu non ne sei capace caro, dunque oltre all'aspetto tattico da rivedere ci sono anche le capacità relazionali e gestionali di un gruppo. Una robetta per una squadra insomma.
    Dimenticavo, il primo suo intervento sul mercato è stato premere per Essien. Ah ah ah.

    Sul punto dello scelto da Galliani forse è vero, la guerra sembra in atto. Ma credimi il buon pagliaccio ci ha messo tutto del suo.
    Tutto sommato Seedorf è l'allenatore che questa società si merita.

    Sono i tifosi a meritare altro, questo stuolo di gente che soffre.
    ecco, così stanno le cose

    Il Mio Milan!
    #GD99 #AD90 #MS30 #LB19 #AR13 #MM22 #GG15 #CZ17 #RR68 #LA31 #AC12 #IA20 #DC2 #LB21 #FK79 #ML73 #RM18 #GB5 #HC10 #FB11 #JFS8 #AS9 #PC63 #NK7

  4. #63
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,150
    Citazione Originariamente Scritto da Gnagnazio Visualizza Messaggio
    Vabbe, sempre lo stesso Aron a difendere la società e Galliani.
    Ormai, quello che è accaduto non sarebbe mai successo neanche in tutta storia della serie A??? Possiamo dire anche nella storia del calcio???
    Ma stai scherzando ???


    Domani, Seedorf sarà paragonato a Hitler, Mussolini e Stalin messi insieme.

    Chiaramente c'è una campagna anti-Seedorf solo per salvare la faccia della società. Niente di più.

    Hai frainteso.
    Intendo dire che ad essere inedita ètutta la vicenda Seedorf, quindi con le responsabilità sia di Seedorf sia della società sia dei giocatori. Da questa vicenda ne escono male tutti.

  5. #64
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,150
    Citazione Originariamente Scritto da davoreb Visualizza Messaggio
    magari anche cr7, bastava che il vecchio mettesse altri 100 milioni

    non penso che e il berlusca che ha insistito di mandare via pirlo e comprare Matri

    Galliani con i suoi intrallazzi e insistenza a tenere allegri negli ultimi anni ha fatto malissimo non male.

    Galliani nell'estate 2009 aveva praticamente preso Bale (che costava 12 milioni) e De Silvestri per le fasce. In quella stessa estate Berlusconi aveva bloccato queste trattative e aveva ordinato la cessione di Pirlo (c'è anche un video in cui dice che il Milan non si può permettere uno col suo ingaggio).
    Ci fu poi una riunione seguita da una conferenza stampa (questo non è dietro le quinte, se ne è parlato su tutti i giornali, siti e canali tv) in cui si annunciava la permanenza di Pirlo (sulla quale Leonardo si impuntò al punto di minacciare di dimettersi) e l'arrivo di una punta, perchè Berlusconi l'unico investimento lo avrebbe concesso solo per l'attacco.

    A questo aggiungiamo che Pirlo non l'ha voluto Allegri (lo faceva giocare mezz'ala), che Tevez è stato bloccato ancora una volta da Berlusconi (Barbara) e che la cessione di Thiago Silva è stata causata di fatto dall'arrivo di Ibra: quello che il Milan ha incassato dalle cessione di Thiago e di Ibra è esattamente quanto è costato tra ingaggio e cartellino lo svedese. Se Ibra non fosse mai arrivato (e Ibra l'ha voluto espressamente Berlusconi) probabilmente avremmo uno scudetto in meno ma un Thiago Silva in più.

    Su Matri l'errore alla base l'ha commesso sicuramente Galliani che per legittimare la permanenza di Allegri gli aveva promesso di prendere qualsiasi giocatore voleva in accordo col budget. Purtroppo Allegri rispose Matri e purtroppo Galliani non ha respinto la sua richiesta.

  6. #65
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,150
    Citazione Originariamente Scritto da Jino Visualizza Messaggio
    Premessa, ho un'enorme stima per Tassotti.

    Però vi dico, ogni allenatore ha un suo fidato, un suo allenatore in seconda. Vi sembra normale che Tassotti sia stato allenatore in seconda di cani e porci? Cioè ogni potenziale allenatore del Milan deve mettere in conto che Tassotti gli è imposto.

    Quindi era assolutamente lecito Seedorf per la prossima stagione avesse altre idee, lecito.

    I club questo lo considerano un vantaggio. Se c'è una cosa che le società detestano è quando un allenatore si porta dietro la sua armata di vice e preparatori, che se poi viene esonerato devono esonerare anche il resto del suo staff (quindi costi aggiuntivi).

    Tassotti è al Milan da tanto perchè è competente nel suo lavoro, un senatore che tiene le redini del resto dello staff e che sa come relazionarsi coi giocatori.

    In un'ipotesi in cui Seedorf restava al Milan e mandava via Tassotti per portare Stam, non vedo sinceramente in cosa c'avremmo guadagnato. Tassotti è una garanzia, Stam un'incognita totale.


    Le idee e il coraggio servono nell'acquistare i giovani calciatori, nello staff invece servono le garanzie.

  7. #66
    Senior Member L'avatar di pennyhill
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Capo Boeo
    Messaggi
    5,310
    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    I club questo lo considerano un vantaggio. Se c'è una cosa che le società detestano è quando un allenatore si porta dietro la sua armata di vice e preparatori, che se poi viene esonerato devono esonerare anche il resto del suo staff (quindi costi aggiuntivi).

    Tassotti è al Milan da tanto perchè è competente nel suo lavoro, un senatore che tiene le redini del resto dello staff e che sa come relazionarsi coi giocatori.

    In un'ipotesi in cui Seedorf restava al Milan e mandava via Tassotti per portare Stam, non vedo sinceramente in cosa c'avremmo guadagnato. Tassotti è una garanzia, Stam un'incognita totale.


    Le idee e il coraggio servono nell'acquistare i giovani calciatori, nello staff invece servono le garanzie.
    Sugli staff troppo numerosi sono d’accordo, è un discorso che capisco. Sono anche dell’idea che la presenza di un uomo di fiducia della società, non debba escludere quella di uno staff, per quanto ristretto dell’allenatore.
    Mourinho ha uno staff abbastanza ampio, per esempio, ma ovunque vada inserisce nel suo staff un uomo di fiducia della società, che conosce l’ambiente, l’ha fatto al Chelsea con Clarke, all’Inter con Baresi, e al Real con Karanka.
    Lo stesso Allegri, Landucci era il suo vice, al Milan, vista la presenza di Tassotti, ha fatto altro. Insomma, una cosa non esclude l’altra.

  8. #67
    Citazione Originariamente Scritto da Pivellino Visualizza Messaggio
    Non mi pare che la Gazzetta sia un giornale "gestito" da Galliani e men che mai "Repubblica", in generale tutta la stampa Italiana è una macchina del fango ad orologeria.
    Un dipendente/dirigente, ed un allenatore lo è, non può pubblicamente parlare male del proprio presidente ed AD altrimenti si configura non solo la giusta causa ma pure il risarcimento danni. Vedi bene che Seedorf per me resta o' pagliaccio panchinato® ma di sicuro non è uno stupido e sa bene come gira il business.
    Al punto uno ti rispondo che è evidente che Seedorf si è auto-attribuito un potere che non aveva perché se vieni assunto firmi un contratto in cui c'è scritto che puoi fare e di cosa sei responsabile poi non puoi interferire oltre ciò che ti compete senza andare in collisione di funzioni e di potere. E' stato preso per allenare? Ok, è un incapace palese. Era stato preso per fare il manager all'inglese? No, anche lui ha detto che non è così. Vai dalla curva a dire che 3/4 della squadra sono spazzatura? Vero, ma sei prima di tutto un dipendente e non vai a farti bello con i tifosi stipendiato dalla società. Quella è una cosa che non si deve dire fuori, la si analizza e la si cambia dall'interno, se uno è capace e può farlo. Tanto più che stai dicendo a terzi che tutta la gestione sportiva/Galliani e soci sono degli emeriti incompetenti. Anche questo è vero ma non si può agire distruttivamente così.
    Continui facendoti nemica mezza squadra e poi fai le riunioni per fare gruppo, perché essere un gruppo è fondamentale mi dici (intendo Seedorf ovviamente). Ma evidentemente tu non ne sei capace caro, dunque oltre all'aspetto tattico da rivedere ci sono anche le capacità relazionali e gestionali di un gruppo. Una robetta per una squadra insomma.
    Dimenticavo, il primo suo intervento sul mercato è stato premere per Essien. Ah ah ah.

    Sul punto dello scelto da Galliani forse è vero, la guerra sembra in atto. Ma credimi il buon pagliaccio ci ha messo tutto del suo.
    Tutto sommato Seedorf è l'allenatore che questa società si merita.

    Sono i tifosi a meritare altro, questo stuolo di gente che soffre.
    Allorà tutto va bene, il problema del Milan era solo Seedorf o' pagliaccio panchinato®. Ormai tutto andrà perfettamente come prima, come quando c'era Allegri.

    Sembra il discorso della società.

  9. #68
    Senior Member L'avatar di Djici
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Liège
    Messaggi
    10,987
    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    I club questo lo considerano un vantaggio. Se c'è una cosa che le società detestano è quando un allenatore si porta dietro la sua armata di vice e preparatori, che se poi viene esonerato devono esonerare anche il resto del suo staff (quindi costi aggiuntivi).

    Tassotti è al Milan da tanto perchè è competente nel suo lavoro, un senatore che tiene le redini del resto dello staff e che sa come relazionarsi coi giocatori.

    In un'ipotesi in cui Seedorf restava al Milan e mandava via Tassotti per portare Stam, non vedo sinceramente in cosa c'avremmo guadagnato. Tassotti è una garanzia, Stam un'incognita totale.


    Le idee e il coraggio servono nell'acquistare i giovani calciatori, nello staff invece servono le garanzie.
    tassotti e una garanzia... di cosa esattamente non si sa...
    forse una garanzia di fedelta...

    sia chiaro che non sto attacando tassotti... e solo che non sono capace IO di vedere cosa da alla squadra... specie sulla fase difensiva.

    se credi in un allenatore lo lasci libero di schierare il modulo che ritiene giusto... e i giocatori che sembrano dare le migliori garanzie.
    se credi in un allenatore lo accontenti sullo staff...

    non e che siamo il bari di turno.
    poi sento parlare del bisogno di avere una persona della societa nello staff... ma seedorf cosa sarebbe dovuto essere di preciso ?

    lasciamo stare bale, xavi, ronaldo brasiliano, ronaldo portoghese... dovevano essere tutti nostro... e in tutto questo ogni volta dai il merito a galliani...

    che poi per la legge dei grandi numeri uno buono ogni tanto devi pur sempre beccarlo... viudez e compagni ti ricordano qualcosa ?

    la verita e che galliani vuole fare tutto... e non e capace di farlo.
    le persone intelligenti sono quelle che mettono le persone giuste al posto giusto perche coscienti che non possono fare tutto da solo.

  10. #69
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,150
    Citazione Originariamente Scritto da Djici Visualizza Messaggio
    tassotti e una garanzia... di cosa esattamente non si sa...
    forse una garanzia di fedelta...

    sia chiaro che non sto attacando tassotti... e solo che non sono capace IO di vedere cosa da alla squadra... specie sulla fase difensiva.
    Così come non vedi quello che danno tutti gli altri vice di tutti gli altri club. I loro lavori sono "invisibili". Tant'è vero che quando le cose vanno male chi va sotto il tiro al bersaglio sono allenatore e giocatori.

    se credi in un allenatore lo lasci libero di schierare il modulo che ritiene giusto... e i giocatori che sembrano dare le migliori garanzie.
    se credi in un allenatore lo accontenti sullo staff...
    Infatti Seedorf è stato libero di schierare il modulo che voleva con l'attegiamento tattico che preferiva.

    lasciamo stare bale, xavi, ronaldo brasiliano, ronaldo portoghese... dovevano essere tutti nostro... e in tutto questo ogni volta dai il merito a galliani...
    I meriti di Galliani non cancellano i suoi demeriti, così come i demeriti non cancellano i suoi meriti.


    che poi per la legge dei grandi numeri uno buono ogni tanto devi pur sempre beccarlo... viudez e compagni ti ricordano qualcosa ?
    Viudez, Cardacio, Mattioni...sono le "tasse" dei procuratori ed è indubbiamente vero che di queste tasse il Milan ne paga fin troppe. Galliani è troppo accondiscente coi procuratori. Non può evitare certi affari per arrivare agli acquisti mirati, ma al tempo stesso potrebbe limitarli molto di più.

    la verita e che galliani vuole fare tutto... e non e capace di farlo.
    le persone intelligenti sono quelle che mettono le persone giuste al posto giusto perche coscienti che non possono fare tutto da solo.
    Vero anche questo.
    Ha un suo lato positivo, perchè qualche anno fa si sentivano juventini e interisti lamentarsi della mancanza di una figura di riferimento, mentre il Milan ha Galliani come riferimento sia per i gionalisti sia per i giocatori. E se le cose vanno bene è merito di Galliani, se vanno male è colpa di Galliani. Alla Juve invece era colpa di Secco, Blanc, Cobolli Gigli, il magazziniere ecc.
    Deve comunque fidarsi di più degli altri. A volte sembra fidarsi più dei procuratori che degli osservatori.

  11. #70
    Senior Member L'avatar di Blu71
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Italia
    Messaggi
    16,001
    Anche con Seedorf hanno avviato "la macchina del fango"....

Pagina 7 di 9 PrimaPrima ... 56789 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.