Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 3 di 14 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 131

  1. #21
    Member
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    3,453
    Citazione Originariamente Scritto da juventino Visualizza Messaggio
    Beh abusivo mica tanto, visto che storicamente quella zona è per gli ebrei la terra promessa. Che poi i metodi di insediamento non siano stati dei migliori sono d'accordo, ma qui ci sono responsabilità pesantissime anche degli stati arabi, che fin dal primo momento gli hanno dichiarato guerra.
    Però si sono presi terre promesse mai conquistate come quasi tutte le coste a nord di Gaza mentre hanno lasciato ai palestinesi zone irrinunciabili come la Samaria e metà Giudea! Di questo la colpa è solo dell'avarizia ebraica dato che per risparmiare si sono comprati solo alcune terre promesse quando avevano i soldi per prenderle tutte e risolvere il problema almeno dal punto di vista internazionale.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #22
    Senior Member L'avatar di Underhill84
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Livorno
    Messaggi
    8,441
    Citazione Originariamente Scritto da dottor Totem Visualizza Messaggio
    Il problema oggi è da sempre lo stesso: cerchiamo di capire da che parte stare.
    Sono sempre stato dalla parte della palestina ma ormai mi sono convinto a stare dalla parte della popolazione sia israeliana che palestinese che con hamas e i sionisti hanno poco a che fare.
    Detto questo difendere israele è veramente imbarazzante, ciò che ha fatto israele per avere riconosciuto il diritto ( poi divenuto di fatto) di esistere è stato abominevole (usa e europa corresponsabili).
    Fino a quando gli interessi internazionali collaboreranno la politica israeliana la crisi sarà eterna.
    concordo pienamente
    "Più che una società sembrate una telenovela, in pochi mesi state offuscando i successi di un'era".

    Il Milan è morto - Galliani è il suo cancro

  4. #23
    Membro e rettile
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    6,172
    Su tale questione spesso si ragiona in termini ideologici e non in termini di condizioni effettive e reali, ed ahimè vedo che certi stereotipi son duri a morire...

    Isarele è stato creato a tavolino? Certamente...d'altro canto a tavolino è stata creata l'Italia, la Russia, la Polonia, gli USA, il Brasile, L'Argentina, la Colombia, il Giappone, la Cina, l'Australia, la Spagna, la Francia, la Libia, l'Eritrea, l'Egitto, il Libano, l'Iran, ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.

    Israele è uno stato così autoritario, così feroce, così nazista, che al suo interno (ohibò) vivono (in pace) oltre due milioni di arabi, son curioso di sapere quanti isareliani vivono pacificamente nella striscia di Gaza

    Poi non è vero che i palestinesi son poveri, son così ricchi che addirittura si permettono di usare quasi tutti i loro soldi per acquistare armi e munizioni, evidentemente non hanno bisogno, di cibo, case, infrastrutture, ospedali, medicine ecc.

    Gli ebrei son così guerrafondai e perfidi che una volta firmata la pace con l'Egitto e con la Giordania (con la quale hanno solo combattuto soltanto quattro guerre) hanno fatto di tutto per rompere i trattati in modo da poter attaccare e sterminare i due popoli.

    Inoltre è chiaramente colpa della dittatura israeliana se la Siria non firmò la pace nel '95. Gli israeliani gli stavano solo restituendo tutti i territori siriani che avevano conquistato nel '67, giustamente la Siria del democratico Assad ha rifiutato un accordo così palesemente svantaggioso e sleale.

    Infine questa escalation è solo colpa di Israele, infatti non si capisce come mai si voglia difendere dai missili sparati da Gaza. In fondo il lancio di quei missili è il modo con il quale i palestinesi li ringraziano per aver restituito loro la striscia. E' il modo un po' rude con il quale i simpatici e libertari uomini di Hamas vogliono esprimere il loro entusiamo e il loro ringraziamento, se poi gli israeliani non capiscono questa cosa è solo colpa loro.

    Ho anche letto che i militanti di Hamas usano i civili come scudi umani, bah anche questa è una sporca menzogna dei perfidi scapellati sionisti. E' impossibile che combattenti così coraggiosi (le cui gloriose imprese sono ad. es. il rapimento di tre ragazzini israeliani per poi ucciderli, o il farsi saltare in aria dentro bus pieni di civili indifesi) leali e rispettosi del vivere civile, possano anche solo concepire azioni così spregevoli verso il loro popolo.

    Quindi come si vede le colpe e le responsabilità sono sempre e soltanto da una parte sola: quella degli Ebrei, un popolo così schifoso che si permette di sopravvivere e di insozzare il nostro bel pianeta da migliaia di anni.

    In tutto questo chi davvero soffre è il popolo palestinese che non merita di essere governato da sciacalli come Hamas e da persone corrotte e venali come il fu Arafat e Abu Mazen, l'unica mia speranza è che un giorno il popolo palestinese apra gli occhi e si accorga da che genere di persone è guidato...finchè non si accorgeranno di questo, la vedo veramente dura trovare una soluzione a quella situazione incasinata

  5. #24
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Qui
    Messaggi
    9,029
    Citazione Originariamente Scritto da mandraghe Visualizza Messaggio
    In tutto questo chi davvero soffre è il popolo palestinese che non merita di essere governato da sciacalli come Hamas e da persone corrotte e venali come il fu Arafat e Abu Mazen, l'unica mia speranza è che un giorno il popolo palestinese apra gli occhi e si accorga da che genere di persone è guidato...finchè non si accorgeranno di questo, la vedo veramente dura trovare una soluzione a quella situazione incasinata
    Questo è un problema di tutti i musulmani non solo dei palestinesi...al momento dal punto di vista dei concetti delle libertà sono indietro anni luce.
    A morte tutti i garibaldini che hanno costruito uno stato come l italia...Essendo nato a palermo dovrei farmi esplodere in mezzo a voi sporchi padani perche avete occupato in modo abusivo la mia terra

  6. #25
    A titolo informativo: non è mai esistito nessuno Stato Palestinese,ergo non esiste nessuna "occupazione abusiva" da parte degli Israeliani. Quella terra,prima del 1948,era sotto mandato britannico,e prima ancora ci abitavano gli ottomani (che la consideravano,tra l'altro,una regione assolutamente marginale dell'Impero). In questa terra ci abitavano sia i palestinesi che gli ebrei (i quali erano una minoranza). Quando l'ONU ha "greado a davolino" uno stato ebraico (Israele) e uno arabo (Palestina),tutti i simpatici stati arabi confinanti con Israele hanno dichiarato guerra a quest'ultimo,appoggiati dalla Palestina,con l'intenzione di fare un secondo Olocausto.

    Gli israeliani gliele hanno suonate di santa ragione,così come le hanno suonate circa vent'anni dopo.

    Altra cosa: non c'è nessun genocidio. A Gaza la popolazione cresce ogni anno. Ditemi voi com'è possibile che un popolo che "subisce da 60 anni un olocausto,coi sionisti che si stanno comportando esattamente come i nazisti" veda la propria popolazione aumentare,anziché diminuire.

  7. #26
    Member L'avatar di Lollo interista
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Romano milanesizzato
    Messaggi
    2,276
    La verità è che a molti stanno sul cazz gli ebrei (si gli EBBREI,non gli israeliani o i SIONISTI (megaROTFL)) e non perdono occasione per vomitare odio su di loro con la scusa della Palestina. Ci sono n-mila schifezze in giro per il mondo,ma SOLO questa riceve quest'attenzione maniacale
    Pfff

  8. #27
    Senior Member L'avatar di Splendidi Incisivi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    30,776
    Sono divertenti questi post perché come sempre soltanto io non sto qui per fare il tifo, invece voi sembrate proprio degli ultras accaniti. Il fatto che non faccia il tifo significa che io non ho simpatie, non ho ideologie travianti, io mi sono sempre definito un libero pensatore, uno che giudica la realtà in base ai fatti e ai dati in proprio possesso. Ciò, tuttavia, non vuol dire che sia un osservatore infallibile, pertanto correggetemi se sbaglio, perché io sotto gli occhi vedo quello che sto per scrivere, nel caso ce l'abbia ancora chiusi apritemeli voi.

    Nel 1918 termina la Prima Guerra mondiale, dalla Prima Guerra mondiale l'Impero Ottomano ne uscì sconfitto, a questo punto si procedette alla spartizione dei suoi territori con i Mandati delle Nazioni Unite, vediamo quali sono: abbiamo il Mandato britannico della Palestina, il Mandato britannico dell'Iraq e il Mandato francese della Siria, questi furono i mandati più importanti mi sembra, poi ce ne furono anche altri riguardanti altri territori.
    In questo modo vediamo come non solo non esistesse la Palestina ma non esistesse neanche l'Iraq o la Siria a questo punto, tuttavia la loro inesistenza era ufficiale ma non ufficiosa perché al cosiddetto territorio della Palestina corrispondeva una popolazione araba palestinese, al territorio dell'Iraq corrispondeva una popolazione araba irachena e al territorio della Siria corrispondeva una popolazione araba siriana.

    Adesso mi spiegate perché oggi esiste la Siria, perché oggi esiste l'Iraq mentre la Palestina, de facto, esiste soltanto da qualche anno? Perché quando arrivò il momento di creare lo Stato di Palestina fu creato parallelamente quello d'Israele? In Palestina, alla creazione del mandato c'erano circa 600.000 arabi musulmani, mentre erano sugli 80.000 gli arabi ebrei e 70.000 gli arabi cristiani, a questo punto mi spiegate perché si sarebbe dovuto creare uno stato ebraico, dunque su base religiose?
    Di diritto, quel territorio, spetta ai palestinesi, altrimenti, seguendo questo ragionamento quel territorio spettava anche ai cristiani e allora perché si è creato uno stato arabo musulmano e uno arabo ebraico ma non uno arabo cristiano? Gli arabi ebrei perché hanno voluto uno stato ebraico lì?
    È come se domani creassero uno stato ebraico in Italia, uno in Francia, uno in Inghilterra, a seconda dei loro capricci. Lo stato si fa su base geografica, lì c'erano gli arabi e quello era territorio palestinese, mi dite che senso ha uno stato ebraico?
    Ecco perché timidamente eh, sia mai lo faccia gridando, parlo di sionismo, di Stati Uniti d'America e di stato creato a tavolino, con le -t eh, non con le -d.

  9. #28
    Senior Member L'avatar di Blu71
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Italia
    Messaggi
    16,001
    Oggi ancora attacchi a Gaza, colpito un ospedale palestinese. Morti anche 7 soldati israeliani. Il Presidente Usa, Obama: "Basta vittime civili".

  10. #29
    Moderatore L'avatar di mefisto94
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    23,301
    Citazione Originariamente Scritto da Splendidi Incisivi Visualizza Messaggio
    Sono divertenti questi post perché come sempre soltanto io non sto qui per fare il tifo, invece voi sembrate proprio degli ultras accaniti. Il fatto che non faccia il tifo significa che io non ho simpatie, non ho ideologie travianti, io mi sono sempre definito un libero pensatore, uno che giudica la realtà in base ai fatti e ai dati in proprio possesso. Ciò, tuttavia, non vuol dire che sia un osservatore infallibile, pertanto correggetemi se sbaglio, perché io sotto gli occhi vedo quello che sto per scrivere, nel caso ce l'abbia ancora chiusi apritemeli voi.

    Nel 1918 termina la Prima Guerra mondiale, dalla Prima Guerra mondiale l'Impero Ottomano ne uscì sconfitto, a questo punto si procedette alla spartizione dei suoi territori con i Mandati delle Nazioni Unite, vediamo quali sono: abbiamo il Mandato britannico della Palestina, il Mandato britannico dell'Iraq e il Mandato francese della Siria, questi furono i mandati più importanti mi sembra, poi ce ne furono anche altri riguardanti altri territori.
    In questo modo vediamo come non solo non esistesse la Palestina ma non esistesse neanche l'Iraq o la Siria a questo punto, tuttavia la loro inesistenza era ufficiale ma non ufficiosa perché al cosiddetto territorio della Palestina corrispondeva una popolazione araba palestinese, al territorio dell'Iraq corrispondeva una popolazione araba irachena e al territorio della Siria corrispondeva una popolazione araba siriana.

    Adesso mi spiegate perché oggi esiste la Siria, perché oggi esiste l'Iraq mentre la Palestina, de facto, esiste soltanto da qualche anno? Perché quando arrivò il momento di creare lo Stato di Palestina fu creato parallelamente quello d'Israele? In Palestina, alla creazione del mandato c'erano circa 600.000 arabi musulmani, mentre erano sugli 80.000 gli arabi ebrei e 70.000 gli arabi cristiani, a questo punto mi spiegate perché si sarebbe dovuto creare uno stato ebraico, dunque su base religiose?
    Di diritto, quel territorio, spetta ai palestinesi, altrimenti, seguendo questo ragionamento quel territorio spettava anche ai cristiani e allora perché si è creato uno stato arabo musulmano e uno arabo ebraico ma non uno arabo cristiano? Gli arabi ebrei perché hanno voluto uno stato ebraico lì?
    È come se domani creassero uno stato ebraico in Italia, uno in Francia, uno in Inghilterra, a seconda dei loro capricci. Lo stato si fa su base geografica, lì c'erano gli arabi e quello era territorio palestinese, mi dite che senso ha uno stato ebraico?
    Ecco perché timidamente eh, sia mai lo faccia gridando, parlo di sionismo, di Stati Uniti d'America e di stato creato a tavolino, con le -t eh, non con le -d.
    L'hanno fatto sicuramente perchè da qualche parte gli ebrei sparsi per tutti i continenti (tranne ovviamente quello europeo) dovevano metterli.

  11. #30
    Citazione Originariamente Scritto da Splendidi Incisivi Visualizza Messaggio

    Nel 1918 termina la Prima Guerra mondiale, dalla Prima Guerra mondiale l'Impero Ottomano ne uscì sconfitto, a questo punto si procedette alla spartizione dei suoi territori con i Mandati delle Nazioni Unite, vediamo quali sono: abbiamo il Mandato britannico della Palestina, il Mandato britannico dell'Iraq e il Mandato francese della Siria, questi furono i mandati più importanti mi sembra, poi ce ne furono anche altri riguardanti altri territori.
    In questo modo vediamo come non solo non esistesse la Palestina ma non esistesse neanche l'Iraq o la Siria a questo punto, tuttavia la loro inesistenza era ufficiale ma non ufficiosa perché al cosiddetto territorio della Palestina corrispondeva una popolazione araba palestinese, al territorio dell'Iraq corrispondeva una popolazione araba irachena e al territorio della Siria corrispondeva una popolazione araba siriana.

    Adesso mi spiegate perché oggi esiste la Siria, perché oggi esiste l'Iraq mentre la Palestina, de facto, esiste soltanto da qualche anno?
    Nel 1939,gli inglese proposero a Haj Mohammed Effendi Amin el-Husseini,Gran Muftì di Gerusalemme, il "MacDonald White Paper",con in quale si consegnava TUTTA la Palestina agli arabi,dando loro la possibilità di avere un proprio stato palestinese indipendente,e di regolare l'immigrazione ebraica.
    Diciamolo,anche Razzi o Scilipoti avrebbero accettato: voglio dire,ti danno tutta la Palestina,ti danno una Nazione tutta per te: come fai a non accettare? Ma siccome i palestinesi sono esperti nello scegliersi dei leaders che preferiscono anteporre i propri interessi personali a quelli del popolo,il Gran Muftì rifiutò incredibilmente l'accordo: infatti gli inglesi avrebbero creato uno stato palestinese indipendente,ma non lo avevano designato come capo di stato. Insomma,quel genialoide (che,ricordo,era anche un sostenitore del nazismo) condannò il suo popolo per una questione di prestigio personale.
    Nel 1948,i palestinesi invece di convivere con i loro vicini di casa israeliani,pensarono bene di entrare in guerra,salvo prendere una caterva di mazzate.
    E questo è il motivo per cui esiste la Siria,esiste l'Iraq mentre non esiste la Palestina.



    Citazione Originariamente Scritto da Splendidi Incisivi Visualizza Messaggio
    Perché quando arrivò il momento di creare lo Stato di Palestina fu creato parallelamente quello d'Israele? In Palestina, alla creazione del mandato c'erano circa 600.000 arabi musulmani, mentre erano sugli 80.000 gli arabi ebrei e 70.000 gli arabi cristiani, a questo punto mi spiegate perché si sarebbe dovuto creare uno stato ebraico, dunque su base religiose?
    Di diritto, quel territorio, spetta ai palestinesi, altrimenti, seguendo questo ragionamento quel territorio spettava anche ai cristiani e allora perché si è creato uno stato arabo musulmano e uno arabo ebraico ma non uno arabo cristiano? Gli arabi ebrei perché hanno voluto uno stato ebraico lì?
    È come se domani creassero uno stato ebraico in Italia, uno in Francia, uno in Inghilterra, a seconda dei loro capricci. Lo stato si fa su base geografica, lì c'erano gli arabi e quello era territorio palestinese, mi dite che senso ha uno stato ebraico?
    Ecco perché timidamente eh, sia mai lo faccia gridando, parlo di sionismo, di Stati Uniti d'America e di stato creato a tavolino, con le -t eh, non con le -d.
    Ma gli ebrei hanno sempre vissuto in Palestina,eh. E poi,è vero che alla creazione del mandato c'erano solo 80.000 ebrei,ma nel 1946,in Palestina,c'erano circa 1.000.000 di arabi e 600.000 ebrei (che quindi costituivano il 30% della popolazione). E hanno comprato le terre del deserto dai vecchi latifondisti ottomani,pagandole a peso d'oro. Anche se poi la Sgrena e gli Arrigoni raccontano una leggenda metropolitana,secondo la quale esisteva uno Stato Palestinese,poi nel 1945 sono arrivati in massa gli ebrei e hanno detto: "Adesso ci rubiamo le vostre terre perché noi abbiamo avuto l'Olocausto,e poi lo dice la Bibbia,e comunque siamo amici degli Americani".
    Perché non avrebbero dovuto avere il proprio Stato? Gli ebrei non possono creare una propria nazione in Francia,in Inghilterra o in Italia perché quelli sono degli stati sovrani. Il mandato britannico in Palestina non era uno Stato sovrano.
    Indubbiamente hanno commesso delle porcheria gli inglesi,che durante la Prima Guerra Mondiale hanno promesso quella terra un po' a tutti (persino ai francesi e agli ottomani),salvo poi levare elegantemente il disturbo e lasciare gli ebrei al loro destino.


    Rimane il fatto,comunque,che

    Israele ha il diritto di esistere
    Israele ha il diritto di difendersi
    Non sta avvenendo nessun genocidio/pulizia etnica nella Striscia di Gaza. Esiste solo un gruppo di terroristi,Hamas,che si sta facendo i BIG MONEY alle spalle del loro popolo.

Pagina 3 di 14 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.