Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29

  1. #1
    Renegade
    Ospite

    La fine di un'Era. Un fronte unito.

    Dopo quanto sta emergendo da giornali, media, canali sportivi, siti vari, ormai sembra quasi fatta per Sarri al Milan. Cosa ancor peggiore sono i calciatori accostati, che verranno presi: Valdifiori, Soriano, Okaka. Per citare tre nomi. Specialmente l'ultimo, ad immaginarlo con la maglia numero 9 di Van Basten, Weah, Inzaghi, viene davvero da piangere. Ma senza lacrime. Hanno consumato anche quelle, ormai.

    Come avevamo ampiamente previsto, la scelta di Sarri è basata proprio sul progetto di costruire qualcosa di low cost, privo di pretese, fatto di italiani con cui millantare un progetto di ricostruzione nazionale. Il tutto adornato dai soliti teatrini.

    La scelta di questo allenatore, che si vuole per forza far passare come di successo, quando ha ottenuto solo pessimi risultati, porta al definitivo ridimensionamento di una società e di un club già all'osso. Dunque, trasformandoci di fatto in qualcosa di ancor più inferiore al decaduto Ajax, che almeno straripa di giocatori interessanti.

    E come i più pessimisti (realisti) avevano previsto, l'ingresso di nuovi soci sarà solo inerente allo stadio, con un Berlusconi che vuole rimanere ancora a lungo a capo di questa proprietà, per poi forse passare lo scettro alla figlia. Si è parlato tanto di Bee, definito anche una sorta di Manenti asiatico che si basa sui fondi altrui e a riguardo cito l'ipotesi che ho fatto, proprio alla luce di questo progetto ''Sarri'':

    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    E invece è probabile, soprattutto se c'è Bee di mezzo, il cui fine dovrebbe essere speculativo. Mette i soldi, acquista la minoranza, nel frattempo poi si costruisce lo stadio e la fetta che ha acquistato aumenta di valore. Dunque rivende la propria minoranza a cifre più alte di quanto l'aveva acquistata, proprio grazie al nuovo impianto. Per aumentare il valore della fetta acquistata basta quello, non il reparto tecnico della rosa.
    Mi dispiace per chi aveva davvero creduto nel cambio di passo. Ma ora la questione è un'altra. C'è anche qualche tifoso che, forse per disperazione e autoconvincimento, tenta di avallare l'esperimento Sarri. Ricostruire significa non dover puntare su scommesse, giovani o anziane che siano, onde evitare i risultati precedenti. Quando si deve ricostruire e si deve farlo per bene, si va sulle sicurezze. E Sarri non lo ha. Ha ottenuto solo pessimi risultati in carriera, non è un allenatore da big, il suo gioco viene esaltato dalla stampa ma è solo atleticamente forte per via della condizione, non ci sono gli schemi di Sacchi che si paventano. E al livello di stile, come ricorda @Tifo'o, non è affatto da Milan. Con tutto il rispetto, sarà un giudizio superficiale ma un allenatore in tuta, in panchina, al Milan, proprio no. Ma alla fine rappresenterebbe ciò che è stato fatto: un'immensa caduta di stile.

    E dunque ragazzi, mi chiedo e vi chiedo, cosa fare? Siete davvero disposti a seguire un'altra stagione del Milan fac-simile di questa, se non peggiore, con una rosa priva dei pochi elementi buoni che abbiamo, nuovi cessi inseriti e spacciati per fenomeni, Okaka, un allenatore mediocre e assurdo, Berlusconi nuovamente al comando con i soliti teatrini societari e le solite campagne mediatiche? Davvero avete questo fegato?

    Personalmente io non ce l'ho più. E come @Splendidi Incisivi, se arrivasse Sarri al Milan con quanto ne consegue, abbandono la nave. Significherebbe la morte finale del Milan. Un omicidio non colposo, ma tremendamente VOLONTARIO, con varie aggravanti, per le quali non ci sarebbero giustifiche. E non sarebbe neanche il Milan, sarebbe il definitivo distacco anche da quell'imitazione distorta che è oggi.

    Il mio consiglio? Appassionatevi ad un'altra squadra Europea. Non italiana, ma internazionale. Tornerete ad amare il calcio per quello che è, senza patemi, senza delusioni, senza arrabbiature. Tornerete a viverne lo spettacolo tecnico e la serietà. Fortunatamente seguo l'Arsenal dai tempi di Henry e lì, per quanto non si sia mai vinta una CL, teatrini del genere non se ne sono mai visti. Si è poi sempre sputato sangue sul campo. E vedendo il Derby con il West Ham dell'altro giorno non ho potuto che alimentare queste riflessioni e constatare come sul campo i Gunners corrano sempre al doppio. Ma anche il West Ham eh. Ormai il Milan, come il calcio italiano, sono in decadenza tecnica e morale. Questo calcio è sempre più corrotto e affossato. Bisogna distaccarsene, perché non è più calcio, è politica sportiva.

    E io me ne dissocio volentieri, godendomi la mia Premier League, da cui tutti dovrebbero prendere esempio. Un'altra stagione così, mi spiace, sarebbe troppo. Per cui anche i più ottimisti e curiosi verso l'esperimento Sarri: guardatevi dentro, ricordatevi cosa eravamo e cosa provate per il Milan. E opponetevi allo schifo.

    Questo è il mio punto di vista.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
     

  3. #2
    Come ho gia scritto piu' di qualche volta, io sono dell'idea che se anche il prossimo anno non ci qualificheremo alle competizioni europee, sarebbe qualcosa di tragico e in un modo o nell'altro velocizzerebbe la cessione della societa', viste le sempre piu' grosse perdite che Berlusconi, ovvero Fininvest, dovrebbe coprire. Si tratta secondo me innanzitutto di aspettare cosa succede a Giugno e nel peggiore dei casi, vedere cosa succede fra un anno e qualcosa per forza di cosa accadra', speriamo in maniera positiva.

    Per quanto riguarda la Premier, gia la seguo essendo un appassionato di calcio, cosi come guardo la Liga e la Bundesliga ma purtroppo non riesco a staccarmi dal Milan e anche se dovesse arrivare Sarri e si attuasse questa nuova politica basata sugli italiani ( la maggior parte mediocri) seguiro' lo stesso la squadra, gia sapendo che sara' una sofferenza.

  4. #3
    Senior Member L'avatar di Aragorn
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    8,409
    Io delle due invece mi ritengo "soddisfatto". L'anno scorso e quest'anno avevamo due organici che potevano benissimo lottare fino alla fine per il terzo posto, e invece a causa delle disgraziate decisioni societarie ci siamo ritrovati già a inizio novembre completamente fuori dai giochi. Da tifoso, almeno per quel che mi riguarda,non c'è cosa più frustrante dell'impotenza (le sconfitte invece fanno semplicemente parte del gioco), se poi dettata da malafede peggio ancora. Il prossimo anno al contrario gli obiettivi saranno chiari sin da subito, se non a parole sicuramente nei fatti, ovvero una squadra che nel migliore dei casi lotterà per il 6° posto. Capisco che è dura da accettare, ma tutti i tifosi non evoluti sapevano (già dal lontano 2008) che questo momento prima o poi sarebbe arrivato. Detto questo io continuo a sperare che da qui a qualche anno la cessione del club diventerà realtà.

    Riguardo all'invito di seguire con più interesse i campionati esteri, beh credo che quello lo stiano già facendo quasi tutti l'interesse per il Milan (che non significa necessariamente andare allo stadio, guardare sempre tutte le partite, comprare le magliette ecc) però non morirà mai, anzi più le cose vanno male più tende a crescere.

  5. #4
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    62,443
    Il brutto è che dobbiamo assistestere a tutto ció in modo passivo. Tutte le altre tifoserie del mondo avrebbero fatto fuoco e fiamme. Noi, nulla. Purtroppo, il Milan è l'unica società calcistica al mondo nella quale c'è un padre padrone incontestabile. Tutto ció deriva da molto lontano: come diciamo da anni, gran parte dei finti tifosi del Milan dono solamente elettori di Forza Italia.
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  6. #5
    Senior Member L'avatar di Roten1896
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Brisbane
    Messaggi
    18,303
    In tutto questo qualcosa di positivo c'è. Tra qualche anno rimarranno solo i tifosi veri, quelli attaccati alla maglia e non ai trofei.

  7. #6
    Member L'avatar di bmb
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    3,147
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio

    Il mio consiglio? Appassionatevi ad un'altra squadra Europea. Non italiana, ma internazionale. Tornerete ad amare il calcio per quello che è, senza patemi, senza delusioni, senza arrabbiature. Tornerete a viverne lo spettacolo tecnico e la serietà. Fortunatamente seguo l'Arsenal dai tempi di Henry e lì, per quanto non si sia mai vinta una CL, teatrini del genere non se ne sono mai visti. Si è poi sempre sputato sangue sul campo. E vedendo il Derby con il West Ham dell'altro giorno non ho potuto che alimentare queste riflessioni e constatare come sul campo i Gunners corrano sempre al doppio. Ma anche il West Ham eh. Ormai il Milan, come il calcio italiano, sono in decadenza tecnica e morale. Questo calcio è sempre più corrotto e affossato. Bisogna distaccarsene, perché non è più calcio, è politica sportiva.
    Sinceramente mi sento più milanista adesso di quando vincevamo l'ultimo campionato nel 2011.

  8. #7
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Dopo quanto sta emergendo da giornali, media, canali sportivi, siti vari, ormai sembra quasi fatta per Sarri al Milan. Cosa ancor peggiore sono i calciatori accostati, che verranno presi: Valdifiori, Soriano, Okaka. Per citare tre nomi. Specialmente l'ultimo, ad immaginarlo con la maglia numero 9 di Van Basten, Weah, Inzaghi, viene davvero da piangere. Ma senza lacrime. Hanno consumato anche quelle, ormai.

    Come avevamo ampiamente previsto, la scelta di Sarri è basata proprio sul progetto di costruire qualcosa di low cost, privo di pretese, fatto di italiani con cui millantare un progetto di ricostruzione nazionale. Il tutto adornato dai soliti teatrini.

    La scelta di questo allenatore, che si vuole per forza far passare come di successo, quando ha ottenuto solo pessimi risultati, porta al definitivo ridimensionamento di una società e di un club già all'osso. Dunque, trasformandoci di fatto in qualcosa di ancor più inferiore al decaduto Ajax, che almeno straripa di giocatori interessanti.

    E come i più pessimisti (realisti) avevano previsto, l'ingresso di nuovi soci sarà solo inerente allo stadio, con un Berlusconi che vuole rimanere ancora a lungo a capo di questa proprietà, per poi forse passare lo scettro alla figlia. Si è parlato tanto di Bee, definito anche una sorta di Manenti asiatico che si basa sui fondi altrui e a riguardo cito l'ipotesi che ho fatto, proprio alla luce di questo progetto ''Sarri'':



    Mi dispiace per chi aveva davvero creduto nel cambio di passo. Ma ora la questione è un'altra. C'è anche qualche tifoso che, forse per disperazione e autoconvincimento, tenta di avallare l'esperimento Sarri. Ricostruire significa non dover puntare su scommesse, giovani o anziane che siano, onde evitare i risultati precedenti. Quando si deve ricostruire e si deve farlo per bene, si va sulle sicurezze. E Sarri non lo ha. Ha ottenuto solo pessimi risultati in carriera, non è un allenatore da big, il suo gioco viene esaltato dalla stampa ma è solo atleticamente forte per via della condizione, non ci sono gli schemi di Sacchi che si paventano. E al livello di stile, come ricorda @Tifo'o, non è affatto da Milan. Con tutto il rispetto, sarà un giudizio superficiale ma un allenatore in tuta, in panchina, al Milan, proprio no. Ma alla fine rappresenterebbe ciò che è stato fatto: un'immensa caduta di stile.

    E dunque ragazzi, mi chiedo e vi chiedo, cosa fare? Siete davvero disposti a seguire un'altra stagione del Milan fac-simile di questa, se non peggiore, con una rosa priva dei pochi elementi buoni che abbiamo, nuovi cessi inseriti e spacciati per fenomeni, Okaka, un allenatore mediocre e assurdo, Berlusconi nuovamente al comando con i soliti teatrini societari e le solite campagne mediatiche? Davvero avete questo fegato?

    Personalmente io non ce l'ho più. E come @Splendidi Incisivi, se arrivasse Sarri al Milan con quanto ne consegue, abbandono la nave. Significherebbe la morte finale del Milan. Un omicidio non colposo, ma tremendamente VOLONTARIO, con varie aggravanti, per le quali non ci sarebbero giustifiche. E non sarebbe neanche il Milan, sarebbe il definitivo distacco anche da quell'imitazione distorta che è oggi.

    Il mio consiglio? Appassionatevi ad un'altra squadra Europea. Non italiana, ma internazionale. Tornerete ad amare il calcio per quello che è, senza patemi, senza delusioni, senza arrabbiature. Tornerete a viverne lo spettacolo tecnico e la serietà. Fortunatamente seguo l'Arsenal dai tempi di Henry e lì, per quanto non si sia mai vinta una CL, teatrini del genere non se ne sono mai visti. Si è poi sempre sputato sangue sul campo. E vedendo il Derby con il West Ham dell'altro giorno non ho potuto che alimentare queste riflessioni e constatare come sul campo i Gunners corrano sempre al doppio. Ma anche il West Ham eh. Ormai il Milan, come il calcio italiano, sono in decadenza tecnica e morale. Questo calcio è sempre più corrotto e affossato. Bisogna distaccarsene, perché non è più calcio, è politica sportiva.

    E io me ne dissocio volentieri, godendomi la mia Premier League, da cui tutti dovrebbero prendere esempio. Un'altra stagione così, mi spiace, sarebbe troppo. Per cui anche i più ottimisti e curiosi verso l'esperimento Sarri: guardatevi dentro, ricordatevi cosa eravamo e cosa provate per il Milan. E opponetevi allo schifo.

    Questo è il mio punto di vista.
    Hai paventato la situazione peggiore, dato lo stato societario attuale non sarebbe impossibile che accada,

    ma sinceramente non ci credo, credo che dopo le mazzate di questi ultimi due anni si convinceranno che un Milan in queste condizioni non conviene a nessuno

  9. #8
    Senior Member L'avatar di Roten1896
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Brisbane
    Messaggi
    18,303
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Siete davvero disposti a seguire un'altra stagione del Milan fac-simile di questa, se non peggiore, con una rosa priva dei pochi elementi buoni che abbiamo, nuovi cessi inseriti e spacciati per fenomeni, Okaka, un allenatore mediocre e assurdo, Berlusconi nuovamente al comando con i soliti teatrini societari e le solite campagne mediatiche? Davvero avete questo fegato?
    Basterebbe seguire solo le partite. La verità è che tanti seguono il Milan nel calciomercato e nelle interviste e poco o mai sul campo.

    Un giorno, non so quando nè con chi al timone, torneremo grandi. Se è tornata la Juventus che meritava la radiazione, tornerà anche il Milan. L'Inter è stata 18 anni senza vincere niente eppure i tifosi non hanno mai smesso di seguire la squadra. Ne abbiamo ancora di pane da mangiare. Non stiamo vincendo "solo" da 4 anni.

  10. #9
    Renegade
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Il brutto è che dobbiamo assistestere a tutto ció in modo passivo. Tutte le altre tifoserie del mondo avrebbero fatto fuoco e fiamme. Noi, nulla. Purtroppo, il Milan è l'unica società calcistica al mondo nella quale c'è un padre padrone incontestabile. Tutto ció deriva da molto lontano: come diciamo da anni, gran parte dei finti tifosi del Milan dono solamente elettori di Forza Italia.
    Esatto, qui ancora si spera in Sarri e si è incuriositi dal suo esperimento. Altre tifoserie si sarebbero opposte fermamente. Vedi il Real Madrid, anche se Ancelotti ha vinto la decima. O la Lazio con Lotito, che gli ha lasciato solo le briciole degli abbonamenti e la situazione si è smossa.

    Citazione Originariamente Scritto da Roten1896 Visualizza Messaggio
    In tutto questo qualcosa di positivo c'è. Tra qualche anno rimarranno solo i tifosi veri, quelli attaccati alla maglia e non ai trofei.
    Citazione Originariamente Scritto da bmb Visualizza Messaggio
    Sinceramente mi sento più milanista adesso di quando vincevamo l'ultimo campionato nel 2011.
    Non credo. Rimarranno i masochisti. Con la storiella di tifare la maglia siamo finiti fino a questo punto. E poi ho tenuto a specificare che questo non è il Milan. Fossimo in questa situazione in buona fede, ci fosse unità di intenti, volontà, verità, allora forse lo sarebbe e non verrebbe voglia di staccarsi dato il disgusto. Ma qui ogni anno ci sono solo teatrini, va sempre peggio e continua l'omicidio volontario del Milan con tutte le aggravanti. Poi se i tifosi veri sono quelli che accettano gli Hip Hip Hurrà e sono disposti a sorbirseli anche i prossimi anni, con tanto di Sarri in panchina e altre pagliacciate, allora vorrà dire che non sono un tifoso vero. E di certo neanche un masochista. Il tifare la maglia sarebbe andato bene in situazioni come il 97-98, dove c'erano buone intenzioni e c'era gente degna. Non oggi, dove siamo presi in giro fino all'orlo e lo schifo dilaga.

    Citazione Originariamente Scritto da Roten1896 Visualizza Messaggio
    Basterebbe seguire solo le partite. La verità è che tanti seguono il Milan nel calciomercato e nelle interviste e poco o mai sul campo.

    Un giorno, non so quando nè con chi al timone, torneremo grandi. Se è tornata la Juventus che meritava la radiazione, tornerà anche il Milan. L'Inter è stata 18 anni senza vincere niente eppure i tifosi non hanno mai smesso di seguire la squadra. Ne abbiamo ancora di pane da mangiare. Non stiamo vincendo "solo" da 4 anni.
    Solo le partite... Le partite sono lo specchio di quello che dici: calciomercato ed interviste. In campo c'è solo indolenza, non c'è la minima voglia, non si riesce a fare tre passaggi di fila e ci si fa mettere sotto da Verona, Empoli, Cesena e squadre del genere. Citavo l'Arsenal perché per l'appunto, anche quando le cose andavano malissimo, sul campo si dava il 100% e la gente era ok con il non vincere trofei perché almeno si divertiva e viveva il calcio per quello che era, senza essere presa in giro né fuori né dentro il campo. Qui non c'è nulla di ciò. C'è solo lo schifo totale. Il disgusto umano.

    E mi meraviglia che tu non comprenda il mio punto di vista, dato che ciò che per me è l'Arsenal, per te è l'Hannover. Dovresti capirmi ancor meglio.

    Sul tornare grandi sono d'accordo, è la legge dei grandi numeri. Chissà quanto tempo passerà.

  11. #10
    Prima di cantare il de profundis aspetto le novità societarie che invece per me porteranno benefici anche sulla squadra per motivi già detti. Nel caso invece in cui anche a livello societario non cambiasse nulla, allora si, mi unirei pure io al coro mortifero.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.