Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Risultati da 1 a 6 di 6

  1. #1
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887

    Istat: pubblicati ultimi dati demografici.

    Ecco i principali dati 2015:

    Popolazione italiana: 60.656.000 (-139.000 rispetto al 2014)

    Nascite: 488.000 - (minimo storico - 15.000 rispetto al 2014 che aveva già registrato il minimo storico 503.000)

    Saldo naturale nascite/decessi: - 165.000

    Fecondità per donna: 1,35 figli (5° record storico negativo consecutivo)

    Stranieri residenti: 5.054.000 (8,3 popolazione - incremento + 39.000)

    Cittadini italiani 55.600.000 (-179.000 rispetto al 2014)

    Cittadini italiani emigrati: 100.000 (+12,4 % rispetto al 2014)

    Immigrati stranieri: + 245.000 (+ 28.000 italiani rientrati)

    Stranieri usciti: 45.000

    Età media: 44,6 anni (+ 2/10 aumento di tasso d'invecchiamento)

    Ultra 65enni: 13.400.000 (22% totale)

    Popolazione in età attiva 15/64 anni: 39.000.000 (64,3% totale)

    Popolazione sotto 15 anni: 8.300.000 (13,7% totale)

    Speranza di vita in anni: Uomini 80,1 (80,3 nel 2014) - Donne 84,7 (85 nel 2014)

    Decessi: 653.000 (+54.000 rispetto 2014, incremento del 9,1%)
    Il tasso di decessi è il più alto dal dopoguerra

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    Un vero bollettino di guerra, se letti attentamente questi dati sono agghiaccianti,

    non si fanno più figli,
    gli italiani scappano e gli stranieri continuano ad entrare,

    scende l'aspettativa di vita, si muore di più.

    Questo è il vero degrado, una nazione che muore di fronte all'indifferenza di chi ci governa.

  4. #3
    Member L'avatar di Freddy Manson
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    29 di Neibolt Street
    Messaggi
    1,855
    La speranza di vita dell'uomo è calata rispetto all'anno precedente. Questo significa che se per i prossimi anni dovesse continuare così, in pensione forse ci riusciamo ad andare.


  5. #4
    Efferosso
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    Un vero bollettino di guerra, se letti attentamente questi dati sono agghiaccianti,

    non si fanno più figli,
    gli italiani scappano e gli stranieri continuano ad entrare,

    scende l'aspettativa di vita, si muore di più.

    Questo è il vero degrado, una nazione che muore di fronte all'indifferenza di chi ci governa.
    L'unico problema che vedo è questo.
    Il resto mi sembra fisiologico E positivo.

    La gente "muore" di più solo perché la curva demografica di cui siamo esponenti è gonfia nel settore senile. E' normale, è un ricambio generazione impoverito da una riduzione delle nascite.
    Ma non è mica un male: vuol dire (nel caso in cui non ci dovessero "invadere" gli stranieri, cosa che invece sta avvenendo) che le generazioni future saranno più ricche.

    Forse non è chiara una cosa:
    L'italia dagli anni 70 in poi ha gonfiato la res pubblica a livelli assurdi, dando posti di lavoro che non servivano e mettendo insieme un sistema pensionistico folle. I "produttivi" hanno dovuto pagare anche per i "parassitari" perché alla fine tutti dovevano mangiare.

    Oggi abbiamo il contributivo (quindi la curva demografica sulle pensioni ha peso equivalente a 0) e se ci saranno meno persone "lavorativamente inutili" ci sarà un miglioramento generale delle condizioni di vita.

    Mica per forza "di più è meglio"

  6. #5
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    Citazione Originariamente Scritto da Efferosso Visualizza Messaggio
    L'unico problema che vedo è questo.
    Il resto mi sembra fisiologico E positivo.

    La gente "muore" di più solo perché la curva demografica di cui siamo esponenti è gonfia nel settore senile. E' normale, è un ricambio generazione impoverito da una riduzione delle nascite.
    Ma non è mica un male: vuol dire (nel caso in cui non ci dovessero "invadere" gli stranieri, cosa che invece sta avvenendo) che le generazioni future saranno più ricche.

    Forse non è chiara una cosa:
    L'italia dagli anni 70 in poi ha gonfiato la res pubblica a livelli assurdi, dando posti di lavoro che non servivano e mettendo insieme un sistema pensionistico folle. I "produttivi" hanno dovuto pagare anche per i "parassitari" perché alla fine tutti dovevano mangiare.

    Oggi abbiamo il contributivo (quindi la curva demografica sulle pensioni ha peso equivalente a 0) e se ci saranno meno persone "lavorativamente inutili" ci sarà un miglioramento generale delle condizioni di vita.

    Mica per forza "di più è meglio"
    Sfondi una porta aperta, il calo demografico della popolazione è un dato di per sè positivo, uno studio dice che la popolazione italiana ideale dovrebbe essere non oltre i 35/40 milioni.

    Ma trascuri dei dati fondamentali:

    Come affermi, dato l'invecchiamento della popolazione, è normale un aumento di decessi, ma Il calo sull'aspettativa di vita non è affatto normale, chiaro segno che la crisi e il peggioramento dell'assistenza alle fascie più deboli si fà sentire.

    Lo scappare dei cittadini italiani abbinato all'aumento di immigrazione straniera è inaccettabile, a questo bisogna aggiungere due considerazioni importanti:
    il tasso di natalità tra gli stranieri è molto più elevato, il che probabilmente quasi azzera la natalità di "etnia/cultura italiana"
    entrano ancora tantissimi extracomunitari irregolari che vanno ad aggiungersi a questi dati, probabilmente il doppio di quelli dichiarati.

    Insomma se leggete i miei post conoscete la mia posizione altamente critica, spesso ironica, verso le destre nazionaliste,

    ma la vita è fatta d'equilibrio.

    davanti a questi dati mi vien voglia di iscrivermi al Ku Klux Klan.

  7. #6
    Efferosso
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    Sfondi una porta aperta, il calo demografico della popolazione è un dato di per sè positivo, uno studio dice che la popolazione italiana ideale dovrebbe essere non oltre i 35/40 milioni.

    Ma trascuri dei dati fondamentali:

    Come affermi, dato l'invecchiamento della popolazione, è normale un aumento di decessi, ma Il calo sull'aspettativa di vita non è affatto normale, chiaro segno che la crisi e il peggioramento dell'assistenza alle fascie più deboli si fà sentire.

    Lo scappare dei cittadini italiani abbinato all'aumento di immigrazione straniera è inaccettabile, a questo bisogna aggiungere due considerazioni importanti:
    il tasso di natalità tra gli stranieri è molto più elevato, il che probabilmente quasi azzera la natalità di "etnia/cultura italiana"
    entrano ancora tantissimi extracomunitari irregolari che vanno ad aggiungersi a questi dati, probabilmente il doppio di quelli dichiarati.

    Insomma se leggete i miei post conoscete la mia posizione altamente critica, spesso ironica, verso le destre nazionaliste,

    ma la vita è fatta d'equilibrio.

    davanti a questi dati mi vien voglia di iscrivermi al Ku Klux Klan.
    Ma il dato sulle aspettative di vita esattamente come lo calcolano?


    Sulla questione immigrazione la pensiamo allo stesso modo.
    Anzi, mi hanno già dato del "pazzo" più volte quando sostengo che fra una settantina d'anni la sharia sarà bellamente imposta in Italia senza fare un attentato che uno. Poi sono felicissimo di sbagliarmi, per carità, però i dati portano lì...

    Io sposo totalmente l'idea che per stare bene dovremmo essere 40 milioni.

    Cioè alla fine, al di là del dato sull'immigrazione (che è un problema a sé) io vedo più cose buone che cattive in questi dati. Alla fine anche il calo dell'aspettativa di vita è del niente percento.
    Meglio vivere 80 anni con la grana che 81 da povero

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.