Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 60

  1. #41
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,303
    Inzaghi ha scelto un profilo basso, umile, ubbidiente. Tutte caratteristiche viste di buon occhio in società ma sopratutto in proprietà. Di fatto stiamo parlando dell'opposto di come s'è presentato Seedorf.

    Autoritario, rivoluzionario, saccente, ambizioso, schietto. Datemi uno staff nuovo, cambiatemi 2/3 della rosa.

    Inzaghi con questo atteggiamento rimarrà per davvero a lungo al Milan, se non andrà contro a Berlusconi e Galliani può dormire sonni tranquilli.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #42
    Member L'avatar di de sica
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    SMPE
    Messaggi
    4,625
    No vabbè.. questo è la mediocrità fatta a persona, come allenatore. Zero ambizione, cavolate su cavolate. Nessuna grinta in campo e fuori. L'entusiasmo? ficcatelo nel deretano il tuo "entusiasmo" da 4 soldi, pezzente..
    Neanche il pudore di dire la verità almeno, che siamo una squadraccia del kaiser!! manco quello spetta ai tifosi, un po' di sana obiettività
    [SIGPIC][IMG=sdfsdfsdfsdfsdf]http://img7.imageshack.us/img7/1672/sdfsdfsdfsdfsdf.png[/IMG][/SIGPIC]

  4. #43
    Membro e rettile
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    6,171
    Citazione Originariamente Scritto da Jino Visualizza Messaggio
    Inzaghi ha scelto un profilo basso, umile, ubbidiente. Tutte caratteristiche viste di buon occhio in società ma sopratutto in proprietà. Di fatto stiamo parlando dell'opposto di come s'è presentato Seedorf.

    Autoritario, rivoluzionario, saccente, ambizioso, schietto. Datemi uno staff nuovo, cambiatemi 2/3 della rosa.

    Inzaghi con questo atteggiamento rimarrà per davvero a lungo al Milan, se non andrà contro a Berlusconi e Galliani può dormire sonni tranquilli.

    Per Inzaghi allenare il Milan è un obiettivo: l'ha raggiunto ed è soddisfatto.

    Per Seedorf l'obiettivo era vincere e giustamente rompeva le scatole per cercare di uscire dalla mediocrità.

    Io non mi spiego veramente come l'Inzaghi allenatore sia così diverso dal Pippo giocatore: affamato di vittoria, lottatore rompi balle, sbraitante ecc.

    Boh io davvero non capisco come abbia fatto a cambiare. Io mi aspettavo un allenatore alla Mou, alla Conte, che durante la partita stesse lì a cazziare chi non eseguiva i giusti movimenti, chi sbagliava, chi si addormentava, invece fa proprio l'esatto contrario, ok cercare di non demotivare una rosa già demotivata...ok cercare di coinvolgere tutti, però ad un certo punto bisogna mollare la carota, e prendere il bastone.

  5. #44
    Member L'avatar di gabuz
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    3,402
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Intervistato dal Corriere della Sera, Filippo Inzaghi ha lasciato alcune dichiarazioni esclusive a sfondo rossonero, queste le parole dell'allenatore del Milan: ''Questa società è come una famiglia per me. Il presidente mi ha detto che mi vorrebbe come allenatore del Milan per i prossimi vent'anni. Questo è un sogno che condivido, voglio essere un Ferguson per questo Milan. Quest'ambiente mi ha dato tutto, mi sono tutti molto vicini e mi sosterranno sempre. Non sogno di vincere trofei, ma di restare al Milan il più al lungo possibile. L'acquisto più importante? Il ritorno del Presidente Silvio Berlusconi al Milan. Con lui siamo più forti, i tifosi possono stare tranquilli perché grazie a questo ritorno si tornerà a vincere trofei e ad essere il Milan di un tempo. Il Derby? Spero di vincere ma spero anche che si consideri che alleno solo da pochi mesi. Quindi non si può pretendere molto da me. Ho da dimostrare molto e se una partita non dovesse andare bene sono sicuro che i giudizi cambierebbero troppo in fretta. Torneremo a vincere trofei, comunque. La squadra? Contro la Sampdoria abbiamo fatto la nostra miglior partita. Me l'ha detto anche Arrigo Sacchi e ciò mi rende molto orgoglioso. Sono contento dello spirito del gruppo. Non posso rimproverare assolutamente niente ai ragazzi, neanche una minima cosa. Non ho dato neanche una multa perché non ci sono stati ritardi né comportamenti sbagliati. Sono pieni di serietà e onorano la maglia. Non gli posso muovere neanche una piccola critica.''
    Ma che roba è? Mi s'è gelato il sangue...

  6. #45
    Junior Member L'avatar di >|*Raffò*|<
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Battipaglia (SA)
    Messaggi
    454
    Se per lui conta di più stare al Milan 20 anni, piuttosto che vincere trofei, allora lo terrei volentieri anche per 30 anni, ma a ricoprire un altro ruolo all'interno della società. Un allenatore che parla così, senza un minimo di ambizione, non fa bene né alla squadra né ai tifosi.

  7. #46
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    8,927
    Citazione Originariamente Scritto da mandraghe Visualizza Messaggio
    Per Inzaghi allenare il Milan è un obiettivo: l'ha raggiunto ed è soddisfatto.

    Per Seedorf l'obiettivo era vincere e giustamente rompeva le scatole per cercare di uscire dalla mediocrità.

    Io non mi spiego veramente come l'Inzaghi allenatore sia così diverso dal Pippo giocatore: affamato di vittoria, lottatore rompi balle, sbraitante ecc.

    Boh io davvero non capisco come abbia fatto a cambiare. Io mi aspettavo un allenatore alla Mou, alla Conte, che durante la partita stesse lì a cazziare chi non eseguiva i giusti movimenti, chi sbagliava, chi si addormentava, invece fa proprio l'esatto contrario, ok cercare di non demotivare una rosa già demotivata...ok cercare di coinvolgere tutti, però ad un certo punto bisogna mollare la carota, e prendere il bastone.
    Infatti, ma io vorrei vedere se dopo due, tre anni Inzaghi non si stuferà della mediocrità di questa squadra ed incomincierà a chiedere giocatori veramente forti.

  8. #47
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,118
    Citazione Originariamente Scritto da mandraghe Visualizza Messaggio
    Per Inzaghi allenare il Milan è un obiettivo: l'ha raggiunto ed è soddisfatto.

    Per Seedorf l'obiettivo era vincere e giustamente rompeva le scatole per cercare di uscire dalla mediocrità.

    Io non mi spiego veramente come l'Inzaghi allenatore sia così diverso dal Pippo giocatore: affamato di vittoria, lottatore rompi balle, sbraitante ecc.

    Boh io davvero non capisco come abbia fatto a cambiare. Io mi aspettavo un allenatore alla Mou, alla Conte, che durante la partita stesse lì a cazziare chi non eseguiva i giusti movimenti, chi sbagliava, chi si addormentava, invece fa proprio l'esatto contrario, ok cercare di non demotivare una rosa già demotivata...ok cercare di coinvolgere tutti, però ad un certo punto bisogna mollare la carota, e prendere il bastone.
    Non può dire di voler vincere subito. Metterebbe troppa pressione a una rosa che è stata allestita per arrivare terza, non per vincere, e che viene da una stagione disastrosa.

    Citazione Originariamente Scritto da de sica Visualizza Messaggio
    Cosa farà l'entusiasmante inzaghi? a parer mio, giocherà una partita di rimessa, come con la juve. E' solo un mediocre
    Deve per forza giocare in contropiede. Le partite migliori sono state fatte così, in funzione delle caratteristiche dei giocatori.

  9. #48
    Senior Member L'avatar di Hammer
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    8,872
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    E la leccata a Berlusconi non manca mai.
    Infatti è l'unico modo possibile per rimanere per tanto sulla panca. Andare d'amore e d'accordo col bresidende.
    "Il calcio italiano ad alto livello sta perdendo la Juventus. La squadra bianconera è arrivata settima l’anno scorso e rischia di fare il bis quest’anno. [...] Credo che la Juventus vada aiutata. [...] E’ un Club con il maggior numero di Scudetti e di tifosi in Italia, merita un piano Marshall per il suo futuro. Aiutare la Juventus significherebbe aiutare il calcio italiano. Senza dubbi e senza riserve." Mauro Suma, 02/04/2011

  10. #49
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,118
    Citazione Originariamente Scritto da Hammer Visualizza Messaggio
    Infatti è l'unico modo possibile per rimanere per tanto sulla panca. Andare d'amore e d'accordo col bresidende.
    Su questo c'è poco da dire.
    Pure Conte avrebbe dovuto fare lecchinate (come le faceva anche alla Juve comunque).

  11. #50
    Membro e rettile
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    6,171
    Citazione Originariamente Scritto da Fabriman94 Visualizza Messaggio
    Infatti, ma io vorrei vedere se dopo due, tre anni Inzaghi non si stuferà della mediocrità di questa squadra ed incomincerà a chiedere giocatori veramente forti.
    Due/tre anni? io son già stufo dopo 2 mesi...

    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    Non può dire di voler vincere subito. Metterebbe troppa pressione a una rosa che è stata allestita per arrivare terza, non per vincere, e che viene da una stagione disastrosa.
    Beh allena solo il Milan, quindi perché sperare e cercare di vincere subito, quella è una prerogativa delle grandi squadre, non certo del Milan...se però penso che Seedorf è stato cacciato perché voleva vincere subito...allora i conti tornano.

Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.