Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 20 di 20

  1. #11
    Member L'avatar di MaschioAlfa
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Località
    Milan
    Messaggi
    3,708
    Poi non lamentatevi se la nazionale fa pena....
    Come già detto, la Lega dovrebbe obbligare il minimo di giocatori italiani in campo.
    Servirebbe almeno per dare un minimo di possibilità ai nostri giocatori e per la nazionale maggiore.
    Non ditelo ad alta voce.... Se ci sente Silvio...
    Per noi è finita davvero
    Le' mei daghel che ciapal !
    L'è Mei il cul del Salam, che il Salam in del cul.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #12
    Member L'avatar di TheZio
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    Udine
    Messaggi
    1,739
    Citazione Originariamente Scritto da AntaniPioco Visualizza Messaggio
    ieri a san siro è stato realizzato un record imbarazzante per il calcio italiano.
    Infatti non è stato impiegato nessun calciatore italiano fin dall'inizio della partita tra le formazioni titolari, per avere un italiano in campo si è dovuto aspettare la fine del secondo tempo con l'ingresso in campo di Pasquale dell'Udinese.
    A livello europeo solo in un Arsenal-Portsmouth del 2009 era successa una cosa del genere.

    Una cosa ripeto, imbarazzante. L'utilizzo massiccio di stranieri per quanto mi riguarda ha devastato il livello tecnico della serie A, visto che la stragrande maggioranza di loro sono giocatori assolutamente sconosciuti e sopravvalutati, che vengono però sempre preferiti ai giocatori nostrani provenienti dalle squadra giovanili.
    Squadre come Inter, Udinese, Fiorentina o Napoli, in questo, sono la rovina del calcio italiano, e che nessuno poi si stupisca che la nazionale italiana ormai fa ridere.

    Non dico che gli stranieri non devono esserci, non avrebbe senso, ma fino a 15 anni fa quelli che c'erano venivano in quanto campioni, oggi non è più così
    E non tirate fuori la storia dei nostri Bertolacci o simili, squadre serie come la Juve hanno l'ossatura italiana e vincono.
    In realtà uno c'era: Felipe è naturalizzato italiano
    Comunque hai ragionissima! Spero anch'io che sia dia un limite agli stranieri.. Come diceva un altro utente il meglio è il giusto mix tra italiani e campioni stranieri..

  4. #13
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    Citazione Originariamente Scritto da DannySa Visualizza Messaggio
    Se parli così probabilmente non hai origini italiane, comunque ha sensissimo parlare di questa cosa, un campionato di calcio italiano dove in campo vanno 2 squadre senza nemmeno 1 italiano in campo è un bruttissimo spot per il nostro calcio.
    Non è un bruttissimo spot, è il riflesso della realtà dei fatti. Il calcio italiano è ai minimi storici, i pochi forti si contano sulle dita e sono ad appannaggio di poche big.
    Se poi vogliamo continuare a raccontarci la favola dei giocatori stranieri che tolgono lo spazio ai ragazzini italiani della primavera facciamo pure.
    Dire che "gli stranieri vanno bene, ma solo se forti" è una cosa senza senso. Come può l'Udinese in questione comprare giocatori forti esteri? L'Udinese da sempre cerca di scovare lo straniero all'estero per fare il colpo e poi rivenderlo. Questo perché in questo momento storico del calcio i giocatori provenienti da altre nazioni hanno margini di crescita soprattutto tecnici molto più elevati rispetto ai pari età italiani.

    Se si vuole migliorare il settore giovanile italiano, il metodo non è certo non comprare stranieri per far debuttare i propri primavera in prima squadra. Per migliorarlo c'è bisogno di investimenti + tempo, cosa che alle piccole italiane manca. Non hanno né i soldi né il tempo per aspettare che i propri ragazzini crescono, nel frattempo retrocedono e ciaone.
    Un altro modo è quello di permettere ai primavera di giocare a livelli più competitivi e si spera che questo piano delle squadre B vada finalmente in porto.
    Filippo Inzaghi (proveniente da 5 partite, di cui 4 perse e 1 vinta): "Ho rivisto lo spirito giusto: una l'abbiamo vinta, le altre... le abbiamo giocate bene."

  5. #14
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    8,939
    Citazione Originariamente Scritto da Louis Gara Visualizza Messaggio
    Non è un bruttissimo spot, è il riflesso della realtà dei fatti. Il calcio italiano è ai minimi storici, i pochi forti si contano sulle dita e sono ad appannaggio di poche big.
    Se poi vogliamo continuare a raccontarci la favola dei giocatori stranieri che tolgono lo spazio ai ragazzini italiani della primavera facciamo pure.
    Dire che "gli stranieri vanno bene, ma solo se forti" è una cosa senza senso. Come può l'Udinese in questione comprare giocatori forti esteri? L'Udinese da sempre cerca di scovare lo straniero all'estero per fare il colpo e poi rivenderlo. Questo perché in questo momento storico del calcio i giocatori provenienti da altre nazioni hanno margini di crescita soprattutto tecnici molto più elevati rispetto ai pari età italiani.

    Se si vuole migliorare il settore giovanile italiano, il metodo non è certo non comprare stranieri per far debuttare i propri primavera in prima squadra. Per migliorarlo c'è bisogno di investimenti + tempo, cosa che alle piccole italiane manca. Non hanno né i soldi né il tempo per aspettare che i propri ragazzini crescono, nel frattempo retrocedono e ciaone.
    Un altro modo è quello di permettere ai primavera di giocare a livelli più competitivi e si spera che questo piano delle squadre B vada finalmente in porto.
    Mettere un numero minimo di italiani in campo significa limitare proprio il mercato di squadre come l'Udinese, che cerca solo talenti stranieri, il problema non è l'avere solo stranieri in squadra ma è anche il non riuscire in anni e anni a fare un minimo di progetto che preveda 2-3 italiani stabili in rosa, qui si tratta proprio di menefreghismo per il campionato a cui appartieni.
    Quando mi riferisco ad un giusto mix di italiani e stranieri (meglio se forti) parlo della nostra situazione di parecchi anni fa, lo so anch'io che l'Udinese non potrebbe permettersi di agire in questa maniera perché non appena ha avuto qualcuno decente lo ha venduto all'estero, allora uno potrebbe chiedersi, ma l'Udinese a cosa serve nel nostro calcio se in una squadra di 11 giocatori non riesce ad avere in campo nemmeno un italiano? è la casualità di un anno o hanno scelto così perché fa più comodo?
    L'inter invece ci è abituata da sempre, a loro non frega nulla se hanno 300 stranieri in squadra tanto sugli italiani non ci punteranno mai, la Lega dovrebbe tutelarsi in quanto queste squadre rappresentano il calcio italiano e la direzione che si sta cercando di prendere con le squadre B è proprio quella, almeno spero.
    Poi oh, non è che magicamente migliora tutto, però col tempo potrebbe diventare una buona abitudine quella di avere un minimo di italiani in campo e in panchina.

  6. #15
    Member L'avatar di TheZio
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    Udine
    Messaggi
    1,739
    Citazione Originariamente Scritto da Louis Gara Visualizza Messaggio
    Non è un bruttissimo spot, è il riflesso della realtà dei fatti. Il calcio italiano è ai minimi storici, i pochi forti si contano sulle dita e sono ad appannaggio di poche big.
    Se poi vogliamo continuare a raccontarci la favola dei giocatori stranieri che tolgono lo spazio ai ragazzini italiani della primavera facciamo pure.
    Dire che "gli stranieri vanno bene, ma solo se forti" è una cosa senza senso. Come può l'Udinese in questione comprare giocatori forti esteri? L'Udinese da sempre cerca di scovare lo straniero all'estero per fare il colpo e poi rivenderlo. Questo perché in questo momento storico del calcio i giocatori provenienti da altre nazioni hanno margini di crescita soprattutto tecnici molto più elevati rispetto ai pari età italiani.

    Se si vuole migliorare il settore giovanile italiano, il metodo non è certo non comprare stranieri per far debuttare i propri primavera in prima squadra. Per migliorarlo c'è bisogno di investimenti + tempo, cosa che alle piccole italiane manca. Non hanno né i soldi né il tempo per aspettare che i propri ragazzini crescono, nel frattempo retrocedono e ciaone.
    Un altro modo è quello di permettere ai primavera di giocare a livelli più competitivi e si spera che questo piano delle squadre B vada finalmente in porto.
    Bisognerebbe prendere come esempio il Sassuolo e l'Empoli!
    Per quanto riguarda l'Udinese quest'anno senza italiani (venduto Pinzi, ormai a fine carriera Domizzi e DiNatale) si sono visti i risultati: rischio retrocessione..
    Comunque essendo friulano seguo i bianconeri e so che ultimamente a livello giovanile qualcosa stanno facendo: vedi acquisto di Coppolaro, la crescita dei vari Meret, Scuffet e Pontisso..
    E' ancora pochino ma almeno qualcosa si inizia a muovere anche perchè ormai il mercato degli stranieri penso sia oberato di osservatori di tantissime squadre e pertanto diventa difficile trovare colpi alla Sanchez...

  7. #16
    Bannato
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    2,130
    Citazione Originariamente Scritto da MaschioAlfa Visualizza Messaggio
    Poi non lamentatevi se la nazionale fa pena....
    Come già detto, la Lega dovrebbe obbligare il minimo di giocatori italiani in campo.
    Servirebbe almeno per dare un minimo di possibilità ai nostri giocatori e per la nazionale maggiore.
    Non ditelo ad alta voce.... Se ci sente Silvio...
    Per noi è finita davvero
    Non si può, siamo in europa e non si possono discriminare gli stranieri.
    C'è la regola degli extracomunitari, ma anche quella viene agevolmente aggirata.

    E' una questione di mentalità, le regole in tema di stranieri non si possono cambiare.

  8. #17
    Moderatore L'avatar di mefisto94
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    23,301
    Citazione Originariamente Scritto da Dexter Visualizza Messaggio
    É normale possa capitare, siamo in un momento in cui i giocatori italiani sono scarsissimi, anche quelli giovani.
    Citazione Originariamente Scritto da Louis Gara Visualizza Messaggio
    Non è un bruttissimo spot, è il riflesso della realtà dei fatti. Il calcio italiano è ai minimi storici, i pochi forti si contano sulle dita e sono ad appannaggio di poche big.
    Se poi vogliamo continuare a raccontarci la favola dei giocatori stranieri che tolgono lo spazio ai ragazzini italiani della primavera facciamo pure.
    Dire che "gli stranieri vanno bene, ma solo se forti" è una cosa senza senso. Come può l'Udinese in questione comprare giocatori forti esteri? L'Udinese da sempre cerca di scovare lo straniero all'estero per fare il colpo e poi rivenderlo. Questo perché in questo momento storico del calcio i giocatori provenienti da altre nazioni hanno margini di crescita soprattutto tecnici molto più elevati rispetto ai pari età italiani.

    Se si vuole migliorare il settore giovanile italiano, il metodo non è certo non comprare stranieri per far debuttare i propri primavera in prima squadra. Per migliorarlo c'è bisogno di investimenti + tempo, cosa che alle piccole italiane manca. Non hanno né i soldi né il tempo per aspettare che i propri ragazzini crescono, nel frattempo retrocedono e ciaone.
    Un altro modo è quello di permettere ai primavera di giocare a livelli più competitivi e si spera che questo piano delle squadre B vada finalmente in porto.
    Non sono d'accordo. Anzi, accetterei un comportamento del genere da squadre come l'Inter che hanno bisogno di campioni e quindi non possono pensare alla nazionalità. Ma proprio per il discorso che fa Louis l'Udinese sbaglia, perchè in Colombia o in Cile non c'è più talento in valore assoluto, perchè in Italia il calcio è ancora molto praticato tra i giovani e secondo me tra un giocatore professionista e un incompiuto (intendo quelli che rimangono in categorie inferiori) c'è meno differenza di quel che si crede, spesso basta relativamente poco per cambiare in peggio una carriera, basta perdere anche solo un anno rimanendo in panchina tutto il tempo.

    Poi che ci sarebbe da migliorare la formazione è di certo vero, ma ci sono squadre come l'Empli o il Sassuolo che hanno parecchi italiani e non vanno peggio dell'udinese.

  9. #18
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    14,768
    Citazione Originariamente Scritto da Louis Gara Visualizza Messaggio
    Non è un bruttissimo spot, è il riflesso della realtà dei fatti. Il calcio italiano è ai minimi storici, i pochi forti si contano sulle dita e sono ad appannaggio di poche big.
    Se poi vogliamo continuare a raccontarci la favola dei giocatori stranieri che tolgono lo spazio ai ragazzini italiani della primavera facciamo pure.
    Dire che "gli stranieri vanno bene, ma solo se forti" è una cosa senza senso. Come può l'Udinese in questione comprare giocatori forti esteri? L'Udinese da sempre cerca di scovare lo straniero all'estero per fare il colpo e poi rivenderlo. Questo perché in questo momento storico del calcio i giocatori provenienti da altre nazioni hanno margini di crescita soprattutto tecnici molto più elevati rispetto ai pari età italiani.

    Se si vuole migliorare il settore giovanile italiano, il metodo non è certo non comprare stranieri per far debuttare i propri primavera in prima squadra. Per migliorarlo c'è bisogno di investimenti + tempo, cosa che alle piccole italiane manca. Non hanno né i soldi né il tempo per aspettare che i propri ragazzini crescono, nel frattempo retrocedono e ciaone.
    Un altro modo è quello di permettere ai primavera di giocare a livelli più competitivi e si spera che questo piano delle squadre B vada finalmente in porto.
    concordo

  10. #19
    Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    651
    Le regole sugli stranieri sono in linea con quelle delle altre nazioni europee. Sarebbe utile che la FIGC investisse nei centri federali e si obbligasse ogni club di A e B ad avere l'accademia come in Germania

  11. #20
    Io non ci vedo nessunissimo scandalo.Anzi, piuttosto che l'Italcessi sogno un Milan tutto straniero, dalla proprietà,fino all'undici titolare.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.