Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 25 di 25

  1. #21
    Citazione Originariamente Scritto da Livestrong Visualizza Messaggio
    Una donna col proprio corpo è libera di fare quello che vuole... Berlusconi è libero di stare o non stare al gioco.

    Il fatto che il capo del partito decida a chi affidare la poltrona del senato, della camera o del consiglio regionale nel modo che piu gli pare e piace è una cosa sbagliata, ma non va assolutamente contro la legge.

    Piaccia o meno Berlusconi mica ha infranto la legge mettendo al consiglio regionale la minetti perche quest ultima gli ha probabilmente fatto dei favori sessuali
    Premettendo che non sono un esperto di legge, che non abbia infranto la legge facendo una cosa del genere sarebbe prima di tutto da dimostrare, dal momento che all'epoca dei fatti il sig. Berlusconi era presidente del consiglio dei ministri e quindi pubblico ufficiale e quindi passibile di commettere il reato di concussione (la condotta incriminata consiste nel farsi dare o nel farsi promettere, per sé o per altri, denaro o un altro vantaggio anche non patrimoniale abusando della propria posizione.)

    Al di là dell'aspetto meramente giuridico, che non è mia competenza e interesse, mi piacerebbe rimarcare il fatto che chi ricopre certi ruoli istituzionali e sociali dovrebbe avere una condotta morale ampiamente superiore al mero concetto del "è reato/non è reato", anche per il fatto che, ricoprendo un ruolo del genere inevitabilmente si finisce col diventare un modello di riferimento per altre persone.
    Qui c'è qualcuno che sostiene che una donna abbia consentito ad un esponente politico di "usare il suo corpo" (e non ho volutamente usato la parola prostituzione: perché quello è il termine più corretto a mio parere) per ottenere in cambio una carica istituzionale (comunque ottenuta legalmente attravarso il voto): non mi interessa se la cosa sia o meno un reato: è il messaggio di fondo che è sbagliato a prescindere, non possiamo accettare una cosa del genere o poi lamentarci che la società attuale non abbia più alcun tipo di valore e che sia tutto un *******io.
    Se fossi genitore di una ragazza sarei incazzato il triplo: qui sta passando il messaggio "se vuoi fare strada nella vita, dalla via, chissenefrega del resto, non studiare, non imparare ad impegnarti, non imparare il valore del sacrificio! una bella pompa e ti si apre qualsiasi porta". Che poi, sarà anche vero, ma poi, almeno non riempiamoci la bocca di parole come meritocrazia e non lamentiamoci più del fatto che questo paese va a rotoli.

  2. #22
    Livestrong
    Ospite
    Ma quale concussione, anche fosse vero vai a dimostrarlo: è praticamente impossibile.

    Per quanto riguarda il resto c'è poco Da dire: se la legge è sbagliata non è che chi ne approfitta diventa un criminale. Che poi moralmente sia da condannare sono il primo a dirlo, anche se io personalmente non sono abituato a scandalizzarmi su nulla, nè sulla minetti nè su barozzino. Sicuramente Berlusconi pagherà un conto salatissimo in sede elettorale per le scelte che ha fatto, quindi non vedo dove stia il problema.

    La meritocrazia non esiste più dal giorno dopo le prime elezioni politiche in Italia... Non lo scopriamo nel 2013

  3. #23
    Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,312
    @Livestrong devo dire che il tuo pensiero è molto vicino al mio. Comunque della moralità della classe politica ce ne sarebbe da dire. Fra amanti, storie segrete e festini vediamo coinvolti i maggiori leader mondiali da sempre. Kennedy aveva una o più amanti, fra l'altro condivideva col fratello Marylin per dire, Strauss-Kahn (anche se non politico, o meglio, politico mancato), a parte le accuse false che ha ricevuto, è sempre stato un allegro donnaiolo... Comunque ha piena ragione @JamesWatson quando dice che un politico dovrebbe "moralizzare" la gente. Purtroppo in un mondo dove non si crede più in nulla magari si pensa che non è importante, ma un leader retto che indichi la strada morale da percorrere, che non scende a compromessi (non solo in senso sessuale, ma anche in altri), sarebbe salvifico per l'Italia.
    The good old Orton88

  4. #24
    Livestrong
    Ospite
    Sarebbe una farsa però, non esiste un uomo perfetto. Chiunque ha i suoi scheletri nell'amradio, piccoli o grandi che siano, e sinceramente non mi son mai posto il problema di identificarmi nel leader politico del partito che votavo: ho sempre e solo "preteso" che svolgesse al meglio il suo lavoro

  5. #25
    Citazione Originariamente Scritto da Livestrong Visualizza Messaggio
    La meritocrazia non esiste più dal giorno dopo le prime elezioni politiche in Italia... Non lo scopriamo nel 2013

    Ok allora va benissimo tutto così com'è.

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.