Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 5 di 8 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 74

Discussione: Il peccato di Max

  1. #41
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,313
    Citazione Originariamente Scritto da franko1986 Visualizza Messaggio
    Un progetto non va valutato in funzione degli anni che impiega a funzionare.
    Un progetto è figlio di una filosofia che cambia, in maniera più o meno voluta.

    Parliamoci chiaro, al Milan c'è stato un cambiamento radicale di vedute ed obiettivi non determinato dalla voglia di arrivare a prestigiosi traguardi seguendo strade più "virtuose", bensì perché la proprietà ha subito (a causa dei problemi politico-giudiziari del padrone) una brusca riduzione delle sue possibilità economiche.

    Le alternative erano o cedere il Milan, o tentare la strada del contenimento dei costi "a tutti i costi".
    Infatti ciò che siamo oggi (una bozza di progetto che a fatica trovare identità) è determinato da un cambiamento radicale che, invece, per molti (vedi il citato Borussia) è stato graduale.

    Il Milan in un anno ha cambiato metà della propria rosa, posto chi è rimasto di fronte ad un out out rispetto ai propri ingaggi e messo nelle mani dell'allenatore una squadra acerba e priva di campioni di livello assoluto.

    Allegri ha compiuto un vero miracolo, e se proprio c'è stato un traghettatore VERO tra i periodi dei grandi campioni e gli attuali periodi di magra e di investimenti sui soli giovani è proprio lui.

    Adesso aveva in mente una strada per questa rosa: nuovi giovani scelti in concerto con la società (vedi Saponara), la responsabilizzazione di Montolivo (di Allegri la scelta di premiarlo con la fascia di capitano), la crescita di Mexes, la responsabilizzazione di Balotelli, la maturazione di Niang e di El Shaarawy.

    Per un nuovo colpo di testa della proprietà diamo l'ennesimo colpo d'accetta al progetto. E ci ritroveremo punto e capo, senza riferimenti, ad affrontare una nuova stagione piena di sofferenze.
    Sacrosanta verità.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #42
    Senior Member L'avatar di The Ripper
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    13,655
    Citazione Originariamente Scritto da franko1986 Visualizza Messaggio
    Un progetto non va valutato in funzione degli anni che impiega a funzionare.
    Un progetto è figlio di una filosofia che cambia, in maniera più o meno voluta.

    Parliamoci chiaro, al Milan c'è stato un cambiamento radicale di vedute ed obiettivi non determinato dalla voglia di arrivare a prestigiosi traguardi seguendo strade più "virtuose", bensì perché la proprietà ha subito (a causa dei problemi politico-giudiziari del padrone) una brusca riduzione delle sue possibilità economiche.

    Le alternative erano o cedere il Milan, o tentare la strada del contenimento dei costi "a tutti i costi".
    Infatti ciò che siamo oggi (una bozza di progetto che a fatica trovare identità) è determinato da un cambiamento radicale che, invece, per molti (vedi il citato Borussia) è stato graduale.

    Il Milan in un anno ha cambiato metà della propria rosa, posto chi è rimasto di fronte ad un out out rispetto ai propri ingaggi e messo nelle mani dell'allenatore una squadra acerba e priva di campioni di livello assoluto.

    Allegri ha compiuto un vero miracolo, e se proprio c'è stato un traghettatore VERO tra i periodi dei grandi campioni e gli attuali periodi di magra e di investimenti sui soli giovani è proprio lui.

    Adesso aveva in mente una strada per questa rosa: nuovi giovani scelti in concerto con la società (vedi Saponara), la responsabilizzazione di Montolivo (di Allegri la scelta di premiarlo con la fascia di capitano), la crescita di Mexes, la responsabilizzazione di Balotelli, la maturazione di Niang e di El Shaarawy.

    Per un nuovo colpo di testa della proprietà diamo l'ennesimo colpo d'accetta al progetto. E ci ritroveremo punto e capo, senza riferimenti, ad affrontare una nuova stagione piena di sofferenze.
    post che tutti dovrebbero stampare e inchiodare sul muro della stanza.


    (attendevo con ansia la tua opinione)

  4. #43
    Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    2,596
    bè di fare montolivo capitano io sapevo fosse stata un idea del berlusca...

  5. #44
    Junior Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    181
    Citazione Originariamente Scritto da ed.vedder77 Visualizza Messaggio
    bè di fare montolivo capitano io sapevo fosse stata un idea del berlusca...
    Ricordati sempre che le scelte azzeccate sono sempre idee di Silvio (leggasi la dichiarazione rilasciata a Biscardi dove dice che la formazione nuova e il modulo li ha scelti lui...). Sono gli altri che fanno sempre quelle sbagliate.

  6. #45
    Bannato
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Messaggi
    634
    Citazione Originariamente Scritto da franko1986 Visualizza Messaggio
    Un progetto non va valutato in funzione degli anni che impiega a funzionare.
    Un progetto è figlio di una filosofia che cambia, in maniera più o meno voluta.

    Parliamoci chiaro, al Milan c'è stato un cambiamento radicale di vedute ed obiettivi non determinato dalla voglia di arrivare a prestigiosi traguardi seguendo strade più "virtuose", bensì perché la proprietà ha subito (a causa dei problemi politico-giudiziari del padrone) una brusca riduzione delle sue possibilità economiche.

    Le alternative erano o cedere il Milan, o tentare la strada del contenimento dei costi "a tutti i costi".
    Infatti ciò che siamo oggi (una bozza di progetto che a fatica trovare identità) è determinato da un cambiamento radicale che, invece, per molti (vedi il citato Borussia) è stato graduale.

    Il Milan in un anno ha cambiato metà della propria rosa, posto chi è rimasto di fronte ad un out out rispetto ai propri ingaggi e messo nelle mani dell'allenatore una squadra acerba e priva di campioni di livello assoluto.

    Allegri ha compiuto un vero miracolo, e se proprio c'è stato un traghettatore VERO tra i periodi dei grandi campioni e gli attuali periodi di magra e di investimenti sui soli giovani è proprio lui.

    Adesso aveva in mente una strada per questa rosa: nuovi giovani scelti in concerto con la società (vedi Saponara), la responsabilizzazione di Montolivo (di Allegri la scelta di premiarlo con la fascia di capitano), la crescita di Mexes, la responsabilizzazione di Balotelli, la maturazione di Niang e di El Shaarawy.

    Per un nuovo colpo di testa della proprietà diamo l'ennesimo colpo d'accetta al progetto. E ci ritroveremo punto e capo, senza riferimenti, ad affrontare una nuova stagione piena di sofferenze.
    Allegri è l'allenatore che è riuscito a perdere uno scudetto già vinto l'anno scorso.L'allenatore che in 3 anni non è riuscito a dare un gioco alla squadra.L'allenatore che è stato OBBLIGATO dalla società e dalla situazione ad usare i giovani..L'allenatore che nelle partite importanti della stagione non fa giocare il terzino più forte d'Italia (ma non era bravo coi giovani?).L'allenatore che non riesce a capire che Boateng non è una punta,l'allenatore che in una delle partite più importanti del campionato (Milan -Napoli) lascia in panchina il giocatore più forte di tutta la rosa (ElSha,senza contare che mancava pure il secondo giocatore più forte Balotelli!) insieme al terzino più forte (DeSci)
    L'allenatore che in una partita non molto importante per noi (Milan-Roma dello scorso anno) ti rischia il difensore centrale più forte del mondo (Thiago Silva),finendo per farlo spaccare del tutto...Potrei andare avanti ancora per 50 righe!!

    Se devo inviare un progetto nuovo,lo voglio inviare con due gambe sane che mi possano portare lontano,non con uno zoppo.Perchè lo zoppo potrà anche avere il vantaggio di 3 anni,ma uno sano nella metà del tempo recupererà lo zoppo e lo supererà anche.

  7. #46
    Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    2,596
    Citazione Originariamente Scritto da Devil May Cry Visualizza Messaggio
    Allegri è l'allenatore che è riuscito a perdere uno scudetto già vinto l'anno scorso.L'allenatore che in 3 anni non è riuscito a dare un gioco alla squadra.L'allenatore che è stato OBBLIGATO dalla società e dalla situazione ad usare i giovani..L'allenatore che nelle partite importanti della stagione non fa giocare il terzino più forte d'Italia (ma non era bravo coi giovani?).L'allenatore che non riesce a capire che Boateng non è una punta,l'allenatore che in una delle partite più importanti del campionato (Milan -Napoli) lascia in panchina il giocatore più forte di tutta la rosa (ElSha,senza contare che mancava pure il secondo giocatore più forte Balotelli!) insieme al terzino più forte (DeSci)
    L'allenatore che in una partita non molto importante per noi (Milan-Roma dello scorso anno) ti rischia il difensore centrale più forte del mondo (Thiago Silva),finendo per farlo spaccare del tutto...Potrei andare avanti ancora per 50 righe!!

    Se devo inviare un progetto nuovo,lo voglio inviare con due gambe sane che mi possano portare lontano,non con uno zoppo.Perchè lo zoppo potrà anche avere il vantaggio di 3 anni,ma uno sano nella metà del tempo recupererà lo zoppo e lo supererà anche.
    Ti stimo fratello!!
    lo dico avevo dei dubbi su allegri,mai piaciuto manco l anno dello scudo,ma dopo una rimonta cosi non so se avrei avuto il coraggio di esonerarlo...eravamo a +7 lottando per il secondo posto...poi nella parte fonfamentale della stagione è crollato tutto come l anno scorso...ok la stanchezza ma se dormi fino a dicembre almeno a maggio devi saperci arrivare.Poi non mi levo dalla mente la formazione di domenica...non so chi sia quello giusto ma allegri non è da milan punto.Mai stato.

  8. #47
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,313
    Allegri non è da Milan. Ma il Milan è ancora quel MILAN? Perchè se non lo è o non lo vuole tornare, beh Allegri ci sta tutto

  9. #48
    allegri sarà pure scarso però c'è da dire che la dirigenza e la proprietà non hanno fatto niente per aiutarlo , si passa dalle continue critiche di berlusconi al mercato insensato di galliani e come dimenticare quel "ora allegri con de jong non ha scuse deve puntare allo scudetto" Allegri sarà pure scarso pero piu di una volta ha cercato giocatori funzionali al suo gioco ed è stato accontentato solo in maniera superficiale , aveva chiesto pure l'appoggio di gente esperta per gestire lo spogliatoio , maldini prima e ora gattuso ma galliani , soprattutto nel caso di paolo , ha sempre negato l'appoggio.
    Quindi possono prendere pure un allenatore piu bravo di allegri ma la società deve remare con l'allenatore e non contro
    Il fu frenguzzo

  10. #49
    Citazione Originariamente Scritto da Jino Visualizza Messaggio
    Allegri non è da Milan. Ma il Milan è ancora quel MILAN? Perchè se non lo è o non lo vuole tornare, beh Allegri ci sta tutto
    Ormai se ne deve andare.
    Sembrerebbe chiaro che il presidente non lo veda bene, oltre al rischio di un esonero in un qualsiasi momento della stagione, una sua permanenza potrebbe creare certi problemi.
    Problemi che potrebbero ripercuotersi sulla squadra.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Oronzo Canà Visualizza Messaggio
    come dimenticare quel "ora allegri con de jong non ha scuse deve puntare allo scudetto"
    Parole, solo parole.
    Lo stesso Galliani lo ha difeso più volte durante il periodo nero.

  11. #50
    Citazione Originariamente Scritto da Andrea89 Visualizza Messaggio
    Ormai se ne deve andare.
    Sembrerebbe chiaro che il presidente non lo veda bene, oltre al rischio di un esonero in un qualsiasi momento della stagione, una sua permanenza potrebbe creare certi problemi.
    Problemi che potrebbero ripercuotersi sulla squadra.

    - - - Aggiornato - - -

    Parole, solo parole.
    Lo stesso Galliani lo ha difeso più volte durante il periodo nero.
    e ti credo l'abbia difeso , l'ha scelto lui allegri
    Il fu frenguzzo

Pagina 5 di 8 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.