Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Risultati da 1 a 1 di 1

  1. #1
    Junior Member L'avatar di Van The Man
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    6386 km dalla mia prossima meta: NYC
    Messaggi
    807

    Il pagellone della Serie A 2013/14

    Altro classico giochino di fine anno, la pagella squadra per squadra.

    Atalanta 7: Campionato tranquillo, con momenti di eccellenza che hanno fatto intravedere orizzonti europei, ed il solito gioiello messo in vetrina: Baselli

    Bologna 2: Retrocessione fortemente voluta ed ottenuta, basti vedere le modalità della cessione di Diamanti

    Cagliari 6: Le vicende extra-campo hanno fiaccato la rosa sarda, mai realmente in pericolo di retrocessione, ma che non ha mai offerto la brillantezza di precedenti stagioni

    Catania 3: Quasi stesso discorso del Bologna. Ex isola felice che si è persa nel marasma, tra un allenatore e l'altro

    Chievo 6,5: Squadra spesso brutta da vedere, ma far le nozze con i fichi secchi non è semplice, e loro ci riescono da parecchio tempo. Corini meriterebbe di più

    Fiorentina 6,5: Squadra brillante e col gusto del gioco, ma che sostanzialmente ha mancato il salto di qualità, un pò per limiti propri, ed un pò per malasorte

    Genoa 6,5: Fortunatamente per i liguri l'esperimento Liverani è stato archiviato subito, a benefinicio del profeta locale Gasperini, che è riuscito a raddrizzare molto bene una barca costruita con materiali non eccelsi

    Inter 6: Poche luci e poche ombre, ha navigato pressapoco sempre nelle stesse acque. Sporadiche soddisfazioni e tanti momenti di abulia

    Juventus 10: I numeri spiegano tutti, strapotere indiscusso

    Lazio 5: Stagione grigissima, gioco modesto, tifoseria e società in perenne conflitto. Difficile fare peggio

    Livorno 4: Retrocessione annunciata causa rosa palesemente inadeguata, nonostante Paulinho e qualche giovane non malvagio, col classico corredo di vendo-non vendo di Spinelli

    Milan 4: Squadra spesso inguardabile, ha pagato l'equivoco Allegri del girone di andata prima, e le baruffe societarie che hanno travolto Seedorf dopo

    Napoli 7,5: Ha mollato troppo presto la lotta-scudetto, ma la vittoria in Coppa Italia e l'ottima Champions nobilitano la stagione. Ora però non potrà più sbagliare l'ultimo salto

    Parma 8: Autentico capolavoro di Donadoni, che ha reso estremamente funzionale, bella ed efficace una rosa eterogenea, mix di gente esperta, in cerca di rilancio, mai del tutto espressa.

    Roma 9: From zero to hero. Dalle macerie dello scorso anno, Garcia ha edificato un magnifico palazzo residenziale, valorizzando il parco giocatori anche oltre le proprie qualità

    Sampdoria 6: Come i dirimpettai cittadini, è riuscita ad uscire da una situazione che appariva inizialmente preoccupante, anche se ha dato l'impressione di accontentarsi del minimo indispensabile

    Sassuolo 6,5: annata schizofrenica, con la società che prima ha puntato sugli eroi della promozione, salvo fare retromarcia, rivoluzionare in modo biblico la squadra, cambiare allenatore, e poi ricambiarlo dopo essersi accorta della sciocchezza. Gran risultato la salvezza

    Torino 7,5: E' mancato un centesimo per fare una lira, ma non si può dimenticare il punto di partenza. Rosa nella media, ma dalla grande chimica, con i gemelli Cerci-Immobile a dare lo sprint in più.

    Udinese 5: Stavolta la ciambella non è venuta col buco, squadra piuttosto spenta, senza la gioia che l'ha contraddistinta in passato, e con un Guidolin apparso più malinconico del solito

    Verona 7,5: Tutt'altra pasta rispetto alle 2 compagne di avventura venute dalla B. Squadra brillantissima, con un Toni ringiovanito, ed i vari Romulo e Jorginho proiettati verso il grande calcio
    [I][COLOR="#FF0000"]"Solo 3 persone hanno zittito il Maracanà: Giovanni Paolo II, Frank Sinatra, ed il sottoscritto" (Alcides Ghiggia)[/COLOR][/I]

    [I][COLOR="#FF0000"]"Non saprei dire se sono il miglior allenatore, ma sicuramente sono nella Top One" (Brian Clough)[/COLOR][/I]

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.