Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito!
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    47,320

    Il Milan chiederà alla Uefa il Voluntary Agreement.

    Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport in edicola oggi, il Milan sarà il primo club al mondo a chiedere alla Uefa e probabilmente ad ottenere il Voluntary Agreement. Di cosa si tratta? Di una sorta di autodenuncia, di mea culpa, che servirà per aggiustare i conti in in un tot numero, concordato, di anni. Se il Milan dovesse qualificarsi per le competizioni europee 2017/2018, la nuova proprietà sa già che il club non rispetterà i parametri richiesti dal Fair Play Finanziario. Proprio per questo motivo, entro il 31 dicembre 2016, il Milan presenterà il V.A. Come per esempio limitazioni alla lista, obiettivi di break even e sanzioni finanziarie condizionate al mancato raggiungimento degli obiettivi, ma, a differenza dell’Inter e della Roma, non dovrà pagare subito una multa. Il ricorso al voluntary agreement inoltre le permetterà di cancellare, a meno in termini di Fair Play, il passivo delle ultime tre stagioni, ma non sarà conteggiato neppure il “rosso” dell’esercizio 2016-17. Il Milan presenterà un business plan che prevede il pareggio del bilancio anche attraverso l'aumento dei ricavi. La nuova proprietà dovrà comunque garantire le perdite previste attraverso una fideiussione.
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Member L'avatar di S T B
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    2,054
    lo utilizzerà anche Galliani per saldare il conto da Giannino

  4. #3
    Senior Member L'avatar di Roten1896
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Savona
    Messaggi
    14,920

    Siamo messi bene allora
    L'importante nel tifare è avere ragione
    Limitarsi a tifare la propria squadra a quanto pare è un disonore se sei nel torto
    #ColpaDiAllegri

  5. #4
    Member L'avatar di Black
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    2,206
    ma nel caso di cambio di proprietà il FPF non prevedeva uno stop di 2 stagioni?

  6. #5
    Non capisco come siamo arrivati a questo punto, pur non spendendo nulla per il mercato da anni, e dopo aver ripianato vendendo Ibra e Thiago... Ah no lo so


  7. #6
    Citazione Originariamente Scritto da Schism75 Visualizza Messaggio
    Non capisco come siamo arrivati a questo punto, pur non spendendo nulla per il mercato da anni, e dopo aver ripianato vendendo Ibra e Thiago... Ah no lo so

    Siamo arrivati a questo punto perchè la cosa drammatica è che per i mercati marroni post 2012 di soldi ne abbiamo spesi eccome tra cartellini e ingaggi (soprattutto).

    Molti soldi.

    Mettici anche l'abbassamento dei ricavi...

  8. #7
    Member L'avatar di Serginho
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Newcastle
    Messaggi
    4,882
    Aumentare i ricavi e' un imperativo categorico. Solo in questo modo riusciremo a competere con le altre grandi e potremo permetterci un mercato degno di tal nome ogni anno

  9. #8
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport in edicola oggi, il Milan sarà il primo club al mondo a chiedere alla Uefa e probabilmente ad ottenere il Voluntary Agreement. Di cosa si tratta? Di una sorta di autodenuncia, di mea culpa, che servirà per aggiustare i conti in in un tot numero, concordato, di anni. Se il Milan dovesse qualificarsi per le competizioni europee 2017/2018, la nuova proprietà sa già che il club non rispetterà i parametri richiesti dal Fair Play Finanziario. Proprio per questo motivo, entro il 31 dicembre 2016, il Milan presenterà il V.A. Come per esempio limitazioni alla lista, obiettivi di break even e sanzioni finanziarie condizionate al mancato raggiungimento degli obiettivi, ma, a differenza dell’Inter e della Roma, non dovrà pagare subito una multa. Il ricorso al voluntary agreement inoltre le permetterà di cancellare, a meno in termini di Fair Play, il passivo delle ultime tre stagioni, ma non sarà conteggiato neppure il “rosso” dell’esercizio 2016-17. Il Milan presenterà un business plan che prevede il pareggio del bilancio anche attraverso l'aumento dei ricavi. La nuova proprietà dovrà comunque garantire le perdite previste attraverso una fideiussione.
    Se hai un piano finanziario, che immaginiamo che sia quello oggetto degli accordi intervenuti con Fininvest in sede di compravendita delle quote, che preveda a medio termine, due-tre anni, la riespansione del fatturato mediante potenziamento della rete commerciale (merchandising, sponsorship con terze parti non sospette, avvio del progetto stadio proprietario) ed hai il privilegio di garanzie pubbliche statali cinesi, come SDIC, è del tutto conveniente chiedere un piano di rientro dalla esposizione debitoria con UEFA. Si anticipa ora una soluzione concordata, per evitare, tra uno-due anni, all'atto dell'ingresso in Champions League, un pesante contenzioso con la Federazione europea con prevedibili penalizzazioni sul mercato e sul roster proprio in un momento così delicato di potenziamento della squadra e di investimento del club. Due considerazioni: il piano di rientro scatta dal prossimo luglio, esso prevederà un abbuono anche sul bilancio del prossimo anno, quindi fino ad allora si può spingere sulla manetta del gas degli investimenti sul mercato, con obiettivo su quello del prossimo gennaio. Il piano di potenziamento commerciale, di cui prima si è detto, passa anche attraverso importanti sponsorizzazioni pluriennali per garantire liquidità a pronta cassa al club. Esse devono essere non sospette, ovvero non contrattate con soggetti riconducibili a rapporti infragruppo con soci del club in posizione di controllo. Varrebbe allora la pena di ripensare sul perché alcuni grandi gruppi privati cinesi, apparentemente evocati, qualche tempo fa, come protagonisti del consorzio che sta acquistando il club, dalle ultime notizie ne siano fuori o al massimo in quota minoritaria o di non controllo. In Cina sanno fare abile gioco di squadra, per evidenti e legittimi interessi.

  10. #9
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    35,338
    Questo è l'unico modo per spendere follie sul mercato e non esser buttati fuori dall'Europa.

  11. #10
    Junior Member L'avatar di ScArsenal83
    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    465
    Citazione Originariamente Scritto da Schism75 Visualizza Messaggio
    Non capisco come siamo arrivati a questo punto, pur non spendendo nulla per il mercato da anni, e dopo aver ripianato vendendo Ibra e Thiago... Ah no lo so

    Ci si è aarivati prendendo parametri zero a ingaggi mostruosi e soprattutto regalando i nostri in uscita...infatti secondo me siamo l'unica squadra al mondo in cui non si incassa neanche un euro per la vendita dei giocatori, li regaliamo.....mentre gli altri ce ne chiedono 11 per Matri 8 di commissioni (Raiola) per Ely...insomma...mi sembra chiaro..

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.