Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Risultati da 1 a 4 di 4

  1. #1
    Senior Member L'avatar di Blu71
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Italia
    Messaggi
    16,001

    Il Governo pensa alla patrimoniale

    Monti: “Pensiamo a una patrimoniale” “Contro l’evasione è una guerra”

    “Vorremmo introdurre una tassa generalizzata ma non faremo blitz” Il premier al forum organizzato a Milano dal Financial Times: “Su fisco e corruzione misure dure”

    ROMA Parla di «misure che possono sembrare di guerra» e Mario Monti sottolinea che in effetti contro l’evasione fiscale, in primo luogo, e la corruzione «questa è una guerra».

    Dal forum organizzato a Milano dal Financial Times, il presidente del Consiglio ripercorre le tappe salienti di un anno di governo e rivendica le misure «per combattere l’evasione fiscale, come il redditometro, il tetto ai pagamenti in contanti».

    «Non c’è società civile che si possa basare sulla fiducia tra individui e Stato e vicerversa se non si abbatte l’evasione fiscale e la «corruzione», ricorda Monti. Proprio a proposito della lotta alla corruzione, Monti dà atto della «determinazione e abilità del ministro della Giustizia, grazie alle quali abbiamo introdotto misure che per la prima volta combatteranno la corruzione secondo standard giudicati soddisfacenti da vari enti europei».

    «Vorremmo introdurre una tassa generalizzata sui patrimoni ma non avendo gli strumenti non vorremmo favorire l’allontanamento dei capitali»: lo ha affermato il premier Mario Monti aggiungendo che una eventuale patrimoniale «non verrà introdotta nottetempo, ci sono passi che stiamo facendo». «L’imposta patrimoniale, o wealth tax, «c’è in molti Paesi altamente capitalisti. In Italia ce ne sono alcune importanti componenti. Ma la cosa peggiore sarebbe dire `si´, vogliamo la patrimoniale senza avere gli strumenti per introdurla. Avrei un approccio» molto prudente alla materia.Il mio approccio è laico», ha aggiunto il presidente del Consiglio. «Non sono contrario a una tassa patrimoniale ma dipenderà - ha spiegato - da come funzionerà e da come sarà utilizzata: come strumento fiscale o come misura una tantum da parte di governi che vogliono dare un taglio al passato». «Il 4 dicembre scorso - ha ricordato il premier - avevamo considerato di introdurla. Ma da una parte 1,5 dei tre componenti della nostra maggioranza era contrario. Dall’altra, a differenza di altri sistemi fiscali, in Italia non erano disponibili informazioni sulla proprietà dei beni. Abbiamo allora approssimato la cifra aumentando la percentuale su alcuni beni già tassati. E alla fine abbiamo preso la decisione sulla tassa sulla prima casa che era stata rimossa dal governo che ci ha preceduto e che però esiste in tutti i paesi». Monti ha comunque indicato che sulla questione «vorrei sdrammatizzare: la tassa patrimoniale esiste già in alcuni paesi estremamente capitalisti».

    La riforma delle pensioni dello scorso anno «porta risparmi altissimi» all’Italia, per 7,6 miliardi di euro nel 2014, «che diventeranno 22 miliardi nel 2020», ha ricordato il presidente del consiglio, Mario Monti, elencando i provvedimenti presi dal suo governo nel corso del `Financial Times Italian summit´. Il sistema pensionistico è stato «stabilizzato» rendendolo «interamente dipendente dai contributi» con l’innalzamento a 65 anni dell’età pensionabile, «e presto a 67», e indicizzando le pensioni alla durata media della vita, ha sottolineato Monti.

    «La crescita può tornare non appena sarà risolta la crisi della zona euro»., sostiene il premier sottolineando che «l’Italia non ha grandi squilibri a parte il rapporto debito-Pil».

    La Stampa

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    chirdo da profano di economia: il tassonamento a scaglioni che c'è in italia non è come una patrimoniale?

  4. #3
    Senior Member L'avatar di Hammer
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    8,872
    In genere sono favorevole alla patrimoniale, in questa situazione particolare di pressione fiscale molto alta non lo so.

  5. #4
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da tamba84 Visualizza Messaggio
    chirdo da profano di economia: il tassonamento a scaglioni che c'è in italia non è come una patrimoniale?
    No. La progressività dell'irpef si basa sul reddito (COME E' GIUSTO CHE SIA), non sul patrimonio. Chi guadagna (sottolineo, rimarco a fuoco, guadagna) di più, paga di più.

    E' talmente aberrante, il concetto di tassa patrimoniale, che non so nemmeno da che parte cominciare per elencare la serie di orrori, incoerenze e porcherie varie che comporta:

    E' una doppia tassazione. Se tu guadagni 100, paghi "x" (diciamo 47) di imposte sul reddito, e 53 li metti a patrimonio. Mi sembra giustissimo a questo punto tassare il patrimonio, tanto in fondo mica hai già tassato altro, no? Oppure, non so, un defunto genitore lascia al figlio un immobile, cui applica già un'imposta di successione, e mi sembra giusto che sullo stesso gravi un'altra imposizione. Ancora più spassoso pensare che sugli immobili grava pure l'imu. Quindi un genitore che lascia ad un figlio un appartamento (oltre una certa soglia) gli appioppa la successione, l'imu e la patrimoniale.

    E' una forma di imposizione che non si basa sulle tue disponibilità liquide. Un patrimonio può essere un immobile, può essere un pacchetto azionario, può essere un macchinario, una collezione antica. Diciamo che hai un appartamento che vale 300.000 e che hai risparmiato una vita per mettere via i soldi per comprarlo (soldi sui quali hai pagato le imposte, di cui sopra). Immaginati che divertimento beccarti un'imposta che diventa praticamente un mutuo su un immobile che hai già comprato. E magari con quello che hai in tasca non ce la fai a pagarla. Paradossalmente, se tu ti fai un mazzo tanto e risparmi l'80% di quel che guadagni, facendo sacrifici assurdi per comprarti una casa, magari a 40 anni ti ritrovi la suddetta casa ma non hai i soldi per pagare la patrimoniale.

    Lo stesso Monti mette le mani avanti perchè sa che i patrimoni possono essere "spostati" e portati in altri paesi. Allo stesso modo, gli investitori esteri non sono contentissimi all'idea di portare dei capitali in un paese che li tassa tout court. Diciamo che non è brillantissima come soluzione per rilanciare l'economia.


    Io per ora ho trovato molte scelte di Monti condivisibili. La patrimoniale proprio no. Mi auguro con tutto il cuore che non si faccia.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.