Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 5 di 15 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 143

Discussione: Il calcio di Giampaolo

  1. #41
    Senior Member L'avatar di Djici
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Liège
    Messaggi
    15,920
    Citazione Originariamente Scritto da Oronzo Canà Visualizza Messaggio
    come dice giustamente @ventu84090 il real madrid l'anno scorso ha vinto col 4-3-1-2 una champion contro il liverpool, quindi tanto obsoleto sto modulo non è, quindi ritorniamo sempre al solito discorso dammi i fuoriclasse adatti per un certo modulo e qualcosa stai sicuro che la vinci

    Con i soldi che abbiamo e più facile creare un 433 di alto livEllo che un 4312 di alto livello.
    Se poi mi porti De Bruyne, Kroos, Isco, Verratti, Modric, Pogba e gente simile mi faccio andare bene pure il 4312.
    Pero giocatori così costano tantissimo perché sono in pochi e chi li ha non li cede.
    Invece il profilo del esterno veloce e dribblomane non manca di certo. Ne trovi tanti. E il prezzo è migliore. Certo che i top top costano moltissimo ma esistono tantissimi profili con quelle caratteristiche che non sono ancora nei radar dei grandissimi club.

    Ah dimenticavo, quando la squadra sarà di nuovo "scolastica" e priva di inventiva, senza strappi, incapace di fare un contropiede, senza un calciatore capace di fare la differenza con la palla tra i piedi... Che passa la palla a l'uomo affianco non perché è la soluzione migliore ma solo perché non è capace di fare altro non bisognerà attacare il DS di turno che ha costruito la rosa male... Con il modulo scelto giocatori così non li vedremo. Al massimo solo 1 che farà la seconda punta... Ed è comunque difficilissimo trovare una seconda punta con velocità, dribbling e capace di fare assist, dialogando Co. PIATEK.

    Se ci riusciamo tanto meglio.
    Ma io non ci credo minimamente.

  2. #42
    Senior Member L'avatar di Oronzo Canà
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    6,671
    Citazione Originariamente Scritto da Djici Visualizza Messaggio
    Con i soldi che abbiamo e più facile creare un 433 di alto livEllo che un 4312 di alto livello.
    Se poi mi porti De Bruyne, Kroos, Isco, Verratti, Modric, Pogba e gente simile mi faccio andare bene pure il 4312.
    Pero giocatori così costano tantissimo perché sono in pochi e chi li ha non li cede.
    Invece il profilo del esterno veloce e dribblomane non manca di certo. Ne trovi tanti. E il prezzo è migliore. Certo che i top top costano moltissimo ma esistono tantissimi profili con quelle caratteristiche che non sono ancora nei radar dei grandissimi club.

    Ah dimenticavo, quando la squadra sarà di nuovo "scolastica" e priva di inventiva, senza strappi, incapace di fare un contropiede, senza un calciatore capace di fare la differenza con la palla tra i piedi... Che passa la palla a l'uomo affianco non perché è la soluzione migliore ma solo perché non è capace di fare altro non bisognerà attacare il DS di turno che ha costruito la rosa male... Con il modulo scelto giocatori così non li vedremo. Al massimo solo 1 che farà la seconda punta... Ed è comunque difficilissimo trovare una seconda punta con velocità, dribbling e capace di fare assist, dialogando Co. PIATEK.

    Se ci riusciamo tanto meglio.
    Ma io non ci credo minimamente.
    si ma questo è un altro discorso, io contestavo l'affermazione il 4-3-1-2 è un modulo obsoleto, oppure la difesa a 3 è obsoleta ecc dai a gasperini o a mazzarri i giocatori migliori per il loro modulo e vedrai che qualcosa la vincono pure loro
    Il fu frenguzzo

  3. #43
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    27,784
    Citazione Originariamente Scritto da diavoloINme Visualizza Messaggio
    Non fare il modesto che' ne mastichi eccome.
    Bonaventura tocca palla troppe volte a mio parere e perde troppi tempi di gioco.
    Spero il milan che sta per nascere dia i tempi a bonaventura anzichè debba essere, ancora, bonaventura a dare i tempi al milan.
    In questo gioco di parole si racchiudono forza e limiti di jack.
    In teoria sulla carta può essere una valida mezz'ala ma si deve sveltire nelle giocate a due tocchi : controllo orientato - passaggio, stop-passaggio, controllo con finta-passaggio.
    Qualche veronica e doppio passo in meno e un tempo di giocata guadagnato gioverebbero al nostro calcio.
    In effetti Jack è un po' troppo innamorato del pallone..ma secondo me ha ottimi tempi per gli inserimenti, e come mezz'ala anche un bel fiuto per il gol..come dici tu, va addomesticato, però alcune doti come il tempismo per me sono innate..certo essere nel posto giusto aiuta, ma poi lo sai che c'è quella sorta di "sesto senso" che ti fa leggere la giocata prima..e quello non lo si allena..

    In ogni caso, jack va visto come rientra..io l'ho sempre difeso, personalmente l'ho sempre reputato uno dei migliori elementi in rosa e troppo sottovalutato..l'anno scorso il suo infortunio ci ha penalizzato molto anche se molti sostengono che non avremmo visto Paquetà senza quel problema..
    2014-2019: Seedorf-Inzaghi-Mihajlovic-Brocchi-Montella-Gattuso-Giampaolo-Pioli

    #aveteuccisoilmilan

  4. #44
    Senior Member L'avatar di Lineker10
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    10,199
    Riguardo alla domanda centrale del post, ovvero se noi potremo adattarci al gioco iper strutturato di Giampaolo, faccio prima di tutto una premessa. Il gioco di Giampaolo richiede un'altissima specializzazione nei ruoli, servono caratteristiche ben precise in ogni posizione, però va anche detto che il tecnico è bravissimo nel trasmettere i suoi concetti e scrupoloso ai limiti del maniaco nel perfezionarli. Se un giocatore ha le caratteristiche di base, con l'umiltà di imparare, negli anni abbiamo tanti casi di crescita enorme e inaspettata sotto la gestione Giampaolo prima a Empoli e poi a Genova. La lista di talenti svezzati e cresciuti è lunghissima.

    Questo per dire che da un lato va fatta una valutazione attenta giocatore per giocatore per ciascun ruolo, dall'altro però soprattutto per i più giovani va fatto un ragionamento in prospettiva perchè Giampaolo sono certo lo farà.

    Portiere: qui si fa presto, abbiamo il miglior giovane portiere del mondo, quindi è ovvio che ci si lavorerà sopra. Perchè Donnarumma non ha le caratteristiche giuste ma talento per imparare senza dubbio. Il portiere è chiamato ad un gioco coi piedi estremo, è l'elemento coi due centrali che l'unico sta (ovviamante) faccia avanti e spesso è quello che verticalizza sulle punte. Gigio dovrà imparare tanto.
    Plizzari seppur acerbo ha questa caratteristica, è fortissimo nella gestione spaziale dell'area e coi piedi. Il suo destino dipenderà dalla permanenza o meno di Gigio.
    Reina è maestro in questo tipo di gioco, per lui valgono i soliti dubbi riguardo all'età e lo stipendio.

    Difensori centrali: i difensori centrali sono veri registi in fase di costruzione, coi tre mediani formano un pentagono dove la palla viaggia veloce e precisa, per cui servono idee e piedi discreti. In fase difensiva giocano altissimi, accorciando sempre in avanti e facendo tanto gioco di linea e ricerca del fuorigioco. Solitamente uno dei due è più roccioso e aggressivo, l'altro è più tecnico e gioca più da libero.
    Romagnoli è il top per il ruolo dei due più di costruzione.
    Musacchio e Caldara invece sono ben poco adatti. Entrambi giocano di posizione e preferiscono accorciare indietro. Forse su Caldara potrebbe decidere di lavorare tatticamente, Musacchio lo vedo spacciato.
    Secondo me cercheremo un centrale alto e strutturato, roccioso e aggressivo, penso anche molto esperto, per affiancarlo a Romagnoli. Ho letto di Lovren, nome che non mi eccita ma è il tipo di profilo che mi aspetto.

    Terzini: in fase offensiva si alzano oltre la linea dei mediani, in quella difensiva stringono al centro, tanto, per cui devono essere sia tecnici e rapidi che forti fisicamente e nel gioco aereo.
    A destra credo che Calabria vada bene, sarà lui il titolare. Conti dovrà lavorare tanto nella fase difensiva, all'inizio credo che vedrà poco il campo.
    A sinistra la situazione è più confusa. Rodriguez ha tecnica e intelligenza difensiva adatte, ma è poco mobile. Non lo vedo adatto ma credo che Giampaolo gli darà una chance. Forse vedremo sperimentare un Rodriguez molto diverso da quanto visto finora, molto più offensivo. Ha un buon piede, la vedo dura ma potrebbe sorprendere.
    Strinic sappiamo che conosce benissimo il gioco richiesto, a logica dovrebbe essere un riferimento, ma resta da valutare in quali condizioni sia, non è detto che venga confermato se non garantisce a livello atletico.
    Laxalt lo vedo spacciato. Nella fase difensiva viene richiesta un'applicazione maniacale che lui proprio non ha nelle corde. Inoltre è troppo approssimativo e frenetico nel palleggio. Non so se Giampaolo gli darà una chance, per me resterà solo se non troviamo nessuno al quale sbolognarlo.

    Regista: è il ruolo più critico in assoluto. Gioca spesso spalle all'attacco, è il vertice chiave del pentagono centrale in fase offensiva, deve essere agile, avere controllo orientato eccellente, visione spaziale massima, tempi di gioco rapidi, tocco preciso.... Bene: noi in rosa non abbiamo nessuno!
    Biglia è un regista classico. Si smarca all'indietro, imposta faccia avanti, non verticalizza.
    Gli altri centrocampisti non possono fare il ruolo, nessuno. Dunque dovremo cercare sul mercato. Il profilo che prenderemo determinerà il volto della squadra, è l'acquisto chiave della nostra estate.
    Forse cercheremo anche una riserva ma non ne sono certo. Il regista di Giampaolo non fa turnover, gioca sempre, quindi più probabile una soluzione B interna.

    Mezzali: in fase offensiva appoggiano l'azione sempre in verticale, servono giocatori che sappiano muoversi spalle all'attacco, rapide nel controllo orientato, infine, importantissimo, che giochino in velocità in verticale. Sono i due profili che aggrediscono lo spazio e verticalizzano fino all'estremo. In fase difensiva devono essere mobili perchè devono sapersi accentrare sul mediano e anche scalare rapidamente sull'esterno nelle diagonali.
    Secondo me, Kessie e Chalanoglu sono due giocatori che Giampaolo ha già individuato come titolari. Vedremo, ma ho questa sensazione.
    Kessie avrà benefici enormi lavorando con Giampaolo. Lui va in difficoltà nel gioco lento e ragionato, deve per esprimere la sua forza giocare in velocità e in verticale, non a caso si è trovato benissimo con Gasperini. Sa anche scalare bene sugli esterni e coprire ampie zone di campo. Gli sarà chiesta grande lucidità di giocata, cosa che finora abbiamo visto poco da lui, sono convinto che Giampaolo vorrà lavorare su questo aspetto perchè potenzialmente, se la crescita riesce, Kessie potrebbe fare davvero il salto di qualità.
    Hakan è giocatore controverso, disprezzato dal forum, ma per me ha pagato tanto questi due anni, oltre i suoi demeriti. Come mezzala, che è il suo ruolo, è giocatore che ama la verticalizzazione, a Leverkusen si è imposto in un sistema dove era prevista la velocità di giocata estrema, la verticalizzazione fino all'eccesso, secondo me in Giampaolo troverà molto del suo passato e potrebbe sorprendere. E' anche abituato a giocare spalle all'attacco nascendo trequartista e questo sarà un bel vantaggio.
    Gli altri per me non sono adatti, dunque credo che oltre a Krunic faremo qualcosa per ampliare le opzioni.

    Trequartista: Ruolo delicato nel gioco di Giampaolo. In fase offensiva gioca spesso incontro alla palla, non tanto in ampiezza, rimane tra le linee e cerca di schiacciarsi tra le due punte sia per triangolazioni strette che per inserirsi in area. In fase difensiva rimane alto e guida il pressing sulla prima linea.
    Il giocatore naturale per questo ruolo è Paqueta. Ha intelligenza tattica, sacrificio, forza fisica, nella fase difensiva per me è perfetto. In quella offensiva può dare un'arma che Giampaolo alla Samp non aveva: l'inserimento senza palla. Il limite più grosso nella fase offensiva a Genova era l'assenza di un giocatore abile a muoversi nello spazio centrale ed inserirsi sui passaggi laterali, Paqueta è fortissimo in questo e soprattutto nel gioco aereo. Dovrà crescere tatticamente in generale ma secondo me quando avrà finito il suo percorso con Giampaolo segnerà tantissimo, quanto una punta vera e propria, come trequartista.
    Per ragioni simili penso che l'alternativa naturale sia Bonaventura. Rispetto a Paqueta ha tempi di gioco più lenti ma è più bravo in ampiezza. Penso che i due si contenderanno il ruolo di trequartista e in tante partite potremmo pure vederli insieme, col sacrificio della seconda punta. Per me comunque, nè Lucas nè Jack potranno fare le mezzali con Giampaolo, perchè non hanno tempi di gioco rapidi e non verticalizzano in velocità.

    Attaccanti: con Giampaolo gioca una coppia complementare, che possa facilmente fare il gioco a elastico. Uno dei due è più agile e mobile, l'altro più strutturato e forte fisicamente. In comune devono avere la bravura di giocare spalle alla porta, di duettare in velocità col trequartista e gli esterni e di svariare bene in ampiezza.
    Parto dal migliore che abbiamo, Piatek. Faccio un discorso in parte simile a quello fatto sopra per Kessie. Piatek non è per caratteristiche l'attaccante giusto per Giampaolo, sappiamo ormai bene quanto sia limitato nel gioco di connessione e spalle alla porta, sappiamo anche che cerca la profondità in modo ossessivo. Bene, all'inizio penso che per il polacco sarà un dramma, dovrà imparare tanto e migliorare il suo gioco, ci vorrà del tempo. Però sappiamo bene un'altra cosa di lui: segna. Per me segnerebbe anche giocasse a pallanuoto. Perciò credo che su di lui Giampaolo lavorerà tantissimo e se riuscirà a farlo crescere nei suoi difetti Piatek diventerà uno degli attaccanti più forti del mondo.
    Cutrone ha caratteristiche simili a Piatek e difetti altrettanto simili. Anche lui faticherà tanto, sempre che lo terremo. Per me Giampaolo lo sacrificherebbe volentieri se arrivasse un'offerta valida. Dalla sua anche Patrick ha le doti istintive e il carattere, se rimarrà sono convinto che non mollerà mai e riuscirà a ricavarsi il suo spazio. Ma resta il fatto che sia una punta non congeniale al gioco di Giampaolo.
    Andrè Silva paradossalmente è quello più pronto. E' una seconda punta di movimento e qualità, sa fare gioco di connessione e di spalle, ha qualità tecniche discrete. Nel gioco in ampiezza però ha difficoltà oltre a convincere poco sul piano caratteriale. A sensazione per le sue caratteristiche Giampaolo gli darà una chance e potrebbe sorprendere.
    Borini è buono per tutti i sistemi. Ha qualità limitate ma si adatterà come gregario al gioco di Giampaolo.
    Ora le note più dolenti. Suso a logica è spacciato. Come seconda punta non ha proprio le caratteristiche, come trequartista neppure. Non so se Giampaolo magari possa essere stuzzicato all'idea di tentare l'impossibile... ma per me non ci sono chance. Suso è destinato ad andarsene.
    Stesso discorso per Castillejo. Entrambi, oltre ad essere esterni puri, hanno bisogno di isolarsi dall'avversario lateralmente per poi affrontarlo di fronte, e questo nel gioco di Giampaolo non serve. Entrambi non sanno giocare di spalle e in velocità, per me proprio non sono adatti e verranno ceduti.
    In definitiva credo che il reparto offensivo verrà ridisegnato completamente, partendo dall'unica conferma certa di Piatek. Dipenderà dalle cessioni ma prevedo tanti cambiamenti. La priorità è una seconda punta tecnica e molto mobile, forte nel gioco di connessione, poi forse un'altra punta forte fisicamente e spalle alla porta, brava a pulire i palloni verticali e alti.

    Penso di non essermi dimenticato nessuno...

    PS: mi scuso per la lunghezza del post, spero almeno che sia interessante per il dibattito!

  5. #45
    BFMI-class member L'avatar di gabri65
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    4,066
    Citazione Originariamente Scritto da Lineker10 Visualizza Messaggio
    Riguardo alla domanda centrale del post, ovvero se noi potremo adattarci al gioco iper strutturato di Giampaolo, faccio prima di tutto una premessa. Il gioco di Giampaolo richiede un'altissima specializzazione nei ruoli, servono caratteristiche ben precise in ogni posizione, però va anche detto che il tecnico è bravissimo nel trasmettere i suoi concetti e scrupoloso ai limiti del maniaco nel perfezionarli. Se un giocatore ha le caratteristiche di base, con l'umiltà di imparare, negli anni abbiamo tanti casi di crescita enorme e inaspettata sotto la gestione Giampaolo prima a Empoli e poi a Genova. La lista di talenti svezzati e cresciuti è lunghissima.

    Questo per dire che da un lato va fatta una valutazione attenta giocatore per giocatore per ciascun ruolo, dall'altro però soprattutto per i più giovani va fatto un ragionamento in prospettiva perchè Giampaolo sono certo lo farà.

    Portiere: qui si fa presto, abbiamo il miglior giovane portiere del mondo, quindi è ovvio che ci si lavorerà sopra. Perchè Donnarumma non ha le caratteristiche giuste ma talento per imparare senza dubbio. Il portiere è chiamato ad un gioco coi piedi estremo, è l'elemento coi due centrali che l'unico sta (ovviamante) faccia avanti e spesso è quello che verticalizza sulle punte. Gigio dovrà imparare tanto.
    Plizzari seppur acerbo ha questa caratteristica, è fortissimo nella gestione spaziale dell'area e coi piedi. Il suo destino dipenderà dalla permanenza o meno di Gigio.
    Reina è maestro in questo tipo di gioco, per lui valgono i soliti dubbi riguardo all'età e lo stipendio.

    Difensori centrali: i difensori centrali sono veri registi in fase di costruzione, coi tre mediani formano un pentagono dove la palla viaggia veloce e precisa, per cui servono idee e piedi discreti. In fase difensiva giocano altissimi, accorciando sempre in avanti e facendo tanto gioco di linea e ricerca del fuorigioco. Solitamente uno dei due è più roccioso e aggressivo, l'altro è più tecnico e gioca più da libero.
    Romagnoli è il top per il ruolo dei due più di costruzione.
    Musacchio e Caldara invece sono ben poco adatti. Entrambi giocano di posizione e preferiscono accorciare indietro. Forse su Caldara potrebbe decidere di lavorare tatticamente, Musacchio lo vedo spacciato.
    Secondo me cercheremo un centrale alto e strutturato, roccioso e aggressivo, penso anche molto esperto, per affiancarlo a Romagnoli. Ho letto di Lovren, nome che non mi eccita ma è il tipo di profilo che mi aspetto.

    Terzini: in fase offensiva si alzano oltre la linea dei mediani, in quella difensiva stringono al centro, tanto, per cui devono essere sia tecnici e rapidi che forti fisicamente e nel gioco aereo.
    A destra credo che Calabria vada bene, sarà lui il titolare. Conti dovrà lavorare tanto nella fase difensiva, all'inizio credo che vedrà poco il campo.
    A sinistra la situazione è più confusa. Rodriguez ha tecnica e intelligenza difensiva adatte, ma è poco mobile. Non lo vedo adatto ma credo che Giampaolo gli darà una chance. Forse vedremo sperimentare un Rodriguez molto diverso da quanto visto finora, molto più offensivo. Ha un buon piede, la vedo dura ma potrebbe sorprendere.
    Strinic sappiamo che conosce benissimo il gioco richiesto, a logica dovrebbe essere un riferimento, ma resta da valutare in quali condizioni sia, non è detto che venga confermato se non garantisce a livello atletico.
    Laxalt lo vedo spacciato. Nella fase difensiva viene richiesta un'applicazione maniacale che lui proprio non ha nelle corde. Inoltre è troppo approssimativo e frenetico nel palleggio. Non so se Giampaolo gli darà una chance, per me resterà solo se non troviamo nessuno al quale sbolognarlo.

    Regista: è il ruolo più critico in assoluto. Gioca spesso spalle all'attacco, è il vertice chiave del pentagono centrale in fase offensiva, deve essere agile, avere controllo orientato eccellente, visione spaziale massima, tempi di gioco rapidi, tocco preciso.... Bene: noi in rosa non abbiamo nessuno!
    Biglia è un regista classico. Si smarca all'indietro, imposta faccia avanti, non verticalizza.
    Gli altri centrocampisti non possono fare il ruolo, nessuno. Dunque dovremo cercare sul mercato. Il profilo che prenderemo determinerà il volto della squadra, è l'acquisto chiave della nostra estate.
    Forse cercheremo anche una riserva ma non ne sono certo. Il regista di Giampaolo non fa turnover, gioca sempre, quindi più probabile una soluzione B interna.

    Mezzali: in fase offensiva appoggiano l'azione sempre in verticale, servono giocatori che sappiano muoversi spalle all'attacco, rapide nel controllo orientato, infine, importantissimo, che giochino in velocità in verticale. Sono i due profili che aggrediscono lo spazio e verticalizzano fino all'estremo. In fase difensiva devono essere mobili perchè devono sapersi accentrare sul mediano e anche scalare rapidamente sull'esterno nelle diagonali.
    Secondo me, Kessie e Chalanoglu sono due giocatori che Giampaolo ha già individuato come titolari. Vedremo, ma ho questa sensazione.
    Kessie avrà benefici enormi lavorando con Giampaolo. Lui va in difficoltà nel gioco lento e ragionato, deve per esprimere la sua forza giocare in velocità e in verticale, non a caso si è trovato benissimo con Gasperini. Sa anche scalare bene sugli esterni e coprire ampie zone di campo. Gli sarà chiesta grande lucidità di giocata, cosa che finora abbiamo visto poco da lui, sono convinto che Giampaolo vorrà lavorare su questo aspetto perchè potenzialmente, se la crescita riesce, Kessie potrebbe fare davvero il salto di qualità.
    Hakan è giocatore controverso, disprezzato dal forum, ma per me ha pagato tanto questi due anni, oltre i suoi demeriti. Come mezzala, che è il suo ruolo, è giocatore che ama la verticalizzazione, a Leverkusen si è imposto in un sistema dove era prevista la velocità di giocata estrema, la verticalizzazione fino all'eccesso, secondo me in Giampaolo troverà molto del suo passato e potrebbe sorprendere. E' anche abituato a giocare spalle all'attacco nascendo trequartista e questo sarà un bel vantaggio.
    Gli altri per me non sono adatti, dunque credo che oltre a Krunic faremo qualcosa per ampliare le opzioni.

    Trequartista: Ruolo delicato nel gioco di Giampaolo. In fase offensiva gioca spesso incontro alla palla, non tanto in ampiezza, rimane tra le linee e cerca di schiacciarsi tra le due punte sia per triangolazioni strette che per inserirsi in area. In fase difensiva rimane alto e guida il pressing sulla prima linea.
    Il giocatore naturale per questo ruolo è Paqueta. Ha intelligenza tattica, sacrificio, forza fisica, nella fase difensiva per me è perfetto. In quella offensiva può dare un'arma che Giampaolo alla Samp non aveva: l'inserimento senza palla. Il limite più grosso nella fase offensiva a Genova era l'assenza di un giocatore abile a muoversi nello spazio centrale ed inserirsi sui passaggi laterali, Paqueta è fortissimo in questo e soprattutto nel gioco aereo. Dovrà crescere tatticamente in generale ma secondo me quando avrà finito il suo percorso con Giampaolo segnerà tantissimo, quanto una punta vera e propria, come trequartista.
    Per ragioni simili penso che l'alternativa naturale sia Bonaventura. Rispetto a Paqueta ha tempi di gioco più lenti ma è più bravo in ampiezza. Penso che i due si contenderanno il ruolo di trequartista e in tante partite potremmo pure vederli insieme, col sacrificio della seconda punta. Per me comunque, nè Lucas nè Jack potranno fare le mezzali con Giampaolo, perchè non hanno tempi di gioco rapidi e non verticalizzano in velocità.

    Attaccanti: con Giampaolo gioca una coppia complementare, che possa facilmente fare il gioco a elastico. Uno dei due è più agile e mobile, l'altro più strutturato e forte fisicamente. In comune devono avere la bravura di giocare spalle alla porta, di duettare in velocità col trequartista e gli esterni e di svariare bene in ampiezza.
    Parto dal migliore che abbiamo, Piatek. Faccio un discorso in parte simile a quello fatto sopra per Kessie. Piatek non è per caratteristiche l'attaccante giusto per Giampaolo, sappiamo ormai bene quanto sia limitato nel gioco di connessione e spalle alla porta, sappiamo anche che cerca la profondità in modo ossessivo. Bene, all'inizio penso che per il polacco sarà un dramma, dovrà imparare tanto e migliorare il suo gioco, ci vorrà del tempo. Però sappiamo bene un'altra cosa di lui: segna. Per me segnerebbe anche giocasse a pallanuoto. Perciò credo che su di lui Giampaolo lavorerà tantissimo e se riuscirà a farlo crescere nei suoi difetti Piatek diventerà uno degli attaccanti più forti del mondo.
    Cutrone ha caratteristiche simili a Piatek e difetti altrettanto simili. Anche lui faticherà tanto, sempre che lo terremo. Per me Giampaolo lo sacrificherebbe volentieri se arrivasse un'offerta valida. Dalla sua anche Patrick ha le doti istintive e il carattere, se rimarrà sono convinto che non mollerà mai e riuscirà a ricavarsi il suo spazio. Ma resta il fatto che sia una punta non congeniale al gioco di Giampaolo.
    Andrè Silva paradossalmente è quello più pronto. E' una seconda punta di movimento e qualità, sa fare gioco di connessione e di spalle, ha qualità tecniche discrete. Nel gioco in ampiezza però ha difficoltà oltre a convincere poco sul piano caratteriale. A sensazione per le sue caratteristiche Giampaolo gli darà una chance e potrebbe sorprendere.
    Borini è buono per tutti i sistemi. Ha qualità limitate ma si adatterà come gregario al gioco di Giampaolo.
    Ora le note più dolenti. Suso a logica è spacciato. Come seconda punta non ha proprio le caratteristiche, come trequartista neppure. Non so se Giampaolo magari possa essere stuzzicato all'idea di tentare l'impossibile... ma per me non ci sono chance. Suso è destinato ad andarsene.
    Stesso discorso per Castillejo. Entrambi, oltre ad essere esterni puri, hanno bisogno di isolarsi dall'avversario lateralmente per poi affrontarlo di fronte, e questo nel gioco di Giampaolo non serve. Entrambi non sanno giocare di spalle e in velocità, per me proprio non sono adatti e verranno ceduti.
    In definitiva credo che il reparto offensivo verrà ridisegnato completamente, partendo dall'unica conferma certa di Piatek. Dipenderà dalle cessioni ma prevedo tanti cambiamenti. La priorità è una seconda punta tecnica e molto mobile, forte nel gioco di connessione, poi forse un'altra punta forte fisicamente e spalle alla porta, brava a pulire i palloni verticali e alti.

    Penso di non essermi dimenticato nessuno...

    PS: mi scuso per la lunghezza del post, spero almeno che sia interessante per il dibattito!
    E' interessante, assoluto rispetto per la tua voglia di discutere e la pazienza.

    Su molte cose sono d'accordo, ma purtroppo su alcune no , e quindi parlerò solo di queste, inutile dichiararsi d'accordo punto per punto, non aggiunge niente alla discussione.

    L'iper-specializzazione non la condivido. Non la condivido perché rende un meccanismo troppo delicato. Questo è un concetto generale, non solo calcistico. Quando funziona, ok, ma al primo problema va in bambola tutto. Preferisco meno specializzazione e più flessibilità. Altrimenti se non funziona qualcosa, come hai fatto notare, ad esempio il regista, poi è complicato rimediare.

    Su Romagnoli non sono d'accordo. Ha fatto vedere più costruzione Caldara in una sola partita che il nostro capitano in un campionato. Se ha un difetto, secondo me è proprio quello. L'unico passaggio che sa fare quando partiamo dalla difesa è appoggiarla a Rodriguez anche se marcato. Mi spiace, ma dimostra poca intelligenza calcistica da questo punto di vista.

    Se Kessie rimane, è in assoluto il giocatore su cui lavorare di più, sarà fondamentale che si dia una regolata dal punto di vista della tattica e diligenza calcistica, se no siamo fritti.

    Poi Bonaventura. L'ho già detto prima se non sbaglio, ma non è adatto al dialogo a centrocampo, essendo troppo personale. Tiene troppo la palla. Io eviterei di schierarlo come cc titolare e, se non ho capito male anche tu dici di impiegarlo come devastatore in inserimento più che in costruzione/interdizione.

    D'accordissimo su altri punti, come il discorso su Suso, che secondo me è spacciato ovunque. Su Castillejo non mi pronuncio perché è troppo nervoso come giocatore. Per Andre Silva, anche se sembrerebbe la spalla ideale per Piatek, purtroppo sembra molle nonostante le grandi potenzialità. Non saprei come gestire onestamente.
    "Tutto quello che si muove sull'erba, colpiscilo. Se è la palla, pazienza." -- Nereo Rocco ai suoi difensori

    #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT

  6. #46
    Bannato
    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    631
    Citazione Originariamente Scritto da Lineker10 Visualizza Messaggio
    Riguardo alla domanda centrale del post, ovvero se noi potremo adattarci al gioco iper strutturato di Giampaolo, faccio prima di tutto una premessa. Il gioco di Giampaolo richiede un'altissima specializzazione nei ruoli, servono caratteristiche ben precise in ogni posizione, però va anche detto che il tecnico è bravissimo nel trasmettere i suoi concetti e scrupoloso ai limiti del maniaco nel perfezionarli. Se un giocatore ha le caratteristiche di base, con l'umiltà di imparare, negli anni abbiamo tanti casi di crescita enorme e inaspettata sotto la gestione Giampaolo prima a Empoli e poi a Genova. La lista di talenti svezzati e cresciuti è lunghissima.

    Questo per dire che da un lato va fatta una valutazione attenta giocatore per giocatore per ciascun ruolo, dall'altro però soprattutto per i più giovani va fatto un ragionamento in prospettiva perchè Giampaolo sono certo lo farà.

    Portiere: qui si fa presto, abbiamo il miglior giovane portiere del mondo, quindi è ovvio che ci si lavorerà sopra. Perchè Donnarumma non ha le caratteristiche giuste ma talento per imparare senza dubbio. Il portiere è chiamato ad un gioco coi piedi estremo, è l'elemento coi due centrali che l'unico sta (ovviamante) faccia avanti e spesso è quello che verticalizza sulle punte. Gigio dovrà imparare tanto.
    Plizzari seppur acerbo ha questa caratteristica, è fortissimo nella gestione spaziale dell'area e coi piedi. Il suo destino dipenderà dalla permanenza o meno di Gigio.
    Reina è maestro in questo tipo di gioco, per lui valgono i soliti dubbi riguardo all'età e lo stipendio.

    Difensori centrali: i difensori centrali sono veri registi in fase di costruzione, coi tre mediani formano un pentagono dove la palla viaggia veloce e precisa, per cui servono idee e piedi discreti. In fase difensiva giocano altissimi, accorciando sempre in avanti e facendo tanto gioco di linea e ricerca del fuorigioco. Solitamente uno dei due è più roccioso e aggressivo, l'altro è più tecnico e gioca più da libero.
    Romagnoli è il top per il ruolo dei due più di costruzione.
    Musacchio e Caldara invece sono ben poco adatti. Entrambi giocano di posizione e preferiscono accorciare indietro. Forse su Caldara potrebbe decidere di lavorare tatticamente, Musacchio lo vedo spacciato.
    Secondo me cercheremo un centrale alto e strutturato, roccioso e aggressivo, penso anche molto esperto, per affiancarlo a Romagnoli. Ho letto di Lovren, nome che non mi eccita ma è il tipo di profilo che mi aspetto.

    Terzini: in fase offensiva si alzano oltre la linea dei mediani, in quella difensiva stringono al centro, tanto, per cui devono essere sia tecnici e rapidi che forti fisicamente e nel gioco aereo.
    A destra credo che Calabria vada bene, sarà lui il titolare. Conti dovrà lavorare tanto nella fase difensiva, all'inizio credo che vedrà poco il campo.
    A sinistra la situazione è più confusa. Rodriguez ha tecnica e intelligenza difensiva adatte, ma è poco mobile. Non lo vedo adatto ma credo che Giampaolo gli darà una chance. Forse vedremo sperimentare un Rodriguez molto diverso da quanto visto finora, molto più offensivo. Ha un buon piede, la vedo dura ma potrebbe sorprendere.
    Strinic sappiamo che conosce benissimo il gioco richiesto, a logica dovrebbe essere un riferimento, ma resta da valutare in quali condizioni sia, non è detto che venga confermato se non garantisce a livello atletico.
    Laxalt lo vedo spacciato. Nella fase difensiva viene richiesta un'applicazione maniacale che lui proprio non ha nelle corde. Inoltre è troppo approssimativo e frenetico nel palleggio. Non so se Giampaolo gli darà una chance, per me resterà solo se non troviamo nessuno al quale sbolognarlo.

    Regista: è il ruolo più critico in assoluto. Gioca spesso spalle all'attacco, è il vertice chiave del pentagono centrale in fase offensiva, deve essere agile, avere controllo orientato eccellente, visione spaziale massima, tempi di gioco rapidi, tocco preciso.... Bene: noi in rosa non abbiamo nessuno!
    Biglia è un regista classico. Si smarca all'indietro, imposta faccia avanti, non verticalizza.
    Gli altri centrocampisti non possono fare il ruolo, nessuno. Dunque dovremo cercare sul mercato. Il profilo che prenderemo determinerà il volto della squadra, è l'acquisto chiave della nostra estate.
    Forse cercheremo anche una riserva ma non ne sono certo. Il regista di Giampaolo non fa turnover, gioca sempre, quindi più probabile una soluzione B interna.

    Mezzali: in fase offensiva appoggiano l'azione sempre in verticale, servono giocatori che sappiano muoversi spalle all'attacco, rapide nel controllo orientato, infine, importantissimo, che giochino in velocità in verticale. Sono i due profili che aggrediscono lo spazio e verticalizzano fino all'estremo. In fase difensiva devono essere mobili perchè devono sapersi accentrare sul mediano e anche scalare rapidamente sull'esterno nelle diagonali.
    Secondo me, Kessie e Chalanoglu sono due giocatori che Giampaolo ha già individuato come titolari. Vedremo, ma ho questa sensazione.
    Kessie avrà benefici enormi lavorando con Giampaolo. Lui va in difficoltà nel gioco lento e ragionato, deve per esprimere la sua forza giocare in velocità e in verticale, non a caso si è trovato benissimo con Gasperini. Sa anche scalare bene sugli esterni e coprire ampie zone di campo. Gli sarà chiesta grande lucidità di giocata, cosa che finora abbiamo visto poco da lui, sono convinto che Giampaolo vorrà lavorare su questo aspetto perchè potenzialmente, se la crescita riesce, Kessie potrebbe fare davvero il salto di qualità.
    Hakan è giocatore controverso, disprezzato dal forum, ma per me ha pagato tanto questi due anni, oltre i suoi demeriti. Come mezzala, che è il suo ruolo, è giocatore che ama la verticalizzazione, a Leverkusen si è imposto in un sistema dove era prevista la velocità di giocata estrema, la verticalizzazione fino all'eccesso, secondo me in Giampaolo troverà molto del suo passato e potrebbe sorprendere. E' anche abituato a giocare spalle all'attacco nascendo trequartista e questo sarà un bel vantaggio.
    Gli altri per me non sono adatti, dunque credo che oltre a Krunic faremo qualcosa per ampliare le opzioni.

    Trequartista: Ruolo delicato nel gioco di Giampaolo. In fase offensiva gioca spesso incontro alla palla, non tanto in ampiezza, rimane tra le linee e cerca di schiacciarsi tra le due punte sia per triangolazioni strette che per inserirsi in area. In fase difensiva rimane alto e guida il pressing sulla prima linea.
    Il giocatore naturale per questo ruolo è Paqueta. Ha intelligenza tattica, sacrificio, forza fisica, nella fase difensiva per me è perfetto. In quella offensiva può dare un'arma che Giampaolo alla Samp non aveva: l'inserimento senza palla. Il limite più grosso nella fase offensiva a Genova era l'assenza di un giocatore abile a muoversi nello spazio centrale ed inserirsi sui passaggi laterali, Paqueta è fortissimo in questo e soprattutto nel gioco aereo. Dovrà crescere tatticamente in generale ma secondo me quando avrà finito il suo percorso con Giampaolo segnerà tantissimo, quanto una punta vera e propria, come trequartista.
    Per ragioni simili penso che l'alternativa naturale sia Bonaventura. Rispetto a Paqueta ha tempi di gioco più lenti ma è più bravo in ampiezza. Penso che i due si contenderanno il ruolo di trequartista e in tante partite potremmo pure vederli insieme, col sacrificio della seconda punta. Per me comunque, nè Lucas nè Jack potranno fare le mezzali con Giampaolo, perchè non hanno tempi di gioco rapidi e non verticalizzano in velocità.

    Attaccanti: con Giampaolo gioca una coppia complementare, che possa facilmente fare il gioco a elastico. Uno dei due è più agile e mobile, l'altro più strutturato e forte fisicamente. In comune devono avere la bravura di giocare spalle alla porta, di duettare in velocità col trequartista e gli esterni e di svariare bene in ampiezza.
    Parto dal migliore che abbiamo, Piatek. Faccio un discorso in parte simile a quello fatto sopra per Kessie. Piatek non è per caratteristiche l'attaccante giusto per Giampaolo, sappiamo ormai bene quanto sia limitato nel gioco di connessione e spalle alla porta, sappiamo anche che cerca la profondità in modo ossessivo. Bene, all'inizio penso che per il polacco sarà un dramma, dovrà imparare tanto e migliorare il suo gioco, ci vorrà del tempo. Però sappiamo bene un'altra cosa di lui: segna. Per me segnerebbe anche giocasse a pallanuoto. Perciò credo che su di lui Giampaolo lavorerà tantissimo e se riuscirà a farlo crescere nei suoi difetti Piatek diventerà uno degli attaccanti più forti del mondo.
    Cutrone ha caratteristiche simili a Piatek e difetti altrettanto simili. Anche lui faticherà tanto, sempre che lo terremo. Per me Giampaolo lo sacrificherebbe volentieri se arrivasse un'offerta valida. Dalla sua anche Patrick ha le doti istintive e il carattere, se rimarrà sono convinto che non mollerà mai e riuscirà a ricavarsi il suo spazio. Ma resta il fatto che sia una punta non congeniale al gioco di Giampaolo.
    Andrè Silva paradossalmente è quello più pronto. E' una seconda punta di movimento e qualità, sa fare gioco di connessione e di spalle, ha qualità tecniche discrete. Nel gioco in ampiezza però ha difficoltà oltre a convincere poco sul piano caratteriale. A sensazione per le sue caratteristiche Giampaolo gli darà una chance e potrebbe sorprendere.
    Borini è buono per tutti i sistemi. Ha qualità limitate ma si adatterà come gregario al gioco di Giampaolo.
    Ora le note più dolenti. Suso a logica è spacciato. Come seconda punta non ha proprio le caratteristiche, come trequartista neppure. Non so se Giampaolo magari possa essere stuzzicato all'idea di tentare l'impossibile... ma per me non ci sono chance. Suso è destinato ad andarsene.
    Stesso discorso per Castillejo. Entrambi, oltre ad essere esterni puri, hanno bisogno di isolarsi dall'avversario lateralmente per poi affrontarlo di fronte, e questo nel gioco di Giampaolo non serve. Entrambi non sanno giocare di spalle e in velocità, per me proprio non sono adatti e verranno ceduti.
    In definitiva credo che il reparto offensivo verrà ridisegnato completamente, partendo dall'unica conferma certa di Piatek. Dipenderà dalle cessioni ma prevedo tanti cambiamenti. La priorità è una seconda punta tecnica e molto mobile, forte nel gioco di connessione, poi forse un'altra punta forte fisicamente e spalle alla porta, brava a pulire i palloni verticali e alti.

    Penso di non essermi dimenticato nessuno...

    PS: mi scuso per la lunghezza del post, spero almeno che sia interessante per il dibattito!
    Bel post, condivido molto,
    vero Piatek e Cutrone non sono abilissimi nel fraseggio stretto, ma credo che Giampaolo li apprezzerà per la loro resistenza fisica e la capacità di portare un pressing quasi asfissiante, per cui vediamo,
    Jack a parte che è totalmente da recuperare, per me può fare benissimo la mezzala nel calcio di Giampaolo, vedo meno Kessie ma puoi aver ragione e magari Gampaolo lo inquadra meglio, nel suo calcio rispetto a Gattuso si corre un po meno, giocando la squadra alta, ma occorre tanta intensità, per questo Suso e A. Silva parrebbero svantaggiati ma a me spiace rinunciare a un giocatore tecnico come lo spagnolo, spero che possa ritagliarsi uno spazio, Paquetà non ha la progressione che Giampaolo apprezza nei trequartisti, ma ha tante doti, il mister deve metterlo in condizioni di sfruttarle.
    Per me Musacchio in costruzione non è inferiore a Romagnoli, anche lui potrebbe trovare i suoi spazi, anche se mancherebbe sempre un centrale veloce nei recuperi, in caso si cilecchi il fuorigioco.

  7. #47
    Senior Member L'avatar di Lineker10
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    10,199
    Citazione Originariamente Scritto da Ema2000 Visualizza Messaggio
    Bel post, condivido molto,
    vero Piatek e Cutrone non sono abilissimi nel fraseggio stretto, ma credo che Giampaolo li apprezzerà per la loro resistenza fisica e la capacità di portare un pressing quasi asfissiante, per cui vediamo,
    Jack a parte che è totalmente da recuperare, per me può fare benissimo la mezzala nel calcio di Giampaolo, vedo meno Kessie ma puoi aver ragione e magari Gampaolo lo inquadra meglio, nel suo calcio rispetto a Gattuso si corre un po meno, giocando la squadra alta, ma occorre tanta intensità, per questo Suso e A. Silva parrebbero svantaggiati ma a me spiace rinunciare a un giocatore tecnico come lo spagnolo, spero che possa ritagliarsi uno spazio, Paquetà non ha la progressione che Giampaolo apprezza nei trequartisti, ma ha tante doti, il mister deve metterlo in condizioni di sfruttarle.
    Per me Musacchio in costruzione non è inferiore a Romagnoli, anche lui potrebbe trovare i suoi spazi, anche se mancherebbe sempre un centrale veloce nei recuperi, in caso si cilecchi il fuorigioco.
    Jack rallenta troppo, ama trattenere la palla e gioca tanto in orizzontale. Per me non può fare la mezzala con Giampaolo.

    Su Musacchio condivido, il problema è l'integrazione con Romagnoli in un sistema che prevede una linea sempre alta. Io credo che cercheremo un centrale aggressivo che accorci sull'uomo, l'ideale giustamente che sia anche veloce ma sono pochi così completi e costano tanto.

  8. #48
    Senior Member L'avatar di Lineker10
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    10,199
    Citazione Originariamente Scritto da gabri65 Visualizza Messaggio
    E' interessante, assoluto rispetto per la tua voglia di discutere e la pazienza.

    Su molte cose sono d'accordo, ma purtroppo su alcune no , e quindi parlerò solo di queste, inutile dichiararsi d'accordo punto per punto, non aggiunge niente alla discussione.

    L'iper-specializzazione non la condivido. Non la condivido perché rende un meccanismo troppo delicato. Questo è un concetto generale, non solo calcistico. Quando funziona, ok, ma al primo problema va in bambola tutto. Preferisco meno specializzazione e più flessibilità. Altrimenti se non funziona qualcosa, come hai fatto notare, ad esempio il regista, poi è complicato rimediare.

    Su Romagnoli non sono d'accordo. Ha fatto vedere più costruzione Caldara in una sola partita che il nostro capitano in un campionato. Se ha un difetto, secondo me è proprio quello. L'unico passaggio che sa fare quando partiamo dalla difesa è appoggiarla a Rodriguez anche se marcato. Mi spiace, ma dimostra poca intelligenza calcistica da questo punto di vista.

    Se Kessie rimane, è in assoluto il giocatore su cui lavorare di più, sarà fondamentale che si dia una regolata dal punto di vista della tattica e diligenza calcistica, se no siamo fritti.

    Poi Bonaventura. L'ho già detto prima se non sbaglio, ma non è adatto al dialogo a centrocampo, essendo troppo personale. Tiene troppo la palla. Io eviterei di schierarlo come cc titolare e, se non ho capito male anche tu dici di impiegarlo come devastatore in inserimento più che in costruzione/interdizione.

    D'accordissimo su altri punti, come il discorso su Suso, che secondo me è spacciato ovunque. Su Castillejo non mi pronuncio perché è troppo nervoso come giocatore. Per Andre Silva, anche se sembrerebbe la spalla ideale per Piatek, purtroppo sembra molle nonostante le grandi potenzialità. Non saprei come gestire onestamente.
    Iper specializzazione non è un pregio o un difetto di Giampaolo, è una sua peculiarità e dovremo tenerne conto nella costruzione della squadra.

    Romagna è un centrale freddo e lucido, ha un buon piede, legge benissimo gli spazi. Secondo me si troverà benissimo. Il problema di Caldara e Musacchio è formare la coppia con Romagna in un sistema che prevede la linea alta. Penso che cercheremo un profilo ben preciso sebbene una chance a Caldara la daranno di sicuro.

    Davanti, quello che dici è giusto. Vedremo, io mi aspetto diversi cambiamenti o avremo problemi.

  9. #49
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    10,213
    Citazione Originariamente Scritto da Lineker10 Visualizza Messaggio
    Iper specializzazione non è un pregio o un difetto di Giampaolo, è una sua peculiarità e dovremo tenerne conto nella costruzione della squadra.

    Romagna è un centrale freddo e lucido, ha un buon piede, legge benissimo gli spazi. Secondo me si troverà benissimo. Il problema di Caldara e Musacchio è formare la coppia con Romagna in un sistema che prevede la linea alta. Penso che cercheremo un profilo ben preciso sebbene una chance a Caldara la daranno di sicuro.

    Davanti, quello che dici è giusto. Vedremo, io mi aspetto diversi cambiamenti o avremo problemi.
    Ti ho letto attentamente e sono d'accordo in alcuni punti, ovviamente in altri non sono d'accordo sopratutto sulle mezzala dove secondo me giocatori come Kessiè e Calhanoglu semplicemente non possono giocare in quel sistema, vabbe io come DS di Giampaolo gli costruirei questa squadra..

    Donnarumma
    Conti Kessiè Romagnoli Rodriguez
    Steven Bergwijn Thiago Mendes Dani Ceballos
    Paquetá
    Piatek e Trossard

    Panchina: A. Donnarumma, Calabria, Caldara, Musacchio, Strinic, Krunic, Biglia, Bonaventura, Castillejo, Cutrone e Borini.

    Cosa ne pensi?

  10. #50
    Senior Member L'avatar di Lineker10
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    10,199
    Citazione Originariamente Scritto da Chrissonero Visualizza Messaggio
    Ti ho letto attentamente e sono d'accordo in alcuni punti, ovviamente in altri non sono d'accordo sopratutto sulle mezzala dove secondo me giocatori come Kessiè e Calhanoglu semplicemente non possono giocare in quel sistema, vabbe io come DS di Giampaolo gli costruirei questa squadra..

    Donnarumma
    Conti Kessiè Romagnoli Rodriguez
    Steven Bergwijn Thiago Mendes Dani Ceballos
    Paquetá
    Piatek e Trossard

    Panchina: A. Donnarumma, Calabria, Caldara, Musacchio, Strinic, Krunic, Biglia, Bonaventura, Castillejo, Cutrone e Borini.

    Cosa ne pensi?
    Direi estrema.
    Conti come ho scritto soffrirà secondo me perché Giampaolo è maniacale nella fase difensiva.
    Per lo stesso motivo escludo Kessie difensori. In quel ruolo servirà un difensore puro e roccioso accanto a Romagna.

    La mediana è affascinante e costosissima. Mendes mi piace, non lo vedo bene nel gioco di Giampaolo ma è un bel giocatore.
    Bergwijn mezzala un azzardo.
    Trossard è quello del Genk?

Pagina 5 di 15 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.



P. Iva 03003620600