Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 59

  1. #41
    Junior Member L'avatar di IlCigno
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    71
    Non è un fenomeno, ma sembra che tenga al Milan più di tanti altri..

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #42
    Bannato
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    2,130
    Non si può rivalutare un giocatore dal punto di vista qualitativo per le sue dichiarazioni. Apprezzo le sue parole, anche se ovviamente non le dice perché milanista ma perché coltiva giustamente il suo orticello zen, ma rimane un giocatore improponibile in qualsiasi ruolo.
    Regista, trequartista, ala, mezz'ala dove lo mettere è fisicamente inadeguato al nostro campionato.

  4. #43
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Keisuke Honda torna a criticare aspramente l'operato della società rossonera. Stavolta è il quotidiano giapponese Kyoto News a riportare le sue pesantissime parole: "Quando sono arrivato sapevo che la squadra stava passando un momento difficile, ma le cose sarebbero persino peggiorate. E' stato Allegri a volermi fortemente. Avevamo buone intenzioni, volevo aiutare la squadra a migliorare ma gli allenatori sono stati sempre esonerati. Al club è mancata quella necessaria continuità nel progetto e quindi il periodo nero si è allungato a dismisura. In passato sono arrivati giocatori come Robinho, Kakà, Balotelli, Torres, tutti ottimi calciatori. Ma non basta acquistare un campione a fine carriera per pensare di risolvere tutto.
    Il Milan sulla carta avrebbe tutto per tornare ad essere un grande club: è una società prestigiosa con una grande tradizione. Ma credo sia dura che questa storia vada avanti fin tanto che io sono qui
    Ad ogni modo l'attuale esperienza mi sta aiutando anche dal punto di vista dell'Horn (club di terza divisione austriaca di cui Keisuke è proprietario, ndr). Oggi guardo al Milan anche dal punto di vista del dirigente e dell'allenatore. Non sono al Milan soltanto come un giocatore, ma ho analizzato e osservato il club da diverse angolazioni. E la cosa più importante che ho imparato nella gestione di un club è che non si può lasciarlo andare. Le cose cambiano tantissimo da una settimana all'altra. Puoi fare bene quella prima e toccare il fondo nella successiva. Quello che posso dire è che voglio senz'altro proseguire ad essere un proprietario. Penso di poter dare qualcosa di nuovo al mondo del calcio nel rapporto proprietario/allenatore e giocatori. Ma prima di tutto voglio raggiungere i miei obiettivi come proprietario e poi se arrivasse l'opportunità penserò ad allenare. E' un lavoro estremamente intrigante".
    Ha perfettamente ragione,mi ha fatto sbellicare il fatto che ha praticamente detto che il Milan gli sta insegnando ciò che non vuole che la sua società diventi.
    Detto ciò però avrei preferito un pizzico di autocritica,visto che in campo certo non eccelle. Oltretutto non sa più come far capire che vuole andarsene,spero lo ascoltino.
    Il rosso e il nero,due colori comuni,una passione unica!
    #WeAreACMilan

    "Ricordiamoglielo al mondo chi eravamo e che potremmo ritornare!" (Tiziano Ferro ai milanisti)

    #Lanuovaeraèqui #Vivalesocietànormali

    "Digo lo que pienso,tómame como soy. No intentes amarrarme, ni dominarme, yo soy quien elige como equivocarme."
    (Shakira)

  5. #44
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    8,939
    Se volesse fare una cosa epica dovrebbe giocare col Bologna, segnare al volo da fuori area mettendo la palla sotto il sette e poi dirigendosi verso la tribuna si toglie la maglia e sotto insulti vari diretti al noto duo, con tanto di indici puntati e sguardo fiero.

  6. #45
    Senior Member L'avatar di Z A Z A'
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    13,659
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Keisuke Honda torna a criticare aspramente l'operato della società rossonera. Stavolta è il quotidiano giapponese Kyoto News a riportare le sue pesantissime parole: "Quando sono arrivato sapevo che la squadra stava passando un momento difficile, ma le cose sarebbero persino peggiorate. E' stato Allegri a volermi fortemente. Avevamo buone intenzioni, volevo aiutare la squadra a migliorare ma gli allenatori sono stati sempre esonerati. Al club è mancata quella necessaria continuità nel progetto e quindi il periodo nero si è allungato a dismisura. In passato sono arrivati giocatori come Robinho, Kakà, Balotelli, Torres, tutti ottimi calciatori. Ma non basta acquistare un campione a fine carriera per pensare di risolvere tutto.
    Il Milan sulla carta avrebbe tutto per tornare ad essere un grande club: è una società prestigiosa con una grande tradizione. Ma credo sia dura che questa storia vada avanti fin tanto che io sono qui
    Ad ogni modo l'attuale esperienza mi sta aiutando anche dal punto di vista dell'Horn (club di terza divisione austriaca di cui Keisuke è proprietario, ndr). Oggi guardo al Milan anche dal punto di vista del dirigente e dell'allenatore. Non sono al Milan soltanto come un giocatore, ma ho analizzato e osservato il club da diverse angolazioni. E la cosa più importante che ho imparato nella gestione di un club è che non si può lasciarlo andare. Le cose cambiano tantissimo da una settimana all'altra. Puoi fare bene quella prima e toccare il fondo nella successiva. Quello che posso dire è che voglio senz'altro proseguire ad essere un proprietario. Penso di poter dare qualcosa di nuovo al mondo del calcio nel rapporto proprietario/allenatore e giocatori. Ma prima di tutto voglio raggiungere i miei obiettivi come proprietario e poi se arrivasse l'opportunità penserò ad allenare. E' un lavoro estremamente intrigante".
    Mi piace proprio come tipo il buon Keisuke.
    È un peccato che non sia riuscito a far bene sul campo.
    I am the one who KNOCKS!

  7. #46
    Parla poco, ma parla da persona intelligente. Non è affatto uno stupido, il fatto che in campo non riesca a fare nulla non deve creare pregiudizi verso la sua intelligenza

  8. #47
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    62,380
    Gli straccerei il contratto da giocatore e gliene farei firmare uno da dirigente.
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  9. #48
    Senior Member L'avatar di 666psycho
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    10,500
    lo prenderei subito al posto di Galliani
    #GallianiVia #MAIUNAGIOIA!
    Inutile discutere con gli ignoranti, meglio ignorarli...

  10. #49
    Milan Channel: Honda si è chiarito con Galliani. Le sue parole sono state fraintese, ecco invece quanto riferito all'AD rossonero: "La ringrazio ancora per avermi portato al Milan e mi scuso per non essere riuscito a dare il meglio di me alla squadra e alla società. In realtà non mi sento un numero 10 che fa la differenza ma un giocatore lavoratore che può aiutare la squadra anche in fase di copertura. La squadra sta attraversando un momento complicato ma è difficile che un singolo, me compreso, possa cambiare le cose. Non ho mai parlato di giocatori a fine carriera".
    Ultima modifica di Il Re dell'Est; 06-01-2016 alle 10:00
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  11. #50
    Member
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,559
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Milan Channel: Honda si è chiarito con Galliani. Le sue parole sono state fraintese, ecco invece quanto riferito all'AD rossonero: "La ringrazio ancora per avermi portato al Milan e mi scuso per non essere riuscito a dare il meglio di me alla squadra e alla società. In realtà non mi sento un numero 10 che fa la differenza ma un giocatore lavoratore che può aiutare la squadra anche in fase di copertura. La squadra sta attraversando un momento complicato ma è difficile che un singolo, me compreso, possa cambiare le cose. Non ho mai parlato di giocatori a fine carriera".
    Traduttori, sempre questi maledetti traduttori che non sanno fare il proprio lavoro... Che brutta razza!!! Il buon samurai voleva lodare l'intervento di gallina nel mercato e invece hanno capito il contrario...

Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.