Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19

  1. #1
    Senior Member L'avatar di juventino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Latina
    Messaggi
    9,783

    Gli pseudo-fenomeni da Serie A e l'operazione pompaggio

    Ho trovato spunto per aprire questa discussione leggendo il thread su Saponara e le sue prestazioni ad Empoli. Parto proprio da qui perché ho la netta impressione che il prossimo pseudo-fenomeno a cui verrà fatta la consueta operazione pompaggio da parte della nostra carta straccia sportiva sarà lui. Ma dove voglio arrivare?
    Partiamo dalla Serie A, un campionato da anni in declino, con squadre spesso costruite male, dove risparmio, bilancio e fatturato arrivano sempre prima di risultati, logica e lungimiranza. Un campionato dal livello tecnico sempre più basso e scadente, sempre meno allenante, sempre meno attendibile. Eccoci qui, questa è la parolina magica: attendibilità. Ormai sono pienamente convinto che il nostro campionato non possa offrire più giudizi attendibili su giocatori e che basti avere un minimo di dote per spiccare. Ed è qui che parte l'operazione pompaggio, i vari peana dei nostri scadentissimi media sportivi, pronti a gridare al "potenziale crack", "nuovo santone del calcio italiano", "grande talento" e altre amenità. Qualche esempio? Da Amauri a Dybala, da Sarri a Giovinco, da Isla a Immobile, fino ad arrivare proprio a Saponara, colui che probabilmente sarà il prossimo ad essere coinvolto. Tutti sopravvalutati all' inverosimile, tutti venduti a peso d'oro o quasi al pollastro di turno.
    Ovviamente non faccio di tutta l'erba un fascio perchè di grandi giocatori dal nostro campionato ogni tanto ne escono ancora (Sanchez, Pastore, Verratti chissà perché tutti andati all'estero, sarà un caso?).
    Voi che ne pensate?
    Vincere non è importante, la plusvalenza è l'unica cosa che conta
    La carta igienica usata è un quotidiano migliore di Tuttosport
    Gli unici tifosi che merita la Juventus sono i membri del suo CDA

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Senior Member L'avatar di Splendidi Incisivi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    30,739
    Sono d'accordo, io quando parlo di Saponara mi riferisco al fatto che al posto di Honda sarebbe stato sicuramente meglio ma ben conscio che non diventerà mai nessuno, perché Goetze, più piccolo di lui di un anno, è già su un livello un attimino più alto.
    Sono d'accordo, purtroppo il campionato italiano è in declino e poiché vogliamo continuare a parlare di calcio non possiamo fare altro che esaltare cessi come Bertolacci, Soriano, Saponara, perché questo abbiamo davanti, d'altronde pensaci, se dovessimo essere tutti obiettivi il mondo sportivo italiano cadrebbe in depressione... possiamo mai stare sempre lì a dire che fanno tutti schifo? Quindi via di pompaggio.
    Ovviamente sono provocatorio, intendo dire che per alzare il livello del campionato dovremmo ragionare un po' più lucidamente, non prendendo come punto di riferimento i match di serie A ma le finali di Champions League e di Coppa del Mondo e questo dovrebbero farlo le società più importanti del nostro calcio per prime, mi riferisco a Inter, Juventus e Milan.
    Il punto di riferimento dev'essere il calcio che conta e allora vedrai come i vari Kucka, Bonaventura, Saponara, Soriano & Co. torneranno nel loro oblio, fino ad allora Soriano nuovo Ballack, Bertolacci nuovo Vidal e Saponara nuovo De Bruyne.

  4. #3
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Lucca
    Messaggi
    5,942
    Penso che il problema stia sia nell'emittente del discorso, sia nel ricevente.
    Mi spiego.
    Saponara in venti partite nel 2015 a Empoli ha segnato 10 gol e regalato assist e grandi giocate. Non c'è niente di sbagliato nel dire che sta facendo la differenza e che è un potenziale crack, perché ci si basa sull'osservazione della realtà. Il giudizio è legato a Saponara nel contesto Serie A. Chi è che leggendo queste definizioni mette Saponara accanto a De Bruyne? Chi scrive o chi legge? Il critico o il tifoso?
    Una squadra che mira a vincere in Italia deve provare a tesserarlo, una squadra che mira a vincere in Europa può cercare di meglio. Eppure la Juve con i soldi e con il fascino di una finale di Champions raggiunta non è riuscita ad attrarre niente di più che un centrocampista perennemente rotto a parametro zero, il centravanti dell'Atletico Madrid e Alex Sandro, oltre a Dybala. Quindi questo di meglio, anche con le disponibilità finanziarie, non è facile raggiungerlo.
    Se il calcio italiano è in declino, e lo è davvero, impariamo a rapportare il peso delle parole alla nostra situazione attuale.
    Il pompaggio funziona solo se le teste sono pronte a farsi pompare.
    Anche qui sul forum ci spacciamo tutti per esperti di calcio, e poi il 90% degli utenti si stupisce della partita di ieri di Kucka o per le qualità di Romagnoli. Non li avevano mai visti giocare in Genoa e Samp? Seguono queste squadre solo quando affrontano il Milan? Allora significa che i media hanno molto peso anche su chi dovrebbe avere più conoscenze di altri.

    In USA sono tutti entusiasti di Giovinco e gli aggettivi lodevoli per lui si sprecano. Penso che anche loro sappiano che al mondo esistono anche C. Ronaldo, Messi, Rooney e chi più ne ha più ne metta, ma nel loro calcio è Giovinco a fare la differenza ed è Giovinco che le avversarie invidiano.
    Quindi o accettiamo davvero di essere un campionato non a livello di Inghilterra/Spagna/Germania, e impariamo a prendere le cose per quello che davvero sono, o continuiamo a far finta di accettarlo ma in cuor nostro lo rifiutiamo e finiamo per essere incoerenti.

  5. #4
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,003
    Secondo me è un discorso generico che vale un po' ovunque..quanti pseuso fenomeni sono arrivati dall'estero spacciati per tali e poi in italia hanno fatto ridere?

  6. #5
    Senior Member L'avatar di The Ripper
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    13,646
    Citazione Originariamente Scritto da Milanforever26 Visualizza Messaggio
    Secondo me è un discorso generico che vale un po' ovunque..quanti pseuso fenomeni sono arrivati dall'estero spacciati per tali e poi in italia hanno fatto ridere?
    quoto quoto quoto quoto

    Krasic, Quaresma, Diego, Forlan.....

  7. #6
    Senior Member L'avatar di hiei87
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Massa
    Messaggi
    5,472
    I media fanno il loro lavoro e pompano squadre e giocatori.
    Il problema è che il 99% di loro non capisce di calcio e non è capace di distinguere i giocatori di talento (Saponara, Insigne, il primo El Shaarawi) dai potenziali campioni (tra cui metto anche Dybala) dai bidoni iper-valutati ed esaltati da un campionato mediocre e da contesti favorevoli (la lista è lunghissima, faccio un nome su tutti: il Cerci granata)

  8. #7
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,003
    Si ma ragazzi poi non dimentichiamoci quanto incide il livello di bassezza odierno dei media..ormai per vendere devi sempre fare il titolone per cui un buon giocatore deve diventare un fenomeno sennò non si vende la notizia..
    Come ci insegna piccini oggi un tiro che esce di 6 metri e un tiro "cccezionale"..un dribbling qualsiasi un "numero incredibile"...

    Saponara, come i vari Matri e altri un qualunque DS serio sa che sono gente da provincia..

  9. #8
    Crox93
    Ospite
    Secondo me, Saponara è il classico giocatore che può esaltarsi e avere un bel rendimento in una realtà medio-piccola. In una grande squadra si perderebbe subito. Il livello che si alza,la pressione e il fatto di dover dimostrare tutto e veloce lo brucerebbero.
    Questa poi è anche la differenza tra i buoni giocatori e i campioni, i campioni in una realtà di altissimo livello si esaltano ancora di più invece che crollare. Poi sono anche d'accordo sul fatto che il campionato italiano ormai non è più un test attendibile (avendo raggiunto un livello davvero mediocre ormai) ed è vero che dei futuri fenomeni diventano dei bidoni anche negli altri campionati, ma gli altri campionati li vedo molto più attendibili del nostro, quindi uno che gioca bene in una realtà medio-piccola ad esempio in Premier, ha già dimostrato molto più del Saponara di turno.

  10. #9
    Senior Member L'avatar di Dany20
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    5,575
    Anche Iturbe è stato pompato molto.

  11. #10
    Senior Member L'avatar di Angstgegner
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    9,922
    Citazione Originariamente Scritto da prebozzio Visualizza Messaggio
    Penso che il problema stia sia nell'emittente del discorso, sia nel ricevente.
    Mi spiego.
    Saponara in venti partite nel 2015 a Empoli ha segnato 10 gol e regalato assist e grandi giocate. Non c'è niente di sbagliato nel dire che sta facendo la differenza e che è un potenziale crack, perché ci si basa sull'osservazione della realtà. Il giudizio è legato a Saponara nel contesto Serie A. Chi è che leggendo queste definizioni mette Saponara accanto a De Bruyne? Chi scrive o chi legge? Il critico o il tifoso?
    Una squadra che mira a vincere in Italia deve provare a tesserarlo, una squadra che mira a vincere in Europa può cercare di meglio. Eppure la Juve con i soldi e con il fascino di una finale di Champions raggiunta non è riuscita ad attrarre niente di più che un centrocampista perennemente rotto a parametro zero, il centravanti dell'Atletico Madrid e Alex Sandro, oltre a Dybala. Quindi questo di meglio, anche con le disponibilità finanziarie, non è facile raggiungerlo.
    Se il calcio italiano è in declino, e lo è davvero, impariamo a rapportare il peso delle parole alla nostra situazione attuale.
    Il pompaggio funziona solo se le teste sono pronte a farsi pompare.
    Anche qui sul forum ci spacciamo tutti per esperti di calcio, e poi il 90% degli utenti si stupisce della partita di ieri di Kucka o per le qualità di Romagnoli. Non li avevano mai visti giocare in Genoa e Samp? Seguono queste squadre solo quando affrontano il Milan? Allora significa che i media hanno molto peso anche su chi dovrebbe avere più conoscenze di altri.

    In USA sono tutti entusiasti di Giovinco e gli aggettivi lodevoli per lui si sprecano. Penso che anche loro sappiano che al mondo esistono anche C. Ronaldo, Messi, Rooney e chi più ne ha più ne metta, ma nel loro calcio è Giovinco a fare la differenza ed è Giovinco che le avversarie invidiano.
    Quindi o accettiamo davvero di essere un campionato non a livello di Inghilterra/Spagna/Germania, e impariamo a prendere le cose per quello che davvero sono, o continuiamo a far finta di accettarlo ma in cuor nostro lo rifiutiamo e finiamo per essere incoerenti.
    .

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.