Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Bannato
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    1,053

    Giampaolo è aziendalista?

    Perchè oltre al modulo 4-3-1-2 che si sposa benissimo a valorizzare la nostra rosa con pochi innesti mirati mi chiedevo se sia aziendalista.
    Perchè questo cambierebbe tutto.
    Siamo una squadra in ricostruzione non possiamo permetterci l'ennesimo tecnico cocciuto che non ascolta la società.
    Anche perchè non possiamo cambiare mister ogni anno potrebbe essere questa la chiave di lettura?

  2. #2
    Gianpaolo ha sempre giocato con la difesa a quattro e col trequartista e due punte,quindi nessun dubbio sulle sue convinzioni tattiche.

  3. #3
    Senior Member L'avatar di diavoloINme
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    19,446
    Citazione Originariamente Scritto da showtaarabt Visualizza Messaggio
    Perchè oltre al modulo 4-3-1-2 che si sposa benissimo a valorizzare la nostra rosa con pochi innesti mirati mi chiedevo se sia aziendalista.
    Perchè questo cambierebbe tutto.
    Siamo una squadra in ricostruzione non possiamo permetterci l'ennesimo tecnico cocciuto che non ascolta la società.
    Anche perchè non possiamo cambiare mister ogni anno potrebbe essere questa la chiave di lettura?
    Dipende cosa intendi per aziendalista.
    Per me l'allenatore aziendalista è colui che si fa andare bene ciò che la società gli mette a disposizione in termine di materiale tecnico.
    In tal senso si, credo che giampaolo lo sia.
    Del resto sono le vittorie che rendono un allenatore vincente e di conseguenza lo elevano da 'aziendalista' a top.
    Lo stipendio dell'allenatore solitamente ne riflette il livello.
    Per quanto riguarda invece la costruzione della squadra e le valutazioni sui singoli ci sarà ovviamente dialogo tra allenatore e dirigenza.
    Un allenatore bravo e capace se ascoltato dalla società e si si lavora in simbiosi porta soldi, non solo risultati.
    I got guns in my head and they won’t go....

  4. #4
    Senior Member L'avatar di Black
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    veneto
    Messaggi
    8,772
    Citazione Originariamente Scritto da showtaarabt Visualizza Messaggio
    Perchè oltre al modulo 4-3-1-2 che si sposa benissimo a valorizzare la nostra rosa con pochi innesti mirati mi chiedevo se sia aziendalista.
    Perchè questo cambierebbe tutto.
    Siamo una squadra in ricostruzione non possiamo permetterci l'ennesimo tecnico cocciuto che non ascolta la società.
    Anche perchè non possiamo cambiare mister ogni anno potrebbe essere questa la chiave di lettura?
    secondo me il discorso non è essere aziendalista o meno. Dev'essere la dirigenza che sceglie il tecnico in base all'idea di gioco che ha e al fatto che sappia valorizzare i giocatori. I giocatori poi devono essere scelti di comune accordo, in base al budget del club e a determinate direttive.

  5. #5
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    2,291
    La nostra rosa per effettuare un buon 41212 necessita di un regista, una mezzala tecnica e una seconda punta.

    Per assurdo eravamo messi molto meglio con il 433... quindi se vogliono farlo giocare col suo modulo, servono sti 3 acquisti come minimo.

    Cal o Paq mezzala no grazie

  6. #6
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    28,367
    Citazione Originariamente Scritto da diavoloINme Visualizza Messaggio
    Dipende cosa intendi per aziendalista.
    Per me l'allenatore aziendalista è colui che si fa andare bene ciò che la società gli mette a disposizione in termine di materiale tecnico.
    In tal senso si, credo che giampaolo lo sia.
    Del resto sono le vittorie che rendono un allenatore vincente e di conseguenza lo elevano da 'aziendalista' a top.
    Lo stipendio dell'allenatore solitamente ne riflette il livello.
    Per quanto riguarda invece la costruzione della squadra e le valutazioni sui singoli ci sarà ovviamente dialogo tra allenatore e dirigenza.
    Un allenatore bravo e capace se ascoltato dalla società e si si lavora in simbiosi porta soldi, non solo risultati.
    Non sempre..se pensi che Sarri ha fatto 3 anni a Napoli a circa 1.5 milioni pur essendo per distacco il tecnico migliore in serie A...
    E Rino l'anno scorso prendeva più di Gasperini e Mazzarri che hanno fatto autentici miracoli
    2014-2019: Seedorf-Inzaghi-Mihajlovic-Brocchi-Montella-Gattuso-Giampaolo-Pioli

    #aveteuccisoilmilan

  7. #7
    Senior Member L'avatar di pazzomania
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    11,307
    Citazione Originariamente Scritto da showtaarabt Visualizza Messaggio
    Perchè oltre al modulo 4-3-1-2 che si sposa benissimo a valorizzare la nostra rosa con pochi innesti mirati mi chiedevo se sia aziendalista.
    Perchè questo cambierebbe tutto.
    Siamo una squadra in ricostruzione non possiamo permetterci l'ennesimo tecnico cocciuto che non ascolta la società.
    Anche perchè non possiamo cambiare mister ogni anno potrebbe essere questa la chiave di lettura?
    Non esistono allenatori non aziendalisti, è un lavoro come un altro.

    Esistono allenatori a cui prometti una cosa, e poi restano delusi se non mantieni la parola.

    Ma alla base, nessuno ti ha puntato la pistola per firmare il contratto, appena firmi tu hai SPOSATO la linea aziendale, e secondo, ci mancherebbe che strapago uno che mi rompe pure le palle o non è "aziendalista"
    pazzomania non è assolutamente un omaggio a quel paracarro di Pazzini :)

  8. #8
    Member L'avatar di Manue
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,395
    Citazione Originariamente Scritto da showtaarabt Visualizza Messaggio
    Perchè oltre al modulo 4-3-1-2 che si sposa benissimo a valorizzare la nostra rosa con pochi innesti mirati mi chiedevo se sia aziendalista.
    Perchè questo cambierebbe tutto.
    Siamo una squadra in ricostruzione non possiamo permetterci l'ennesimo tecnico cocciuto che non ascolta la società.
    Anche perchè non possiamo cambiare mister ogni anno potrebbe essere questa la chiave di lettura?
    Cosa intendi per ascoltare la società ?

    Io preferisco un tecnico che faccia quello che sa fare e non altro,
    se la società gli chiede qualcosa di diverso a quel punto sarebbe meglio che lo sollevi dall'incarico.

    Ricorda Berlusconi che odiava l'albero di natale di Ancelotti,
    nonostante le lamentele Carletto andava avanti per la sua strada, e vinse tutto...

  9. #9
    Bannato
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    1,053
    Citazione Originariamente Scritto da Manue Visualizza Messaggio
    Cosa intendi per ascoltare la società ?

    Io preferisco un tecnico che faccia quello che sa fare e non altro,
    se la società gli chiede qualcosa di diverso a quel punto sarebbe meglio che lo sollevi dall'incarico.

    Ricorda Berlusconi che odiava l'albero di natale di Ancelotti,
    nonostante le lamentele Carletto andava avanti per la sua strada, e vinse tutto...
    Se uno è un fenomeno è bene che non sia aziendalista ma colui che decide praticamente tutto.
    Se invece è un medioman meglio che sia umile ed aziendalista e che non si fissi per forza su certe scelte se non portano risultati ma sia elastico a trovare nuove soluzioni insieme alla societa.
    Giampaolo ad oggi non è la posizione di fare il fenomeno con la società.Non è Guardiola e neanche Sarri...

  10. #10
    Member L'avatar di Manue
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,395
    Citazione Originariamente Scritto da showtaarabt Visualizza Messaggio
    Se uno è un fenomeno è bene che non sia aziendalista ma colui che decide praticamente tutto.
    Se invece è un medioman meglio che sia umile ed aziendalista e che non si fissi per forza su certe scelte se non portano risultati ma sia elastico a trovare nuove soluzioni insieme alla societa.
    Giampaolo ad oggi non è la posizione di fare il fenomeno con la società.Non è Guardiola e neanche Sarri...
    E se uno non è capace a fare quello che gli chiede la società ?

    Direi che ci sono 2 problemi:

    1. perché è stato scelto dalla società
    2. chi è il mister? l'allenatore o la società ?

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.



P. Iva 03003620600