Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 12 di 12

  1. #11
    Premesso che io non considero Seedorf il fenomeno che taluno pensa sia (da allenatore), il trattamento che gli ha riservato la società è stato pessimo. Quindi la società ha sbagliato a prendere un emergente come lui, ha sbagliato a non chiarire con lui cosa intendeva fare in termini di investimento (praticamente niente) oppure si è rimangiata quanto promesso, ha sbagliato a strapagarlo. Infine ha sbagliato a cacciarlo. Non trovo niente di logico.
    Poi possiamo parlare dei limiti e dei comportamenti di Clarence, ma mai come in questo caso la società poteva sapere chi si metteva in casa. Chi è fonte del proprio male pianga se stesso.
    Poi ho proprio l'impressione che i giocatori pensino di poter determinare le fortune e sfortune degli allenatori col loro atteggiamento.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #12
    Zio bello L'avatar di addox
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    996
    Citazione Originariamente Scritto da Jino Visualizza Messaggio
    Ha pure aggiunto che la società conosceva bene Seedorf, cosi come conoscono Inzaghi o Gattuso, ci hanno giocato 10 anni... si conoscevano benissimo pregi e difetti, non è possibile dopo sei mesi cacciare l'olandese perchè caratterialmente non ti andava, lo conoscevi prima di metterlo al comando.
    Galliani non lo voleva. Prima ha rimandato l'addio a Allegri, poi ha tentato di inserire nella scelta Inzaghi. Quando la scelta è ricaduta su Pisellone, ha avviato la macchina del Fango. L'unico errore che ha commesso Clarenzio è stato quello di richiedere lo stravolgimento della rosa, che significava dover fare forti investimenti. Li Galliani, sapendo che il nano è molto sensibile a questi discorsi, ha preso la palla al balzo, con l'unica motivazione che avrebbe convinto il nano a tornare sulla sua decisione. Seedorf non è stato mandato via per le uova o perchè la squadra non era contenta, quelle sono cose ad uso e consumo della stampa e dei tifosi, ma perchè pretendeva un Milan di primo piano che sottointendeva forti investimenti. Praticamente mandava all'aria la politica che la società aveva intrapreso negli ultimi otto anni.
    Nano malefico, zio fester veniamo con i bastoni

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.