Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    96,991

    Gattuso: l'uomo che non si arrende. Ed anche masochista.

    Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 28 novembre, il Milan ha scelto Gennaio Gattuso per sostituire Vincenzo Montella. Gattuso, si sa, è uno che non si arrende e non ha paura delle difficoltà. E da allenatore ha spesso sposato progetti al limite del masochismo. Dal Sion:"Il presidente Constantin si metteva alla lavagna e disegnava gli schieramenti. Al Sion ho lavorato quasi più di quanto facevo al Milan. E mia moglie me l’ha rinfacciato: «Meno male che siamo venuti qua per rilassarci" al rapporto con Zamparini, a Palermo:"Con lui ho discusso di formazioni: se ti assumi la responsabilità di mettere in campo un giocatore e poi i risultati non arrivano vai a casa" fino a Creta, dove ha addirittura dovuto sborsare soldi, assegni da 50 euro l'uno per far sì che i giocatori ricevettero gli stipendi di Natale, passando per Pisa dove attaccò direttamente il numero uno del club:" Il presidente Petroni metta a posto le pendenze societarie, altrimenti lui nello spogliatoio non ci mette più piede, perché devo morire io, mi devono portare via da lì dentro".


    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  2. #2
    Non iniziamo coi proclami, per piacere...

  3. #3
    vanbasten
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 28 novembre, il Milan ha scelto Gennaio Gattuso per sostituire Vincenzo Montella. Gattuso, si sa, è uno che non si arrende e non ha paura delle difficoltà. E da allenatore ha spesso sposato progetti al limite del masochismo. Dal Sion:"Il presidente Constantin si metteva alla lavagna e disegnava gli schieramenti. Al Sion ho lavorato quasi più di quanto facevo al Milan. E mia moglie me l’ha rinfacciato: «Meno male che siamo venuti qua per rilassarci" al rapporto con Zamparini, a Palermo:"Con lui ho discusso di formazioni: se ti assumi la responsabilità di mettere in campo un giocatore e poi i risultati non arrivano vai a casa" fino a Creta, dove ha addirittura dovuto sborsare soldi, assegni da 50 euro l'uno per far sì che i giocatori ricevettero gli stipendi di Natale, passando per Pisa dove attaccò direttamente il numero uno del club:" Il presidente Petroni metta a posto le pendenze societarie, altrimenti lui nello spogliatoio non ci mette più piede, perché devo morire io, mi devono portare via da lì dentro".


    Che faccia bene o male non cambierà la mia su Rino e sui giocatori.

  4. #4
    Senior Member L'avatar di __king george__
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    5,972
    bla bla bla....fate i fatti e poi vediamo

  5. #5
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 28 novembre, il Milan ha scelto Gennaio Gattuso per sostituire Vincenzo Montella. Gattuso, si sa, è uno che non si arrende e non ha paura delle difficoltà. E da allenatore ha spesso sposato progetti al limite del masochismo. Dal Sion:"Il presidente Constantin si metteva alla lavagna e disegnava gli schieramenti. Al Sion ho lavorato quasi più di quanto facevo al Milan. E mia moglie me l’ha rinfacciato: «Meno male che siamo venuti qua per rilassarci" al rapporto con Zamparini, a Palermo:"Con lui ho discusso di formazioni: se ti assumi la responsabilità di mettere in campo un giocatore e poi i risultati non arrivano vai a casa" fino a Creta, dove ha addirittura dovuto sborsare soldi, assegni da 50 euro l'uno per far sì che i giocatori ricevettero gli stipendi di Natale, passando per Pisa dove attaccò direttamente il numero uno del club:" Il presidente Petroni metta a posto le pendenze societarie, altrimenti lui nello spogliatoio non ci mette più piede, perché devo morire io, mi devono portare via da lì dentro".


    È questo il motivo per il quale il suo curriculum è pessimo.
    Vedremo se con noi potrà finalmente maturare.
    Sarei contento se restasse con un altro ruolo anche con l'arrivo di Conte

  6. #6
    Senior Member L'avatar di Casnop
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    10,013
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 28 novembre, il Milan ha scelto Gennaio Gattuso per sostituire Vincenzo Montella. Gattuso, si sa, è uno che non si arrende e non ha paura delle difficoltà. E da allenatore ha spesso sposato progetti al limite del masochismo. Dal Sion:"Il presidente Constantin si metteva alla lavagna e disegnava gli schieramenti. Al Sion ho lavorato quasi più di quanto facevo al Milan. E mia moglie me l’ha rinfacciato: «Meno male che siamo venuti qua per rilassarci" al rapporto con Zamparini, a Palermo:"Con lui ho discusso di formazioni: se ti assumi la responsabilità di mettere in campo un giocatore e poi i risultati non arrivano vai a casa" fino a Creta, dove ha addirittura dovuto sborsare soldi, assegni da 50 euro l'uno per far sì che i giocatori ricevettero gli stipendi di Natale, passando per Pisa dove attaccò direttamente il numero uno del club:" Il presidente Petroni metta a posto le pendenze societarie, altrimenti lui nello spogliatoio non ci mette più piede, perché devo morire io, mi devono portare via da lì dentro".


    Certo che ogni singolo episodio di questa saga di Gattuso allenatore sarebbe meritevole di una sua narrazione. Veltroni potrebbe farlo, ha mano ispirata quando si parla di sport, potrebbe uscirne qualcosa di interessante a livello letterario. Non sappiamo quanto ciò gioverà al Milan, abbiamo dei dubbi, ma va detto che al club servano in questo momento impulsi forti, uscire da una nuvola di false certezze che aveva avvolto la società dopo un mercato che rimane migliore di quanto facciano intendere i miseri risultati e gli epinici dei profeti del giorno dopo, ma che era segnato dalle sue stesse dimensioni, enorme, palingenetico, strutturale, il che avrebbe imposto cautela, tempo e ponderazione, risorse che Vincenzino ha usato male. Al prode Rino il vantaggio di muoversi ora su macerie, in una terra di nessuno, senza strutture inamovibili, dove la luce del mattino è lontana. Al lupo che è dentro di lui, che vede di notte più di quanto faccia di giorno, queste atmosfere non dispiacciono. Ci portasse dove c'è un po' di luce, quanto meno per riconoscerci, e vedere che abbiamo ancora addosso la maglia rossonera. Gliene saremmo grati, in ogni caso.

  7. #7
    Junior Member
    Data Registrazione
    May 2017
    Messaggi
    142
    Citazione Originariamente Scritto da Casnop Visualizza Messaggio
    Certo che ogni singolo episodio di questa saga di Gattuso allenatore sarebbe meritevole di una sua narrazione. Veltroni potrebbe farlo, ha mano ispirata quando si parla di sport, potrebbe uscirne qualcosa di interessante a livello letterario. Non sappiamo quanto ciò gioverà al Milan, abbiamo dei dubbi, ma va detto che al club servano in questo momento impulsi forti, uscire da una nuvola di false certezze che aveva avvolto la società dopo un mercato che rimane migliore di quanto facciano intendere i miseri risultati e gli epinici dei profeti del giorno dopo, ma che era segnato dalle sue stesse dimensioni, enorme, palingenetico, strutturale, il che avrebbe imposto cautela, tempo e ponderazione, risorse che Vincenzino ha usato male. Al prode Rino il vantaggio di muoversi ora su macerie, in una terra di nessuno, senza strutture inamovibili, dove la luce del mattino è lontana. Al lupo che è dentro di lui, che vede di notte più di quanto faccia di giorno, queste atmosfere non dispiacciono. Ci portasse dove c'è un po' di luce, quanto meno per riconoscerci, e vedere che abbiamo ancora addosso la maglia rossonera. Gliene saremmo grati, in ogni caso.

  8. #8
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    23,425
    Secondo me sto qua ha amicizie clamorose

    Addirittura girava (tra giornalisti!) la foto della carognata con Jordan e ne parlavano come di un immagine positiva.

    Ed è solo un esempio

  9. #9
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    26,424
    No vabbé se cominciamo a discutere pure l'uomo Gattuso allora io me ne chiamo fuori..scusate eh..avrà mille difetti, ma che sia uno con le palle e un forte senso del dovere non è in discussione..anche qui accetta una gatta da pelare brutta assai perché montella era un protetto dalla stampa come pochi
    Welcome back LEG3ND!

  10. #10
    Bannato
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Località
    Florence, Italy
    Messaggi
    1,770
    Citazione Originariamente Scritto da Milanforever26 Visualizza Messaggio
    No vabbé se cominciamo a discutere pure l'uomo Gattuso allora io me ne chiamo fuori..scusate eh..avrà mille difetti, ma che sia uno con le palle e un forte senso del dovere non è in discussione..anche qui accetta una gatta da pelare brutta assai perché montella era un protetto dalla stampa come pochi
    Il fatto non è che Montella era difeso dalla stampa, piuttosto era attaccata la dirigenza. Non ho MAI visto attacchi mediatici così duri alla società per l’esonero dell’allenatore. De Boer non capiva niente e nessuno ha mai osato dire una virgola sulla campagna acquisti dell’Inter (che vanta campioni come Joao Mario) . Ogni frase è buttata lì per contestare la campagna acquisti, sembra che questa rosa sia peggiore di quella dell’anno scorso

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.



P. Iva 03003620600