Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 24 di 24
  1. #21
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Gattuso a DAZN: Piatek in difficoltà? Vorrei dire una parolaccia...Non me ne può fregare di meno. Dobbiamo pensare alla squadra, deve attaccare di più il palo. Si sta muovendo anche bene. Non poteva tenere quei ritmi. Pririetà alla squadra"

    molto bene. Piatek? Anche sta roba qua... Deve pensare alla squadra. Se attaccava il primo palo poteva far gol. Si è mosso tanto. Non deve fasciarsi la testa e pensare al suo orticello.

    Non mi interessa nulla che sia stato una bandiera del Milan, poteva anche essere Gesù Cristo in persona. A me un allenatore che attacca in questo modo viscido e schifoso un proprio calciatore fa solo schifo. E qua c'è anche chi lo difendeva nel caso Bakayoko. Vabbè. Mai visto un allenatore così.

  2. #22
    Senior Member L'avatar di 7AlePato7
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    7,674
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Gattuso a DAZN commenta la vittoria contro la Fiorentina:"La Fiorentina crea sempre problemi ha giocatori veloci e di qualità. Buon primo tempo nel secondo tempo la Fiorentina è venuta fuori e abbiamo rischiato di pareggiarla. Ora dobbiamo recuperare energie e testa al Frosinone. Ce la possiamo giocare per la Champions. Fino a 20 giorni fa eravamo in Champions. Il rammarico c'è. Dobbiamo crederci. A inizio stagione in pochi pensavamo che potevamo essere sopra Roma e Lazio. Poi ci abbiamo fatto la bocca alla Champions ma possiamo crederci ancora. Bakayoko? Io porto rancore solo a chi non rispetta il gruppo. Io non porto rancore verso chi mi manda a quel paese. Mi arrabbio quando vedo che non c'è rispetto trai compagni. E' finita lì. E' un giocatore importante. Abbiamo sbagliato tutti e due. Priorità alla squadra. Nel secondo tempo abbiamo palleggiato poco e non riuscivamo più a sviluppare. E' una squadra che ti mette in difficoltà Quando ti imbucano ti mettono sempre in pensiero. Siamo stati su questo aspetto. Abate? Ignazio gioca bene da tanto tempo. Anche da centrale. Poi è stato fuori per tantissimo tempo ho preferito gli altri. Se avessi avuto il presentimento che la squadra mi avesse tradito avrei già fatto un passo indietro. Quello che abbiamo fatto quest'anno è tanta tanta roba. Piatek in difficoltà? Vorrei dire una parolaccia...Non me ne può fregare di meno. Dobbiamo pensare alla squadra, deve attaccare di più il palo. Si sta muovendo anche bene. Non poteva tenere quei ritmi. Pririetà alla squadra"

    Gattuso a Sky:"Sono tornato sorridente? Va bene... E' una squadra che ha pregi e difetti. Dobbiamo crescere. Abbiamo basi importanti. Squadra composta da tantissimi giovani. Bisogna guardare il campionato che stiamo facendo. Nessuno pensavo che potessimo essere sopra Lazio e e Roma. Il rammarico è aver perso tanti punti per strada. L'abbraccio con Montella? Non ho mai discusso con lui. Mi ha lasciato qualcosa in eredità che mi ha aperto la testa. Non ho avuto mai nulla con lui. Bakayoko? Già il giorno dopo avevo messo da parte tutto. L'importante è portare rispetto nello spogliatoio. Io devo portare avanti il nome del Milan. I 20 anni di carriera mi sono serviti a questo. Priorità alla squadra. Se mi mandano a quel paese qualche volta, me ne faccio una ragione. Nelle ultime sette partite abbiamo fatto cinque punti, abbastanza poco. Ma la squadra sta dando tanto e sta facendo molto bene. Piatek? Anche sta roba qua... Deve pensare alla squadra. Se attaccava il primo palo poteva far gol. Si è mosso tanto. Non deve fasciarsi la testa e pensare al suo orticello. Col Torino non è stata una prestazione negativa. Il risultato è stato negativo. Loro non ci avevano creato nessun problema. Abbiamo commesso un'ingenuità e l'abbiamo persa. Ma non l'abbiamo giocata male. Se vuoi giocare in un certo modo deve dare continuità. Si può giocare anche in modo diverso, ma bisogna codificarlo. Se giochiamo come sappiamo, come ci piace a noi, ci troviamo a nostro agio. Il problema è quando non abbiamo sicurezze e proviamo a fare qualcosa di diverso".
    La perla su Piatek a DAZN me l’ero persa. Questo qui l’anno prossimo deve andarsene, poco da dire. Io credo non sia neanche in grado di tenere in mano uno spogliatoio di una grande squadra. I calciatori non sono tutti uguali, devi saperli motivare e stimolare nel modo giusto. Qui mi pare che Leo e Paolo siano costretti a intervenire di frequente proprio per sedare la confusione che Gattuso sta creando nello spogliatoio con il duo modo di fare troppo spigoloso e indidponente.
    [B]10 Giugno 2013[/B] ----> Galliani: "Carlitos non mi tradisce"

    [B]26 Giugno 2013[/B] ----> Tevez è un giocatore della Juventus

  3. #23
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    9,785
    Citazione Originariamente Scritto da Casnop Visualizza Messaggio
    Quello a cui Rino Gattuso dovrebbe saper rispondere è il perché, per la seconda volta in due stagioni di gestione tecnica del Milan, la sua squadra abbia avuto un crollo psicofisico nei mesi di attività di marzo ed aprile, con una ininterrotta serie di prestazioni negative, e risultati anche peggiori, che ha di fatto compromesso i buoni risultati raggiunti nel tempo precedente. Per un club come il Milan, che ha aspettative di essere competitivo anche in competizioni internazionali, una simile flessione in tali mesi, cruciali per l'importanza degli impegni che vi si tengono, non è accettabile. Ciò, vieppiù considerando che non vi è una struttura di gioco di squadra che, come accaduto in passato al Napoli di Sarri, possa supportare i risultati rispetto a contingenti deficit di forza ed attenzione. Una domanda per l'allenatore, e soprattutto una riflessione per la dirigenza.
    Secondo me la risposta è che per seconda stagione di fila anzi terza o quarta stagione di fila semplicemente non abbiamo un organico capace di giocare a certi livelli più di 50 partite per stagione, non abbiamo alternative in ruoli fondamentali e sono davero troppi i giocatori importanti che abbiamo che non reggono una intera stagione (senza dire nulla dei vari Bertolacci e Montolivo) ragazzi di cristallo come Calabria, Conti, Caldara, Zapata o lo stesso Romagnoli, Biglia e sopratutto giocatorini come Suso e Calhanoglu di cui siamo dipendenti che purtroppo giocano una partita vera ogni 2 o 3 mesi, ti ricordo che nel mercato di gennaio abbiamo pratticamente "pregato" per un centrocanpista e un attaccante esterno.. quindi il solito problema degli ultimi anni, secondo me sia con Gattuso o Pocchettino la storia sarebbe stato più meno la stessa.

  4. #24
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    24,636
    Ormai abbiamo la mentalità di una provinciale..questa credo sia la cosa più grave in ottica futura
    Welcome back LEG3ND!

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.



P. Iva 03003620600