Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 41

  1. #31
    Senior Member L'avatar di Djici
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Liège
    Messaggi
    10,995
    Non so se POTEVA fare di piu.
    Io penso che solo una cosa DEVE fare.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #32
    I fallimenti degli affari Kondogbia e Jackson Martinez sono i fallimenti del modus operandi di Galliani. Resto convinto che i soldi ci sono, ma se ti fai fregare due giocatori da sotto il naso allora vuol dire che tu come dirigente hai raggiunto il limite ed evidentemente in giro ci sono altri più furbi o più scaltri di te.

    Se il padre di Kondogbia non ha mantenuto la parola data pochi minuti prima, e il procuratore di Jackson ha rotto i patti, anziché dare le colpe a loro andrebbe chiesto: perché Galliani non si è procurato delle soluzioni alternative? Perchè non ha condotto le trattative in modo più riservato? Perché una volta raggiunto l'accordo con entrambi non si è fatto firmare uno straccio di documento vincolante, fidandosi sulla parola? Si può essere più ingenui e creduloni di così? Quando lo vogliamo capire che nella condizione in cui ci troviamo non possiamo permetterci di far leva sulla storia del Milan ma solo sui soldi e sui documenti firmati? I giocatori che sono ricercati da tanti club non vengono al Milan perché ha vinto 7 CL. Questo forse lo farà Pjanca, se non è seguito da altri top club, ma tutti gli altri sono perfettamente consapevoli che siamo un club da ricostruire dalla fondamenta.

    Tutti tranne il nostro massimo dirigente che a quanto pare pensa di essere l'unico pascià che va a comprare la frutta in un mercato senza altri clienti. E puntualmente viene beffato dai mercanti che invece hanno tanta altra gente a cui vendere i loro prodotti.

    Quando Galliani aprirà gli occhi e capirà tutto ciò, sarà sempre troppo tardi.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  4. #33
    Senior Member L'avatar di MaggieCloun
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    25,869
    Citazione Originariamente Scritto da Blu71 Visualizza Messaggio
    Dopo il flop con Ibra, il Milan ha perso Kondogbia preso dall'Inter. Ora, come sapete, c'è il serio pericolo che anche Martinez ci venga soffiato dall'Atletico. Ovviamente la delusione di noi tutti è giustificata.
    Galliani è andato in giro senza ottenere risultati, sicuramente ha colpe gravissime ma secondo me non poteva spingersi oltre, in particolare per Kondogbia che l'Inter, per me, ha pagato in modo irragionevole.
    Se, almeno quest'anno, i soldi ci sono non si deve cadere nelle trappole di aste senza senso.
    Dite la vostra.
    Assolutamente si, per Kondo boh viste le cifre per me ha fatto bene a mollare tutto ma per Jm ha fatto una figura di melma clamorosa, che il giocatore non fosse convinto si era stra capito basta vedere cosa diceva nelle interviste, ma io fossi stato in Galliani ieri mattina quando tornavo da Montecarlo mi mettevo subito in contatto con la Colombia o con qualcuno per far fare subito le visite mediche a JM no invece è sparito, se ne deve andare dopo ieri proprio ha superato il limite.
    13/04/2017 Finalmente liberi!

    "È una scelta di cuore. Ci ho pensato per tre settimane e ora torno a casa. Non vado in un club di scappati di casa, ma al Milan" cit Ringhio Gattuso

  5. #34
    Ha fatto bene a tirarsi indietro su Kondogbia, perchè è una cifra spaventosa per un giocatore che non ha ancora dimostrato nulla (per carità, nemmeno Pogba aveva mostrato ancora tanto...). Su Martinez, boh.. Non so che pensare.
    Io sono dell'idea che oramai tutti ci prendano in giro. Accettano di parlare con noi, accettano le nostre offerte, ma alla fine non vogliono concludere. Aspettano prima altre offerte.
    Spero vivamente che il mercato inizi a ingranare presto, perchè siamo tutti fiduciosi questa estate ma fino ad adesso non siamo stati ricambiati.

  6. #35
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    I fallimenti degli affari Kondogbia e Jackson Martinez sono i fallimenti del modus operandi di Galliani. Resto convinto che i soldi ci sono ....
    O è così, o i soldi sono stati improvvisamente dirottati da Berlusconi per progetti politici.
    Saremo una squadra di diavoli. I nostri colori saranno il rosso come il fuoco e il nero come la paura che incuteremo agli avversari! Herbert Kilpin

  7. #36
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    I fallimenti degli affari Kondogbia e Jackson Martinez sono i fallimenti del modus operandi di Galliani. Resto convinto che i soldi ci sono, ma se ti fai fregare due giocatori da sotto il naso allora vuol dire che tu come dirigente hai raggiunto il limite ed evidentemente in giro ci sono altri più furbi o più scaltri di te.

    Se il padre di Kondogbia non ha mantenuto la parola data pochi minuti prima, e il procuratore di Jackson ha rotto i patti, anziché dare le colpe a loro andrebbe chiesto: perché Galliani non si è procurato delle soluzioni alternative? Perchè non ha condotto le trattative in modo più riservato? Perché una volta raggiunto l'accordo con entrambi non si è fatto firmare uno straccio di documento vincolante, fidandosi sulla parola? Si può essere più ingenui e creduloni di così? Quando lo vogliamo capire che nella condizione in cui ci troviamo non possiamo permetterci di far leva sulla storia del Milan ma solo sui soldi e sui documenti firmati? I giocatori che sono ricercati da tanti club non vengono al Milan perché ha vinto 7 CL. Questo forse lo farà Pjanca, se non è seguito da altri top club, ma tutti gli altri sono perfettamente consapevoli che siamo un club da ricostruire dalla fondamenta.

    Tutti tranne il nostro massimo dirigente che a quanto pare pensa di essere l'unico pascià che va a comprare la frutta in un mercato senza altri clienti. E puntualmente viene beffato dai mercanti che invece hanno tanta altra gente a cui vendere i loro prodotti.

    Quando Galliani aprirà gli occhi e capirà tutto ciò, sarà sempre troppo tardi.
    Sintesi condivisibile, alla luce dei fatti, con qualche dubbio sulla presenza dei quattrini.
    Faccio presente che un "documento vincolante" lo sarebbe anche per il Milan: se non c'è stato forse è dovuto a quanto sopra.
    Intanto Mr Bee (Doyen) latita.
    Si desse una mossa per fugare i dubbi. E' dal blitz di Berlusconi a Lugano ("tutto ok, si può chiudere anche prima") che si aspetta una risposta...
    Quanto a Galliani aggiungerei un altro grosso limite: non conosce a fondo il mercato.
    I nomi che girano sono sempre gli stessi, con l'aggiunta, ora, di quelli della Doyen, che però pensa a raggiungere i suoi di obiettivi (grazie anche a Galliani). C'è un velo di conflitto di interesse.
    A mio parere al settore tecnico manca uno staff che valuti i milioni di giocatori in tutto il mondo, li schedi, li faccia osservare e consigli gli acquisti.
    Che si voglia utilizzare per questo la Doyen è come dire a un topo di tenere d'occhio il parmigiano...

  8. #37
    Senior Member L'avatar di 7AlePato7
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    5,577
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    I fallimenti degli affari Kondogbia e Jackson Martinez sono i fallimenti del modus operandi di Galliani. Resto convinto che i soldi ci sono, ma se ti fai fregare due giocatori da sotto il naso allora vuol dire che tu come dirigente hai raggiunto il limite ed evidentemente in giro ci sono altri più furbi o più scaltri di te.

    Se il padre di Kondogbia non ha mantenuto la parola data pochi minuti prima, e il procuratore di Jackson ha rotto i patti, anziché dare le colpe a loro andrebbe chiesto: perché Galliani non si è procurato delle soluzioni alternative? Perchè non ha condotto le trattative in modo più riservato? Perché una volta raggiunto l'accordo con entrambi non si è fatto firmare uno straccio di documento vincolante, fidandosi sulla parola? Si può essere più ingenui e creduloni di così? Quando lo vogliamo capire che nella condizione in cui ci troviamo non possiamo permetterci di far leva sulla storia del Milan ma solo sui soldi e sui documenti firmati? I giocatori che sono ricercati da tanti club non vengono al Milan perché ha vinto 7 CL. Questo forse lo farà Pjanca, se non è seguito da altri top club, ma tutti gli altri sono perfettamente consapevoli che siamo un club da ricostruire dalla fondamenta.

    Tutti tranne il nostro massimo dirigente che a quanto pare pensa di essere l'unico pascià che va a comprare la frutta in un mercato senza altri clienti. E puntualmente viene beffato dai mercanti che invece hanno tanta altra gente a cui vendere i loro prodotti.

    Quando Galliani aprirà gli occhi e capirà tutto ciò, sarà sempre troppo tardi.
    Bisogna capire se ci sono i soldi. Galliani in ogni caso è un incapace, su questo non ci sono dubbi e condivido con te l'analisi. OGGI è un incapace. Non si può pensare di portare i giocatori al Milan con l'appello dopo che sono otto anni che prendi schiaffi a destra e a manca in Europa e negli ultimi anni pure in Italia. Ora bisogna mettere i denari e offrire di più degli altri. Non ci stanno altre vie: rendiamoci conto che oggi Martinez preferisce l'Atletico mentre Kondo l'Inter. Devi offrire più soldi degli altri club. La tattica di andarsene è stupida e andava bene quando avevi appeal. Oggi quell'appeal non è più come quello di una volta: si può riguadagnare certo, ma dopo qualche acquisto decente e qualche risultato migliore in campo sportivo. Dopo che avremo dimostrato di avere un progetto serio, non basato sulle chiacchiere, ma sui fatti concreti. Negli ultimi anni abbiamo chiacchierato molto e concluso poco.
    Concludo dicendo che va assolutamente riorganizzato l'assetto societario: non è possibile vi sia l'equivoco del doppio AD. A Galliani vanno date mansioni rappresentative, ad esempio quella di accogliere le persone che vogliono visitare il museo, fare foto con i tifosi. Ma sul piano operativo il suo raggio d'azione deve essere pari a zero, non ha più le capacità per concludere una trattativa. Perde sistematicamente tutti i duelli di mercato, che l'avversario si chiami Real, Atletico, Inter, Juventus, Roma l'epilogo è sempre lo stesso. Se ci sono i soldi, significa che altri sono più bravi di te.
    [B]10 Giugno 2013[/B] ----> Galliani: "Carlitos non mi tradisce"

    [B]26 Giugno 2013[/B] ----> Tevez è un giocatore della Juventus

  9. #38
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    È una domanda retorica suppongo
    Filippo Inzaghi (proveniente da 5 partite, di cui 4 perse e 1 vinta): "Ho rivisto lo spirito giusto: una l'abbiamo vinta, le altre... le abbiamo giocate bene."

  10. #39
    Senior Member L'avatar di Blu71
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Italia
    Messaggi
    16,001
    Citazione Originariamente Scritto da Louis Gara Visualizza Messaggio
    È una domanda retorica suppongo
    No. Sicuramente Galliani ha fatto il suo tempo ma forse bisogna distinguere con calma la questione Kondogbia da quella di Martinez.
    Quanto alla prima, a mio avviso, ha fatto bene a non seguire il calciatore nel gioco al rialzo. Su Martinez ha, indubbiamente, maggiori responsabilità.

  11. #40
    Senior Member L'avatar di Blu71
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Italia
    Messaggi
    16,001
    La versione del Gallo su Kondogbia
    Galliani: "Per Kondogbia era fatta"

Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.