Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 37
  1. #21
    Senior Member L'avatar di Splendidi Incisivi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    28,880
    Con blasonato intende Robin Li, Jack Ma e gente così?

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #22
    Senior Member L'avatar di Casnop
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    5,452
    Citazione Originariamente Scritto da Louis Gara Visualizza Messaggio
    Carlo Festa, giornalista del Sole 24 Ore che aveva seguito da vicino la cessione del Milan quest'estate, è intervenuto su TopCalcio24 per parlare della cessione del Milan. Ecco le sue parole:

    "I cinesi ci sono e Yonghong Li è il capo cordata. Il collegamento col governo cinese? Non è accertato e né è accertabile al momento. I soggetti coinvolti nell'operazione sono tutti collegati a Li, quindi i tifosi del Milan devono sperare che sia una persona seria e che finanziariamente presenti una situazione solida.
    Fininvest voleva vendere il Milan da 2 anni, ma non ci riusciva per via del prezzo alto. Secondo me avrebbe dovuto aspettare e cercare dei compratori più blasonati. Yonghong Li non lo conosce quasi nessuno, se non per dei problemi conele autorità di Borsa.
    C'è la clausola sugli investimenti triennali, ma una volta uscita di scena completamente, Fininvest cosa potrà fare se tale clausola non venisse rispettata? Questa vicenda ha tanti punti interrogativi"
    Nel comunicato stampa del 5 agosto scorso, Fininvest annunciava l'avvenuta sottoscrizione con un gruppo di investitori cinesi di un contratto preliminare di compravendita della propria intera partecipazione (pari al 99,93% del capitale sociale) nel Milan. La sottoscrizione veniva formalizzata con la management company del consorzio cinese, Sino-Europe Sports Investment Management Changxing Co. Ltd., partecipata, tra gli altri, da Haixia Capital Management Co., controllata, tra gli altri, da State Development & Investment Corp. (SDIC). A prova di ciò, il nostro amico e valente collega forumista Henry, in un post di qualche tempo fa, reperì sul sito ufficiale della Borsa di Hong Kong il testo di un comunicato relativo ad una operazione di aumento di capitale sociale a cui aveva partecipato Haixia Capital Management Co. tramite un proprio hedge fund, Sino Water, e dove si afferma chiaramente che lo SDIC, attraverso la sussidiaria SDIC Capital Holdings, controlla Haixia Capital Management Co., unitamente a Fujian Investment & Development Group Co., Ltd., società pubblica di provenienza della provincia del Fujian, e Fubon Xingji Investment Co., società privata con sede in Taiwan. Riporto il passaggio del testo di quel comunicato citato da Henry:
    "Sino Water is an exempted limited partnership registered under the laws of Cayman Islands, acting through its general partner, Haixia Light Limited, an exempted company with limited liability incorporated under the laws of Cayman Islands, who is ultimately owned by Haixia Industrial Investment Fund (Fujian) Limited Partnership. Haixia Industrial Investment Fund (Fujian) Limited Partnership is found and managed by Haixia Capital Management Co., Ltd., which is jointly established in the PRC by SDIC Capital Holdings Co., Ltd., Fujian Investment & Development Group Co., Ltd. and Fubon Xingji Investment Co., Ltd., and principally engaged in investment in energy, equipment manufacturing and finance industries enterprises and provision of related management and consulting services. Haixia Capital Management Co., Ltd. is controlled by State Development & Investment Corp. (SDIC)".
    L'affermazione di Festa sulla non certezza del collegamento tra lo SPV, che sta acquistando il Milan, ed il Governo cinese, di cui SDIC è la immediata emanazione, circostanza nota al columnist de Il Sole 24 Ore, è dunque dai fatti destituita di qualsivoglia fondamento.
    Sul preteso scarso blasone dei nuovi soci del Milan, peraltro non ancora individuati dallo stesso Festa, si potrebbe replicare che proprio l'accertata presenza (vedremo poi se sarà l'unica) di soggetti controllati dal principale fondo di investimenti sovrano cinese, notoriamente alle dirette dipendenze gerarchiche del Segretario del Partito Comunista cinese, evidenzia piuttosto la valenza strategica, di lungo termine, dell'investimento che si sta preparando, legato alle risorse non solo di privati legittimamente interessati alla redditività dello stesso per il recupero di margini speculativi, ma altresì a quelle di soggetti pubblici statali, che considerano l'investimento nel nostro club come parte di una strategia di diffusione del movimento calcistico in Cina, e fuori di essa, da tempo ufficialmente propugnata dall'Amministrazione centrale di Pechino: una scelta consapevole e mirata, quella effettuata da Fininvest e Berlusconi sul punto specifico.
    Quanto ai dubbi, legittimi, sull'esatto adempimento del piano industriale di investimenti annunciato, non esistono ovviamente certezze negoziali, ma regole di finanza e di buona amministrazione di patrimoni suggeriscono che all'investimento iniziale ne seguano altri che sostengano e implementino il primo per evitare che esso sia improduttivo e, quindi, pregiudizievole per le ragioni dell'investitore: una banalità, che, credo, potremmo concederci con l'ottimo Festa. L'assemblea dei soci e i primi CDA successivi all'insediamento dei nuovi corpi sociali, con la illustrazione del piano industriale e le modalità operative della sua esecuzione, chiariranno tutto. Per ora, bando alle illazioni, specie quando sono semplicemente smentite dai fatti.

  4. #23
    Member L'avatar di folletto
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Terni
    Messaggi
    4,665
    Tra poche ore si chiuderanno il calciomercato e l'abituale sessione estiva di accattonaggio di questa (uscente) non-società e da qua al closing ne sentiremo delle belle sul closing stesso, sugli acquirenti, sulla non chiarezza dell'operazione e balle varie. Quindi prepariamoci all'uscita di "articoli" ben peggiori di questo che arriva dal Sole 24h e non da tuttosport piuttosto che da CDS o gazzetta, il tutto condito da possibili figuracce sul campo grazie alla ultracompetitiva rosa messa su dal sabotatore negli ultimi anni. Evviva, sarà un simpatico autunno.
    LIBERI!!!

  5. #24
    Ci siamo liberati del più grande bugiardo della storia italiana, gioisci insieme a noi Festa.

  6. #25
    Senior Member L'avatar di tifoso evorutto
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,474
    Citazione Originariamente Scritto da Casnop Visualizza Messaggio
    Nel comunicato stampa del 5 agosto scorso, Fininvest annunciava l'avvenuta sottoscrizione con un gruppo di investitori cinesi di un contratto preliminare di compravendita della propria intera partecipazione (pari al 99,93% del capitale sociale) nel Milan. La sottoscrizione veniva formalizzata con la management company del consorzio cinese, Sino-Europe Sports Investment Management Changxing Co. Ltd., partecipata, tra gli altri, da Haixia Capital Management Co., controllata, tra gli altri, da State Development & Investment Corp. (SDIC). A prova di ciò, il nostro amico e valente collega forumista Henry, in un post di qualche tempo fa, reperì sul sito ufficiale della Borsa di Hong Kong il testo di un comunicato relativo ad una operazione di aumento di capitale sociale a cui aveva partecipato Haixia Capital Management Co. tramite un proprio hedge fund, Sino Water, e dove si afferma chiaramente che lo SDIC, attraverso la sussidiaria SDIC Capital Holdings, controlla Haixia Capital Management Co., unitamente a Fujian Investment & Development Group Co., Ltd., società pubblica di provenienza della provincia del Fujian, e Fubon Xingji Investment Co., società privata con sede in Taiwan. Riporto il passaggio del testo di quel comunicato citato da Henry:
    "Sino Water is an exempted limited partnership registered under the laws of Cayman Islands, acting through its general partner, Haixia Light Limited, an exempted company with limited liability incorporated under the laws of Cayman Islands, who is ultimately owned by Haixia Industrial Investment Fund (Fujian) Limited Partnership. Haixia Industrial Investment Fund (Fujian) Limited Partnership is found and managed by Haixia Capital Management Co., Ltd., which is jointly established in the PRC by SDIC Capital Holdings Co., Ltd., Fujian Investment & Development Group Co., Ltd. and Fubon Xingji Investment Co., Ltd., and principally engaged in investment in energy, equipment manufacturing and finance industries enterprises and provision of related management and consulting services. Haixia Capital Management Co., Ltd. is controlled by State Development & Investment Corp. (SDIC)".
    L'affermazione di Festa sulla non certezza del collegamento tra lo SPV, che sta acquistando il Milan, ed il Governo cinese, di cui SDIC è la immediata emanazione, circostanza nota al columnist de Il Sole 24 Ore, è dunque dai fatti destituita di qualsivoglia fondamento.
    Sul preteso scarso blasone dei nuovi soci del Milan, peraltro non ancora individuati dallo stesso Festa, si potrebbe replicare che proprio l'accertata presenza (vedremo poi se sarà l'unica) di soggetti controllati dal principale fondo di investimenti sovrano cinese, notoriamente alle dirette dipendenze gerarchiche del Segretario del Partito Comunista cinese, evidenzia piuttosto la valenza strategica, di lungo termine, dell'investimento che si sta preparando, legato alle risorse non solo di privati legittimamente interessati alla redditività dello stesso per il recupero di margini speculativi, ma altresì a quelle di soggetti pubblici statali, che considerano l'investimento nel nostro club come parte di una strategia di diffusione del movimento calcistico in Cina, e fuori di essa, da tempo ufficialmente propugnata dall'Amministrazione centrale di Pechino: una scelta consapevole e mirata, quella effettuata da Fininvest e Berlusconi sul punto specifico.
    Quanto ai dubbi, legittimi, sull'esatto adempimento del piano industriale di investimenti annunciato, non esistono ovviamente certezze negoziali, ma regole di finanza e di buona amministrazione di patrimoni suggeriscono che all'investimento iniziale ne seguano altri che sostengano e implementino il primo per evitare che esso sia improduttivo e, quindi, pregiudizievole per le ragioni dell'investitore: una banalità, che, credo, potremmo concederci con l'ottimo Festa. L'assemblea dei soci e i primi CDA successivi all'insediamento dei nuovi corpi sociali, con la illustrazione del piano industriale e le modalità operative della sua esecuzione, chiariranno tutto. Per ora, bando alle illazioni, specie quando sono semplicemente smentite dai fatti.
    Tu e @Il Re dell'Est Siete veramente scorretti, volete che straccino in faccia i tesserini da giornalista a Festa e ai suoi compari?
    anche loro tengono famiglia

  7. #26
    Senior Member L'avatar di corvorossonero
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    6,847
    Citazione Originariamente Scritto da Casnop Visualizza Messaggio
    Nel comunicato stampa del 5 agosto scorso, Fininvest annunciava l'avvenuta sottoscrizione con un gruppo di investitori cinesi di un contratto preliminare di compravendita della propria intera partecipazione (pari al 99,93% del capitale sociale) nel Milan. La sottoscrizione veniva formalizzata con la management company del consorzio cinese, Sino-Europe Sports Investment Management Changxing Co. Ltd., partecipata, tra gli altri, da Haixia Capital Management Co., controllata, tra gli altri, da State Development & Investment Corp. (SDIC). A prova di ciò, il nostro amico e valente collega forumista Henry, in un post di qualche tempo fa, reperì sul sito ufficiale della Borsa di Hong Kong il testo di un comunicato relativo ad una operazione di aumento di capitale sociale a cui aveva partecipato Haixia Capital Management Co. tramite un proprio hedge fund, Sino Water, e dove si afferma chiaramente che lo SDIC, attraverso la sussidiaria SDIC Capital Holdings, controlla Haixia Capital Management Co., unitamente a Fujian Investment & Development Group Co., Ltd., società pubblica di provenienza della provincia del Fujian, e Fubon Xingji Investment Co., società privata con sede in Taiwan. Riporto il passaggio del testo di quel comunicato citato da Henry:
    "Sino Water is an exempted limited partnership registered under the laws of Cayman Islands, acting through its general partner, Haixia Light Limited, an exempted company with limited liability incorporated under the laws of Cayman Islands, who is ultimately owned by Haixia Industrial Investment Fund (Fujian) Limited Partnership. Haixia Industrial Investment Fund (Fujian) Limited Partnership is found and managed by Haixia Capital Management Co., Ltd., which is jointly established in the PRC by SDIC Capital Holdings Co., Ltd., Fujian Investment & Development Group Co., Ltd. and Fubon Xingji Investment Co., Ltd., and principally engaged in investment in energy, equipment manufacturing and finance industries enterprises and provision of related management and consulting services. Haixia Capital Management Co., Ltd. is controlled by State Development & Investment Corp. (SDIC)".
    L'affermazione di Festa sulla non certezza del collegamento tra lo SPV, che sta acquistando il Milan, ed il Governo cinese, di cui SDIC è la immediata emanazione, circostanza nota al columnist de Il Sole 24 Ore, è dunque dai fatti destituita di qualsivoglia fondamento.
    Sul preteso scarso blasone dei nuovi soci del Milan, peraltro non ancora individuati dallo stesso Festa, si potrebbe replicare che proprio l'accertata presenza (vedremo poi se sarà l'unica) di soggetti controllati dal principale fondo di investimenti sovrano cinese, notoriamente alle dirette dipendenze gerarchiche del Segretario del Partito Comunista cinese, evidenzia piuttosto la valenza strategica, di lungo termine, dell'investimento che si sta preparando, legato alle risorse non solo di privati legittimamente interessati alla redditività dello stesso per il recupero di margini speculativi, ma altresì a quelle di soggetti pubblici statali, che considerano l'investimento nel nostro club come parte di una strategia di diffusione del movimento calcistico in Cina, e fuori di essa, da tempo ufficialmente propugnata dall'Amministrazione centrale di Pechino: una scelta consapevole e mirata, quella effettuata da Fininvest e Berlusconi sul punto specifico.
    Quanto ai dubbi, legittimi, sull'esatto adempimento del piano industriale di investimenti annunciato, non esistono ovviamente certezze negoziali, ma regole di finanza e di buona amministrazione di patrimoni suggeriscono che all'investimento iniziale ne seguano altri che sostengano e implementino il primo per evitare che esso sia improduttivo e, quindi, pregiudizievole per le ragioni dell'investitore: una banalità, che, credo, potremmo concederci con l'ottimo Festa. L'assemblea dei soci e i primi CDA successivi all'insediamento dei nuovi corpi sociali, con la illustrazione del piano industriale e le modalità operative della sua esecuzione, chiariranno tutto. Per ora, bando alle illazioni, specie quando sono semplicemente smentite dai fatti.
    Purtroppo non è più così Casnop, mi riferisco ad Haixia e SDIC. Credo, ma non sono sicuro, che sia comunque ancora partecipante. Haixia non è più controllata direttamente dallo SDIC. Se cerchi in rete troverai le risposte. Si chiama Cina Gaoxin la società con maggiori quote, che però ha cambiato nome in SDCI High Tech, quindi deduco, ma non sono sicuro di questo, che sia stata fusa o acquisita dallo Sdic e rappresenti quindi una sua emanazione.

  8. #27
    Citazione Originariamente Scritto da Casnop Visualizza Messaggio
    Nel comunicato stampa del 5 agosto scorso, Fininvest annunciava l'avvenuta sottoscrizione con un gruppo di investitori cinesi di un contratto preliminare di compravendita della propria intera partecipazione (pari al 99,93% del capitale sociale) nel Milan. La sottoscrizione veniva formalizzata con la management company del consorzio cinese, Sino-Europe Sports Investment Management Changxing Co. Ltd., partecipata, tra gli altri, da Haixia Capital Management Co., controllata, tra gli altri, da State Development & Investment Corp. (SDIC). A prova di ciò, il nostro amico e valente collega forumista Henry, in un post di qualche tempo fa, reperì sul sito ufficiale della Borsa di Hong Kong il testo di un comunicato relativo ad una operazione di aumento di capitale sociale a cui aveva partecipato Haixia Capital Management Co. tramite un proprio hedge fund, Sino Water, e dove si afferma chiaramente che lo SDIC, attraverso la sussidiaria SDIC Capital Holdings, controlla Haixia Capital Management Co., unitamente a Fujian Investment & Development Group Co., Ltd., società pubblica di provenienza della provincia del Fujian, e Fubon Xingji Investment Co., società privata con sede in Taiwan. Riporto il passaggio del testo di quel comunicato citato da Henry:
    "Sino Water is an exempted limited partnership registered under the laws of Cayman Islands, acting through its general partner, Haixia Light Limited, an exempted company with limited liability incorporated under the laws of Cayman Islands, who is ultimately owned by Haixia Industrial Investment Fund (Fujian) Limited Partnership. Haixia Industrial Investment Fund (Fujian) Limited Partnership is found and managed by Haixia Capital Management Co., Ltd., which is jointly established in the PRC by SDIC Capital Holdings Co., Ltd., Fujian Investment & Development Group Co., Ltd. and Fubon Xingji Investment Co., Ltd., and principally engaged in investment in energy, equipment manufacturing and finance industries enterprises and provision of related management and consulting services. Haixia Capital Management Co., Ltd. is controlled by State Development & Investment Corp. (SDIC)".
    L'affermazione di Festa sulla non certezza del collegamento tra lo SPV, che sta acquistando il Milan, ed il Governo cinese, di cui SDIC è la immediata emanazione, circostanza nota al columnist de Il Sole 24 Ore, è dunque dai fatti destituita di qualsivoglia fondamento.
    Sul preteso scarso blasone dei nuovi soci del Milan, peraltro non ancora individuati dallo stesso Festa, si potrebbe replicare che proprio l'accertata presenza (vedremo poi se sarà l'unica) di soggetti controllati dal principale fondo di investimenti sovrano cinese, notoriamente alle dirette dipendenze gerarchiche del Segretario del Partito Comunista cinese, evidenzia piuttosto la valenza strategica, di lungo termine, dell'investimento che si sta preparando, legato alle risorse non solo di privati legittimamente interessati alla redditività dello stesso per il recupero di margini speculativi, ma altresì a quelle di soggetti pubblici statali, che considerano l'investimento nel nostro club come parte di una strategia di diffusione del movimento calcistico in Cina, e fuori di essa, da tempo ufficialmente propugnata dall'Amministrazione centrale di Pechino: una scelta consapevole e mirata, quella effettuata da Fininvest e Berlusconi sul punto specifico.
    Quanto ai dubbi, legittimi, sull'esatto adempimento del piano industriale di investimenti annunciato, non esistono ovviamente certezze negoziali, ma regole di finanza e di buona amministrazione di patrimoni suggeriscono che all'investimento iniziale ne seguano altri che sostengano e implementino il primo per evitare che esso sia improduttivo e, quindi, pregiudizievole per le ragioni dell'investitore: una banalità, che, credo, potremmo concederci con l'ottimo Festa. L'assemblea dei soci e i primi CDA successivi all'insediamento dei nuovi corpi sociali, con la illustrazione del piano industriale e le modalità operative della sua esecuzione, chiariranno tutto. Per ora, bando alle illazioni, specie quando sono semplicemente smentite dai fatti.
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    Tu e @Il Re dell'Est Siete veramente scorretti, volete che straccino in faccia i tesserini da giornalista a Festa e ai suoi compari?
    anche loro tengono famiglia
    ehehehe... questo per chi ancora dubitasse della presenza statale, o fosse spaventato dalla presenza di piccole aziende. Come detto brillantemente da Casnop, i fatti spiegano bene come stanno le cose ma ovviamente molti dettagli devono ancora essere svelati. Questo però non deve ingenerare eccessiva paura. Aspettiamo con calma il closing e poi potremo tornare a divertirci anche noi
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  9. #28
    Senior Member L'avatar di corvorossonero
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    6,847
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    ehehehe... questo per chi ancora dubitasse della presenza statale, o fosse spaventato dalla presenza di piccole aziende. Come detto brillantemente da Casnop, i fatti spiegano bene come stanno le cose ma ovviamente molti dettagli devono ancora essere svelati. Questo però non deve ingenerare eccessiva paura. Aspettiamo con calma il closing e poi potremo tornare a divertirci anche noi
    ci sono state delle modifiche...non è più come pensavamo.

  10. #29
    Apparte che basterebbe gia la presenza dello stato per zittirlo...ma non conosciamo nemmeno il restante 70%....

  11. #30
    Senior Member L'avatar di Casnop
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    5,452
    Citazione Originariamente Scritto da corvorossonero Visualizza Messaggio
    Purtroppo non è più così Casnop, mi riferisco ad Haixia e SDIC. Credo, ma non sono sicuro, che sia comunque ancora partecipante. Haixia non è più controllata direttamente dallo SDIC. Se cerchi in rete troverai le risposte. Si chiama Cina Gaoxin la società con maggiori quote, che però ha cambiato nome in SDCI High Tech, quindi deduco, ma non sono sicuro di questo, che sia stata fusa o acquisita dallo Sdic e rappresenti quindi una sua emanazione.
    Muta poco, come avrai notato la presenza di SDIC, come controllante o partecipante con quote strategiche nella pluralità di soggetti che stanno ruotando attorno a Sino-Europe, è costante ed influente, senza considerare il ruolo di advisor finanziario che, anche quando non è investitore diretto, questo fondo sovrano svolge per investimenti privati cinesi su estero, e senza considerare l'approvazione determinante dei progetti da parte dell'Amministrazione statale centrale. Credo che Berlusconi abbia preteso la presenza di molti soggetti pubblici nel consorzio, in posizione di investimento strategico. Un modo elegante ed efficace per legare gli investitori ad un progetto a lungo termine, un vincolo ben più solido di quello, magari recepito nel contratto di compravendita con Fininvest ma evidentemente non cogente, ad un piano di investimenti sul club nei prossimi anni.

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.