Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 29 di 29

  1. #21
    Member L'avatar di Mou
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,447
    Citazione Originariamente Scritto da Blu71 Visualizza Messaggio
    ...caro Mou sei uno juventino "atipico" ...i più sono insopportabili, tu sei "quasi" simpatico
    Anche io ti stimo!
    Tenacemente gobbo!

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #22
    Bannato
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    2,759
    Citazione Originariamente Scritto da Mou Visualizza Messaggio
    Editoriale MW: perché l'Italia ha bisogno del Milan

    Il calcio italiano senza Milan assomiglia a quella madre pia che vede il proprio figlio abbandonare gli studi da medico per darsi all'accattonaggio: le fa male, quel ragazzone su cui aveva riposto tutte le sue speranze è venuto a mancare e ora lei non sa a cosa aggrapparsi. Ciò che le fa più male è che il suo pargolo ha scelto scientemente quella strada, rinunciando con sinistra lucidità ad agi e privilegi in favore di una inspiegabile indigenza.
    Dove sei finito, Milan?

    Nel frattempo, mentre il diavolo è in esilio a centro classifica, un dottore di Torino sta monopolizzando le attenzioni del mondo scientifico.
    La Juventus è una squadra forte, che in patria domina da anni e che finalmente si è affacciata anche sul panorama principale, quella competizione europea che è ormai l'obiettivo primo di tutte le corazzate continentali. Ha uno stadio di proprietà, un organico esperto e di qualità, una dirigenza ambiziosa: le basi per continuare a arricchire la bacheca di trofei ci sono tutte.
    Io sono un tifoso della Juventus, ho seguito la mia squadra a Rimini e la seguo ora che va di moda. Ho masticato amaro per i settimi posti (figurarsi in B...), per Cobolli Gigli, Secco, Knezevic, Boumsong, Zaccheroni, il gol di Gattuso a Torino.

    Ora la mia amata Signora è tornata dove merita, ai vertici del calcio italiano e, spero, anche del calcio europeo. Eppure non sono ancora completamente appagato: oltre la coppa dalle grandi orecchie, che mi ossessiona, ho bisogno di un'altra cosa: un avversario.
    Non mi vergogno di dire che di questi ultimi 4 Scudetti, l'unico che mi abbia spinto a festeggiare davvero sia stato il primo, quello strappato al Milan di Ibrahimovic e Thiago Silva al termine di una rincorsa mozzafiato. E poi? Un'altra gioia è arrivata dalla decima Coppa Italia, un trofeo che mancava colpevolmente da troppo tempo nella nostra teca.

    Le restanti vittorie sono state accolte con piacere, ma senza esultanze particolari. Vincere è sempre bello ed importante, ma vincere contro il violino di Rudy Garcia o i pianti di Walter Mazzarri davvero non mi interessa granché.
    Ecco perché il nostro calcio ha bisogno del Milan più di tutte le altre: Roma, Napoli, ma anche Inter, sono realtà che possono avere sparuti exploit, ma non si ripuliranno mai da quell'aura di perdente provincialità che le circonda. Il Milan, al contrario, ha una tradizione più che invidiabile, e sono certo sia l'unica squadra capace di competere davvero con la mia Juventus.

    Cosa è successo ai diavoli di Milano? Da esterno, ho assistito a una serie di scelte incomprensibili: da Shevchenko in poi (Kakà, Ibrahimovic, Thiago Silva...) il Milan ha iniziato lentamente a smobilitare, a passare da gioielleria chiusa al pubblico a mercato spalancato. E soprattutto, ha venduto senza investire, abbassando a ogni cessione la qualità della rosa. E i risultati si sono visti: Europa abbandonata, squadra incapace di imporsi anche in Serie A, la costante impressione che al timone della barca non ci fosse più nessuno, se non che il timoniere volesse volontariamente schiantarsi sugli scogli.

    Le cose sembrano cambiate (Jackson Martinez è il primo di una serie di acquisti importanti e inequivocabili) e io, da tifoso per un momento super partes, sono felice. Un campionato a una sola voce, chiuso a marzo, mi fa perdere molto interesse nei suoi confronti, anche se a comandarlo è la mia squadra del cuore; nulla è bello come vincere una gara all'ultimo respiro, o comunque al termine di un corpo a corpo feroce, anziché contro nessuno.

    Parliamo di sport, e il suo sale è la competizione. Il nostro calcio ha disperatamente bisogno del Milan per tornare a respirare aria nuova, più nobile, più gerarchicamente rispettabile. Per evitare che la stessa Juventus si imborghesisca sedendosi su facili successi (per poi puntualmente raccogliere poco oltre i confini, dove i nostri avversari non sono la Roma che celebra un secondo posto come una Coppa del Mondo o il Napoli che fa i fuochi d'artificio per le sconfitte altrui), per alzare il livello della Serie A e renderla nuovamente attrattiva, per far gioire anche un tifoso atipico come me che di queste vittorie in solitaria è stanco.
    Concordo con tutto ciò che dici!Viviamo il calcio alla stessa maniera e questa cosa mi fa assai piacere.Mi annoierei pure io a vincere facile....Vi ricordate la pubblicità dei gratta e vinci "Ti piace vincere facile?" ecco,il concetto è quello.Juve e Milan sono sempre state superiori a tutte le altre squadre Italiane,è una questione di DNA.L'inter per me come dici tu è sempre stata un ottima comparsa,nulla di più,nulla di meno.Spero realmente che il mio caro ed amato Milan torni ad essere una squadra competitiva,aldilà della mia fede rossonera è una cosa che farà bene a tutto il calcio Italiano.Risolleverà un po' il valore del nostro campionato...Anche perchè secondo me si creerà una sorta di reazione a catena!Pure la Rometta,il Napoli o l'Inter che sono squadre che si accontentano di cercare d'entrare in Champions saranno costrette a rinforzarsi ancor di più,perchè per ora ci sono 2 posti vacanti,il secondo e il terzo posto,ma se il dovesse tornare quello di una volta ne rimarrebbe solo uno.Juve prima e Milan secondo,se tutto va come deve andare (chiaramente spero sempre d'arrivare prima della Juve,ma ci vado cauto,non mi monto la testa) e quindi rimarrebbe solo 1 posto da contendersi e la lotta sarebbe molto più dura.


    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Innanzitutto complimenti per la qualità lessicale con cui le idee di questo editoriale sono espresse. Vedere certe metafore rispecchiare il contenuto con assoluta compatibilità mi ha invitato ancor più alla lettura. Un pezzo che non ha niente da invidiare agli articoli che si leggono di giorno in giorno sui vari quotidiani sportivi. Anzi, è anche raro che essi sfiorino certi parametri qualitativi. Detto ciò, mi trovo esattamente concorde con tutto ciò che hai scritto. E ti ringrazio per avermi dato una definizione: ''tifoso Super Partes''. Perché ecco, non mi stancherò mai di dire che sono legato al Milan ma che lo sarò sempre prima al calcio, che per me viene prima di qualsiasi squadra. Essere lontano dai bandoli del tifo può portare ad una rinuncia di quella cecità che inganna ogni parere e sfiora quasi la faziosità. E' una libertà molto bella. La situazione in cui il Milan mi ha versato mi ha portato a questo. Da un lato è stato distruttivo la metamorfosi della squadra rossonera. Ma dall'altro dovrei quasi ringraziare l'evento. Perché ora il mio distacco è aumentato ancor di più e mi godo il calcio molto più di prima, con meno stress e la massima sportività. Ogni giorno cerco di tenermi aggiornato non solo sul Milan, ma su gran parte delle squadre. E ogni giorno spero che arrivi qualche calciatore di livello alla Juventus, all'Inter, al Napoli, alla Roma. Perché mi occorre ripetere le tue parole: un trofeo privo di competizione è una nota stridula, una panchina nel deserto, il vuoto. Perché lo Sport è agonismo e competizione e quando vengono esse a mancare, vi è il niente. Dunque non mi capacito mai di come molti possano augurare la morte sportiva a squadre rivali. Io non proverei il minimo gusto nel contendermi i Derby contro Jonathan sulla fascia dei nerazzurri. Vorrei, invece, uno scontro alla pari. I Pirlo, i Seedorf, i Kakà da un lato e gli Snejider, gli Eto'o, Zanetti dall'altro. Perché questo dovrebbe essere l'ABC. Il calcio è anche fatto da emozioni, da spettacolarità. E per un occhio ormai libero, pretenzioso e giudizioso come è divenuto il mio ad oggi, cosa potrei chiedere di più? L'occhio esige tecnica, esige scontro feroce, esige spettacolo. Dunque non solo c'è bisogno del ritorno del Milan, ma del ritorno di gran parte delle squadre italiane. Tutte dovrebbero rinforzarsi e c'è una sola via per competere, al di là di ogni favoletta: investire. Senza spendere si peggiora soltanto, non si risparmia mai.

    Al momento l'unica società che sta programmando bene e che in futuro raccoglierà tanti frutti è la Roma. Progetto stadio ben avviato, dirigenza internazionale, rosa di qualità ecc. Le altre mi sembrano tutte un passo indietro per programmazione. Tuttavia sì, il Milan aspira a tornare grande subito. Da qui... Ibrahimovic. E speriamo che gli investimenti siano veri e concreti e non solo dovuti ad una singola sessione come eccezione. Penso che se squadre come la Fiorentina avessero investito nella rosa, donando qualcosa in più a Montella, forse quest'ultimo avrebbe trasformato i Viola nel Siviglia italiano. Gira e rigira tutto ruota sempre lì: finché i presidenti si fingeranno poveri non riusciremo mai nel ritorno delle sette sorelle.
    @Splendidi Incisivi @Shevchenko, esprimetevi
    Anche io vorrei tornare competitivo e vincere il Derby contro una inter forte.Il derby ha perso fascino,visto lo stato pietoso delle due squadre di Milano.In parte io vivo il calcio come lo vivi tu...Forse sono un po' più da tifoso rispetto a te (non prenderla come una provocazione,non lo è affatto,non sto sminuendo il tuo amore per il milan!Anzi mi piace molto come vivi il calcio e come ho già detto lo viviamo in maniera molto simile) ma non provo odio per nessuno.Ho tanta rivalità con l'Inter, ma non perchè è la seconda squadra di Milano, semplicemente perchè per mia esperienza i tifosi interisti son quelli che più odiosi.A parte alcuni,dalle mie parti la stramaggioranza son vere e proprio teste di cavolo che seminano odio e sputano in faccia a chiunque.Ecco perchè sento molto la rivalità con l'Inter e spero sempre di vincere i derby 6 a 0

    La Roma sta lavorando molto bene,ma bisogna vedere se Pallotta reggerà l'ambiente Roma.Lui mi sembra un vero signore,una persona con stile,ma i tifosi della Roma son delle vere e proprie capre.Le ultime proteste contro Pallotta sono state veramente pesanti e di pessimo gusto,lui è apparso molto infastidito,se quei tifosetti continueranno cosi secondo me correranno il reale rischio che Pallonta venda tutto e li mandi a quel paese.
    Chiaramente concordo anche sul discorso relativo ai campioni.Una grande squadra non può vendere i propri gioielli se vuole vincere,anzi ne deve aggiungere altri,non li deve togliere.Benatia e Manolas sarebbero stata una coppia centrale da urlo,ma la Roma ha smontato il pilastro centrale della difesa,distruggendola di fatto,visto anche il grave infortunio di Castan.Manolas è una bestia,è fortissimo ma non può far miracoli.Con Pijanic la Roma si sta comportando male.Non lo tutela e lo tratta come se fosse un bambino viziato.Non si rendono conto del grande talento che hanno in casa,anzi io credo proprio che Pijanic se ne andrà!Negli ultimi periodi pure lui era molto scocciato...I problemi con la curva,tifosi che lo insultavano per strada etc etc. Insomma non sono cose piacevoli,soprattutto per un ragazzo straniero che forse non è abituato alla becera mentalità dei Romani.
    Ripeto i campioni si tengono,non si vendono poche chiacchiere,ma la Roma la vedo male,molto male sul mercato.Basti vedere il caso Naiggolan con la Juve che è realmente pronta a fregarglielo.Cavoli è assurdo che la Roma non abbia già preso da un pezzo l'altra metà del Belga.La Lazio la vedo ancora più male...Lotito venderà i suoi pezzi migliori e ci farà un bel gruzzoletto.
    Napoli e Fiorentina probabilmente torneranno nel baratro.Vedremo dai!Apparentemente questo sembra l'anno perfetto per ritornare ad essere grandi,io lo spero veramente perchè son sicuro che un Milan grande scatenerà una reazione a catena notevole.Con Juve e Milan ad alti livelli,le altre società saranno obbligate a cercare di mantenere il passo,quindi non avranno più scuse,dovranno tirare fuori il grano e questa cosa non potrà che far bene al calcio Italiano e a noi tifosi che alla fine vogliamo fare solo una cosa: Divertirci!

  4. #23
    Renegade
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Shevchenko Visualizza Messaggio
    Concordo con tutto ciò che dici!Viviamo il calcio alla stessa maniera e questa cosa mi fa assai piacere.Mi annoierei pure io a vincere facile....Vi ricordate la pubblicità dei gratta e vinci "Ti piace vincere facile?" ecco,il concetto è quello.Juve e Milan sono sempre state superiori a tutte le altre squadre Italiane,è una questione di DNA.L'inter per me come dici tu è sempre stata un ottima comparsa,nulla di più,nulla di meno.Spero realmente che il mio caro ed amato Milan torni ad essere una squadra competitiva,aldilà della mia fede rossonera è una cosa che farà bene a tutto il calcio Italiano.Risolleverà un po' il valore del nostro campionato...Anche perchè secondo me si creerà una sorta di reazione a catena!Pure la Rometta,il Napoli o l'Inter che sono squadre che si accontentano di cercare d'entrare in Champions saranno costrette a rinforzarsi ancor di più,perchè per ora ci sono 2 posti vacanti,il secondo e il terzo posto,ma se il dovesse tornare quello di una volta ne rimarrebbe solo uno.Juve prima e Milan secondo,se tutto va come deve andare (chiaramente spero sempre d'arrivare prima della Juve,ma ci vado cauto,non mi monto la testa) e quindi rimarrebbe solo 1 posto da contendersi e la lotta sarebbe molto più dura.




    Anche io vorrei tornare competitivo e vincere il Derby contro una inter forte.Il derby ha perso fascino,visto lo stato pietoso delle due squadre di Milano.In parte io vivo il calcio come lo vivi tu...Forse sono un po' più da tifoso rispetto a te (non prenderla come una provocazione,non lo è affatto,non sto sminuendo il tuo amore per il milan!Anzi mi piace molto come vivi il calcio e come ho già detto lo viviamo in maniera molto simile) ma non provo odio per nessuno.Ho tanta rivalità con l'Inter, ma non perchè è la seconda squadra di Milano, semplicemente perchè per mia esperienza i tifosi interisti son quelli che più odiosi.A parte alcuni,dalle mie parti la stramaggioranza son vere e proprio teste di cavolo che seminano odio e sputano in faccia a chiunque.Ecco perchè sento molto la rivalità con l'Inter e spero sempre di vincere i derby 6 a 0

    La Roma sta lavorando molto bene,ma bisogna vedere se Pallotta reggerà l'ambiente Roma.Lui mi sembra un vero signore,una persona con stile,ma i tifosi della Roma son delle vere e proprie capre.Le ultime proteste contro Pallotta sono state veramente pesanti e di pessimo gusto,lui è apparso molto infastidito,se quei tifosetti continueranno cosi secondo me correranno il reale rischio che Pallonta venda tutto e li mandi a quel paese.
    Chiaramente concordo anche sul discorso relativo ai campioni.Una grande squadra non può vendere i propri gioielli se vuole vincere,anzi ne deve aggiungere altri,non li deve togliere.Benatia e Manolas sarebbero stata una coppia centrale da urlo,ma la Roma ha smontato il pilastro centrale della difesa,distruggendola di fatto,visto anche il grave infortunio di Castan.Manolas è una bestia,è fortissimo ma non può far miracoli.Con Pijanic la Roma si sta comportando male.Non lo tutela e lo tratta come se fosse un bambino viziato.Non si rendono conto del grande talento che hanno in casa,anzi io credo proprio che Pijanic se ne andrà!Negli ultimi periodi pure lui era molto scocciato...I problemi con la curva,tifosi che lo insultavano per strada etc etc. Insomma non sono cose piacevoli,soprattutto per un ragazzo straniero che forse non è abituato alla becera mentalità dei Romani.
    Ripeto i campioni si tengono,non si vendono poche chiacchiere,ma la Roma la vedo male,molto male sul mercato.Basti vedere il caso Naiggolan con la Juve che è realmente pronta a fregarglielo.Cavoli è assurdo che la Roma non abbia già preso da un pezzo l'altra metà del Belga.La Lazio la vedo ancora più male...Lotito venderà i suoi pezzi migliori e ci farà un bel gruzzoletto.
    Napoli e Fiorentina probabilmente torneranno nel baratro.Vedremo dai!Apparentemente questo sembra l'anno perfetto per ritornare ad essere grandi,io lo spero veramente perchè son sicuro che un Milan grande scatenerà una reazione a catena notevole.Con Juve e Milan ad alti livelli,le altre società saranno obbligate a cercare di mantenere il passo,quindi non avranno più scuse,dovranno tirare fuori il grano e questa cosa non potrà che far bene al calcio Italiano e a noi tifosi che alla fine vogliamo fare solo una cosa: Divertirci!
    Mi preoccupa la tua precisazione sull'offesa. Difficilmente rimarrei offeso da qualcosa detto da te! Tra l'altro hai solamente detto la verità: io non amo il Milan quanto lo amano altri. Perché amo prima il calcio. In questo sarò un po' cinico ma almeno non falso! Per il resto come sempre siam d'accordo. Da precisare però che l'unico caso nel quale mi faccio coinvolgere è se vedo robe come il gol di Muntari... Preferirei perdere 4-0 con la Juventus piuttosto che qualsiasi risultato macchiato dal solito arbitraggio dubbio.

  5. #24
    Member L'avatar di Mou
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,447
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Mi preoccupa la tua precisazione sull'offesa. Difficilmente rimarrei offeso da qualcosa detto da te! Tra l'altro hai solamente detto la verità: io non amo il Milan quanto lo amano altri. Perché amo prima il calcio. In questo sarò un po' cinico ma almeno non falso! Per il resto come sempre siam d'accordo. Da precisare però che l'unico caso nel quale mi faccio coinvolgere è se vedo robe come il gol di Muntari... Preferirei perdere 4-0 con la Juventus piuttosto che qualsiasi risultato macchiato dal solito arbitraggio dubbio.
    Non c'è niente che mi fa imbestialire di più che vincere con l'episodio dubbio a favore. Prendiamo il caso del 3-2 con la Roma: siamo più forti, il campionato sarebbe stato nostro al 100%, ma il percorso viene macchiato da queste polemiche che fanno modo ai soliti gufi di pensare "eh ma senza aiutino..."
    Tenacemente gobbo!

  6. #25
    Bannato
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    2,759
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Mi preoccupa la tua precisazione sull'offesa. Difficilmente rimarrei offeso da qualcosa detto da te! Tra l'altro hai solamente detto la verità: io non amo il Milan quanto lo amano altri. Perché amo prima il calcio. In questo sarò un po' cinico ma almeno non falso! Per il resto come sempre siam d'accordo. Da precisare però che l'unico caso nel quale mi faccio coinvolgere è se vedo robe come il gol di Muntari... Preferirei perdere 4-0 con la Juventus piuttosto che qualsiasi risultato macchiato dal solito arbitraggio dubbio.
    Non ti preoccupare!Sono io che scrivo con cautela.Purtroppo ho imparato (cosa che pure tu saprai benissimo ovviamente) che su internet è facile creare incomprensioni e di conseguenza battibecchi. So che con te non succederà mai,però ho voluto procedere lo stesso con cautela
    Anche io sono come te!Amo prima il calcio e poi il Milan.Come ti ho già detto forse sono leggermente più tifoso,ma non sono un fanatico.Quelle cose fanno imbestialire pure me,non perchè vengono fatte contro la mia squadra,ma semplicemente perchè per me sono la morte del calcio.Va aldilà della propria squadra,è qualcosa di molto più ampio.
    Devo anche ammettere che pure io preferirei perdere piuttosto che vedere la mia squadra vincere con vere e proprie ladrate.Il calcio è uno sport e come tale va tutelato.E' un patrimonio mondiale,deve far divertire,unire la gente e portare bene nel mondo.L'odio non dovrebbe esistere in questo sport e lo sappiamo tutti che la situazione è già molto critica,se in più ci mettiamo gli scandali di mezzo è la fine.

  7. #26
    Member L'avatar di Mou
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,447
    Citazione Originariamente Scritto da Shevchenko Visualizza Messaggio
    Concordo con tutto ciò che dici!Viviamo il calcio alla stessa maniera e questa cosa mi fa assai piacere.Mi annoierei pure io a vincere facile....Vi ricordate la pubblicità dei gratta e vinci "Ti piace vincere facile?" ecco,il concetto è quello.Juve e Milan sono sempre state superiori a tutte le altre squadre Italiane,è una questione di DNA.L'inter per me come dici tu è sempre stata un ottima comparsa,nulla di più,nulla di meno.Spero realmente che il mio caro ed amato Milan torni ad essere una squadra competitiva,aldilà della mia fede rossonera è una cosa che farà bene a tutto il calcio Italiano.Risolleverà un po' il valore del nostro campionato...Anche perchè secondo me si creerà una sorta di reazione a catena!Pure la Rometta,il Napoli o l'Inter che sono squadre che si accontentano di cercare d'entrare in Champions saranno costrette a rinforzarsi ancor di più,perchè per ora ci sono 2 posti vacanti,il secondo e il terzo posto,ma se il dovesse tornare quello di una volta ne rimarrebbe solo uno.Juve prima e Milan secondo,se tutto va come deve andare (chiaramente spero sempre d'arrivare prima della Juve,ma ci vado cauto,non mi monto la testa) e quindi rimarrebbe solo 1 posto da contendersi e la lotta sarebbe molto più dura.




    Anche io vorrei tornare competitivo e vincere il Derby contro una inter forte.Il derby ha perso fascino,visto lo stato pietoso delle due squadre di Milano.In parte io vivo il calcio come lo vivi tu...Forse sono un po' più da tifoso rispetto a te (non prenderla come una provocazione,non lo è affatto,non sto sminuendo il tuo amore per il milan!Anzi mi piace molto come vivi il calcio e come ho già detto lo viviamo in maniera molto simile) ma non provo odio per nessuno.Ho tanta rivalità con l'Inter, ma non perchè è la seconda squadra di Milano, semplicemente perchè per mia esperienza i tifosi interisti son quelli che più odiosi.A parte alcuni,dalle mie parti la stramaggioranza son vere e proprio teste di cavolo che seminano odio e sputano in faccia a chiunque.Ecco perchè sento molto la rivalità con l'Inter e spero sempre di vincere i derby 6 a 0

    La Roma sta lavorando molto bene,ma bisogna vedere se Pallotta reggerà l'ambiente Roma.Lui mi sembra un vero signore,una persona con stile,ma i tifosi della Roma son delle vere e proprie capre.Le ultime proteste contro Pallotta sono state veramente pesanti e di pessimo gusto,lui è apparso molto infastidito,se quei tifosetti continueranno cosi secondo me correranno il reale rischio che Pallonta venda tutto e li mandi a quel paese.
    Chiaramente concordo anche sul discorso relativo ai campioni.Una grande squadra non può vendere i propri gioielli se vuole vincere,anzi ne deve aggiungere altri,non li deve togliere.Benatia e Manolas sarebbero stata una coppia centrale da urlo,ma la Roma ha smontato il pilastro centrale della difesa,distruggendola di fatto,visto anche il grave infortunio di Castan.Manolas è una bestia,è fortissimo ma non può far miracoli.Con Pijanic la Roma si sta comportando male.Non lo tutela e lo tratta come se fosse un bambino viziato.Non si rendono conto del grande talento che hanno in casa,anzi io credo proprio che Pijanic se ne andrà!Negli ultimi periodi pure lui era molto scocciato...I problemi con la curva,tifosi che lo insultavano per strada etc etc. Insomma non sono cose piacevoli,soprattutto per un ragazzo straniero che forse non è abituato alla becera mentalità dei Romani.
    Ripeto i campioni si tengono,non si vendono poche chiacchiere,ma la Roma la vedo male,molto male sul mercato.Basti vedere il caso Naiggolan con la Juve che è realmente pronta a fregarglielo.Cavoli è assurdo che la Roma non abbia già preso da un pezzo l'altra metà del Belga.La Lazio la vedo ancora più male...Lotito venderà i suoi pezzi migliori e ci farà un bel gruzzoletto.
    Napoli e Fiorentina probabilmente torneranno nel baratro.Vedremo dai!Apparentemente questo sembra l'anno perfetto per ritornare ad essere grandi,io lo spero veramente perchè son sicuro che un Milan grande scatenerà una reazione a catena notevole.Con Juve e Milan ad alti livelli,le altre società saranno obbligate a cercare di mantenere il passo,quindi non avranno più scuse,dovranno tirare fuori il grano e questa cosa non potrà che far bene al calcio Italiano e a noi tifosi che alla fine vogliamo fare solo una cosa: Divertirci!
    Grande Sheva!
    Anche io vedo nella Roma (più che in Inter e Napoli) un progetto ambizioso e coraggioso, ma secondo me con un errore di fondo: a Roma vogliono vincere tra qualche anno, mentre al Milan subito (ecco Zlatan), ed ecco perché rispetto di più i rossoneri come avversaria rispetto ai lupetti.
    Nella capitale la mentalità vincente manca, è proprio da costruire da zero; il Milan ha sicuramente una memoria migliore, e farà molta meno fatica a competere rispetto alla Roma. Volete scommettere che il Milan metterà in difficoltà la Juventus molto più di quanto mai fatto dalla banda Garcia?
    Tenacemente gobbo!

  8. #27
    Bannato
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    2,759
    Citazione Originariamente Scritto da Mou Visualizza Messaggio
    Grande Sheva!
    Anche io vedo nella Roma (più che in Inter e Napoli) un progetto ambizioso e coraggioso, ma secondo me con un errore di fondo: a Roma vogliono vincere tra qualche anno, mentre al Milan subito (ecco Zlatan), ed ecco perché rispetto di più i rossoneri come avversaria rispetto ai lupetti.
    Nella capitale la mentalità vincente manca, è proprio da costruire da zero; il Milan ha sicuramente una memoria migliore, e farà molta meno fatica a competere rispetto alla Roma. Volete scommettere che il Milan metterà in difficoltà la Juventus molto più di quanto mai fatto dalla banda Garcia?
    La Roma è messa meglio è vero, ma se continueranno a vendere i loro campioni non vinceranno nulla. Non è sempre Domenica e non sempre ti va bene di rimpiazzare Benatia con Manolas. Questo è un giochetto molto rischioso. Se vendi sempre, corri anche il rischio di sbagliare la campagna acquisti e magari di non entrare più in champions l'anno seguente e per la Roma questa sarebbe una vera e propria disgrazia. Il progetto Roma mi piace da un lato, ma non mi fa impazzire dall'altro. Fermo restando che è anni luce avanti a Napoli ed Inter ed in questo momento pure al Milan, visto che non abbiamo ancora preso nessuno ufficialmente. Ecco, concordo! In più mettiamoci il problema della mentalità. Quanto è stato triste vedere la Roma esultare per un secondo posto come se avessero vinto lo scudo? Giuro che ho provato pena per loro. I primi a non aver la mentalità vincente sono i calciatori, poi i dirigenti e infine i tifosi. È tosta creare la giusta mentalità, non è affatto semplice. Ma loro gli scudetti li vincono a parole a Novembre.

    Probabilmente hai ragione. Il Milan se prenderà veramente Ibra, Jackson Martienz, Kondogbia e compagnia vi metterà più in difficoltà per un fattore di mentalità e DNA, ma non solo. La pressione sarà tutta sulle spalle della Juventus. È la Juve che dovrà vincere per forza essendo la favorita. Il Milan non avrà pressione di vincere, avrà solo la pressione della zona Champions, quindi questa potrebbe essere una cosa a favore della squadra rossonera. Senza contare che giocherà senza coppe a differenza della Juve. Vediamo come procede il mercato. Sicuramente voi siete i favoriti, i più forti etc. Ma se il Milan farà un bel mercato sarà sicuramente pronto a sfruttare vostri passi falsi a differenza di Roma, Napoli e compagnia perdente.

  9. #28
    Member L'avatar di Mou
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,447
    Se Ibrahimovic non andasse al Milan sarebbe un bruttissimo segno, ma non un tragedia. I reparti da ricostruire davvero sono il centrocampo (soprattutto) e la difesa dove siete obiettivamente scarsi.
    Certo, con Zlatan sarebbe più facile per voi pensare allo Scudetto da subito. Vedremo. @Shevchenko
    Tenacemente gobbo!

  10. #29
    Bannato
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    2,759
    Citazione Originariamente Scritto da Mou Visualizza Messaggio
    Se Ibrahimovic non andasse al Milan sarebbe un bruttissimo segno, ma non un tragedia. I reparti da ricostruire davvero sono il centrocampo (soprattutto) e la difesa dove siete obiettivamente scarsi.
    Certo, con Zlatan sarebbe più facile per voi pensare allo Scudetto da subito. Vedremo. @Shevchenko
    Concordo. Sarebbe un brutto segno, ma ho sensazioni positive per Ibra, il tempo darà le risposte che cerchiamo. Concordo con te! Centrocampo e difesa fanno pietà. Spero che prendano veramente Kondogbia, ma per me non basta. Ci vuole anche un'altro centrocampista che faccia della tecnica la sua qualità migliore. Per la difesa ci vogliono almeno 2 centrali. Uno di livello mondiale (magari hummels, ma la vedo dura) e uno buono che gli faccia da spalla. Io spero per il bene del Milan e dell'Italia che sia l'anno in cui torneremo. Nella stagione appena passata abbiamo fatto bene in Europa a livello di rancking e non solo. Tornare forti dal prossimo anno sarebbe l'ulteriore conferma che il calcio Italiano è in netta ripresa. Speriamo bene! La sola idea di vedere una partita equilibrata e giocata come si deve tra Milan e Juve mi manda in estasi

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.