Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

  1. #1
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Lucca
    Messaggi
    5,942

    Editoriale MW: E' la situazione giusta per un progetto giovani?

    «Vorresti dirmi di grazia quale strada prendere per uscire di qui?»
    «Dipende soprattutto da dove vuoi andare» disse il Gatto.
    «Non mi importa molto...» disse Alice.
    «Allora non importa che strada prendi» disse il Gatto.
    «..purché arrivi in qualche posto» aggiunse Alice a mo' di spiegazione.
    «Ah, per questo stai pure tranquilla» disse il Gatto «basta che non ti fermi prima.»
    (Alice nel Paese delle Meraviglie)


    Per decidere che strada prendere, devi prima sapere dove vuoi arrivare; altrimenti una strada vale l'altra, perché prima o poi tutte le strade portano da qualche parte.
    Siamo nell'Inghilterra di metà Ottocento, lo scrittore è quel genio di Lewis Carrol e quello che parla è il Gatto che Alice incontra nel Paese delle Meraviglie. La filosofia espressa dall'arguto micetto è semplice e chiara, e ben si adatta alle riflessioni sul futuro milanista.

    Un futuro che per me attualmente è impossibile da immaginare. Cessione societaria o no? Se sì, in che percentuale? A chi? E chi ci compra, perché lo fa? A quale scopo? E chi gestirà il Milan in questo caso? Se il Milan resterà tutto in mano alla famiglia Berlusconi, che succederà?
    Le preoccupazioni di noi tifosi si condensano in un'unica semplice domanda: quale sarà la futura dimensione del Milan? Ci sono tante possibilità quante le sfumature (non cinquanta, tranquilli) che separano “top team” da “in lotta per la salvezza”.

    Tornando al Gatto, direi che il Milan dal 2007 si è mosso esattamente come Alice: chi ci comanda non sapeva (e non sa) dove voleva arrivare, e quindi prendeva (e continua a prendere) strade a caso. Esclusa l'estate 2010, perché lì, dopo l'addio burrascoso di Leonardo e il vuoto lasciato da Mourinho, l'obiettivo chiaro e dichiarato era lo scudetto e fu costruita una rosa adatta allo scopo (con annessi disastri economici di cui ancora oggi paghiamo le conseguenze, ma questa è un'altra storia).
    Lasciando da parte la poesia, sono anni che si vivacchia o si naviga a vista.

    Il tifoso milanista del 2015 è maturo e realista: sa che non c'è possibilità di grandissimi acquisti, ma pretende comunque progettualità. Un piano di rinascita basato su un nucleo di giovani da far crescere è quanto la maggioranza si auspica.
    Lo speriamo per la società italiana, lo speriamo per il mondo del lavoro, della politica e dell'imprenditoria, e lo speriamo per il calcio.
    L'idea che i giovani siano il futuro è anacronistica: il mondo del calcio, di ieri e di oggi, racconta tante storie di giovani che sono anche e soprattutto il presente.

    Ma quanto il progetto giovani si adatta al Milan, e in particolare a questo Milan?

    Per provare a rispondere a questa domanda ho fatto una semplice ricerca, andando a ripescare i giovani che hanno vestito la maglia rossonera nelle ultime stagioni.
    Per essere più precisi: giocatori cresciuti nelle giovanili o arrivati al Milan tra i 17 i 23 anni a partire dalla stagione 2008/09 (ultimo anno Ancelotti). Sono in ordine di stagioni, e tra parentesi ci sono gli anni che avevano al momento della firma.

    Gli acquisti: Mattioni (20), Cardacio (20), Viudez (18), Senderos (23), Zigoni (18), Adiyiah (19), Papastathopoulos (22), Bruno Montelongo (22), Boateng (23), Dìdac Vilà (21), El Shaarawy (18), Salamon (21), Niang (17), Bojan (22), Balotelli (22), Valoti (17), Gabriel (19), Carmona (18), Saponara (21), Suso (21), Destro (23), Van Ginkel (21)

    Sviluppati dal nostro settore giovanile o acquistati prima di aver compiuto 17 anni: Di Gennaro, De Vito, Strasser, Verdi, Abate, Oduamadi, Cristante, De Sciglio, Calvano, Ganz, Petagna, Albertazzi.

    Alcuni nomi sono agghiaccianti, e la stragrande maggioranza di questi calciatori (tutti?) non ha mantenuto le aspettative. Qualcuno è evidentemente un favore ai procuratori.
    Quando si parla di giovani si usa non a caso il termine “scommessa”, perché non c'è mai la certezza dello sviluppo atteso. Lo stiamo vedendo in questo momento con il caso Niang, valorizzato da un sistema di gioco preciso e organizzato come quello del Genoa di Gasperini. E abbiamo tanta paura per De Sciglio ed El Shaarawy.

    Scorrendo queste liste, solo una cosa mi viene da dire: progetto giovani? Sì, ma a due condizioni: che cambi chi li sceglie e che ci sia una situazione tecnica che permetta a questi ragazzi di crescere. Altrimenti, meglio di no.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Vado dritto con la risposta alla domanda che da il titolo al tuo editoriale che per me è un categorico NO. Nella maniera piu' assoluta.
    Non esistono progetti giovani compatibili con l'ambizione di riportare il Milan al livello delle prime d'Europa nel piu' breve tempo possibile, e cioè in 2/3 anni al massimo.
    Coi progetti giovani non ci fai nulla.
    Bisogna allestire una undici con almeno 2 campioni piu' 4/5 altri giocatori di alto profilo. Tra l'altro, come sappiamo bene, è la storia stessa di questo club a dirci inequivocabilmente come senza undici di altissimo livello non vinciamo nulla.
    Niente potenziali giocatori forti quindi. Per rifondare il Milan servono giocatori già forti, già pronti. Serve gente che dia una certa garanzia di poter vincere.

    Detto questo, spero che mi perdonerai se svio un po' dalle tue considerazioni, ma insomma io volevo sottolineare il troppo entusiasmo che mi sembra si respiri nelle discussioni aperte sul tema, e lo faccio qui. Bisogna a mio avviso andarci molto cauti sulla bontà di questa possibile operazione in termini di reale possibilità che questo gruppo cinese che fa capo a Mr. Pink ha, di permettere all'attuale Milan il suddetto salto di qualità, che poi è quello che ci interessa.
    Al Milan serve prima di tutto una somma consistente per ripianare i debiti.
    Dopodichè, non voglio esagerare, ma almeno 150/170 milioni belli pronti da mettere sul piatto per ricostruire la squadra nel modo in cui ho già detto sù.
    E le cifre che ballerebbero per assicurarsi l'ingresso in societò, se confermate, non mi sembrano entusiasmanti. Quindi io aspetterei di sapere non solo se son vere le notizie rimbalzate in questi giorni (e sarà certamente cosi), ma soprattutto di conoscere i dettagli economici della eventuale operazione, cosi da far luce sulle reali intenzioni del nuovo socio o futuro proprietario nel breve periodo.
    Quanti soldi metteranno costoro e quanti di questi saranno usati per allestire la nuova squadra è un aspetto fondamentale. Proprio per evitare, e qui torno alla mia opinione personale, di dover ricostruire la squadra affidandosi fondamentalmente su giovani scommesse.

  4. #3
    Member L'avatar di Tobi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    3,634
    Bisogna avere un Top Player per reparto, precisamente: Portiere, Difensore centrale, Centrocampista e Attaccante, a questi tre bisogna aggiungere gente funzionale ad una topologia di gioco. Gente under 27 possibilmente

  5. #4
    Moderatore L'avatar di mefisto94
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    23,272
    Sono d'accordo un pò con entrambe le riflessioni espresse. Che si navighi a vista e ci si lasci travolgere dal corso degli eventi è innegabile (e i meriti sportivi hanno perso la supremazia rispetto a quelli personali e mediatici).

    Sulla questione giovani fino a poco tempo fa pensavo che se uno fosse forte lo dimostrerebbe in qualsiasi caso. Ora mi sto rendendo conto che il contesto ha un'importanza della quale prima non mi accorgevo. Niang credo sia proprio un esempio paradigmatico in questo (non che sia diventato un fenomeno ma sembra un altro).

  6. #5
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,052
    Coi "progetti giovani" non ha mai vinto nessuno non solo nel calcio ma nello sport in generale..progetto giovani è solo una bella espressione per camuffarne un'altra "ridimensionamento".

    Se l'ambizione è tornare a competere in europa, e non dico dominare come 10 anni fa ma almeno stare stabilmente nelle prime 8, la società deve ritrovare la voglia di investire seriamente e con persone che sanno lavorare nel calcio di oggi (ciao ciao Fester)
    Se invece l'idea è diventare una provinciale ben vengano i giovani, salvo poi vederli partire quando arriva il primo Benfica di turno con una decina di milioni in tasca..

  7. #6
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,303
    Anche i giovani sono forti o scarsi, i primi ben vengano, i secondi no. I primi costano, i secondi no. L'unico minimo comun denominatore delle scelte di questa società è: basta costi poco. Diventa quindi difficile ritrovarsi con giovani di prospettiva, giovani di talento.

    Poi chiaro subentra il secondo concetto, non ci sono i presupposti ambientali e tecnico tattici per far si che un giovane al Milan cresca nel migliore dei modi. Non c'è una società/proprietà forte, non c'è uno staff tecnico supportato e preparato, non ci sono in campo leader che li tengano per mano.

    Vi lancio una provocazione, che in realtà è una mia convinzione: Paul Pogba se avesse scelto il Milan invece della Juventus avrebbe avuto questa crescita e questo exploit? Io sono convintissimo di no, avrebbe fatto la fine di Sciglio ed El Shaarawy.

  8. #7
    per un progetto giovani occorrono : talent scout in grado di riconoscere il talento , cosa che non abbiamo , una società in grado di valorizzarli cosa che manca e una tifoseria dotata di molta pazienza
    Il fu frenguzzo

  9. #8
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    ................Perin
    Darmian ..Benatia..Tiago Silva...Antonelli
    Pogba...Verratti....B. Valero
    Bonaventura...Ibra....C. Anderson


    Siamo sicuri che questa squadra avrebbe pesato di più a bilancio
    considerando se gli acquisti fossero stati fatti con lungimirianza al momento giusto e i risultati, con relativi introiti, che avrebbe potuto portare?

  10. #9
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    ................Perin
    Darmian ..Benatia..Tiago Silva...Antonelli
    Pogba...Verratti....B. Valero
    Bonaventura...Ibra....C. Anderson


    Siamo sicuri che questa squadra avrebbe pesato di più a bilancio
    considerando se gli acquisti fossero stati fatti con lungimirianza al momento giusto e i risultati, con relativi introiti, che avrebbe potuto portare?
    la parola lungimiranza non esiste sul vocabolario di galliani
    Il fu frenguzzo

  11. #10
    Junior Member L'avatar di Van The Man
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    6386 km dalla mia prossima meta: NYC
    Messaggi
    807
    Al Milan, nel calcio italiano, nell'Italia in senso generale, i progetti giovani non sono mai esistiti, nè esisteranno mai
    [I][COLOR="#FF0000"]"Solo 3 persone hanno zittito il Maracanà: Giovanni Paolo II, Frank Sinatra, ed il sottoscritto" (Alcides Ghiggia)[/COLOR][/I]

    [I][COLOR="#FF0000"]"Non saprei dire se sono il miglior allenatore, ma sicuramente sono nella Top One" (Brian Clough)[/COLOR][/I]

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.