Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla pi¨ grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19

  1. #1
    Member L'avatar di Brain84
    Data Registrazione
    Aug 2012
    LocalitÓ
    Venezia
    Messaggi
    3,233

    Ecco perchŔ Inzaghi non sarÓ mai un allenatore

    Volevo condividere un mio pensiero, poi riscontrato stasera guardando Tiki Taka.
    Gli allenaatori pi¨ forti (ci sono le eccezioni Sacchi e Mourinho ad esempio) sono sempre stati calciatori e quasi la totalitÓ di questi, giocavano a centrocampo o comunque in ruoli dove il gioco di squadra e passare la palla era importante.

    Inzaghi nella sua immensa carriera, Ŕ stato il vero numero 9 in un epoca dove quel ruolo aveva ancora un senso (secondo me ora non ce l'ha proprio ma questo Ŕ un altro discorso). ╚ stato quindi, per sua stessa natura, un profondo individualista ed egoista. Non Ŕ mai stato un assistman, uno che osservava la squadra e i suoi movimenti, ma anzi Ŕ sempre stato uno che guardava solo e soltanto il gol, una vera ossessione ma l'unica che aveva, il resto lo faceva l'ottimo organico che aveva alle spalle: i Pirlo, Rui Costa, Sheva, KakÓ..tutti giocavano, lui segnava e basta.

    Questo secondo me, come atteggiamento ed architettura mentale, non pu˛ far di te un buon allenatore. Chi non ha mai giocato a calcio, non ha questa mentalitÓ alla stessa maniera di chi ha giocato in ruoli dove la squadra la vedeva muoversi, la doveva studiare.
    Aggiungo anche il fatto che Inzaghi non Ŕ mai stato un leader nella squadra, Ŕ sempre stato piuttosto silenzioso, un bomber di razza, un istinto rarissimo, ma mai un leader.

    Questa Ŕ la mia tesi sul perchŔ Inzaghi, non Ŕ e non sarÓ mai un allenatore..non Ŕ scritto nel suo DNA da individualista
    www.uaitstudio.it

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    LocalitÓ
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Moderatore L'avatar di mefisto94
    Data Registrazione
    Aug 2012
    LocalitÓ
    Roma
    Messaggi
    23,266
    Non hai torto ma secondo me il fallimento di Inzaghi (come allenatore sia ben chiaro) Ŕ da ricercarsi nei primi 20 anni della sua vita e non negli ultimi 20.

    Se uno nasce e cresce capra non muore purosangue.

  4. #3
    Senior Member L'avatar di iceman.
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    10,299
    Guardiola,Ancelotti, Conte, Rijkard (comunque ha vinto), Trapattoni, Capello e chissÓ quanti altri me ne sto dimenticando...

  5. #4
    Member
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    2,917
    Secondo questo non centra tantissimo, pi¨ che altro mi sembra che manca la personalitÓ ed il carisma e idee tattiche zero comunque solo i veri fenomeni (come allenatore) sono subito bravissimi.

    Lo stesso Ancelotti per sua stessa ammissione al Parma voleva fare solo il 442 poi con gli anni Ŕ maturato.

    A me piace Montella come allenatore che era anche lui una punta.

  6. #5
    Citazione Originariamente Scritto da Brain84 Visualizza Messaggio
    Volevo condividere un mio pensiero, poi riscontrato stasera guardando Tiki Taka.
    Gli allenatori pi¨ forti (ci sono le eccezioni Sacchi e Mourinho ad esempio) sono sempre stati calciatori e quasi la totalitÓ di questi, giocavano a centrocampo o comunque in ruoli dove il gioco di squadra e passare la palla era importante.
    Inzaghi nella sua immensa carriera, Ŕ stato il vero numero 9 in un epoca dove quel ruolo aveva ancora un senso (secondo me ora non ce l'ha proprio ma questo Ŕ un altro discorso). ╚ stato quindi, per sua stessa natura, un profondo individualista ed egoista. Non Ŕ mai stato un assistman, uno che osservava la squadra e i suoi movimenti, ma anzi Ŕ sempre stato uno che guardava solo e soltanto il gol, una vera ossessione ma l'unica che aveva, il resto lo faceva l'ottimo organico che aveva alle spalle: i Pirlo, Rui Costa, Sheva, KakÓ..tutti giocavano, lui segnava e basta.
    Questo secondo me, come atteggiamento ed architettura mentale, non pu˛ far di te un buon allenatore. Chi non ha mai giocato a calcio, non ha questa mentalitÓ alla stessa maniera di chi ha giocato in ruoli dove la squadra la vedeva muoversi, la doveva studiare.
    Aggiungo anche il fatto che Inzaghi non Ŕ mai stato un leader nella squadra, Ŕ sempre stato piuttosto silenzioso, un bomber di razza, un istinto rarissimo, ma mai un leader.
    Questa Ŕ la mia tesi sul perchŔ Inzaghi, non Ŕ e non sarÓ mai un allenatore..non Ŕ scritto nel suo DNA da individualista
    Il discorso Ŕ sicuramente vero e interessante: i migliori allenatori sono ex giocatori di calcio (non necessariamente fuoriclasse), in prevalenza centrocampisti. Anche Sacchi e Mourinho sono ex calciatori, entrambi centrocampisti.
    Pi¨ difficile che diventino grandi allenatori portieri e centravanti, che non parteciparono alla costruzione del gioco, ma ne erano i terminali. Ovviamente c'Ŕ qualche rara eccezione, qualcuno ha citato Ferguson e Montella. Qui la differenza la fa l'intelligenza, calcistica e non. Inzaghi fa parte di questa categoria. PotrÓ migliorare in tempi lunghissimi (decenni), ma sarebbe meglio e pi¨ redditizio per lui cambiare mestiere.
    Detto senza astio, chiaramente...

  7. #6
    ho sempre sostenuto anche su questo forum nonostante sia arrivato da poco, che Ŕ un problema di materia grigia..e con tutto l affetto ...pippo Ŕ sempre stato un ignorantotto...di per se il calcio Ŕ materia in cui Ŕ facile diventare banali..scontati..noiosi..e non Ŕ solo questione di proprietÓ di linguaggio sono anche i concetti....resta l atroce enigma di come berlusconi abbia potuto dargli in mano il milan....

  8. #7
    Citazione Originariamente Scritto da Milano siamo noi Visualizza Messaggio
    ....resta l atroce enigma di come berlusconi abbia potuto dargli in mano il milan....
    La spiegazione Ŕ semplice: SB di calcio capisce NIENTE, convincetevene.
    Va bene solo per cacciare i quattrini. Tolto questo, Ŕ solo un danno.

  9. #8
    Member L'avatar di Gas
    Data Registrazione
    Aug 2013
    LocalitÓ
    Milano
    Messaggi
    2,213
    Citazione Originariamente Scritto da osvaldobusatti Visualizza Messaggio
    La spiegazione Ŕ semplice: SB di calcio capisce NIENTE, convincetevene.
    Va bene solo per cacciare i quattrini. Tolto questo, Ŕ solo un danno.
    Berlusconi aveva scelto Seedorf, facendo centro. Galliani ha orchestrato un'immensa messa in scena per screditare Seedorf agli occchi di tutti e poi Vermilinguo (Galliani) ha convinto Berlusconi ha dar fiducia ad Inzaghi.

  10. #9
    Senior Member L'avatar di Splendidi Incisivi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    LocalitÓ
    Napoli
    Messaggi
    30,744
    Pu˛ essere sicuramente una delle tante ragioni, non credo sia un caso che a paritÓ d'inesperienza Seedorf si sia dimostrato molto pi¨ preparato di lui.

  11. #10
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    LocalitÓ
    Veneto
    Messaggi
    38,303
    Io sono per una teoria molto pi¨ semplice, della serie o sei bravo o non sei bravo, a prescindere dal ruolo che hai occupato nella carriera di calciatore.

    Ovviamente l'esperienza ha il suo peso, Inzaghi non ne ha, ma ad ogni modo si intravede subito se uno c'ha la stoffa o meno. Inzaghi per me non ce l'ha.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum ę 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin« Ľ Copyright ę 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilitÓ riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.