Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 33

  1. #11
    Senior Member L'avatar di Djici
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Liège
    Messaggi
    10,967
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Un legame Milan - Cina sarebbe indissolubile, per l'eternità. Nel momento in cui "educhi" miliardi di cinesi al "culto" dell'AC Milan come puoi pensare, poi, da un giorno all'altro di fargli cambiare "religione"? Impossibile.
    Si studiera la storia del Milan A SCUOLA

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #12

    Ecco perchè il Milan deve finire nelle mani dei cinesi (della Cina)

    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Mr Bee o Mr Lee? Thailandia o Cina? Chi acquisterà il Milan. Orma, sembra chiarissimo, le cordate interessate al club rossonero sono rimaste in due. Chi la spunterà? E per chi dobbiamo fare il tifo?

    Il mio punto di vista sulla questione. Ne abbiamo parlato tanto, tantissimo. Mr Bee è un soggetto del quale si conosce poco, pochissimo. Un rischio, un salto nel vuoto che può andar bene così come può andar male. Ma nel secondo caso, faremmo il botto definitivo. Non possiamo permettercelo. In particolare, come già detto tante volte, non mi piace il fondo Doyen a capo della sua cordata. Più che un fondo così, a sensazione, mi sembra un covo di sciacalli. E questo Milan (che deve essere ricostruito) in mano agli sciacalli sarebbe una mazzata dalla quale, probabilmente, non ci rialzeremmo più.


    E i cinesi? A me pare chiaro, chiarissimo, che dietro imprenditori o presunte cordate (solo di facciata) in realtà ci sia il governo cinese. Che, per tante ragioni, non può dire:"Si, adesso compriamo il Milan". Ma deve celarsi dietro figure imprenditoriali.

    Cosa vorrebbe dire il Milan in mano ai cinesi (o, meglio, alla Cina?). Vorrebbe dire, molto probabilmente, diventare la terza squadra di club/nazione al mondo. Ma all'ennesima potenza.

    Mi spiego meglio: ad oggi, ci sono due squadre "appartenenti" a nazioni. Entrambe in Spagna. Una è il Real Madrid, che è la squadra del Re e della Spagna. E che ha fondi praticamente illimitati per comprare chiunque. L'altra, il Barcellona, è la squadra della Catalogna.

    Il Milan, se tutto andasse per il verso giusto, diventerebbe la squadra della Cina. Ovvero, della prima potenza economica del mondo. Un qualcosa che non può essere frenato. Ma che, anzi, è in continuo avanzamento.

    Per fare un piccolo esempio: il PIL della Spagna è di circa 1 migliaio di miliardi di dollari. Quello della Cina è di 10 migliaia di miliardi di dollari!

    Ed a questo, potremmo aggiungerci un probabile azionariato italo/cinese che, forse, quasi da solo, permetterebbe al Milan di superare gli altri club europei. Figuriamoci, poi, l'intervento diretto del Governo. In più.


    Altra cosa fondamentale: un imprenditore, broker o chiamatelo come volete alla Mr Bee, alla lunga, potrebbe stancarsi. E lasciarti per strada. Un legame Milan - Cina sarebbe indissolubile, per l'eternità. Nel momento in cui "educhi" miliardi di cinesi al "culto" dell'AC Milan come puoi pensare, poi, da un giorno all'altro di fargli cambiare "religione"? Impossibile.

    Quindi io dico: forza Cina!
    Che dire?
    Mi sono commosso.
    Questo post non è al posto giusto.
    Mettetelo tra gli editoriali.


  4. #13
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Mr Bee o Mr Lee? Thailandia o Cina? Chi acquisterà il Milan. Orma, sembra chiarissimo, le cordate interessate al club rossonero sono rimaste in due. Chi la spunterà? E per chi dobbiamo fare il tifo?

    Il mio punto di vista sulla questione. Ne abbiamo parlato tanto, tantissimo. Mr Bee è un soggetto del quale si conosce poco, pochissimo. Un rischio, un salto nel vuoto che può andar bene così come può andar male. Ma nel secondo caso, faremmo il botto definitivo. Non possiamo permettercelo. In particolare, come già detto tante volte, non mi piace il fondo Doyen a capo della sua cordata. Più che un fondo così, a sensazione, mi sembra un covo di sciacalli. E questo Milan (che deve essere ricostruito) in mano agli sciacalli sarebbe una mazzata dalla quale, probabilmente, non ci rialzeremmo più.


    E i cinesi? A me pare chiaro, chiarissimo, che dietro imprenditori o presunte cordate (solo di facciata) in realtà ci sia il governo cinese. Che, per tante ragioni, non può dire:"Si, adesso compriamo il Milan". Ma deve celarsi dietro figure imprenditoriali.

    Cosa vorrebbe dire il Milan in mano ai cinesi (o, meglio, alla Cina?). Vorrebbe dire, molto probabilmente, diventare la terza squadra di club/nazione al mondo. Ma all'ennesima potenza.

    Mi spiego meglio: ad oggi, ci sono due squadre "appartenenti" a nazioni. Entrambe in Spagna. Una è il Real Madrid, che è la squadra del Re e della Spagna. E che ha fondi praticamente illimitati per comprare chiunque. L'altra, il Barcellona, è la squadra della Catalogna.

    Il Milan, se tutto andasse per il verso giusto, diventerebbe la squadra della Cina. Ovvero, della prima potenza economica del mondo. Un qualcosa che non può essere frenato. Ma che, anzi, è in continuo avanzamento.

    Per fare un piccolo esempio: il PIL della Spagna è di circa 1 migliaio di miliardi di dollari. Quello della Cina è di 10 migliaia di miliardi di dollari!

    Ed a questo, potremmo aggiungerci un probabile azionariato italo/cinese che, forse, quasi da solo, permetterebbe al Milan di superare gli altri club europei. Figuriamoci, poi, l'intervento diretto del Governo. In più.


    Altra cosa fondamentale: un imprenditore, broker o chiamatelo come volete alla Mr Bee, alla lunga, potrebbe stancarsi. E lasciarti per strada. Un legame Milan - Cina sarebbe indissolubile, per l'eternità. Nel momento in cui "educhi" miliardi di cinesi al "culto" dell'AC Milan come puoi pensare, poi, da un giorno all'altro di fargli cambiare "religione"? Impossibile.

    Quindi io dico: forza Cina!
    Concordo su tutto,

    però rifletterei su:
    Real squadra spagnola in mano al governo spagnolo
    Barca squadra Catalana, governata dai catalani
    Milan fiore all'occhiello italiano, in mano ai cinesi, presumibilmente bene per noi, ma drammatico per l'Italietta

  5. #14
    Member L'avatar di ralf
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,928
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Mr Bee o Mr Lee? Thailandia o Cina? Chi acquisterà il Milan. Orma, sembra chiarissimo, le cordate interessate al club rossonero sono rimaste in due. Chi la spunterà? E per chi dobbiamo fare il tifo?

    Il mio punto di vista sulla questione. Ne abbiamo parlato tanto, tantissimo. Mr Bee è un soggetto del quale si conosce poco, pochissimo. Un rischio, un salto nel vuoto che può andar bene così come può andar male. Ma nel secondo caso, faremmo il botto definitivo. Non possiamo permettercelo. In particolare, come già detto tante volte, non mi piace il fondo Doyen a capo della sua cordata. Più che un fondo così, a sensazione, mi sembra un covo di sciacalli. E questo Milan (che deve essere ricostruito) in mano agli sciacalli sarebbe una mazzata dalla quale, probabilmente, non ci rialzeremmo più.


    E i cinesi? A me pare chiaro, chiarissimo, che dietro imprenditori o presunte cordate (solo di facciata) in realtà ci sia il governo cinese. Che, per tante ragioni, non può dire:"Si, adesso compriamo il Milan". Ma deve celarsi dietro figure imprenditoriali.

    Cosa vorrebbe dire il Milan in mano ai cinesi (o, meglio, alla Cina?). Vorrebbe dire, molto probabilmente, diventare la terza squadra di club/nazione al mondo. Ma all'ennesima potenza.

    Mi spiego meglio: ad oggi, ci sono due squadre "appartenenti" a nazioni. Entrambe in Spagna. Una è il Real Madrid, che è la squadra del Re e della Spagna. E che ha fondi praticamente illimitati per comprare chiunque. L'altra, il Barcellona, è la squadra della Catalogna.

    Il Milan, se tutto andasse per il verso giusto, diventerebbe la squadra della Cina. Ovvero, della prima potenza economica del mondo. Un qualcosa che non può essere frenato. Ma che, anzi, è in continuo avanzamento.

    Per fare un piccolo esempio: il PIL della Spagna è di circa 1 migliaio di miliardi di dollari. Quello della Cina è di 10 migliaia di miliardi di dollari!

    Ed a questo, potremmo aggiungerci un probabile azionariato italo/cinese che, forse, quasi da solo, permetterebbe al Milan di superare gli altri club europei. Figuriamoci, poi, l'intervento diretto del Governo. In più.


    Altra cosa fondamentale: un imprenditore, broker o chiamatelo come volete alla Mr Bee, alla lunga, potrebbe stancarsi. E lasciarti per strada. Un legame Milan - Cina sarebbe indissolubile, per l'eternità. Nel momento in cui "educhi" miliardi di cinesi al "culto" dell'AC Milan come puoi pensare, poi, da un giorno all'altro di fargli cambiare "religione"? Impossibile.

    Quindi io dico: forza Cina!
    Quoto tutto,go China

  6. #15
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,003
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    Concordo su tutto,

    però rifletterei su:
    Real squadra spagnola in mano al governo spagnolo
    Barca squadra Catalana, governata dai catalani
    Milan fiore all'occhiello italiano, in mano ai cinesi, presumibilmente bene per noi, ma drammatico per l'Italietta
    Il disgustoso provincialismo italiano non permetterebbe mai situazioni come quelle spagnole dove è palese che il Real e il Barca godono di privilegi enormi ma va bene a tutti, in fondo sono il fiore all'occhiello del loro calcio..da noi una volta la Juve era la squadra di stato con gli agnelli ma infatti è sempre stata osteggiata e oggi figuriamoci un milan o un inter che sono in mano anche solo a una regione..chissà che scandali e che dietrologie che ci sarebbero..

  7. #16
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Mr Bee o Mr Lee? Thailandia o Cina? Chi acquisterà il Milan. Orma, sembra chiarissimo, le cordate interessate al club rossonero sono rimaste in due. Chi la spunterà? E per chi dobbiamo fare il tifo?

    Il mio punto di vista sulla questione. Ne abbiamo parlato tanto, tantissimo. Mr Bee è un soggetto del quale si conosce poco, pochissimo. Un rischio, un salto nel vuoto che può andar bene così come può andar male. Ma nel secondo caso, faremmo il botto definitivo. Non possiamo permettercelo. In particolare, come già detto tante volte, non mi piace il fondo Doyen a capo della sua cordata. Più che un fondo così, a sensazione, mi sembra un covo di sciacalli. E questo Milan (che deve essere ricostruito) in mano agli sciacalli sarebbe una mazzata dalla quale, probabilmente, non ci rialzeremmo più.


    E i cinesi? A me pare chiaro, chiarissimo, che dietro imprenditori o presunte cordate (solo di facciata) in realtà ci sia il governo cinese. Che, per tante ragioni, non può dire:"Si, adesso compriamo il Milan". Ma deve celarsi dietro figure imprenditoriali.

    Cosa vorrebbe dire il Milan in mano ai cinesi (o, meglio, alla Cina?). Vorrebbe dire, molto probabilmente, diventare la terza squadra di club/nazione al mondo. Ma all'ennesima potenza.

    Mi spiego meglio: ad oggi, ci sono due squadre "appartenenti" a nazioni. Entrambe in Spagna. Una è il Real Madrid, che è la squadra del Re e della Spagna. E che ha fondi praticamente illimitati per comprare chiunque. L'altra, il Barcellona, è la squadra della Catalogna.

    Il Milan, se tutto andasse per il verso giusto, diventerebbe la squadra della Cina. Ovvero, della prima potenza economica del mondo. Un qualcosa che non può essere frenato. Ma che, anzi, è in continuo avanzamento.

    Per fare un piccolo esempio: il PIL della Spagna è di circa 1 migliaio di miliardi di dollari. Quello della Cina è di 10 migliaia di miliardi di dollari!

    Ed a questo, potremmo aggiungerci un probabile azionariato italo/cinese che, forse, quasi da solo, permetterebbe al Milan di superare gli altri club europei. Figuriamoci, poi, l'intervento diretto del Governo. In più.


    Altra cosa fondamentale: un imprenditore, broker o chiamatelo come volete alla Mr Bee, alla lunga, potrebbe stancarsi. E lasciarti per strada. Un legame Milan - Cina sarebbe indissolubile, per l'eternità. Nel momento in cui "educhi" miliardi di cinesi al "culto" dell'AC Milan come puoi pensare, poi, da un giorno all'altro di fargli cambiare "religione"? Impossibile.

    Quindi io dico: forza Cina!
    Totalmente d'accordo.
    Faccio anche io il tifo per i cinesi, mi sembrano davvero messi meglio. Troppi i dubbi su Bee, per quanto mi riguarda.

  8. #17
    Senior Member L'avatar di Djici
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Liège
    Messaggi
    10,967
    Perfetto ma vorrei comunque aggiungere che PSG e City sono pure loro "squadre di paesi".

  9. #18
    Senior Member L'avatar di 7AlePato7
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    5,574
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Mr Bee o Mr Lee? Thailandia o Cina? Chi acquisterà il Milan. Orma, sembra chiarissimo, le cordate interessate al club rossonero sono rimaste in due. Chi la spunterà? E per chi dobbiamo fare il tifo?

    Il mio punto di vista sulla questione. Ne abbiamo parlato tanto, tantissimo. Mr Bee è un soggetto del quale si conosce poco, pochissimo. Un rischio, un salto nel vuoto che può andar bene così come può andar male. Ma nel secondo caso, faremmo il botto definitivo. Non possiamo permettercelo. In particolare, come già detto tante volte, non mi piace il fondo Doyen a capo della sua cordata. Più che un fondo così, a sensazione, mi sembra un covo di sciacalli. E questo Milan (che deve essere ricostruito) in mano agli sciacalli sarebbe una mazzata dalla quale, probabilmente, non ci rialzeremmo più.


    E i cinesi? A me pare chiaro, chiarissimo, che dietro imprenditori o presunte cordate (solo di facciata) in realtà ci sia il governo cinese. Che, per tante ragioni, non può dire:"Si, adesso compriamo il Milan". Ma deve celarsi dietro figure imprenditoriali.

    Cosa vorrebbe dire il Milan in mano ai cinesi (o, meglio, alla Cina?). Vorrebbe dire, molto probabilmente, diventare la terza squadra di club/nazione al mondo. Ma all'ennesima potenza.

    Mi spiego meglio: ad oggi, ci sono due squadre "appartenenti" a nazioni. Entrambe in Spagna. Una è il Real Madrid, che è la squadra del Re e della Spagna. E che ha fondi praticamente illimitati per comprare chiunque. L'altra, il Barcellona, è la squadra della Catalogna.

    Il Milan, se tutto andasse per il verso giusto, diventerebbe la squadra della Cina. Ovvero, della prima potenza economica del mondo. Un qualcosa che non può essere frenato. Ma che, anzi, è in continuo avanzamento.

    Per fare un piccolo esempio: il PIL della Spagna è di circa 1 migliaio di miliardi di dollari. Quello della Cina è di 10 migliaia di miliardi di dollari!

    Ed a questo, potremmo aggiungerci un probabile azionariato italo/cinese che, forse, quasi da solo, permetterebbe al Milan di superare gli altri club europei. Figuriamoci, poi, l'intervento diretto del Governo. In più.


    Altra cosa fondamentale: un imprenditore, broker o chiamatelo come volete alla Mr Bee, alla lunga, potrebbe stancarsi. E lasciarti per strada. Un legame Milan - Cina sarebbe indissolubile, per l'eternità. Nel momento in cui "educhi" miliardi di cinesi al "culto" dell'AC Milan come puoi pensare, poi, da un giorno all'altro di fargli cambiare "religione"? Impossibile.

    Quindi io dico: forza Cina!
    Ho pensato le medesime cose anche io. Per questi motivi bisogna sperare che siano i cinesi a spuntarla. Finire nelle mani di un broker che non ha chissà che disponibilità e di un fondo che potrebbe usare il Milan con scopi completamente differenti (dirottare i cessi di cui questo fondo detiene il cartellino al Milan, valorizzarli e poi vendere quelli migliori alla big di turno) da quelli sportivi mi fa rabbrividire.
    [B]10 Giugno 2013[/B] ----> Galliani: "Carlitos non mi tradisce"

    [B]26 Giugno 2013[/B] ----> Tevez è un giocatore della Juventus

  10. #19
    Senior Member L'avatar di Angstgegner
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    9,922
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Mr Bee o Mr Lee? Thailandia o Cina? Chi acquisterà il Milan. Orma, sembra chiarissimo, le cordate interessate al club rossonero sono rimaste in due. Chi la spunterà? E per chi dobbiamo fare il tifo?

    Il mio punto di vista sulla questione. Ne abbiamo parlato tanto, tantissimo. Mr Bee è un soggetto del quale si conosce poco, pochissimo. Un rischio, un salto nel vuoto che può andar bene così come può andar male. Ma nel secondo caso, faremmo il botto definitivo. Non possiamo permettercelo. In particolare, come già detto tante volte, non mi piace il fondo Doyen a capo della sua cordata. Più che un fondo così, a sensazione, mi sembra un covo di sciacalli. E questo Milan (che deve essere ricostruito) in mano agli sciacalli sarebbe una mazzata dalla quale, probabilmente, non ci rialzeremmo più.


    E i cinesi? A me pare chiaro, chiarissimo, che dietro imprenditori o presunte cordate (solo di facciata) in realtà ci sia il governo cinese. Che, per tante ragioni, non può dire:"Si, adesso compriamo il Milan". Ma deve celarsi dietro figure imprenditoriali.

    Cosa vorrebbe dire il Milan in mano ai cinesi (o, meglio, alla Cina?). Vorrebbe dire, molto probabilmente, diventare la terza squadra di club/nazione al mondo. Ma all'ennesima potenza.

    Mi spiego meglio: ad oggi, ci sono due squadre "appartenenti" a nazioni. Entrambe in Spagna. Una è il Real Madrid, che è la squadra del Re e della Spagna. E che ha fondi praticamente illimitati per comprare chiunque. L'altra, il Barcellona, è la squadra della Catalogna.

    Il Milan, se tutto andasse per il verso giusto, diventerebbe la squadra della Cina. Ovvero, della prima potenza economica del mondo. Un qualcosa che non può essere frenato. Ma che, anzi, è in continuo avanzamento.

    Per fare un piccolo esempio: il PIL della Spagna è di circa 1 migliaio di miliardi di dollari. Quello della Cina è di 10 migliaia di miliardi di dollari!

    Ed a questo, potremmo aggiungerci un probabile azionariato italo/cinese che, forse, quasi da solo, permetterebbe al Milan di superare gli altri club europei. Figuriamoci, poi, l'intervento diretto del Governo. In più.


    Altra cosa fondamentale: un imprenditore, broker o chiamatelo come volete alla Mr Bee, alla lunga, potrebbe stancarsi. E lasciarti per strada. Un legame Milan - Cina sarebbe indissolubile, per l'eternità. Nel momento in cui "educhi" miliardi di cinesi al "culto" dell'AC Milan come puoi pensare, poi, da un giorno all'altro di fargli cambiare "religione"? Impossibile.

    Quindi io dico: forza Cina!
    Ti rispondo così:

    中国,购买AC米兰

  11. #20
    Renegade
    Ospite
    Post impeccabile. Concordo su tutto. D'altronde anche il sondaggio ha parlato chiaro: nessuno votò per Mr.Bee. Preferire il Thailandese ai Cinesi è follia pura.

    Auguriamoci, dunque, che i cinesi del Governo saranno i nostri nuovi proprietari e che porteranno tanti ma tanti soldi.

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.