Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17

  1. #1

    Doyen-Milan: il fondo di investimenti chiarisce la sua posizione.

    Come riportano IVM e Repubblica, nella giornata di ieri il quotidiano portoghese Record su precisa indicazione del fondo Doyen, ha precisato la posizione che il fondo avrà nel futuro del Milan. Ecco la precisazione del quotidiano: "Nell’edizione di ieri abbiamo riportato erroneamente che Doyen Sports sarà uno degli investitori nel Milan. In realtà, una fonte vicina al noto fondo ci comunica che ci sarà esclusivamente una partnership con il club rossonero per quello che riguarda le politiche di management sportivo. Inoltre, interpellati sempre da IVM per avere ulteriori chiarimenti, la Doyen risponde così: "Per favore ricordate sempre questo: la Doyen Sports non possiede nessun giocatore. I giocatori sono di proprietà dei club in cui giocano. Il fondo è soltanto una risorsa finanziaria per le squadre che vogliono acquistare i giocatori."

    Dunque viene confermato quanto era stato già detto in questo forum qualche giorno fa: Il Milan e la Doyen Sports: riflessioni e chiarimenti
    Ultima modifica di Il Re dell'Est; 07-05-2015 alle 13:46
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2

    Doyen-Milan: il fondo di investimenti chiarisce la sua posizione.

    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Come riportano IVM e Repubblica, nella giornata di ieri il quotidiano portoghese Record su precisa indicazione del fondo Doyen, ha precisato la posizione che il fondo avrà nel futuro del Milan. Ecco la precisazione del quotidiano: "Nell’edizione di ieri abbiamo riportato erroneamente che Doyen Sports sarà uno degli investitori nel Milan. In realtà, una fonte vicina al noto fondo ci comunica che ci sarà esclusivamente una partnership con il club rossonero per quello che riguarda le politiche di management sportivo. Inoltre, interpellati sempre da IVM per avere ulteriori chiarimenti, la Doyen risponde così: "Per favore ricordate sempre questo: la Doyen Sports non possiede nessun giocatore. I giocatori sono di proprietà dei club in cui giocano. Il fondo è soltanto una risorsa finanziaria per le squadre che vogliono acquistare i giocatori."

    Dunque viene confermato quanto era stato già detto in questo forum qualche giorno fa: Il Milan e la Doyen Sports: riflessioni e chiarimenti
    Al di là del fatto che le dichiarazioni delle Doyen sono assolutamente di comodo, è certo che la stessa ha un interesse nella vendita del giocatore che può arrivare anche al 50% ( ma anche al 90% perchè no?).
    Allora uno si chiede: se il giocatore aumenta di valore, la società cui appartiene può decidere di tenerlo, oppure verrà condizionata a venderlo per realizzare il profitto della Doyen? Se rimanesse nella squadra fino al pensionamento, cosa ci guadagnerebbe la Doyen?
    Le grandi squadre non comprano dalla Doyen, solo quelle in difficoltà finanziaria come il Milan attuale. Il lavoro di scouting non lo fanno fare agli altri, lo fanno direttamente senza farsi strozzare con prestiti a tassi di usura. Certo nell'immediato possono avere giocatori da lanciare per conto terzi, ma alla lunga si ritroveranno con bidoni invenduti.
    Ho spesso invitato a leggere quanto scrive Pippo Russo su "calciomercato.com/zona-mista".
    Proprio oggi c'è un articolo dedicato al Milan.
    Almeno si avranno idee più chiare.

  4. #3
    Senior Member L'avatar di Dumbaghi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    20,619
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Come riportano IVM e Repubblica, nella giornata di ieri il quotidiano portoghese Record su precisa indicazione del fondo Doyen, ha precisato la posizione che il fondo avrà nel futuro del Milan. Ecco la precisazione del quotidiano: "Nell’edizione di ieri abbiamo riportato erroneamente che Doyen Sports sarà uno degli investitori nel Milan. In realtà, una fonte vicina al noto fondo ci comunica che ci sarà esclusivamente una partnership con il club rossonero per quello che riguarda le politiche di management sportivo. Inoltre, interpellati sempre da IVM per avere ulteriori chiarimenti, la Doyen risponde così: "Per favore ricordate sempre questo: la Doyen Sports non possiede nessun giocatore. I giocatori sono di proprietà dei club in cui giocano. Il fondo è soltanto una risorsa finanziaria per le squadre che vogliono acquistare i giocatori."

    Dunque viene confermato quanto era stato già detto in questo forum qualche giorno fa: Il Milan e la Doyen Sports: riflessioni e chiarimenti
    In sostanza Gabigol si avvicina.

  5. #4
    Junior Member L'avatar di -Lionard-
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    451
    Come sosteneva Milton Friedman "There's No Such Thing as a Free Lunch" ("non esistono pasti gratis"). Se la Doyen collaborerà con il Milan lo farà per un ritorno economico. Si tratta solo di capire secondo quali modalità. E' ovvio che loro cerchino di accreditarsi come una sorta di Onlus che aiuta le piccole squadre del mondo ad acquistare top player ma la realtà è ben diversa. Faccio un'ipotesi: mettiamo che inizino a collaborare come "advisor" del mercato rossonero. Saremmo invasi dai loro talenti (alcuni grezzi, altri già pronti, altri bidoni) ed in caso di valorizzazione la Doyen avrebbe interesse solo a favorire la cessione. Se rimangono al Milan, la Doyen come ci guadagna? E' vero che i TPO ora sono bannati ma se il fondo riesce a trasformarsi in una sorta di GEA per la gestione dei diritti d'immagine dei giocatori (come già fanno con Neymar) e diventano de facto procuratori dei calciatori, i ricavi che potrebbero trarre da una cessione sarebbero molto elevati (chiedere a Mino Raiola e Jorge Mendes per maggiori informazioni).

    Pensare che si accontentino di essere retribuiti solo come consulenti di mercato è un pò ingenuo, soprattutto guardando a cosa hanno fatto in giro per l'Europa...

  6. #5
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    Citazione Originariamente Scritto da -Lionard- Visualizza Messaggio
    Come sosteneva Milton Friedman "There's No Such Thing as a Free Lunch" ("non esistono pasti gratis"). Se la Doyen collaborerà con il Milan lo farà per un ritorno economico. Si tratta solo di capire secondo quali modalità. E' ovvio che loro cerchino di accreditarsi come una sorta di Onlus che aiuta le piccole squadre del mondo ad acquistare top player ma la realtà è ben diversa. Faccio un'ipotesi: mettiamo che inizino a collaborare come "advisor" del mercato rossonero. Saremmo invasi dai loro talenti (alcuni grezzi, altri già pronti, altri bidoni) ed in caso di valorizzazione la Doyen avrebbe interesse solo a favorire la cessione. Se rimangono al Milan, la Doyen come ci guadagna? E' vero che i TPO ora sono bannati ma se il fondo riesce a trasformarsi in una sorta di GEA per la gestione dei diritti d'immagine dei giocatori (come già fanno con Neymar) e diventano de facto procuratori dei calciatori, i ricavi che potrebbero trarre da una cessione sarebbero molto elevati (chiedere a Mino Raiola e Jorge Mendes per maggiori informazioni).

    Pensare che si accontentino di essere retribuiti solo come consulenti di mercato è un pò ingenuo, soprattutto guardando a cosa hanno fatto in giro per l'Europa...
    Si, ma non è così semplice, in realtà per lo più i movimenti dei calciatori li decidono i vari procuratori,
    pertanto se vuoi scegliere i migliori bisogna scendere a patti (anche discutibili) con personaggi come Raiola e la stessa Doyen,
    a meno di non volersi limitare a fare affari solo con il nostro amico Preziosi

  7. #6
    Senior Member L'avatar di Dumbaghi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    20,619
    Citazione Originariamente Scritto da -Lionard- Visualizza Messaggio
    Come sosteneva Milton Friedman "There's No Such Thing as a Free Lunch" ("non esistono pasti gratis"). Se la Doyen collaborerà con il Milan lo farà per un ritorno economico. Si tratta solo di capire secondo quali modalità. E' ovvio che loro cerchino di accreditarsi come una sorta di Onlus che aiuta le piccole squadre del mondo ad acquistare top player ma la realtà è ben diversa. Faccio un'ipotesi: mettiamo che inizino a collaborare come "advisor" del mercato rossonero. Saremmo invasi dai loro talenti (alcuni grezzi, altri già pronti, altri bidoni) ed in caso di valorizzazione la Doyen avrebbe interesse solo a favorire la cessione. Se rimangono al Milan, la Doyen come ci guadagna? E' vero che i TPO ora sono bannati ma se il fondo riesce a trasformarsi in una sorta di GEA per la gestione dei diritti d'immagine dei giocatori (come già fanno con Neymar) e diventano de facto procuratori dei calciatori, i ricavi che potrebbero trarre da una cessione sarebbero molto elevati (chiedere a Mino Raiola e Jorge Mendes per maggiori informazioni).

    Pensare che si accontentino di essere retribuiti solo come consulenti di mercato è un pò ingenuo, soprattutto guardando a cosa hanno fatto in giro per l'Europa...
    Concordo, il fatto che a colloqui ci fosse anche Raiola è sintomatico della cosa....

    E francamente se così fosse mi starebbe anche bene.

  8. #7
    Junior Member L'avatar di -Lionard-
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    451
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    Si, ma non è così semplice, in realtà per lo più i movimenti dei calciatori li decidono i vari procuratori,
    pertanto se vuoi scegliere i migliori bisogna scendere a patti (anche discutibili) con personaggi come Raiola e la stessa Doyen,
    a meno di non volersi limitare a fare affari solo con il nostro amico Preziosi
    In realtà la Doyen Sport ha costruito la sua fortuna nel presentarsi come strumento finanziario per lottare contro i grandi club. Leggiti le dichiarazioni di Lucas di qualche settimana fa in cui attacca Blatter e Platini duramente e sostiene che il bando dei TPO è figlio della pressione esercitata dalle big europee nel timore che fondi come Doyen potessero aiutare le piccolo del continente a riequlibrare la situazione sportiva. Tanto è vero che a parte Falcao allo United, comunque prima parcheggiato al Monaco, non mi risulta che Doyen abbia concluso affari con squadre come Real, Barcellona, Bayern Monaco, PSG etc... Se vuoi tornare una grande, devi avere i soldi e se li hai non hai bisogno di Doyen. I top player li hanno i Mendes ed i Raiola e da loro devi passare. Non è il massimo ma è inevitabile. Doyen invece è proprio un altro mondo e vi consiglio, come ha già fatto più volte osvaldobusatti, di leggere gli articoli del preparatissimo Pippo Russo su questo fondo.

  9. #8
    Citazione Originariamente Scritto da Dumbaghi Visualizza Messaggio
    In sostanza Gabigol si avvicina.
    Certo, basta scucire 30 Mln di €, di cui gran parte andranno alla Doyen. A meno che lo si compri a 15 Mln lasciando alla Doyen il 50%. Dopo di che, se sarà un flop, te lo tieni, se varrà 80 Mln lo venderai e incasserai 40 Mln.

  10. #9
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,303
    Loro possono solamente contribuire ad acquistare un calciatore sperando poi di guadagnarci in futuro. Però ora con le nuove leggi non lo possono nemmeno più fare, quindi di fatto in cosa ci possono aiutare?!

  11. #10
    Moderatore L'avatar di mefisto94
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    23,274
    Citazione Originariamente Scritto da Jino Visualizza Messaggio
    Loro possono solamente contribuire ad acquistare un calciatore sperando poi di guadagnarci in futuro. Però ora con le nuove leggi non lo possono nemmeno più fare, quindi di fatto in cosa ci possono aiutare?!
    Nel breve periodo a vendere i giocatori che già hanno per non perdere gli investimenti delle quote. Ovvio che giocatori come Falcao o Kondogbia o Brahimi non te li regalano ma devi pagarli.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.