Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 5 di 7 PrimaPrima ... 34567 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 66

  1. #41
    Mi fanno solo ed unicamente SCHIFO!!!! Via via via fuori dai maroni....questa gente non sa cosa sia soffiare per questi colori!!!

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #42
    Junior Member L'avatar di kurt hamrin rotterdam
    Data Registrazione
    May 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    587
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    Questo comunicato redatto da alcuni criminali spaventati dal non poter più vivere di rendita sulle mazzette della vecchia proprietà in qualche maniera scagiona Galliani.

    Io ho sempre affermato, e non può essere diversamente, che Galliani può solo essere la mano armata di Berlusconi e Fininvest in tutte le eventuali porcate che abbia compiuto.

    Comunque se Galliani fosse quel mafioso (autonomo) da molti riconosciuto è chiaro che anche lui in qualche maniera avrebbe finanziato quel gruppo mafioso che è parte della curva, invece di averla contro.
    Proprio così.
    Aggiungerei: se Galliani resta sarà perché lo vuole Fininvest. Diritti televisivi, vi dice qualcosa (Wanda, Infront e cinesi)? Altro che Giannino

  4. #43
    Senior Member L'avatar di diavoloINme
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    7,792
    Prossimo step di crescita : svuotiamo la curva e riempiamo lo stadio!!!!
    Ora passiamo alle cose formali...

  5. #44
    Junior Member L'avatar di siioca
    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    691
    Con i cinesi i lori affari sono sono finiti.

  6. #45
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Inquietante comunicato ufficiale appena battuto dalla curva sud. Lo riportiamo in forma integrale:

    "E’ di queste ore la notizia della conferma dell’avvio alla cessione del Milan da parte del Presidente Berlusconi, questa news ha creato in noi una serie di interrogativi e di riflessioni molto importanti.Partiamo dal presupposto che nessuno ha dimenticato quanto di bello abbiamo vissuto in questi anni grazie alla gestione impeccabile di una presidenza, presente e costantemente entusiasta, ma gli ultimi anni ci hanno davvero portati all’esasperazione e hanno portato gran parte del popolo rossonero, non noi sia chiaro, a disinnamorarsi dei colori e del Milan. L’emblema del decadimento è vedere uno stadio sempre più desolatamente vuoto se non nel nostro settore.Siamo certi che la mala gestione societaria da parte di Galliani abbia la colpevole complicità del nostro Presidente che ha lentamente e inesorabilmente lasciato sempre più potere in mano a questa persona che non ha evidentemente fatto il bene del Milan. Ci sembra assurdo però che nessuno delle persone a lui vicine abbiano mai fatto pressione al fine di ripulire quello che era il gioiello più luccicante della famiglia Berlusconi, quello che era il simbolo di una famiglia vincente, in salute e sempre pronta a tagliare nuovi traguardi.Non riusciamo a capire nemmeno se la cessione della società a dei fantomatici cinesi, di cui nemmeno si conoscono le identità, possa ridare lustro al Milan, che nel frattempo somiglia sempre più a quello che erano le altre realtà, con continui cambi di panchina e giocatori di medio livello. Quanto di vero può esserci nelle stratosferiche cifre per il mercato di cui sentiamo parlare? Rischieremmo forse che vadano ad alimentare ulteriormente il circolo vizioso dei procuratori ed amici del signor Galliani come avvenuto negli ultimi anni? Come si può essere tranquilli sulla sana gestione della società, se i presupposti sono legati alla presenza per almeno un triennio di Galliani che dopo avere letteralmente buttato 100 milioni nell’ultimo mercato è riuscito nell’intento di riciclarsi anche questa volta?Ci verrebbe naturale chiedere la cessione in questo momento, ma ci spaventa finire in mano a qualcuno che veda il Milan come un giocattolo che una volta che non piace più venga abbandonato con il rischio reale di vederlo sparire. Siamo anche però stufi della mediocrità degli ultimi anni e di vedere lottare la squadra per posizioni di secondaria importanza.Insomma, siamo a un bivio, vedere il Milan passare di mano e sperare in un futuro radioso in mano a dei proprietari al momento sconosciuti, o sperare nella famiglia Berlusconi?Parliamo di famiglia Berlusconi perché ci sembra quanto meno doveroso puntualizzare che ora toccherebbe a tutti i figli prendere in mano le redini della società insieme al padre e rinnovarla, mettendo fondi, cambiando i personaggi che come Galliani hanno fatto il male del Milan e, investendo su progetti futuri, perché anche in Italia abbiamo visto che lavorando bene si può costruire squadre vincenti nel giro di pochi anni. Non capiamo come dei figli possano completamente disinteressarsi del più grande amore del padre, quello che ha dato lui grandi soddisfazioni e popolarità, spingendolo a 80 anni a cedere la società, invece di aiutarlo e sostenerlo e proporsi loro per primi alla successione della guida della società.

    Ci chiediamo quale possa essere il bene in questo momento, e ce lo chiediamo perché consapevoli del fatto che il Presidente, per quanto abbia molte colpe, ha sempre amato il Milan, mentre chi potrebbe subentrare sarebbe persona non legata al mondo Milan, e potrebbe rappresentare sia l’inizio di una rinascita, che la fine di quel sogno che il nostro presidente ha alimentato per 30 anni non trattando il Milan come una qualsiasi delle sue aziende ma come un affare di cuore.

    Comunque vadano le cose la base è ripartire da zero, eliminando il marcio interno alla società e mettendo entusiasmo in quella che fino a pochi anni fa era riconosciuta nel mondo come la società numero uno, quella vincente, quella da cui prendere spunto per diventare grandi, oltre che essere quella che rispediva al mittente i giocatori viziati e che non sputavano sangue per quella maglia.Chiariamo sin d’ora che se dovesse avvenire il passaggio di consegne, la presenza del signor Galliani in un ruolo, anche solo di gestione sportiva, sarebbe motivo di malcontento e auspichiamo un’attenta analisi delle scelte da parte degli eventuali nuovi acquirenti.

    Questo per partire con il piede giusto e dimostrare quel reale cambiamento di cui il Milan necessita quanto prima."
    Su Galliani posso anche dire che concordo (anche se non ha mai agito autonomamente,di certo).Per il resto si commentano da soli,un vero tifoso tra un salto nel buio e una morte certa non ha bisogno neanche di riflettere su cosa scegliere.Altro che figli e questioni di cuore!
    Il rosso e il nero,due colori comuni,una passione unica!
    #WeAreACMilan

    "Ricordiamoglielo al mondo chi eravamo e che potremmo ritornare!" (Tiziano Ferro ai milanisti)

    #Lanuovaeraèqui #Vivalesocietànormali

    "Digo lo que pienso,tómame como soy. No intentes amarrarme, ni dominarme, yo soy quien elige como equivocarme."
    (Shakira)

  7. #46
    Senior Member L'avatar di Butcher
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    5,890
    Un bel rogo e via.

  8. #47
    Ridicoli venduti lecchini

  9. #48
    Bannato
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    1,197
    Questo comunicato ha finalmente svelato in modo chiaro e limpido chi era il vero male del Milan.

  10. #49
    Rassegnato
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    2,842
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Inquietante comunicato ufficiale appena battuto dalla curva sud. Lo riportiamo in forma integrale:

    "E’ di queste ore la notizia della conferma dell’avvio alla cessione del Milan da parte del Presidente Berlusconi, questa news ha creato in noi una serie di interrogativi e di riflessioni molto importanti.Partiamo dal presupposto che nessuno ha dimenticato quanto di bello abbiamo vissuto in questi anni grazie alla gestione impeccabile di una presidenza, presente e costantemente entusiasta, ma gli ultimi anni ci hanno davvero portati all’esasperazione e hanno portato gran parte del popolo rossonero, non noi sia chiaro, a disinnamorarsi dei colori e del Milan. L’emblema del decadimento è vedere uno stadio sempre più desolatamente vuoto se non nel nostro settore.Siamo certi che la mala gestione societaria da parte di Galliani abbia la colpevole complicità del nostro Presidente che ha lentamente e inesorabilmente lasciato sempre più potere in mano a questa persona che non ha evidentemente fatto il bene del Milan. Ci sembra assurdo però che nessuno delle persone a lui vicine abbiano mai fatto pressione al fine di ripulire quello che era il gioiello più luccicante della famiglia Berlusconi, quello che era il simbolo di una famiglia vincente, in salute e sempre pronta a tagliare nuovi traguardi.Non riusciamo a capire nemmeno se la cessione della società a dei fantomatici cinesi, di cui nemmeno si conoscono le identità, possa ridare lustro al Milan, che nel frattempo somiglia sempre più a quello che erano le altre realtà, con continui cambi di panchina e giocatori di medio livello. Quanto di vero può esserci nelle stratosferiche cifre per il mercato di cui sentiamo parlare? Rischieremmo forse che vadano ad alimentare ulteriormente il circolo vizioso dei procuratori ed amici del signor Galliani come avvenuto negli ultimi anni? Come si può essere tranquilli sulla sana gestione della società, se i presupposti sono legati alla presenza per almeno un triennio di Galliani che dopo avere letteralmente buttato 100 milioni nell’ultimo mercato è riuscito nell’intento di riciclarsi anche questa volta?Ci verrebbe naturale chiedere la cessione in questo momento, ma ci spaventa finire in mano a qualcuno che veda il Milan come un giocattolo che una volta che non piace più venga abbandonato con il rischio reale di vederlo sparire. Siamo anche però stufi della mediocrità degli ultimi anni e di vedere lottare la squadra per posizioni di secondaria importanza.Insomma, siamo a un bivio, vedere il Milan passare di mano e sperare in un futuro radioso in mano a dei proprietari al momento sconosciuti, o sperare nella famiglia Berlusconi?Parliamo di famiglia Berlusconi perché ci sembra quanto meno doveroso puntualizzare che ora toccherebbe a tutti i figli prendere in mano le redini della società insieme al padre e rinnovarla, mettendo fondi, cambiando i personaggi che come Galliani hanno fatto il male del Milan e, investendo su progetti futuri, perché anche in Italia abbiamo visto che lavorando bene si può costruire squadre vincenti nel giro di pochi anni. Non capiamo come dei figli possano completamente disinteressarsi del più grande amore del padre, quello che ha dato lui grandi soddisfazioni e popolarità, spingendolo a 80 anni a cedere la società, invece di aiutarlo e sostenerlo e proporsi loro per primi alla successione della guida della società.

    Ci chiediamo quale possa essere il bene in questo momento, e ce lo chiediamo perché consapevoli del fatto che il Presidente, per quanto abbia molte colpe, ha sempre amato il Milan, mentre chi potrebbe subentrare sarebbe persona non legata al mondo Milan, e potrebbe rappresentare sia l’inizio di una rinascita, che la fine di quel sogno che il nostro presidente ha alimentato per 30 anni non trattando il Milan come una qualsiasi delle sue aziende ma come un affare di cuore.

    Comunque vadano le cose la base è ripartire da zero, eliminando il marcio interno alla società e mettendo entusiasmo in quella che fino a pochi anni fa era riconosciuta nel mondo come la società numero uno, quella vincente, quella da cui prendere spunto per diventare grandi, oltre che essere quella che rispediva al mittente i giocatori viziati e che non sputavano sangue per quella maglia.Chiariamo sin d’ora che se dovesse avvenire il passaggio di consegne, la presenza del signor Galliani in un ruolo, anche solo di gestione sportiva, sarebbe motivo di malcontento e auspichiamo un’attenta analisi delle scelte da parte degli eventuali nuovi acquirenti.

    Questo per partire con il piede giusto e dimostrare quel reale cambiamento di cui il Milan necessita quanto prima."
    Questi sono dei grandissimi porci.
    Criminali di prima categoria. Secondo me, dal momento che abbiamo a disposizione la mail di Galatioto, dovremmo avvisarlo per far mettere al corrente la nuova società di quello che succede in quella curva. Per me è assolutamente fattibile come cosa; in questo modo ripuliamo un po' quell'area e sbattiamo fuori quei manigoldi.
    Che ne pensate?

  11. #50
    Junior Member L'avatar di Freddiedevil
    Data Registrazione
    May 2016
    Messaggi
    427
    Niente più spacci e intrallazzi vari a San Siro...con i cinesi cambierebbe musica e loro lo sanno. Penso che non sia un caso che siano uscite quelle notizie ignobili che li riguardano solo un mese fa...poi magari mi sbaglio...
    A molti fa piacere il mantenimento dello status quo, anche se questo significa avere una squadra mediocre senza prospettive per il futuro. Semplicemente questi, oltre ad essere marci dentro, per me NON SONO MILANISTI

Pagina 5 di 7 PrimaPrima ... 34567 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.