Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 35

  1. #1

    Cosa serve per farci tornare grandi? Bastano i fuoriclasse?

    Parliamoci chiaramente: il Milan attuale non lo risollevi con un colpo di bacchetta magica. Anche con l'arrivo di un nuovo socio, ci vorrà tempo, competenza e... fortuna. A mio modo di vedere, la rosa attuale è la peggiore dell'epoca Berlusconi. Per colmare il gap che ci separa dalla Juventus e dagli altri top team europei, servirebbero non una bensì almeno due campagne acquisti di alto profilo. E per alto profilo intendo nomi roboanti accompagnati da felici intuizioni. Facendo un esempio che si ricolleghi al passato, servono le campagne acquisti delle stagioni 2001/2002 e 2002/2003. I famosi "big 5" che arrivarono in quelle due stagioni furono Inzaghi, Pirlo, Rui Costa, Seedorf, Nesta. E di questi 5 ben 3 erano italiani (cosa irrealizzabile nel presente vista la pochezza del calcio italiano).

    Tuttavia c'è da dire che, anche se oggi comprassimo nel giro di due stagioni Hummels, Verratti, Kondogbia, Gundogan, e Cavani, questi giocatori si innesterebbero sulla cenere. Si, perché mentre all'epoca avevamo Maldini, Costacurta, Albertini, leader storici che trasmettevano il senso di appartenenza e lo "stile Milan", oggi questi campioni troverebbero Poli, Montolivo, Abate. Brava gente, per carità, ma che non sa affatto cosa voglia dire stare al Milan. Loro il Milan vero non l'hanno mai vissuto, quindi non hanno la benché minima idea di cosa sia.

    Per cui, ben vengano i fuoriclasse, ma chi sarà in grado di fargli capire cos'è il Milan? Forse Ancelotti sarebbe importante proprio per questo motivo. In caso contrario, se acquistassimo dei campioni che vengono al Milan senza capire dove si trovano, ci sarebbe il rischio di fare la fine di un PSG o M.City qualsiasi. Squadre altamente competitive ma che non hanno una loro identità storica precisa. E infatti i risultati non rispecchiano gli investimenti fatti.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    62,099
    Considerato come siamo ridotti, ci metterei venti firme per "fare la fine" del Psg o del City!

    Se acquisti i campioni (servono solo ed esclusivamente quelli) l'identità, poi, riesce fuori da sè. E' già nella maglia. Bella impregnata. Bisogna solo farla indossare alla gente giusta.
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  4. #3
    Senior Member L'avatar di Dumbaghi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    20,600
    Ancelotti è quel che ci vuole.

    Coadiuvato da Ibrahimovic sarebbe il massimo visto il modo in cui lo svedese sprona i compagni, ma per ora sono possibilità remote.

  5. #4
    Bannato
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    1,875
    A mio parere una figura importante per lo spogliatoio potrebbe essere il ritorno di Paolo Maldini.

  6. #5
    Member L'avatar di Tifoso Di Tastiera
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Germania
    Messaggi
    4,633
    Servono giocatori con personalita e mentalita vincente per creare un gruppo coeso.

    Al momento il spogliatioi e dominato dal gruppetto dei scarsoni italiani: Abate, Bonera, Abbiati e Montolivo. I risultati si vedono. Giocatori divisi, il gruppo dei fedeli di Seedorf, digustati da cio che e successo(Amelia, De Jong, Rami).

    Serve proprio una rifondazione morale a questo gruppo. Ci vogliono ordine e disciplina come base di lavoro. Siamo un circo, non una squadra di calcio. Ogni settimana esce una nuova notizio dal interno del spogliatoio, una volta non era cosi.
    Ser Gregor. Dunsen. Raff the Sweetling. Ser Ilyn. Ser Meryn. Queen Cersei. Adriano Galliani. Filippo Inzaghi. Valar Morghulis.

  7. #6
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    Chiunque acquisti non può ricostruirti la mentalità da Milan, siano essi campioni o gregari. La mentalità Milanista-berlusconiana (degli anni buoni) è più che finita con il ritiro della recente vecchia guardia (Maldini, Costacurta, Ambrosini, ecc.) che non è stata ricambiata.

    Se proprio vuoi provarci, richiami Maldini (le sue parole di qualche giorno fa furono chiare, non vuole chissà quale ruolo, ma semplicemente essere da esempio), Seedorf, ricostruisci l'ambiente e allora i giocatori capirebbero.
    Nel momento in cui esoneri Seedorf che ti dimostra certi valori, mentre salvi Inzaghi che ne ha dimostrati tutt'altri, che esempio dai alla squadra? Se metti un arrivista come Montolivo capitano, che messaggio si da allo spogliatoio?
    Filippo Inzaghi (proveniente da 5 partite, di cui 4 perse e 1 vinta): "Ho rivisto lo spirito giusto: una l'abbiamo vinta, le altre... le abbiamo giocate bene."

  8. #7
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,083
    In ordine di importanza:

    -società forte e compatta

    -rosa competitiva. Formata prima da leader e da giocatori di personalità che da campioni. Viera un campione, ma non era un leader nè aveva la personalità di uno come Gattuso.

    -allenatore competente

  9. #8
    Senior Member L'avatar di Z A Z A'
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    13,655
    Chiami gente come Boban,Maldini,Costacurta,Seedorf a spiegare ai calciatori cosa vuol dire essere al Milan.
    Poi rivoluzioni tutto: via i preparatori,via i medici,via la mummia Tassotti,via Galliani,via tre quarti della rosa. Prendi uno alla Emery e gli fai costruire il proprio staff tecnico. Poi prepari una valigia bella grossa di soldini e pensi ai giocatori.
    I am the one who KNOCKS!

  10. #9
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    Aggiungo anche che PSG e City sono diventate big solo di recente. E data la rivoluzione che hanno subito, hanno bisogno di tempo per crearsi una nuova tradizione forte.

    Noi abbiamo la fortuna di avere uomini calcisticamente intelligenti ed eccezionali come Maldini, Seedorf, Boban e li teniamo a spasso. Basterebbe veramente poco.

    Il calciomercato c'entra poco, imho, col ricostruire il significato del Milan. E' ovviamente necessario per poter vincere però.
    Filippo Inzaghi (proveniente da 5 partite, di cui 4 perse e 1 vinta): "Ho rivisto lo spirito giusto: una l'abbiamo vinta, le altre... le abbiamo giocate bene."

  11. #10
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    540
    Citazione Originariamente Scritto da franck3211 Visualizza Messaggio
    A mio parere una figura importante per lo spogliatoio potrebbe essere il ritorno di Paolo Maldini.
    stavo per dire la stessa cosa.

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.