Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 8 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 72
  1. #1
    Senior Member L'avatar di juventino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    12,976

    Conte, nuovo avvertimento dalla Curva Nord: “Non siamo la Juve”

    Dopo le prime avvisaglie nel comunicato di saluti a Spalletti, adesso gli avvertimenti espliciti: l’accoglienza della Curva Nord ad Antonio Conte è fredda, segno che i tifosi interisti non hanno affatto dimenticato i trascorsi in bianconero del loro nuovo allenatore.
    Di seguito il comunicato integrale.

    ”NOI NON SIAMO LA JUVE


    Annunciato arrivo del nuovo allenatore, puntualizziamo in maniera ferma e decisa che la Curva Nord non può certo dimenticare il suo passato bianconero e giudiziario.

    Da garantisti quali siamo e saremo sempre, accettiamo il fatto che da certi “sospetti giudiziari” il nuovo mister si sia svincolato espiando le sentenze che l’hanno riguardato, sebbene rimanga indelebile la “colpa” per la lunghissima militanza in una società da cui ci riteniamo lontani anni luce per stile e valori.

    Inutile nascondere che la scelta di una persona col passato di Stellini nello staff tecnico ci preoccupa moltissimo ma, sebbene consci dell’apporto tecnico che le innegabili qualità professionali di Conte possano fornire al percorso futuro dell’Inter, la nostra preoccupazione riguarda soprattutto l’aspetto morale che vorremmo fosse dimostrato in futuro.

    NOI NON SIAMO LA JUVE. PER NOI VINCERE NON È L’UNICA COSA CHE CONTA!!!

    Essere interista significa vincere nel rispetto dell’avversario, accettare la sconfitta, le sentenze e non cercare alibi.

    Il nostro messaggio e augurio è pertanto quello che mister Conte e con lui anche Marotta, si affidino a Lele Oriali e a Zanetti ed assimilino presto lo spirito di fratellanza che sta al centro dell’essere Inter e che non deve aver nulla a che vedere coi risultati sportivi.

    Si può vincere e si può perdere ma la dignità non deve mai venire meno; gli isterismi e le frustrazioni bianconere le seppellisca a torino. Noi siamo l’Inter e camminiamo sempre a testa alta.

    Noi non abbiamo e non vogliamo avere scheletri nell’armadio, non vantiamo titoli che ci son stati tolti per i nostri comportamenti illeciti; noi rispettiamo le sentenze e non facciamo uso della “memoria” per raccogliere consensi con ipocrisia.

    Noi siam quelli che hanno avuto la signorilità di applaudire l’ingresso in campo del Milan dopo la conquista del mondiale, noi siam quelli che non hanno abbandonato i propri giocatori vittime di gravi malattie anche dopo che hanno lasciato la società, noi siamo quelli che ricordano i propri eroi ispirandosi ai loro valori non ai loro successi.

    Essere interista significa rispettarne la storia, la tradizione sportiva, la sua gente e soprattutto la città che rappresenta sempre con Onore.

    Buon lavoro mister Conte con l’augurio di dimostrarci presto di esser all’altezza dell’Inter perché ...

    NOI NON SIAMO LA JUVE.”
    Ero un fiero e schifoso radical shit che vedeva in Obama il nuovo Kennedy e in Renzi il grande statista che avrebbe rilanciato l'Italia, poi sono stato ipnotizzato dalla propaganda russa, i messaggi subliminali e le fake news su Facebook e Twitter
    “Per me libertà e giustizia sociale, che poi sono le mete del socialismo, costituiscono un binomio inscindibile: non vi può essere vera libertà senza giustizia sociale, come non vi può essere vera giustizia sociale senza libertà.” (Sandro Pertini)

  2. #2
    Senior Member L'avatar di juventino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    12,976
    Tanti auguri Andonio, complimenti per la scelta!
    Ero un fiero e schifoso radical shit che vedeva in Obama il nuovo Kennedy e in Renzi il grande statista che avrebbe rilanciato l'Italia, poi sono stato ipnotizzato dalla propaganda russa, i messaggi subliminali e le fake news su Facebook e Twitter
    “Per me libertà e giustizia sociale, che poi sono le mete del socialismo, costituiscono un binomio inscindibile: non vi può essere vera libertà senza giustizia sociale, come non vi può essere vera giustizia sociale senza libertà.” (Sandro Pertini)

  3. #3
    Senior Member L'avatar di iceman.
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    13,399
    Ma sono seri? Come detto, questi prendono il migliore su piazza e si lamentano, qua dentro si festeggia per geppetto.

  4. #4
    Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    11,193
    Citazione Originariamente Scritto da juventino Visualizza Messaggio
    Dopo le prime avvisaglie nel comunicato di saluti a Spalletti, adesso gli avvertimenti espliciti: l’accoglienza della Curva Nord ad Antonio Conte è fredda, segno che i tifosi interisti non hanno affatto dimenticato i trascorsi in bianconero del loro nuovo allenatore.
    Di seguito il comunicato integrale.

    ”NOI NON SIAMO LA JUVE


    Annunciato arrivo del nuovo allenatore, puntualizziamo in maniera ferma e decisa che la Curva Nord non può certo dimenticare il suo passato bianconero e giudiziario.

    Da garantisti quali siamo e saremo sempre, accettiamo il fatto che da certi “sospetti giudiziari” il nuovo mister si sia svincolato espiando le sentenze che l’hanno riguardato, sebbene rimanga indelebile la “colpa” per la lunghissima militanza in una società da cui ci riteniamo lontani anni luce per stile e valori.

    Inutile nascondere che la scelta di una persona col passato di Stellini nello staff tecnico ci preoccupa moltissimo ma, sebbene consci dell’apporto tecnico che le innegabili qualità professionali di Conte possano fornire al percorso futuro dell’Inter, la nostra preoccupazione riguarda soprattutto l’aspetto morale che vorremmo fosse dimostrato in futuro.

    NOI NON SIAMO LA JUVE. PER NOI VINCERE NON È L’UNICA COSA CHE CONTA!!!

    Essere interista significa vincere nel rispetto dell’avversario, accettare la sconfitta, le sentenze e non cercare alibi.

    Il nostro messaggio e augurio è pertanto quello che mister Conte e con lui anche Marotta, si affidino a Lele Oriali e a Zanetti ed assimilino presto lo spirito di fratellanza che sta al centro dell’essere Inter e che non deve aver nulla a che vedere coi risultati sportivi.

    Si può vincere e si può perdere ma la dignità non deve mai venire meno; gli isterismi e le frustrazioni bianconere le seppellisca a torino. Noi siamo l’Inter e camminiamo sempre a testa alta.

    Noi non abbiamo e non vogliamo avere scheletri nell’armadio, non vantiamo titoli che ci son stati tolti per i nostri comportamenti illeciti; noi rispettiamo le sentenze e non facciamo uso della “memoria” per raccogliere consensi con ipocrisia.

    Noi siam quelli che hanno avuto la signorilità di applaudire l’ingresso in campo del Milan dopo la conquista del mondiale, noi siam quelli che non hanno abbandonato i propri giocatori vittime di gravi malattie anche dopo che hanno lasciato la società, noi siamo quelli che ricordano i propri eroi ispirandosi ai loro valori non ai loro successi.

    Essere interista significa rispettarne la storia, la tradizione sportiva, la sua gente e soprattutto la città che rappresenta sempre con Onore.

    Buon lavoro mister Conte con l’augurio di dimostrarci presto di esser all’altezza dell’Inter perché ...

    NOI NON SIAMO LA JUVE.”
    Se non fa 10punti nelle prime 4 giornate se lo mangiano.

  5. #5
    Senior Member L'avatar di Jackdvmilan
    Data Registrazione
    May 2016
    Messaggi
    6,732
    Mamma mia sono partiti bene...
    "La storia divenne leggenda, la leggenda divenne mito. E per 2500 anni del Milan si perse ogni conoscenza finché, quando si presentò l'occasione esso irretì un nuovo portatore.
    Il Milan pervenne alla creatura Li che lo portò con sé nei profondi cunicoli dei tombini di Hong Kong e lì il Milan lo consumò"

  6. #6
    Citazione Originariamente Scritto da juventino Visualizza Messaggio
    Dopo le prime avvisaglie nel comunicato di saluti a Spalletti, adesso gli avvertimenti espliciti: l’accoglienza della Curva Nord ad Antonio Conte è fredda, segno che i tifosi interisti non hanno affatto dimenticato i trascorsi in bianconero del loro nuovo allenatore.
    Di seguito il comunicato integrale.

    ”NOI NON SIAMO LA JUVE


    Annunciato arrivo del nuovo allenatore, puntualizziamo in maniera ferma e decisa che la Curva Nord non può certo dimenticare il suo passato bianconero e giudiziario.

    Da garantisti quali siamo e saremo sempre, accettiamo il fatto che da certi “sospetti giudiziari” il nuovo mister si sia svincolato espiando le sentenze che l’hanno riguardato, sebbene rimanga indelebile la “colpa” per la lunghissima militanza in una società da cui ci riteniamo lontani anni luce per stile e valori.

    Inutile nascondere che la scelta di una persona col passato di Stellini nello staff tecnico ci preoccupa moltissimo ma, sebbene consci dell’apporto tecnico che le innegabili qualità professionali di Conte possano fornire al percorso futuro dell’Inter, la nostra preoccupazione riguarda soprattutto l’aspetto morale che vorremmo fosse dimostrato in futuro.

    NOI NON SIAMO LA JUVE. PER NOI VINCERE NON È L’UNICA COSA CHE CONTA!!!

    Essere interista significa vincere nel rispetto dell’avversario, accettare la sconfitta, le sentenze e non cercare alibi.

    Il nostro messaggio e augurio è pertanto quello che mister Conte e con lui anche Marotta, si affidino a Lele Oriali e a Zanetti ed assimilino presto lo spirito di fratellanza che sta al centro dell’essere Inter e che non deve aver nulla a che vedere coi risultati sportivi.

    Si può vincere e si può perdere ma la dignità non deve mai venire meno; gli isterismi e le frustrazioni bianconere le seppellisca a torino. Noi siamo l’Inter e camminiamo sempre a testa alta.

    Noi non abbiamo e non vogliamo avere scheletri nell’armadio, non vantiamo titoli che ci son stati tolti per i nostri comportamenti illeciti; noi rispettiamo le sentenze e non facciamo uso della “memoria” per raccogliere consensi con ipocrisia.

    Noi siam quelli che hanno avuto la signorilità di applaudire l’ingresso in campo del Milan dopo la conquista del mondiale, noi siam quelli che non hanno abbandonato i propri giocatori vittime di gravi malattie anche dopo che hanno lasciato la società, noi siamo quelli che ricordano i propri eroi ispirandosi ai loro valori non ai loro successi.

    Essere interista significa rispettarne la storia, la tradizione sportiva, la sua gente e soprattutto la città che rappresenta sempre con Onore.

    Buon lavoro mister Conte con l’augurio di dimostrarci presto di esser all’altezza dell’Inter perché ...

    NOI NON SIAMO LA JUVE.”
    STUPENDO. 90 minuti di applausi. Complimenti ai cugini.

  7. #7
    Senior Member L'avatar di Oronzo Canà
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    6,671
    Citazione Originariamente Scritto da juventino Visualizza Messaggio
    Dopo le prime avvisaglie nel comunicato di saluti a Spalletti, adesso gli avvertimenti espliciti: l’accoglienza della Curva Nord ad Antonio Conte è fredda, segno che i tifosi interisti non hanno affatto dimenticato i trascorsi in bianconero del loro nuovo allenatore.
    Di seguito il comunicato integrale.

    ”NOI NON SIAMO LA JUVE


    Annunciato arrivo del nuovo allenatore, puntualizziamo in maniera ferma e decisa che la Curva Nord non può certo dimenticare il suo passato bianconero e giudiziario.

    Da garantisti quali siamo e saremo sempre, accettiamo il fatto che da certi “sospetti giudiziari” il nuovo mister si sia svincolato espiando le sentenze che l’hanno riguardato, sebbene rimanga indelebile la “colpa” per la lunghissima militanza in una società da cui ci riteniamo lontani anni luce per stile e valori.

    Inutile nascondere che la scelta di una persona col passato di Stellini nello staff tecnico ci preoccupa moltissimo ma, sebbene consci dell’apporto tecnico che le innegabili qualità professionali di Conte possano fornire al percorso futuro dell’Inter, la nostra preoccupazione riguarda soprattutto l’aspetto morale che vorremmo fosse dimostrato in futuro.

    NOI NON SIAMO LA JUVE. PER NOI VINCERE NON È L’UNICA COSA CHE CONTA!!!

    Essere interista significa vincere nel rispetto dell’avversario, accettare la sconfitta, le sentenze e non cercare alibi.

    Il nostro messaggio e augurio è pertanto quello che mister Conte e con lui anche Marotta, si affidino a Lele Oriali e a Zanetti ed assimilino presto lo spirito di fratellanza che sta al centro dell’essere Inter e che non deve aver nulla a che vedere coi risultati sportivi.

    Si può vincere e si può perdere ma la dignità non deve mai venire meno; gli isterismi e le frustrazioni bianconere le seppellisca a torino. Noi siamo l’Inter e camminiamo sempre a testa alta.

    Noi non abbiamo e non vogliamo avere scheletri nell’armadio, non vantiamo titoli che ci son stati tolti per i nostri comportamenti illeciti; noi rispettiamo le sentenze e non facciamo uso della “memoria” per raccogliere consensi con ipocrisia.

    Noi siam quelli che hanno avuto la signorilità di applaudire l’ingresso in campo del Milan dopo la conquista del mondiale, noi siam quelli che non hanno abbandonato i propri giocatori vittime di gravi malattie anche dopo che hanno lasciato la società, noi siamo quelli che ricordano i propri eroi ispirandosi ai loro valori non ai loro successi.

    Essere interista significa rispettarne la storia, la tradizione sportiva, la sua gente e soprattutto la città che rappresenta sempre con Onore.

    Buon lavoro mister Conte con l’augurio di dimostrarci presto di esser all’altezza dell’Inter perché ...

    NOI NON SIAMO LA JUVE.”
    cosa avrebbe combinato stellini in passato?
    Il fu frenguzzo

  8. #8
    hanno ragione,bisogna puntualizzare sempre con chi hai a che fare.
    siamo in una lega in cui Gravina dice che non gli interessa contare gli scudetti della juve solo per non inimicarsi i voti ed il potere.
    il fine non giustifica i mezzi,ma penso che Conte righerà dritto perchè è una grossa opportunità pure per lui

  9. #9
    Bannato
    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    4,489
    Citazione Originariamente Scritto da juventino Visualizza Messaggio
    Dopo le prime avvisaglie nel comunicato di saluti a Spalletti, adesso gli avvertimenti espliciti: l’accoglienza della Curva Nord ad Antonio Conte è fredda, segno che i tifosi interisti non hanno affatto dimenticato i trascorsi in bianconero del loro nuovo allenatore.
    Di seguito il comunicato integrale.

    ”NOI NON SIAMO LA JUVE


    Annunciato arrivo del nuovo allenatore, puntualizziamo in maniera ferma e decisa che la Curva Nord non può certo dimenticare il suo passato bianconero e giudiziario.

    Da garantisti quali siamo e saremo sempre, accettiamo il fatto che da certi “sospetti giudiziari” il nuovo mister si sia svincolato espiando le sentenze che l’hanno riguardato, sebbene rimanga indelebile la “colpa” per la lunghissima militanza in una società da cui ci riteniamo lontani anni luce per stile e valori.

    Inutile nascondere che la scelta di una persona col passato di Stellini nello staff tecnico ci preoccupa moltissimo ma, sebbene consci dell’apporto tecnico che le innegabili qualità professionali di Conte possano fornire al percorso futuro dell’Inter, la nostra preoccupazione riguarda soprattutto l’aspetto morale che vorremmo fosse dimostrato in futuro.

    NOI NON SIAMO LA JUVE. PER NOI VINCERE NON È L’UNICA COSA CHE CONTA!!!

    Essere interista significa vincere nel rispetto dell’avversario, accettare la sconfitta, le sentenze e non cercare alibi.

    Il nostro messaggio e augurio è pertanto quello che mister Conte e con lui anche Marotta, si affidino a Lele Oriali e a Zanetti ed assimilino presto lo spirito di fratellanza che sta al centro dell’essere Inter e che non deve aver nulla a che vedere coi risultati sportivi.

    Si può vincere e si può perdere ma la dignità non deve mai venire meno; gli isterismi e le frustrazioni bianconere le seppellisca a torino. Noi siamo l’Inter e camminiamo sempre a testa alta.

    Noi non abbiamo e non vogliamo avere scheletri nell’armadio, non vantiamo titoli che ci son stati tolti per i nostri comportamenti illeciti; noi rispettiamo le sentenze e non facciamo uso della “memoria” per raccogliere consensi con ipocrisia.

    Noi siam quelli che hanno avuto la signorilità di applaudire l’ingresso in campo del Milan dopo la conquista del mondiale, noi siam quelli che non hanno abbandonato i propri giocatori vittime di gravi malattie anche dopo che hanno lasciato la società, noi siamo quelli che ricordano i propri eroi ispirandosi ai loro valori non ai loro successi.

    Essere interista significa rispettarne la storia, la tradizione sportiva, la sua gente e soprattutto la città che rappresenta sempre con Onore.

    Buon lavoro mister Conte con l’augurio di dimostrarci presto di esser all’altezza dell’Inter perché ...

    NOI NON SIAMO LA JUVE.”
    Per la prima volta l’anno prossimo tiferò per voi per lo scudetto. Non lasciate vincere nulla a questi scarti fino a quando non torneremo anche noi. Ovviamente in Europa l’Inda non andrà lontano e contro di voi in CL guferò come sempre affinché rimaniate il Benfica deluxe che siete, ma finché non saremo tornati non voglio vederli vincere.

    Già sopportare il vostro dominio è roba da trapianto di fegato, vedervi spartire gli scudetti con gli stercazzurri sarebbe ancora peggio.

    A 17 scudetti + uno di cartone sono e a 17 scudetti + uno di cartone devono rimanere.

  10. #10
    Senior Member L'avatar di Willy Wonka
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    7,628
    I social sono bombardati da messaggi di interisti arrabbiati per l'arrivo di conte, fatevi un giro... Anche alla radio, io sto seguendo radio sportiva, stanno passando tanti audio di interisti scontenti per questa scelta.

Pagina 1 di 8 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.



P. Iva 03003620600