Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 9 di 11 PrimaPrima ... 7891011 UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 109

  1. #81
    Junior Member L'avatar di gianluca1193
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    912
    Alla domanda su interventi in mezzo al campo Pippo peró ha risposto:" Se siamo arrivati ottavi. È chiaro che qualcosa c'è da fare..." Rispostina non da poco...

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #82
    Senior Member L'avatar di Angstgegner
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    9,922
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Conferenza stampa di presentazione di Filippo Inzaghi, nuovo allenatore del Milan. Insieme allo stesso Inzaghi, sono presenti anche i due Amministratori Delegati: Adriano Galliani e Barbara Berlusconi. Ecco, di seguito, tutte le dichiarazioni dei protagonisti.


    Galliani":Siamo arrivati al ventinovesimo raduno, da quando Silvio Berlusconi è Presidente di questo club. IN 28 anni abbiamo conquistato 28 trofei. Ora bisogna guardare avanti e arricchire il nostro palmares e tenere il passo con gli anni precedenti. Per questo motivo abbiamo scelto Pippo Inzaghi. Con la sua mania che ha del calcio è diventato il giocatore che ha segnato di più nelle coppe europee ed ha stabilito diversi altri record. Alla guida della Primavera ha vinto il trofeo di Viareggio con un gruppo che lo ha seguito ed amato profondamente. A Milanello ho respirato un'aria positiva. Siamo sicuri che il Milan tornerà a competere per i massimi livelli. Ce la faremo sicuramente. In bocca al lupo Pippo. Oggi è la tua giornata".

    Barbara Berlusconi:"Oggi ci tenevo a mette in evidente alcune qualità del nostro mister. Pippo è un gran fidelizzatore di passione e di persone. Credo che possa essere uno straordinario veicolo di promozione. Un valore aggiunto per l'area di cui io mi occupo. Siamo allineati su tutto per la promozione del brand. Ci tenevo a sottolineare anche quanto Pippo abbia fatto bene nel nostro settore giovanile. Lui è capace di entrare in profonda relazione con tutti i giocatori. Ci auguriamo che la prossima stagione possa concludersi nel migliore dei modi".


    Inzaghi:"Ringrazio Galliani e la Dottoressa Berlusconi e il Presidente che mi hanno dato una possibilità fantastica. Quando ho smesso di giocare ho sempre sognato di allenare il Milan. Forse si è dimenticato quello che è il Milan. E' il club più titolato al mondo. Darò tutto me stesso e mi auguro che i risultati siano all'altezza. I miei obiettivi? Penso che la cosa più importante sia ricreare il Dna del Milan: rispetto, creare un gruppo e la voglia di venire a Milanello ad allenarsi. Per ricreare lo spirito giusto e tornare a vincere bisogna creare un gruppo importante. In questo momento è la cosa principale. Servono regole, principi e rispetto per i tifosi. Quando sono arrivato oggi mi sono venuti i brividi. Dobbiamo cercare di riportare il Milan ai livelli che merita. Io cercherò di essere me stesso. Mi auguro che la mia grande voglia di vincere e la mia ambizione di far tornare il Milan dove merita venga recepita dai giocatori. Ma io sono sicuro. Quando ho accettato il Milan ho guardato anche i valori umani dei giocatori. Quelli tecnici poi si possono migliorare. Io credo molto in questa squadra. Gli ex compagni potranno essere solo un vantaggio. Il tu o il lei non mi interessa. Voglio solo rispetto. Io voglio solo riportare i tifosi a San Siro. Ai tifosi dico solo che questa sarà una squadra che lotterà. Perchè chi non lotta non potrà giocare nel mio Milan. Come mi pongo con Balotelli? Io sono molto sereno. Ho sentito Mario dopo che l'Italia è uscita. Gli ho detto che le critiche devono fortificarlo. Anche io ho subito tante critiche, ma anche quelle sono un percorso. Per me è un patrimonio del Milan e del calcio italiano. Devo valorizzarlo. Cercherò di farlo rendere al massimo perchè può farci fare la differenza. Quando sono diventato allenatore mi ha chiamato il mio amico Conte e mi ha detto 'l'unica cosa che cambia, ora, è che non dormirai più la notte'. Io mi metto sempre in gioco e cerco di migliorare. Un allenatore deve imparare ogni giorno. Io sono pronto e cercherò di essere leale. Il mercato? Sappiamo che c'è qualcosa da fare. Conosce l'ambizione della proprietà che vuole tornare a vincere. Voglio un Milan propositivo e voglio che la gente abbia anche un pò di pazienza perchè qui nessuno ha la bacchetta magica. Spero di proporre un buon calcio, offensivo. Siamo il Milan e dobbiamo cercare di comandare la gara. Ho fatto un esempio ai ragazzi: lo scorso anno l'Atletico non pensava di poter battere il Barcellona e il Real. Ma ce l'ha fatta. E' una questione di voglia e motivazione. In questo primo mese lavorerò sul concetto di gruppo, di rispetto delle regole, di nutrirsi bene, di avere il peso giusto. Visto che siamo ben retribuiti, questa è una regola ferrea. Poi si parlerà di moduli, di schieramenti, di 4-3-3 e di 4-2-2 che mi piacciono. Ho trovato un'atmosfera bellissima. Non avevo bisogno di conoscere il tifoso del Milan, ma la passione che ha è incredibile. Mi auguro che loro siano arrabbiatissimi per essere arrivati ottavi e per non sentire la musichetta della Champions. E dobbiamo esserlo anche noi. Quando perdevo mi autopunivo, stavo a casa a lavorare perchè mi dispiaceva vedere il tifoso del Milan dispiaciuto. Prendo spunto dagli allenatori che ho avuto in passato. Ma io sono Pippo Inzaghi, con i miei pregi e i miei difetti. Perdonerò un errore tecnico ma non perdonerò comportamenti non professionali. Io sono pronto a tutto, come lo ero da giocatore. Ho pensato come abbia fatto una squadra del genere ad arrivare ottava. Non mi permetto di giudicare gli allenatori precedenti, ma forse c'è stato qualche problema. Quando ero giocatore eravamo affamati di vittorie non ci godevamo nemmeno i trofei. Facevamo vita sana e ci curavamo. Quando non mi facevano giocare mi allenavo di più. Non mandavo a quel paese l'allenatore. Ecco, ai miei giocatori voglio tramettere questo. Io e Galliani ci sentiamo 2-3 volte al giorno. Siamo convinti di avere le stesse idee. L'entusiasmo di Berlusconi mi ha colpito molto e lo ha trasmesso a tutti. Spero che venga più spesso perchè lui potrebbe essere il più grande acquisti. Poi sappiamo che qualche giocatore dovrà andar via e la società sa le mie esigenze. Se arriveranno nuovi acquisti bene, altrimenti credo che questa squadra possa fare ugualmente buone cose. Ho detto alla squadra che con me partono tutti da zero. Chi mi dimostrerà di meritarlo, giocherò. Sono sicuro che Balotelli sarà un esempio per gli altri. Il Milan crea l'uomo e poi il calciatore. Con i giovani serve pazienza. Il rinnovamento del calcio italiano deve esserci. Guardo l'esempio della Germania. Qui al Milan abbiamo tanti giovani in rosa. Credo molto in loro, ma non li manderò allo sbaraglio. Honda? Credo che probabilmente potrà giocare nei 3 davanti. A destra. Oppure la mezzala sinistra nei 3 di centrocampo. Cercherò di far rendere i giocatori al 100% delle loro possibilità e metterli nel ruolo giusto. Anche in base a quello deciderò il mio schema. Un allenatore non deve adattare i giocatori al proprio modulo. Dove può arrivare questa squadra? Se lo sapessi sarei un mago. Io credo che l'obiettivo principale sia tornare nelle Coppe. Con Menez e Alex la società mi ha accontentato. E il Milan per prenderli ha battuto la concorrenza di diversi club. Ritroveremo El Shaarawy e De Sciglio. L'infortunio di Montolivo è pesante per noi e ci mancherà".


    Galliani:"Credo che Pippo sia la persona e il tecnico giusto per riportare in alto il Milan. Se penso che quest'anno il Milan non giocherà la Champions mi viene il magone. Io credo che Pippo ci riporterà in Champions e farà bene. Ho visto una coesione una comunione di intenti che non vedevo da tempo. Se in Italia si potesse fare l'allenatore/giocatore, Pippo avrebbe fatto entrambi. Noi gli abbiamo disegnato la strada in questi anni. Ora sta a lui percorrerla. Il Sassuolo lo voleva, noi gli abbiamo detto di no e Pippo è stato garbato come sempre. La storia tra il Milan e Inzaghi è molto antecedente al 2001. Ci faceva sempre gol ma è stato subito accettato dai tifosi. Io sono innamorato di Pippo Inzaghi. Credo che sia l'uomo giusto al posto giusto. Le critiche di Prandelli a Balotelli? Polemizzare non serve a niente. Diciamo che il nostro ex CT non è stato proprio elegante. Gli acquisti? Ci sono già stati: Alex e Menez. Giocheremo una sola competizione nel girone di andata. Non giocheremo nemmeno la Coppa Italia fino a Gennaio. E questo credo che sia un vantaggio tecnico. Un Milan che gioca una volta alla settimana è in grado di fare molto bene in campionato. Possiamo fare una preparazione migliore. L'organico dovrà essere numericamente inferiore rispetto a quello del passato. Qualcuno partirà e qualcun altro arriverà. Dobbiamo scendere a 24 25 giocatori. Lasciateci lavorare. Le trattative in uscita sono difficili perchè i giocatori vogliono andare via. E' difficile convincere i ragazzi a lasciare Milano. Ed anche le mogli. Le idee di Pippo sono condivise da tutti. Da qui al 1 Settembre qualche cosa succederà. In uscita e in entrata. Come si fa a tornare competitivi quando ci sono società che spendono tanti soldi? E' molto difficile perchè sono cambiate le gerarchie. Ora c'è la terza rivoluzione, sono entrati proprietari ricchissimi che hanno mezzo fuori portata per gli altri. Per restare competitivi bisogna essere bravi. La situazione dell'Italia è cambiata e non è quella di 30 anni fa. Bisogna lavorare di fantasia, fare meno errori. Ma credo che la tradizione possa consentire di stare in alto. Un pò di risorse arriveranno ma le proprietà italiane sono diverse da quelle estere. Io comunque sono fiducioso. Il Milan fino al 2008 è stato primo nel ranking europeo. E' chiaro che ora la situazione è diversa. Ma questo club guidato da Silvio Berlusconi è stato capace di essere primo nel ranking. Se faremo una buona campagna acquisti, se alzeremo il fatturato, se faremo bene, se l'allenatore farà bene, se se se...allora potremo essere fiduciosi. Guardate i movimenti degli esterni e dei centrocampisti della Germania. Vi svelo un segreto: a Inzaghi piacciono molto. Il Milan ripartirà da lì.".


    Barbara:"Mi aspetto di vedere qualcosa di speciale da El Shaarawy perchè lo scorso anno ha avuto delle difficoltà. E' un giocatore amato dal pubblico ed un ottimo talento. Mi aspetto di vederlo in campo con grinta. Siamo molto soddisfatti di Casa Milan sia per i ricavi che per le visite. Penso che si possa fare ancora molto meglio. Spero che presto si possano festeggiare i successi del Milan in questa splendida piazza. Il nuovo progetto sta andando avanti bene. L'obiettivo della prossima stagione è qualificarsi per tornare in Champions. Stiamo lavorando nella stessa direzione con grinta e passione. Stiamo pensando come sapete anche alla costruzione del nuovo stadio. Ma ci sono tanti discorsi, soprattutto burocratici, da affrontare e da portare avanti".
    Barbarella e Galliani li conosciamo, Pippo mi è sembrato motivato e finora mi è piaciuto.
    Vedremo come saprà motivare e ricompattare l'ambiente.
    Lo aspetta un compito estremamente complicato.

  4. #83
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    scusate ma il 422 a cui accenna Pippo che schema è?
    forse pensando di aver in campo Balo e Honda ne conta due in meno?

  5. #84
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    Galliani tira in ballo la Germania... Ma taci
    Filippo Inzaghi (proveniente da 5 partite, di cui 4 perse e 1 vinta): "Ho rivisto lo spirito giusto: una l'abbiamo vinta, le altre... le abbiamo giocate bene."

  6. #85
    Moderatore L'avatar di mefisto94
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    23,266
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    scusate ma il 422 a cui accenna Pippo che schema è?
    forse pensando di aver in campo Balo e Honda ne conta due in meno?
    No aspetta due acquisti.

  7. #86
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,088
    Citazione Originariamente Scritto da Ciachi Visualizza Messaggio
    Si certo certo.... Così gioca con Petagna!!!! Ma per favore!!!! Hanno cacciato seedorf solo perché ha sbattuto i piedi per terra e nn accettava questi cadaveri!!! Pippo prende una squadra di morti e inoltre per quattro soldi!!
    Lasciamo stare Seedorf (è OT e se ne potrebbe parlare a lungo. Tanto chi ha le sue idee non le cambia).

    Da questa conferenza stampa non si è visto minimamente un allenatore aziendalista.
    Bisogna saper scremare le risposte di circostanza (che ci sono sempre in qualsiasi conferenza di qualsiasi allenatore), da quelle genuine.

    In sintesi, le sue dichiarazioni più importanti:

    -chi gioca con me si deve conquistare il posto.

    -posso perdonare chi sbaglia un passaggio o un goal. Non perdono chi sbaglia comportamento.

    -voglio una squadra che attacca e crei gioco.

    -lo stile di vita è importantissimo per rendere al meglio.

    -non mi pongo il problema di gestire Balotelli. Chi sarà d'esempio giocherà, si ripartirà da zero.

    -qualche giocatore dovrà andare via.

    -Sono stato dal presidente, siamo arrivati ottavi e sappiamo che qualcosa da fare c’è. So l’ambizione della società, vuole tornare a vincere e farà quello che c'è da fare.


    Queste sono tutto fuorchè dichiarazioni aziendaliste.
    Ha fatto capire che ci saranno interventi sul mercato importanti, che gli esuberi saranno ceduti (altrimenti non vedranno neanche la panchina) e che chi riga dritto gioca, altrimenti non esiterà a buttarlo fuori.

  8. #87
    Senior Member L'avatar di Roten1896
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Brisbane
    Messaggi
    18,229
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    scusate ma il 422 a cui accenna Pippo che schema è?
    forse pensando di aver in campo Balo e Honda ne conta due in meno?
    ha detto 4-3-3 o 4-4-2
    Il Mio Milan!
    #GD99 #AD90 #MS30 #LB19 #AR13 #MM22 #GG15 #CZ17 #RR68 #LA31 #AC12 #IA20 #DC2 #LB21 #FK79 #ML73 #RM18 #GB5 #HC10 #FB11 #JFS8 #AS9 #PC63 #NK7

  9. #88
    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    Lasciamo stare Seedorf (è OT e se ne potrebbe parlare a lungo. Tanto chi ha le sue idee non le cambia).

    Da questa conferenza stampa non si è visto minimamente un allenatore aziendalista.
    Bisogna saper scremare le risposte di circostanza (che ci sono sempre in qualsiasi conferenza di qualsiasi allenatore), da quelle genuine.

    In sintesi, le sue dichiarazioni più importanti:

    -chi gioca con me si deve conquistare il posto.

    -posso perdonare chi sbaglia un passaggio o un goal. Non perdono chi sbaglia comportamento.

    -voglio una squadra che attacca e crei gioco.

    -lo stile di vita è importantissimo per rendere al meglio.

    -non mi pongo il problema di gestire Balotelli. Chi sarà d'esempio giocherà, si ripartirà da zero.

    -qualche giocatore dovrà andare via.

    -Sono stato dal presidente, siamo arrivati ottavi e sappiamo che qualcosa da fare c’è. So l’ambizione della società, vuole tornare a vincere e farà quello che c'è da fare.


    Queste sono tutto fuorchè dichiarazioni aziendaliste.
    Ha fatto capire che ci saranno interventi sul mercato importanti, che gli esuberi saranno ceduti (altrimenti non vedranno neanche la panchina) e che chi riga dritto gioca, altrimenti non esiterà a buttarlo fuori.
    Fa piacere leggere queste cose
    Peccato però che tolto lui rimangono Pazzini e Petagna. Se puniscono il rapper mancato la tirano loro la carretta?

  10. #89
    Ma qualcuno che si alzi in sala e dica: "Dottor Galliani, sarebbe così gentile da spiegarmi perché non ci sono soldi al punto tale da non riuscire ad alzare l'offerta per Rami da 3,7 m a 4,2, quando poi si danno stipendi oltremisura a gente come Matri, Traoré, Mexes, e si fa a Seedorf un biennale da 3 milioni l'anno, per poi esonerarlo dopo 6 mesi?

  11. #90
    Membro e rettile
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    6,171
    Citazione Originariamente Scritto da Underhill84 Visualizza Messaggio
    Inzaghi mi piace per l'entusiasmo...
    ma mi cascano le balle per quant'è aziendalista... Parla come Galliani
    Infatti l'unica, piccola speranza che ho è che Inzaghi riesca a trasmettere la sua energia e la sua voglia di vincere alla squadra.

    Sul fatto di essere aziendalista: se non lo fosse durerebbe quanto Seedorf.

Pagina 9 di 11 PrimaPrima ... 7891011 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.